ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

EDUCAZIONE STRADALE PER LA SICUREZZA DELLA NOSTRA FAMIGLIA 2
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34435

MessaggioInviato: Dom Mag 01, 2011 17:21    Oggetto: 1994 - 1° Maggio - 2011 - AYRTON SENNA Rispondi citando


ha scritto:

                  . Foto La Presse .


                  1.5.1994 GP di San Marino
                  la Formula 1 perde Senna


La Formula Uno senza di lui non è stata più la stessa. Ayrton Senna è stata la differenza. Prima c'era, poi non ci sarà più. Che non sarebbe stato un GP normale, quello di San Marino del Primo maggio 1994, lo si era capito fin dalle prove dei giorni prima sul circuito di Imola. Durante la seconda sessione di qualifiche, il 30 aprile, muore il pilota austriaco Roland Ratzenberger: la sua Simtek-Ford, a causa della rottura del flap dell'alettone anteriore esce violentemente di pista alla curva Villeneuve, colpisce il muretto esterno e striscia semidistrutta fino alla tosa. Il pilota perde la vita a causa della terribile decelerazione subita. 1 maggio 1994. GP di San Marino, alle ore 14,17 nel corso del settimo giro di gara la vettura in testa alla corsa, la Williams-Renault di Ayrton Senna, esce di pista al Tamburello a oltre 310 chilometri orari. Lo schianto della sua Williams contro il muretto è terribile. Il campione brasiliano viene subito soccorso e portato a Bologna in ospedale in elicottero. Nonostante lo sforzo dei medici per salvarlo, Senna muore alle 18.30 per le gravi contusioni riportate alla nuca. Come ci racconta la storia, alle 18.40, il pilota brasiliano viene dichiarato morto. Anno strano, quel 1994. Aveva segnato il passaggio di Ayrton alla Williams: Senna ha una monoposto superiore alla concorrenza, ma il pilota alle prime prove smentisce e sorprende tutti avvertendo di incontrare difficoltà nella gestione della nuova vettura, la scuderia rivale è la Benetton, rappresentata dal giovane talento tedesco Michael Schumacher, che alla fine della stagione sarà campione. Alle prime tre gare Senna conquista la pole position, quasi a ribadire una superiorità indiscussa in qualifica, ma alla prima gara in Brasile finisce in testacoda, nella seconda ad Adelaide si ritira per un incidente alla partenza. La terza gara è ad Imola, nel GP di San Marino. 1 maggio. Ultimo giorno di un grande campione. Che a 34 anni muore tragicamente. E diventa Mito, per quella faccia da bravo ragazzo che si è portato con sè e per quella capacità di sentire sua la macchina in pista.

Francesca Fanelli - 1 maggio 2011





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
CLAUDIA65



Registrato: 28/03/07 23:44
Messaggi: 3271
Residenza: BIELLA

MessaggioInviato: Lun Mag 02, 2011 08:30    Oggetto: Re: 1994 - 1° Maggio - 2011 - AYRTON SENNA Rispondi citando


genziana ha scritto:
ha scritto:

                  . Foto La Presse .


                  1.5.1994 GP di San Marino
                  la Formula 1 perde Senna


La Formula Uno senza di lui non è stata più la stessa. Ayrton Senna è stata la differenza. Prima c'era, poi non ci sarà più. Che non sarebbe stato un GP normale, quello di San Marino del Primo maggio 1994, lo si era capito fin dalle prove dei giorni prima sul circuito di Imola. Durante la seconda sessione di qualifiche, il 30 aprile, muore il pilota austriaco Roland Ratzenberger: la sua Simtek-Ford, a causa della rottura del flap dell'alettone anteriore esce violentemente di pista alla curva Villeneuve, colpisce il muretto esterno e striscia semidistrutta fino alla tosa. Il pilota perde la vita a causa della terribile decelerazione subita. 1 maggio 1994. GP di San Marino, alle ore 14,17 nel corso del settimo giro di gara la vettura in testa alla corsa, la Williams-Renault di Ayrton Senna, esce di pista al Tamburello a oltre 310 chilometri orari. Lo schianto della sua Williams contro il muretto è terribile. Il campione brasiliano viene subito soccorso e portato a Bologna in ospedale in elicottero. Nonostante lo sforzo dei medici per salvarlo, Senna muore alle 18.30 per le gravi contusioni riportate alla nuca. Come ci racconta la storia, alle 18.40, il pilota brasiliano viene dichiarato morto. Anno strano, quel 1994. Aveva segnato il passaggio di Ayrton alla Williams: Senna ha una monoposto superiore alla concorrenza, ma il pilota alle prime prove smentisce e sorprende tutti avvertendo di incontrare difficoltà nella gestione della nuova vettura, la scuderia rivale è la Benetton, rappresentata dal giovane talento tedesco Michael Schumacher, che alla fine della stagione sarà campione. Alle prime tre gare Senna conquista la pole position, quasi a ribadire una superiorità indiscussa in qualifica, ma alla prima gara in Brasile finisce in testacoda, nella seconda ad Adelaide si ritira per un incidente alla partenza. La terza gara è ad Imola, nel GP di San Marino. 1 maggio. Ultimo giorno di un grande campione. Che a 34 anni muore tragicamente. E diventa Mito, per quella faccia da bravo ragazzo che si è portato con sè e per quella capacità di sentire sua la macchina in pista.

Francesca Fanelli - 1 maggio 2011








GRAZIE GRAZIE DAVVERO PER AVERLO RIPORTATO E SOPRATTUTTO RICORDATO. CIAO AYRTON
Top
Profilo Invia messaggio privato
maricon



Registrato: 17/04/07 11:56
Messaggi: 231

MessaggioInviato: Sab Mag 07, 2011 11:06    Oggetto: Rispondi citando


Grande Senna !!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34435

MessaggioInviato: Ven Mag 13, 2011 15:06    Oggetto: SICUREZZA IN BICICLETTA ogni giorno RAI - GIRO D'ITALIA 2011 Rispondi citando


"SICUREZZA IN BICICLETTA" è un conciso ma utilissimo spazio informativo che ogni giorno la RAI (RAI TRE e RAI SPORT 1 e 2) propone alla soglia di "Giro all'arrivo" durante la diretta del GIRO D'ITALIA 2011. Fa parte di un preciso impegno assunto dalla RAI per la sicurezza dei ciclisti con Polizia Stradale e Min. dell'Interno.

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34435

MessaggioInviato: Sab Mag 21, 2011 01:18    Oggetto: GIRO D'ITALIA 2011 con la POLIZIA STRADALE per la sicurezza Rispondi citando







Dainese e Polizia insieme al Giro D'Italia per la sicurezza stradale


In occasione dell'inaugurazione del Giro d'Italia 2011, nel suggestivo scenario della Reggia della Venaria Reale, la conferenza stampa, nel corso della quale Dainese e Polizia Stradale hanno presentato un importante progetto, che li vedrà legati durante questa edizione della corsa ciclistica a tappe.

Il catalizzatore è il rivoluzionario dispositivo D-air Street i.p.s. (Intelligent Protection System), l'air bag per motociclisti, messo a punto dopo 10 anni di sviluppo da D-tec (Dainese Technology Center), che sarà disponibile per gli utenti delle due ruote alla fine di quest'anno.

Quindici agenti della scorta motociclistica della Polizia Stradale al Giro d'Italia 2011 saranno equipaggiati in anteprima con il sistema D-air Street e saranno seguiti dai tecnici Dainese per la registrazione e la verifica dei dati, durante le tappe del Giro d'Italia.

Le rivoluzionarie ed esclusive caratteristiche tecniche di questa protezione "intelligente" segnano un salto tecnologico nel campo della sicurezza del motociclista. Il sistema è stato messo a punto anche grazie all'esperienza fatta con il D-air Racing, la versione destinata all'uso in pista, tuttora impiegata da Valentino Rossi, Marco Simoncelli e molti altri campioni.

La sicurezza, studiata nelle competizioni, arriva sulle strade; è questa la testimonianza portata, durante la conferenza stampa, da Giacomo Agostini, la leggenda del motociclismo, che della sicurezza si è fatto il portabandiera già negli anni '60 e dal pilota MotoGp Marco Simoncelli, che impiega e apprezza l'efficacia del sistema D-air.

L'innovativa collaborazione tra Polizia Stradale e Dainese costituisce un momento importante per riconfermare l'impegno e la sensibilità nei confronti della sicurezza stradale e per proporre a tutti gli utenti della strada, in particolare ai motociclisti, un esempio di come la passione per lo sport possa essere vissuta ancor più intensamente nel rispetto per la sicurezza propria e degli altri.

(pubblicato da styleandfashion.blogosfere.it - maggio 2011)



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
CLAUDIA65



Registrato: 28/03/07 23:44
Messaggi: 3271
Residenza: BIELLA

MessaggioInviato: Lun Mag 23, 2011 23:02    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Giuliana per aver riportato questìultima notizia, che ricorda a noi motociclisti quanto sia importante l'equipaggiamento giusto e........questo sistema lo conosco utilissimo, come conosco bene la casa di abbigliamento che ha sponsorizzato l'iniziativa con la Polizia. Un cosa mi permetto però di dire..........ci vuole soprattutto Testa e...........se non te la senti il gas si molla..............sulla strada NON SI E' IN PISTA.
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34435

MessaggioInviato: Lun Mag 30, 2011 10:07    Oggetto: MULTE STRADALI - Guida in edicola e on line - IL SOLE 24 ORE Rispondi citando




ha scritto:


LE GUIDE IL SOLE 24 ORE - 5 - LE MULTE STRADALI


C'è il lamento malinconico («esco una volta al mese perché guadagno poco, e ieri mi ha ribeccato l'autovelox») sul blog dedicato a Rovigo che «cambia» («una volta era un luogo curato e tranquillo...»), e c'è l'attacco politico sui giornali locali contro i «Vigili avvoltoi». Insomma, a Rovigo le multe sono un problema.

Non da oggi, perché il monitoraggio del Sole 24 Ore ha documentato anno per anno l'impennata dei verbali nella città; il fatto è che a fine 2009, come mostrano gli ultimi bilanci consuntivi resi disponibili da poco dal ministero dell'Interno, la corsa è arrivata a un primo traguardo, nel senso che i cittadini di Rovigo sono i più multati d'Italia.

Merito, si fa per dire, dell'estensione delle zone a traffico limitato e degli autovelox fissi, che oltre alle discussioni nei forum dedicati ai ricorsi alimentano il bilancio comunale. Nel 2009 gli accertamenti hanno sfiorato i 139 euro a cittadino, con un aumento del 51,4% rispetto al 2008 quando la colonna delle entrate aveva già segnato alla voce «multe» un +45,7% rispetto all'anno prima e aveva portato Rovigo all'8° posto nella classifica dei capoluoghi da verbale. Con la nuova botta, Rovigo balza in testa (le multe portano al bilancio più dell'Ici), complici anche la flessione del «volume d'affari» generato dai vigili nelle città tradizionalmente primatiste, a partire da Firenze.

Già, perché l'altra notizia del nuovo monitoraggio, messo a punto grazie alla banca dati AidaPa di Bureau Van Dijk, è il «ripensamento» che sembra aver contagiato le Giunte di molte delle città dalle multe facili, soprattutto nei capoluoghi più grandi. Firenze, costellata di autovelox nei viali a scorrimento che circondano il centro, vede scendere del 6,7% le entrate nate sulla strada, a Brescia e Milano la flessione oscilla fra 13 e 14% e a Roma arriva al 16,6% rispetto a 12 mesi prima. Risultato: nel 2009 gli accertamenti nei Comuni italiani si sono fermati a 1,43 miliardi di euro, cioè il 3,4% in meno rispetto agli 1,48 miliardi messi a bilancio l'anno prima.

Come mai? Anni di crescita costante hanno evidentemente fatto raggiungere ai verbali dei poliziotti municipali un livello massimo fisiologico, oltre il quale non è semplice andare. Il livello di guardia, anzi, è già stato superato, e ha già acceso ondate di ricorsi seriali e contenziosi che hanno consigliato prudenza ai Comuni più appassionati nel fotografare gli automobilisti di passaggio. Non dappertutto, però: a Cernobbio, sul lago di Como, nel 2009 hanno messo a bilancio 3,4 milioni di euro, 2.887 euro ad abitante (ma da Cernobbio passano ogni anno decine di migliaia di turisti). Ironia della sorte, il sindaco, Simona Saladini, tre anni fa si è vista condannare per peculato e falso ideologico a due anni e due mesi per aver restituito agli automobilisti circa 4mila euro di multe per un problema di gestione di cassa dopo l'addio al Consorzio che gestiva la riscossione. Ora aspetta la Cassazione, e nel frattempo incassa la solidarietà di molti cittadini (c'è anche un gruppo di sostegno su Facebook con più di 300 aderenti).

Tra proteste e ricorsi (in questi giorni è partito a Milano il processo contro 33 fra sindaci e funzionari accusati di fare "cartello" con i fornitori di T-red, i semafori «intelligenti»), il tema multe è sempre più delicato. Lo dimostra la campagna elettorale di Milano, con le ultime promesse della Moratti su autovelox e strisce blu: anche il nuovo sindaco di Napoli, però, dovrà mettere mano al tema, per cercare di riscuotere almeno una parte dei 531 milioni di euro di multe mai arrivate alla cassa.

Ma una volta che arriva il verbale della multa: come fare, quando pagare, si può saldare a rate? E se la multa è ingiusta, quale iter seguire per contestarla? Le risposte a tutte queste domande i nostri lettori le possono trovare nella guida Infrazioni stradali in edicola oggi con il quotidiano. Per risolvere questi dubbi i nostri utenti possono inviare anche le loro domande agli esperti del nostro forum. Le prime risposte saranno pubblicate martedì 31 maggio sul quotidiano e, a seguire, online. Ma l'offerta formativa del Sole non si ferma qui. Sul sito è accessibile un dossier con la tabella completa sulle sanzioni, i fac simile per fare ricorso con le istruzioni per l'uso e un'ampia sezione con una rassegna a cura di Lex24 sulla giurisprudenza su infrazioni, ricorsi e risarcimento.

gianni.trovati@ilsole24ore.com






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
CLAUDIA65



Registrato: 28/03/07 23:44
Messaggi: 3271
Residenza: BIELLA

MessaggioInviato: Mar Mag 31, 2011 00:11    Oggetto: Rispondi citando


GRazie Giuliana per questo articolo molto interessante.

Qualche tempo fa da me si sono avuti moltissimi problemi con i T-red.
Top
Profilo Invia messaggio privato
CLAUDIA65



Registrato: 28/03/07 23:44
Messaggi: 3271
Residenza: BIELLA

MessaggioInviato: Mar Giu 14, 2011 23:29    Oggetto: Rispondi citando


Proseguono le iniziative della FMI in collaborazione con le Istituzioni per le settimane sulla sicurezza ed Educazione Stradale, operata da formatori specializzati. Ho partecipato un po' di tempo fa ad una di queste manifestazioni e..........giovani interessati e molto attenti alle problematiche di circolazione specie con i motorini.
Per maggiori informazioni www.federmoto.it
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34435

MessaggioInviato: Ven Ott 14, 2011 16:04    Oggetto: SICUREZZA STRADALE: controlli gratuiti della vista A NAPOLI Rispondi citando



ha scritto:



Sicurezza stradale: domenica 16 ottobre, ACI
e Acoin effettuano controlli gratuiti della vista





Un automobilista su 3 soffre di problemi alla vista. Lo rileva un’indagine dell’Aci Napoli e dell’Acoin – Associazione ottici optometristi della provincia di Napoli che, per sensibilizzare i cittadini alla prevenzione dei disturbi visivi, lanciano la quarta edizione della campagna “Sicurezza stradale. Occhio alla vista”, con il patrocinio dell’Assessorato alle politiche sociali del Comune di Napoli.

L’appuntamento è per domenica 16 ottobre, al Vomero, in Via Luca Giordano (incrocio con via Scarlatti) dove, dalle 9.30 alle 19.30, presso una speciale tensostruttura appositamente allestita e dotata di apparecchiature scientifiche ad elevata tecnologia, gli interessati potranno sottoporsi gratuitamente ad una serie di controlli specifici per verificare la propria efficienza visiva. I test saranno eseguiti da un gruppo di ottici optometristi aderenti all’Acoin, supportati dagli allievi dell’ultimo anno del corso di ottica dell’Istituto professionale di Stato “G. L. Bernini” di Napoli, mediante l'ausilio di uno strumento innovativo quale il VISIO TEST, un apparecchio concepito per esplorare rapidamente i principali parametri della funzione visiva, in visione da lontano e da vicino. Lo scopo è quello di sensibilizzare i cittadini al controllo periodico della vista, al fine di prevenire e correggere eventuali difetti. All’interno della tensostruttura sarà allestita anche una postazione di controllo riservata ai soli Soci Aci.

La sicurezza a piedi ed alla guida di un veicolo è strettamente connessa all’efficienza visiva dell’utente della strada il quale spesso ignora, trascura o non è sufficientemente consapevole dei disturbi che affliggono la propria vista, le cui conseguenze, invece, possono rivelarsi pericolose ai fini del suo corretto orientamento nell’ambiente stradale.

I dati della precedente edizione:

Il 34,8% dei patentati che si sono sottoposti al check visivo gratuito ha accusato problemi tali da richiedere controlli specifici. In particolare, il 32,3% dei conducenti muniti di lenti ha lamentato carenze visive, evidenziando pertanto una correzione inadeguata; mentre al 37,7% di quelli privi di ausili ottici è stata rilevata una visione non efficiente.

Durante la manifestazione sarà distribuita una brochure di notizie e consigli, e saranno fornite informazioni sulle principali ametropie e su tutti gli ausili visivi oggi disponibili. Inoltre, per incentivare l’iniziativa, l’Automobile Club Napoli offrirà, a tutti coloro che domenica si sottoporranno al controllo della vista, la possibilità di associarsi all’Aci con uno sconto (...).

di Redazione



Riproduzione riservata ©






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
CLAUDIA65



Registrato: 28/03/07 23:44
Messaggi: 3271
Residenza: BIELLA

MessaggioInviato: Sab Ott 15, 2011 00:00    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Giuly per l'aggiornamento................spero di riuscire presto a postare alcune importatnti novità.
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34435

MessaggioInviato: Gio Dic 08, 2011 01:24    Oggetto: EDUCAZIONE STRADALE PER LA SICUREZZA DELLA NOSTRA FAMIGLIA 2 Rispondi citando


Sereno "ponte dell'Immacolata" Buon viaggio a tutti!!!
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
CLAUDIA65



Registrato: 28/03/07 23:44
Messaggi: 3271
Residenza: BIELLA

MessaggioInviato: Sab Dic 24, 2011 21:23    Oggetto: Rispondi citando


Auguri a tutto il Forum ed in particolare alla Cara Genzi ed al mitico Piero.
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34435

MessaggioInviato: Mar Gen 24, 2012 18:30    Oggetto: STRADE : Ogni anno scompare un paese di cinquemila persone Rispondi citando



Una vita sacrificata è una voce muta che riafferma il valore della vita e ci ricorda di guidare con calma, usare prudenza e cortesia, dare precedenza al più debole. AIFVS






Ogni anno scompare un paese di cinquemila persone: tante sono le vittime delle strade italiane; 300.000 sono i feriti, ed oltre 20.000 i disabili gravi prodotti da questa guerra non dichiarata.
Il Parlamento Europeo ha chiesto all’Italia di ridurre del 40% in dieci anni questi numeri.


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
PattyRose



Registrato: 16/12/04 18:33
Messaggi: 3916
Residenza: Valle Santa

MessaggioInviato: Gio Feb 09, 2012 17:56    Oggetto: Rispondi citando


DA VITTIMA GRAZIATA DELLE STRAGI DEL SABATO SERA...QUESTO E' UN ARGOMENTO DA NON DIMENTICARE MAI DI RICORDARE... RICORDARE... RICORDARE....UN PROMEMORIA CHE DEVE ENTRARE NEL CUORE...NELLE VENE... NELLA MENTE... NELL'EDUCAZIONE CIVICA DEI GIOVANI...E NON SOLO...

Patty Wink


LA VITA VALE PIU' DI UN BICCHIERE

"Mamma, sono uscita con amici.
Sono andata ad una festa
e mi sono ricordata quello che mi avevi detto:
di non bere alcolici.
Mi hai chiesto di non bere visto che dovevo guidare,
così ho bevuto una sprite.
Mi sono sentita orgogliosa di me stessa,
anche per aver ascoltato il modo in cui,
dolcemente, mi hai suggerito di non bere se dovevo guidare,
al contrario di quello che mi dicono alcuni amici.
Ho fatto una scelta sana e il tuo consiglio è stato giusto.
Quando la festa è finita, la gente ha iniziato a guidare
senza essere in condizioni di farlo.
Io ho preso la mia macchina con la certezza che ero sobria.
Non potevo immaginare, mamma, ciò che mi aspettava...
Qualcosa di inaspettato !
Ora sono qui sdraiata sull'asfalto e sento un poliziotto che dice:
" Il ragazzo che ha provocato l'incidente era ubriaco ".
Mamma, la tua voce sembra cosí lontana !
Il mio sangue è sparso dappertutto
e sto cercando, con tutte le mie forze, di non piangere.
Posso sentire i medici che dicono:
" questa ragazza non ce la fará ".
Sono certa che il ragazzo alla guida dell'altra macchina
non se lo immaginava neanche, mentre andava a tutta velocità.
Alla fine lui ha deciso di bere e io adesso devo morire...
Perché le persone fanno tutto questo, mamma ?
Sapendo che distruggeranno delle vite ?
Il dolore è come se mi pugnalasse
con un centinaio di coltelli contemporaneamente.
Dì a mia sorella di non spaventarsi, mamma,
dì a papà di essere forte.
Qualcuno doveva dire a quel ragazzo che non si deve bere e guidare...
Forse, se i suoi glielo avessero detto,
io adesso sarei viva...
La mia respirazione si fa sempre più debole
e incomincio ad avere veramente paura.
Questi sono i miei ultimi momenti, e mi sento così disperata...
Mi piacerebbe poterti abbracciare mamma,
mentre sono sdraiata, qui, morente.
Mi piacerebbe dirti che ti voglio bene.
Per questo... ti voglio bene e...addio. "

(Queste parole sono state scritte da un giornalista che era presente all'incidente. La ragazza, mentre moriva, sussurrava queste parole e il giornalista scriveva... Scioccato.
Questo giornalista ha iniziato una campagna contro la guida in stato di ebbrezza).


“ Da ubriachi è più facile morire che guidare ”

KLIKKA: http://www.youtube.com/watch?v=nEauCZaxFSc&feature=player_embedded#!

Quando guidi pensa !
Hai in mano un'arma...

Non perdere l'opportunità, anche se non bevi,
di far capire a molte persone
che la tua stessa vita è in pericolo.
Questo piccolo gesto può fare la differenza.


Dobbiamo ricordare che la vita è un dono del Signore
e non siamo noi a doverla distruggere!

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Pagina 9 di 10

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy