ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Medjugorje
Vai a 1, 2, 3 ... 39, 40, 41  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Jane



Registrato: 29/10/04 20:34
Messaggi: 1747
Residenza: (prov.Sassari)

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 08:09    Oggetto: Medjugorje Rispondi citando


Toc toc... è la prima volta che apro un topic, spero mi perdonerete.

L'ispirazione me'ha data il nostro Ale. Si inizia a parlare di una fiction su Medjugorje.
Credo che ormai tutti sappiano dei fatti di questo luogo. Per quanto mi riguarda non è da moltissimo tempo che ho iniziato a documentarmi, però ormai mi sono fatta un'idea. Sapete che non c'è obbligo neanche per i cristiani di credere alle apparizioni, se così si può dire è un di più che ci viene donato. La chiesa ancora non riconosce i fatti perchè ancora in corso.
Penso comunque che ognuno possa magari raccontare qualche esperienza, ad esempio dei tanti pellegrinaggi oppure dei fatti storici avvenuti negli anni passati in quei luoghi.
In attesa del lavoro di Alessandro.
_________________
Jane


L'ultima modifica di Jane il Ven Mag 28, 2010 21:42, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
PattyRose



Registrato: 16/12/04 18:33
Messaggi: 3916
Residenza: Valle Santa

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 09:37    Oggetto: Rispondi citando


GRAZIE JANE... HAI FATTO BENE AD APRIRE IL TOPIC....COSI' POTREMO SAPERNE DI PIU' INSIEME AD ALESSANDRO E... SAI E' DA TEMPO CHE SEGUO LE APPARIZIONI.....

VI RACCONTERO'.... PER ORA...



Foto apparizione mensile di Mirjana
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
elisa_fabrizio



Registrato: 12/12/05 18:12
Messaggi: 444
Residenza: catania

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 09:51    Oggetto: Rispondi citando


ANCHE IO COME TE MI SONO PARTICOLARMENTE INTERESSATA A QUESTO LUOGO PIENO DI SPIRITUALITA E MISTERO PROPRIO IL 2 OTTOBRE LA MADONNA E' APPARSA ANCORA E HA LASCIATO QUESTO MESSAGGIO:

Messaggio del 2 ottobre 2006 ( Mirjana )
Cari figli, Vengo a voi in questo vostro tempo per rivolgervi la chiamata per l’eternità. Questa è la chiamata dell’amore, Vi invito ad amare, perché solo attraverso l’amore conoscerete l’amore di Dio. Molti di voi pensano che hanno fede in Dio e che conoscono le sue leggi. Si sforzano di vivere secondo esse, ma non fanno ciò che è più importante non Lo amano. Figli miei pregate, digiunate. Questa è la strada che vi aiuterà ad aprirvi e ad amare. Solo attraverso l’amore di Dio si ottiene l’eternità. Io sono con voi, io vi guiderò con amore materno. Grazie perché avete risposto”.


CREDO CHE NN CI SN PAROLE PER COMMENTARE QUESTO MESSAGGIO.
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Rossana



Registrato: 09/03/04 22:17
Messaggi: 7575
Residenza: Catania

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 10:42    Oggetto: Rispondi citando


GRAZIE JANE, HAI FATTO BENE... Wink Laughing
UN ABBRACCIO
Razz
_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Jane



Registrato: 29/10/04 20:34
Messaggi: 1747
Residenza: (prov.Sassari)

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 13:00    Oggetto: Rispondi citando


Grazie ragazze, a presto
_________________
Jane
Top
Profilo Invia messaggio privato
Jane



Registrato: 29/10/04 20:34
Messaggi: 1747
Residenza: (prov.Sassari)

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 13:23    Oggetto: Rispondi citando


Sono 25 anni di apparizioni giornaliere. Questo lungo tempo fa pensare. Molto! Ci deve essere un motivo importante.
_________________
Jane
Top
Profilo Invia messaggio privato
Rossana



Registrato: 09/03/04 22:17
Messaggi: 7575
Residenza: Catania

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 15:50    Oggetto: Rispondi citando


L'ALTRO GIORNO SISSI LA TENENTINA MI HA CHIESTO, X SMS, DI SALUTARVI TUTTE...E' MOLTO IMPEGNATA MA VI E CI PENSA.
A PRESTO CARA! Wink Laughing

_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
PattyRose



Registrato: 16/12/04 18:33
Messaggi: 3916
Residenza: Valle Santa

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 17:22    Oggetto: Rispondi citando


GRAZIE ROSS Wink Wink Wink SE LA SENTI DALLE UN ABBRACCIO DA PARTE MIA Wink Wink Wink Wink





HO RICEVUTO PER LA PRIMA VOLTA UN LIBRO SULLE APPARIZIONI DI MEDJUGORJE NEL 1992 QUANDO VIVEVO A ROMA. A REGALARMI QUESTO LIBRO SPECIALE PER ME... ERA STATO LUIGI (CHE ORA VIVE IN CIELO) PADRE DEL MIO AMICO GIANBATTISTA (HO PARLATO DI GIANB IN UN TOPIC) CHE HO RIVISTO GIORNI FA A PRANZO (POI VI RACCONTERO') PRIMA CHE RIPARTISSE PER LA SUA MISSIONE (ORA) IN TURCHIA.
LUIGI RICORDO CHE MI DISSE NEL REGALARMI IL LIBRO CHE APPARTENEVA A LUI: " TI REGALO QUESTO LIBRO PERCHE' SEI MOLTO GIOVANE. IO PREGHERO' PER TE PERCHE' MARIA TI PROTEGGA NEL TUO CAMMINO SEMPRE".
QUESTE PAROLE PRONUNCIATE, CON TONO PATERNO E PROFONDAMENTE SERIO, DA UNA PERSONA CON UNA FEDE INCROLLABILE, PER ME CHE ERO AL TEMPO PIUTTOSTO INQUIETA E ALLA RICERCA CHISSA' POI DI COSA, MI COLPIRONO IN MODO PARTICOLARE.
DEVO RICONOSCERE CHE MARIA MI HA SEMPRE PROTETTA ED IO LE VOGLIO UN BENE DELL'ANIMA... PER ME E' UNA PRESENZA CHE MI SOSTIENE COME SOLO UNA MADRE COME LEI SA FARE... E' IL MIO PUNTO DI RIFERIMENTO IN OGNI CIRCOSTANZA....
IL SUO BENE E' PER TUTTI... LEI CI VUOLE SALVARE DA NOI STESSI E CONDURCI VERSO IL GIUSTO CAMMINO... IN UN MONDO CHE VA SEMPRE DI PIU' ALLA DERIVA...IN OGNI SENSO....
IO CREDO AI SUOI MESSAGGI PERCHE' SONO IN SINTONIA CON IL VANGELO... MOLTE ANIME OGNI GIORNO SI CONVERTONO E CAMBIANO STILE DI VITA...QUESTO E' IL MIRACOLO PIU' GRANDE CHE OGNI GIORNI SI RINNOVA NEL MISTERO DI MEDJUGORJE...


Cosa succede a Medjugorje?

"Sono la regina della pace" dice la misteriosa immagine il 24 giugno 1981 a sei spensierati ragazzi, "con le preghiere ed il digiuno potrete allontanare anche le guerre, le catastrofi verranno se voi non pregherete".
Ma quale guerra? Di quale catastrofe parla quella misteriosa Signora?
Medjugorje una tranquilla cittadina della Bosnia-Erzegovina e' in pace. Tito tiene in pugno le diverse anime della Jugoslavia e in tutto l'est regna la Pax sovietica.
Ma Lei, la misteriosa signora, insiste: per dieci anni nessuno crede alle richieste di digiuno di preghiera e di penitenza per la pace che i messaggeri della Vergine Vicka, Ivanka, Mirjana, Ivan , Jakov e Marija trasmetteranno al loro paese e al mondo.
La chiesa Jugoslava inizialmente si oppone alle apparizioni di Medjugorje non riconoscendo in esse un evento sovrannaturale. Alcuni francescani insieme a dei laici si oppongono al vescovo di Mostar e uno di essi Padre Slavko subisce anni di carcere perche' reo di credere alle apparizioni. I vertici ecclesiastici sono spaccati e divisi in tutta Europa.
I ragazzi, divenuti adulti, trasmettono i messaggi al mondo. la Madonna, spiegano i veggenti, ha promesso un segno per convertire chi ancora non crede; sara' qualcosa di visibile, palpabile, filmabile di permanente ed indistruttibile.



Mercoledì 24 giugno 1981: I giorno
Ai piedi della collina

Le apparizioni di Medjugorje iniziarono nel pomeriggio del 24 giugno 1981, nella frazione di Biakovici, una delle quattro che formano il villaggio di Medjugorje.
Due giovani ragazze, la bruna Ivanka (15 anni) e la bionda Mirjana (16 anni), venute dalla città per passare le vacanze nella frazione dove le loro famiglie possiedono una casa, passeggiano ai piedi della collina, sotto un cielo carico di nubi. Ivanka è rimasta orfana di madre, due mesi prima. Ha già un fidanzato serio, che sogna di sposare presto. Gli studi non la interessano più.
Di ritorno, poco prima di arrivare al villaggio, all'incrocio con una stradina, essa vede, lassù sulla collina, a circa 200 metri, una silhouette luminosa, su una piccola nube. Mormora:
- E la Gospa! (la Madonna).
Mirjana, più positiva, decisa a intraprendere gli studi di agraria a Sarajevo, non volge nemmeno lo sguardo e dice:
- Non può essere la Gospa!
Poi entrambe sono prese dalla paura e rientrano di corsa al villaggio. Le prendono in giro. Ma qualcosa le attira. E così quello stesso pomeriggio, verso le diciotto e trenta, ritornano da quelle parti, con Milka, la pastorella di 14 anni, la figlia minore dei Pavlovic:
- Venite ad aiutarmi a far rientrare i montoni - chiede loro.
Si trovano in uno spiazzo aperto a 500 metri dal villaggio, sulla strada dell'apparizione, Podbrdo, cosiddetta perché corre ai piedi della collina. All'andata, le tre ragazze non vedono nulla; ma, al ritorno, vicino a un alberello, a 100 metri dall'incrocio, Ivanka vede, di nuovo, e poi anche le altre vedono come lei, mentre i montoni tornano da soli all'ovile.
A questo punto arriva Vicka (16 anni), vicina e inseparabile compagna di Ivanka e di Mirjana durante le vacanze. Le tre ragazze si erano date appuntamento per la passeggiata di poco prima ma, quella mattina, Vicka era stata convocata a Mostar per un esame di ricupero. Sfinita dallo stress per l'esame di matematica e per il viaggio in autobus, si era addormentata e non era andata alla passeggiata. Le altre le fanno un cenno:
- Vicka, guarda lassù... La Gospa!
Vicka si sente attratta e irritata nello stesso tempo. Si toglie i sandali e scappa a gambe levate.
Lungo la strada incontra due compagni:
- Ivan Dragicevic (16 anni) e
- Ivan Ivankovic (20 anni).
Insieme raggiungono le tre ragazze che stanno ancora vedendo la figura luminosa, lassù.
Appena arrivato, il primo Ivan è colto da paura e scappa scavalcando una siepe e perdendo il suo sacco di mele.
L'altro Ivan è turbato e non rimarrà.
Non è un'apparizione che si impone perché ci caschi dentro. Si accede ad essa solo senza riflessi di difesa.
Ora Vicka supera i suoi. Rimane e contempla la figura lontana. E una donna. Sembra che abbia un bambino sul braccio destro e che si curi di lui. Fa segno di avvicinarsi, ma nessuna delle quattro ragazze osa farlo. Quando tornano vengono prese in giro.
- Avete visto un disco volante!
Ivan Ivankovic, il maggiore dei sei (20 anni), il giorno dopo non va all'appuntamento.
Il paesaggio campestre di Biakovici, tra i campi verdeggianti di vigne o di tabacco e la sua collina rocciosa, contro la quale si addossano le case, si apre al mistero.


IL MESSAGGIO


Il messaggio di Medjugorje è solo un eco del vangelo, attualizzato in funzione di una situazione grave, che giustifica queste visite della Madonna.

1. UNA DIAGNOSI SUL MONDO

Questo messaggio si riferisce ad alcune minacce che verrebbero rivelate con maggior precisione quando si compiranno i dieci segreti. La diagnosi è sostanzialmente questa: Questo mondo si è tranquillamente abbandonato al peccato. E prepara la sua distruzione: questo è l'oggetto della maggior parte dei segreti.
Tutti allora pensano alla minaccia atomica. E possibile. Ma il messaggio non l'ha precisato, perché essa è solo una delle conseguenze particolari del malessere interno che lacera l'umanità. La nostra era, inebriata dal suo slancio scientifico e tecnico, credeva nella propria infallibilità, capace di risolvere tutti i suoi problemi e di vincere anche la morte. Aveva addirittura pensato che 'la morte di Dio' (negato dall'ateismo) avrebbe liberato l'uomo e accelerato il progresso. Ma la padronanza tecnica della materia risolve solo i problemi di superficie e non il problema fondamentale dell'uomo; problema di amore, perché l'uomo è stato creato dall'amore e solo l'amore può costruire e organizzare l'interiorità dell'uomo e dell'umanità. Ma l'amore umano può vivere solo tramite l'Amore di Dio creatore.
E un'analisi che non ha niente di ridicolo. Essa conferma e interpreta in profondità ciò che i maggiori esperti internazionali vanno osservando sul nostro pianeta.

I pericoli sono quelli di un mondo dove Dio ha perso il suo posto. C'è, quindi, sempre più scienza e sempre meno amore; più istruzione e meno educazione; più non cliccare e meno agápe; più intensità e meno ordine; più frenesia e meno pace. Corriamo sempre più in fretta, ma verso il vuoto e la morte. Il tasso dei suicidi e delle violenze omicide aumenta.
L'aspetto più evidente, è proprio il pericolo della corsa agli armamenti. Gli esperti militari delle due superpotenze non hanno trovato altra formula per garantire la pace che quella dell'equilibrio del terrore'. Ognuno dei due ragiona così: "Se voglio salvare la pace, devo essere il più forte". Ognuno quindi è condannato a superare l'altro. E una corsa che non può fermarsi. Una corsa folle che moltiplica sul pianeta armi atomiche, batteriologiche, chimiche, che sono ormai sufficienti per distruggere più volte l'intera umanità. Da oltre vent'anni si constata un'incredibile incapacità di realizzare una dinamica di pace e di disarmo basata su altri valori.

La Madonna però parla più della disintegrazione morale che di queste drammatiche evidenze materiali: l'amore, nel senso forte del termine, si indebolisce. Il desiderio sopraffà il dono di sé. Il desiderio di autenticità dispensa dalla fedeltà; la famiglia ne risulta lacerata, e tende a scomparire a vantaggio delle unioni libere, irresponsabili e sterili, il cui numero è triplicato in meno di 30 anni: da 95.000 a 295.000 tra il 1972 e il 1984. Il numero dei matrimoni diminuisce a vista d'occhio. In Francia, 311.701 ricevettero questo sacramento nel 1971. Nel 1983, tale cifra era precipitata a 187.752: circa la metà di meno. Anche il numero dei matrimoni civili è diminuito in modo analogo: da 416.500 a 285.000 tra il 1972 e il 1984. I divorzi invece si sono moltiplicati ancor più rapidamente: dai 30.000 del 1960 si è passati ai 103.000 del 1984. Siamo a circa un divorzio ogni tre matrimoni. 'Maremoto', scriveva Marlène Tuininga, in La Vie (28 ottobre 1986, p. 57). Ogni donna francese, nel 1955, aveva in media 2,8 figli e 1,8 nel 1984, mentre il numero dei cani e dei gatti domestici aumenta a milioni, fino a creare seri problemi nelle città. Le vittime sono i figli dei divorziati. Gli uomini, sempre avidi di amare, non sanno più amare. I 'cattivi amanti' fanno i cattivi amati. L'autenticità dell'istante prevale sulla fedeltà; le buone intenzioni prevalgono sul desideri di coerenza che costruisce l'avvenire. Tutto questo crea un diffuso senso di malessere, rilevato dalla sociologia. Un recente sondaggio di stampa condotto 'presso le donne francesi' ha fornito dati sorprendenti: nella scala dei valori proposti, ciò che è stato messo al vertice dalla stragrande maggioranza non era, come si sarebbe potuto pensare, l'armonia sessuale od altri valori appetibili, ma la fedeltà.

In breve, il progresso sviluppa prodigiosamente conoscenze, tecniche, efficacia materiale, ma trascura l'aspetto umano e soprattutto quello divino, che è la radice profonda dell'autenticità umana. Nonostante la reazione ecologica, esso trascura l'equilibrio, soprattutto quando si tratta dell'ordine morale. E quest'ordine essenziale crolla, più dall'interno che a causa dei molteplici colpi di un'evoluzione accelerata. Il progresso ha dimenticato troppo di mettersi al servizio dell'uomo e di Dio, di edificare il vero ordine umano identificato con l'ordine divino e programmato da Dio, perché l'uomo è a immagine di Dio.
Questo mondo è diventato, quindi, con mezzi terribili, un brodo di coltura dove germogliano disperazione ed esasperazione e, come conseguenza, uno scatenamento di violenza che crea insicurezza. 'Il progresso', come si diceva all'inizio del secolo, ha portato in prima pagina fatti nuovi come la droga, il ricatto che paga, i dirottamenti di aerei e la cattura di ostaggi. Le grandi città diventano pericolose. Questo che era un privilegio di New York, ora si generalizza. Molti oggi evitano di uscire di sera e molte vicinanze etniche, a lungo accettate, si trasformano in massacri e guerre sanguinose, in Africa e altrove.
Il mondo non sa più da dove viene e dove va. Avendo perso il senso delle sue finalità, oscilla tra la depressione e la violenza.

2. IL MESSAGGIO

Il rimedio proposto dalla Madonna non è un miracolo che dovrebbe piovere dal cielo, perché Dio ha affidato questo mondo agli uomini irreversibilmente. Per questo l'ha creato libero, quindi responsabile. Le soluzioni restano affidate a lui. Creato da Dio per trovare in Dio una pienezza d'amore e, quindi, la sua realizzazione, deve ritrovare questa soluzione fondamentale, l'unica in grado di ispirare e di mettere tutte le altre al loro giusto posto: ritorno a Dio, fede, conversione, preghiera, digiuno, riconciliazione e pace. Queste parole chiave del messaggio di Medjugorje ricordano il contenuto essenziale del vangelo. Le avevamo dimenticate. Bisogna ritrovarne l'attualità luminosa e incandescente nelle nostre vite stesse. Disponiamo dunque il nostro cuore all'ascolto.

Dio

La parte essenziale del messaggio della Madonna, è anzitutto il ritorno a Dio.
"C'E' UN SOLO DIO" ha ripetuto fin dal 29 giugno 1981.
Questa verità trascurata è la chiave di tutto il resto. E la più dimenticata: Dio è il nostro creatore. Egli ci dona l'esistenza stessa. Il Creatore infatti non è colui che una volta ha creato. Egli continua a creare (con lo stesso amore). Se Dio non ci creasse, in questo momento cesseremmo di esistere, come la luce quando viene interrotta la corrente elettrica. Dio ci è più intimo di quanto non lo siamo noi a noi stessi.
Ma ci ha creato liberi, pienamente liberi. Possiamo dimenticarlo, opporci a lui. Ma l'uomo che crede di potersi così liberare è come il ramo che volesse separarsi dalla pianta da cui spunta per vivere meglio. Così facendo secca e muore.
Dio ci ha creato per amarlo. Ci fa esistere con l'amore. Ci chiama all'amore che non tramonta e che la Madonna ha acceso così bene nel cuore dei veggenti di Medjugorje. Questo spiega la loro gioia armoniosa e la cura che si prendono degli altri, in una vita difficile.
Il XX secolo ha visto sparire la direzione spirituale e ha visto prosperare la psicanalisi, fondata sull'appagamento del desiderio elementare. Sogno una psicanalisi fondata sul ritorno a Dio in profondità. E quella che fa i santi, l'autentica profondità e la felicità.
Spesso abbiamo paura di Dio, lo fuggiamo, perché non siamo in regola con lui. Senza voler affrettare niente, osiamo preparare questo incontro:
- Signore, abbi pietà di questo povero peccatore che sono io. Aiutami a cambiare vita, perché oggi non ho il coraggio di cambiare.
All'inizio di questo secolo, un medico che la grazia aveva preavvisato, nei suoi ultimi giorni, entrava talvolta in una chiesa e diceva:
- Signore, se esisti, abbi pietà di questo pover'uomo che sono io. E la luce venne.

Conversione

L'invito alla conversione (annunciato fin dall'apparizione del 26 giugno) indica l'atto personale con il quale ci volgiamo a Dio distogliendoci dall'egoismo e dal peccato. Il termine conversione (in greco: metánoia) ritrova il suo significato concreto nel linguaggio sciistico: viene chiamata così una curva che tagli un pendio a 180o. E un dietro front dalla direzione sbagliata verso quella giusta.

Fede

Il ritorno a Dio avviene attraverso la fede. Su questo insistono i messaggi dei primi giorni:
- Sono venuta perché qui ci sono buoni credenti (26 giugno '81).
- Beati coloro che non hanno visto e credono (26 giugno).
- Il popolo creda e perseveri nella fede (27 giugno), ecc.

Attraverso la fede, noi aderiamo a Dio, alla sua parola, alla verità. La nostra vita riacquista significato e consistenza; certamente nella notte, ma una notte trapunta di stelle, perché Dio non lascia senza alcun segno chi si fida pienamente di lui.
La fede non si riduce a un semplice a tu per tu con Dio, perché Dio è nostro Padre: il Padre di tutti gli uomini. E il nostro Padre ci invita all'incontro con i nostri fratelli, al servizio dei nostri fratelli: quelli che sono lontani; e quelli che sono vicini e hanno fame. Il digiuno, di cui parleremo più avanti, può essere di aiuto.
Evitiamo però un'illusione di questi ultimi anni: "Anzitutto la carità, e Dio verrà in soprappiù". Questa può essere una via eccezionale. Ma la via normale, la via regale è quella di andare a Dio come alla sorgente, perché solo lui può ispirare e creare l'uomo in noi, mentre una carità senza Dio deperisce e si esaurisce. Quando Madre Teresa e le sue suore si sentono al limite delle forze e del coraggio, nel loro continuo ricominciare con i lebbrosi e i moribondi, fanno un'ora di adorazione davanti al SS. Sacramento. Così in essi si rinnova la pienezza della carità che è in Dio. Grazie, Madre Teresa, per averlo ricordato a questo tempo che l'aveva dimenticato.

Preghiera

La preghiera è il linguaggio normale della fede, l'espressione della vita comune con Dio.
Essa forma la trama stessa delle apparizioni. I veggenti compresero subito che dovevano pregare per accoglierla o per farla ritornare quando scompariva. Durante ogni apparizione, essi recitano con lei il Pater e il Gloria, che essa intona e loro continuano. Le loro voci che svaniscono durante l'estasi, in quel momento riappaiono, per sottolineare il valore della preghiera con la Madonna. E il punto centrale di ogni apparizione e tutti noi possiamo pregare con la Madonna.
A Medjugorje, tutto è cominciato con una preghiera vocale tradizionale: sette Pater, Ave, Gloria e canti conosciuti che la Madonna cantava con i veggenti. La preghiera delle apparizioni sfocia molto rapidamente nella messa che la segue e la completa ogni giorno.
La Madonna invita a ritrovare la vera preghiera: la 'preghiera del cuore'. Jelena ed Ivan hanno ricevuto questa consegna dalla Madonna per il loro gruppo e, più ampiamente, per tutti. La preghiera non è soltanto richiesta, ma scambio con Dio, partendo anche dal silenzio, nel quale ci disponiamo a ricevere Dio nell'intimo, dove egli ci abita e non è un dialogo monotono, ma variato. Negli anni in cui si educava metodicamente alla preghiera, si riassumevano gli atteggiamenti fondamentali nella parola latina ARDOR che caratterizza lo slancio della preghiera:
- Adorare.
- Ringraziare.
- Domandare.
- Offrire.
- Risoluzione.

E importante comprendere bene e fare propri questi atteggiamenti fondamentali.

1. Adorazione del Creatore. E l'atteggiamento primordiale e capitale: inginocchiarsi, prostrarsi, con le braccia in croce o con altri gesti che possono aiutare, perché anche il corpo deve umilmente prendere parte a questa comunicazione trascendente.

2. Ringraziamento. Indica un sentimento assai raro quaggiù: la riconoscenza. Il rendimento di grazie deve salire verso Dio, anzitutto per ciò che egli è, e poi per ciò che ci dona. E la grazia che rendiamo a Dio non ci è tolta, ma viene moltiplicata, proprio in forza di questa nuova comunicazione con Dio stesso.

3. Domandare. E la cosa che ci viene subito in mente quando si parla di preghiera. Ma si tratta più di accogliere il dono di Dio che di chiedere. Bisogna imparare a dirgli: "Signore, cosa vuoi che io faccia? Che mi dici oggi?", perché lui ha sempre qualcosa da dirci. E il nostro ascolto che manca. La preghiera trova la sua armonia e la sua efficacia quando abbiamo compreso i disegni di Dio sul mondo e su di noi, per quanto grandi siano. In questa illuminazione profonda la speranza non delude.

4. La preghiera è offerta, dono di sé, disponibilità: la nostra vita, la nostra morte, sono sacrifici insostituibili che nessuno può fare al nostro posto. Tale è il sacerdozio di tutti i fedeli, sia preti che laici. Questa consacrazione termina per ciascuno di noi con l'olocausto della morte, l'ultimo atto, l'atto più prezioso di tutta la nostra vita, perché ci identifica profondamente alla croce di Cristo, e sfocia nel compimento del suo Amore.

5. Infine, risoluzione; la preghiera non è apparenza, poesia o effervescenza immaginativa su Dio e sull'aldilà. E impegno della volontà radicata in Dio, programmazione illuminata dallo Spirito santo, innesto nelle realtà del nostro mondo.

René Laurentin

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
anna m.



Registrato: 01/02/06 15:06
Messaggi: 149
Residenza: moncalieri

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 18:16    Oggetto: Rispondi citando


HO LETTO CON ATTENZIONE TUTTO IL TOPIC, E SENTO CHE SEMPRE DI PIU' SONO ATTRATTA DALL'AMORE CHE DIO DONA IN MODO SPECIALEAD OGNUNO DI NOI. LA DEVOZIONE ALLA MADONNA E' IN ME DA MOLTI ANNI, LA SENTO COME TENERA MAMMA CHE COMPRENDE LE DEBOLEZZE DEI SUOI FIGLI. CI RICHIAMA ALL'AMORE TOTALE VERSO DIO, ALLA PREGHIERA E ALLA PENITENZA, TUTTO PER IL NOSTRO BENE. CARISSIME VI MANDO UN SALUTO SPECIALE CHE LA MADONNA CI PROTEGGA SEMPRE. ANNA MARIA
Top
Profilo Invia messaggio privato
Rossana



Registrato: 09/03/04 22:17
Messaggi: 7575
Residenza: Catania

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 18:46    Oggetto: Rispondi citando


OK PATTY: GRAZIE! Wink Laughing Razz
_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Jane



Registrato: 29/10/04 20:34
Messaggi: 1747
Residenza: (prov.Sassari)

MessaggioInviato: Gio Ott 12, 2006 20:47    Oggetto: Rispondi citando


Cara Rossana saluta Sissi, è tanto che non la vedo nel forum.

Patty, bravissima come sempre, quanto hai riportato riassume molto efficaciemente il significato di questi anni di apparizioni e messaggi.

Sostanzialmente il messagio è quello antico e sempre attuale: la conversione del cuore. Ma spesso i nostri cuori sono duri come pietra.



_________________
Jane
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nellina



Registrato: 23/03/04 22:08
Messaggi: 211
Residenza: Ragusa

MessaggioInviato: Ven Ott 13, 2006 00:02    Oggetto: Rispondi citando


Ciao a tutte,


queste immagini postate qui, raffigurano il fronte-retro di un libro,regalatomi qualche tempo fa, intitolato "i messaggi della regina della pace",che contiene la raccolta completa dei messaggi sino all'anno 2000,la storia delle apparizioni e il vademecum del pellegrino.
La seconda immagine rappresenta la presentazione del testo da parte di Padre Livio Fanzaga, che è il sacerdote che parla spesso a "Radio Maria,per es. potete ascoltare il venerdì sera la sua catechesi giovanile.
Volevo ringraziare Jane per questo topic,che mi ha particolarmente coinvolto.
E' BELLO TROVARE NEL "BURRASCOSO" MONDO VIRTUALE UN ANGOLO DI "PARADISO"
_________________
Antonella
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nellina



Registrato: 23/03/04 22:08
Messaggi: 211
Residenza: Ragusa

MessaggioInviato: Ven Ott 13, 2006 00:05    Oggetto: Rispondi citando


scusate ho postato solo il fronte del libro...ecco il retro con la presentazione di padre Livio.

_________________
Antonella
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
.°..*Alessandra.*..°.



Registrato: 14/06/06 19:15
Messaggi: 2125
Residenza: NAPOLI

MessaggioInviato: Ven Ott 13, 2006 07:35    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Jane per aver aperto questo topic...
_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato
elisa_fabrizio



Registrato: 12/12/05 18:12
Messaggi: 444
Residenza: catania

MessaggioInviato: Ven Ott 13, 2006 09:54    Oggetto: Rispondi citando


qualche tempo fa a Medjugorje è avvenuto un fatto inspiegabile e miracoloso. vi posto alcune immagini



ce anche il video di questo straordinario evento lo potete trovare su profeta.it e cercando del miracolo del sole...
chissà se questo evento è uno dei segreti che la vergine ha affidato ai veggenti e che si parlava in una delle interviste di padre livio.
ve la trascrivo qui così evito di sbagliare...


PADRE LIVIO: Ecco Mirjana, passiamo al capitolo riguardante i dieci segreti. Ti dico con sincerità che non sono una persona curiosa, ma vorrei sapere tutto quello che è lecito sapere e che la Madonna vuole che si sappia. Essendo Direttore di Radio Maria sento al riguardo una precisa responsabilità.

MIRJANA: Padre Livio, dimmi la verità, da quando abbiamo cominciato questo nostro colloquio, tu aspetti questo momento. Hai già detto dall'inizio che questa è la cosa che ti interessa di più.

PADRE LIVIO: C'è un motivo personale che mi spinge ad avere al riguardo delle informazioni molto esatte. Da quanto ho letto, mi pare che questi segreti verranno resi noti al mondo mediante un sacerdote che tu hai scelto tre giorni prima che si realizzino. Allora, mi sono posto questo problema: se al tempo della rivelazione dei segreti io sarò ancora Direttore di Radio Maria, dovrò ogni volta informare la gente di quanto svelerà il sacerdote che tu hai scelto? Eccoti dunque messe con molta chiarezza le carte in tavola.

MIRJANA: Anche a me piace mettere le carte in tavola e ti dico subito che potrai informare tutti gli ascoltatori di Radio Maria. Non ci sono problemi per questo.

PADRE LIVIO: Va benissimo. Allora, Mirjana, tu hai avuto i dieci segreti già dal Natale 1982, quando sono terminate le apparizioni?.

MIRJANA: Forse è meglio che ti dica subito tutto quello che posso dire.

PADRE LIVIO: Dì pure tutto quello che puoi dire e poi io ti chiederò alcuni chiarimenti.

MIRJANA: Ecco io ho dovuto scegliere un sacerdote a cui dire i dieci segreti e ho scelto il padre francescano Petar Ljubicié. Devo dire che cosa succederà e dove dieci giorni prima che accada. Dobbiamo trascorrere sette giorni nel digiuno e nella preghiera e tre giorni prima egli dovrà dirlo a tutti e non potrà scegliere se dire o non dire. Egli ha accettato che dirà tutto a tutti tre giorni prima, così si vedrà che è una cosa del Signore. La Madonna dice sempre: "Non parlate dei segreti, ma pregate e chi sente me come Madre e Dio come Padre, non abbia paura di niente".
Tutti noi parliamo sempre di che cosa succederà nel futuro, ma chi di noi potrà dire se sarà vivo domani? Nessuno! Quello che la Madonna ci insegna è di non preoccuparci del futuro, ma di essere pronti in quel momento ad andare incontro al Signore e non invece perdere tempo a parlare dei segreti e di cose di questo genere.
Padre Petar, che adesso si trova in Germania, quando viene a Medjugorje, scherza con me e dice: "Vieni a confessarti e dimmi almeno un segreto adesso..."
Perché tutti sono curiosi, ma si deve capire che cosa è veramente importante. L’importante è che noi in ogni momento siamo pronti ad andare dal Signore e tutto quello che succede, se succede, sarà la volontà del Signore, che noi non possiamo cambiare. Possiamo cambiare solo noi stessi!

PADRE LIVIO: Anche la Madonna insiste sul fatto che chi prega non ha paura del futuro. Il vero problema è quando ci allontaniamo dal suo cuore e da quello di Gesù.

MIRJANA: Certo, perché tuo padre e tua madre non ti possono fare nulla di male. Vicini a loro siamo al sicuro.

PADRE LIVIO: Ho letto un articolo recente su una rivista cattolica italiana che irrideva i segreti dicendo che, sommando tutti quelli dei sei veggenti, sarebbero cinquantasette e la buttava nel ridicolo. Che cosa puoi rispondere?

MIRJANA: Anche noi sappiamo la matematica, ma dei segreti non parliamo perché sono segreti.

PADRE LIVIO: Nessuno sa i segreti degli altri veggenti?

MIRJANA: Non parliamo di quello.

PADRE LIVIO: Non ne avete parlato fra di voi?

MIRJANA: Mai ne parliamo. Noi diffondiamo i messaggi della Madonna e quello he il Signore vuole che diciamo alla gente. Ma i segreti sono segreti e noi veggenti tra di noi non parliamo dei segreti.

PADRE LIVIO: Quindi tu non sai quali sono i nove segreti di Vicka e Vicka non sa quali siano i tuoi dieci segreti?

MIRJANA: Ecco non parliamo di questo. Questa è una cosa che è come se fosse dentro di me e so che di questa cosa non si parla.

PADRE LIVIO: Vicka è qui presente. Tu Vicka puoi confermare che non conosci i dieci segreti di Mirjana?

VICKA: Non ho mai avuto nessun bisogno di sapere quello che la Madonna ha detto a Mirjana. Credo che lo stesso lo ha detto anche a me e che i segreti sono uguali.

PADRE LIVIO: Adesso vediamo che cosa si può dire quanto al contenuto almeno di alcuni segreti. Mi pare che si possa dire qualcosa del terzo e del settimo segreto. Del terzo segreto che cosa ci puoi dire?

MIRJANA: Ci sarà un segno sulla collina delle apparizioni, come un dono per tutti noi, perché si veda che la Madonna è qui presente come nostra mamma.

PADRE LIVIO: Come sarà questo segno?

MIRJANA: Bellissimo!

PADRE LIVIO: Senti Mirjana, non voglio apparirti curioso e tanto meno indurti a dire qualcosa che non vorresti. Però, mi pare giusto che gli ascoltatori di Radio Maria possano sapere quello che la Madonna desidera o permette che si sappia. Per quanto riguarda il segno ti faccio una domanda precisa, però, se vuoi, evita pure di rispondere. Sarà un segno che ha un significato spirituale?
MIRJANA: Sarà un segno ben visibile, che non si poteva essere fatto con mani umane; una cosa del Signore che rimane.

PADRE LIVIO: È una cosa del Signore. Mi pare una affermazione piena di significato. Ma è una cosa che viene dal Signore, perché solo il Signore è onnipotente e la può fare, o perché il segno ha un significato spirituale e trascendente? Se il segno è una rosa, a me non dice niente. Se, invece, è una croce, allora mi dice molto.

MIRJANA: Non posso dire niente di più. Ho detto tutto quello che si poteva dire. PADRE LIVIO: Comunque, hai detto tante belle cose.

MIRJANA: Sarà un dono per tutti noi, che non si può fare con mani umane e che è una cosa del Signore.

PADRE LIVIO: Ho chiesto a Vicka se io vedrò questo segno. Lei mi ha risposto che non sono così tanto vecchio. Allora voi sapete la data del segno?

MIRJANA: Sì, so la data.

PADRE LIVIO: Dunque sai, esattamente la data e in che cosa consiste. Tu, Vicka, sai la data?

VICKA: Sì, anch'io so la data

PADRE LIVIO: Adesso passiamo al settimo segreto. Che cosa è lecito sapere del settimo segreto?

MIRJANA: Ho pregato la Madonna se fosse possibile che almeno una parte di quel segreto si cambiasse. Lei ha risposto che dovevamo pregare. Abbiamo pregato moltissimo e lei ha detto che è stata modificata una parte, ma che ora non si può più cambiare, perché è la volontà del Signore che si debba realizzare.

PADRE LIVIO: Allora, se il settimo segreto è stato mitigato, significa che è un castigo.

MIRJANA: Non posso dire nulla.

PADRE LIVIO: Non potrà né essere ulteriormente mitigato e neppure abolito?

MIRJANA: No.

PADRE LIVIO: Tu, Vicka, sei d'accordo?

VICKA: La Madonna ha detto che il settimo segreto, come ha già detto Mirjana, è stato in parte cancellato con le nostre preghiere. Ma, siccome Mirjana sa più di me di queste cose, lei adesso risponde direttamente.

PADRE LIVIO: Insisto su questo punto perché qualcuno dice in giro che, se si prega, si può...

MIRJANA: Non è possibile che venga abolito del tutto. E’ stata tolta una parte e basta.

PADRE LIVIO: Insomma, è stato mitigato e ora si realizzerà necessariamente.

MIRJANA: Questo è quello che la Madonna ha detto a me. Non chiedo più queste cose perché non è possibile. Questa è la volontà del Signore e si deve fare.

PADRE LIVIO: Di questi dieci segreti c'è qualcuno che riguarda te personalmente o riguardano tutto il mondo?

MIRJANA: Io non ho segreti che riguardano me personalmente.

PADRE LIVIO: Quindi riguardano...

MIRJANA: Tutto il mondo.

PADRE LIVIO: Il mondo o la Chiesa?

MIRJANA: Io non voglio essere così precisa, perché i segreti sono segreti. Dico solo che i segreti riguardano il mondo.

PADRE LIVIO: Ti faccio questa domanda per analogia col terzo segreto di Fatima. Esso riguardava certamente i disastri della guerra che sarebbe venuta, ma anche la persecuzione alla Chiesa e infine l'attentato al Santo Padre.

MIRJANA: Non voglio essere precisa. Quando la Madonna lo vuole, dirò tutto. Adesso sto zitta.

PADRE LIVIO: Dobbiamo però dire che, nonostante i vent'anni che abbiamo alle spalle, il più deve ancora venire per quanto riguarda Medjugorje. Si direbbe che la Madonna ci ha preparato per momenti particolarmente impegnativi. Infatti i segreti riguardano il mondo in generale.

MIRJANA: Sì.

PADRE LIVIO: Tuttavia siamo certi che almeno il terzo è positivo.

MIRJANA: Sì.

PADRE LIVIO: Tutti gli altri sono negativi?

MIRJANA: Non posso dire nulla. Lei ha detto quello. Io sto zitta.

PADRE LIVIO: D'accordo, l'ho detto io, non tu.

MIRJANA: Come dice Gesù: "Tu hai detto questo". Lo dico anch' io: "Tu hai detto questo". Quello che potevo dire dei segreti, io l'ho detto.

PADRE LIVIO: Sì, ma bisogna che abbiamo le idee chiare e ordinate su quelle cose che è lecito sapere. Abbi un po' di pazienza se ti chiedo ancora qualche chiarimento. Tu di ogni segreto sai quando accadrà?

MIRJANA: Sì, ma veramente non voglio parlare dei segreti perché è la volontà della Madonna di non parlare.

PADRE LIVIO: Tu non dire quello che non si può, ma almeno dì qualcosa su quello che si può. Sai di ognuno quando accadrà. Sai anche dove?

MIRIANA: Anche dove.

PADRE LIVIO: Ho capito: sai dove e quando.

MIRJANA: Sì.

PADRE LIVIO: Queste due parole, dove e quando, sono molto importanti. Adesso vediamo come avviene il procedimento attraverso il quale i segreti vengono resi noti. La Madonna ti dirà qualcosa al momento debito? I dieci segreti verranno rivelati secondo l'ordine progressivo, cioè il primo, il secondo, il terzo e così via?

MIRJANA: Non posso dire nulla di più.

PADRE LIVIO: Non insisto. Che cosa puoi dire su una diceria che circola, secondo la quale tu avresti scritto i dieci segreti?

MIRJANA: Guarda, Padre, se noi vogliamo proseguire l'intervista su cose importanti, cioè sulla Madonna e i suoi messaggi, io rispondo volentieri, ma dei segreti non parlo, perché sono segreti. Ci hanno provato tutti, dai sacerdoti ai comunisti, soprattutto con Jakov che aveva solo nove anni e mezzo, ma non sono mai riusciti a capire o a sapere qualche cosa. Lasciamo perciò questo argomento. Se succederà, sarà la volontà del Signore e questo l'abbiamo chiarito. L'importante è che la nostra anima sia pronta e preparata per trovare il Signore allora non dovremo preoccuparci né per il futuro e né per null'altro.

PADRE LIVIO: Quindi dobbiamo rimanere su quelle informazioni che tu ci hai dato all'inizio?

MIRJANA: Ecco, e basta

PADRE LIVIO: Sinceramente c'è quanto basta per meditare a lungo.

MIRJANA: Quello è quanto la Madonna vuole che sappiamo.

PADRE LIVIO: Per quanto mi riguarda, obbedisco più che volentieri. L'ultima cosa che non ho ancora chiarito e alla quale neppure Vicka ha saputo rispondermi, e che perciò devo chiedere a te, è questa: la rivelazione dei dieci segreti, per bocca di Padre Petar, avverrà rendendo noto un segreto per volta, o tutti insieme in una sola volta? Non è una cosa da poco, perché se avverrà per dieci volte successive, rischieremo un infarto. Neanche questo ci puoi dire?

MIRJANA: Non posso.

PADRE LIVIO: Però tu lo sai?

MIRJANA: Si.

PADRE LIVIO: Benissimo. Ecco, lasciamo dunque questo argomento e chiudiamo la parentesi. Credo che sappiamo tutto quello che è necessario sapere.

MIRJANA: Che possiamo sapere!

PADRE LIVIO: Per quanto mi riguarda non voglio saperne di più, neanche mi fosse concesso. Preferisco aspettare con fiducia le sorprese di Dio. Non voglio neppure sapere se sarò vivo io. Mi basta sapere che lo sappia Dio. Ma ora vorrei cercare di capire il significato teologico e spirituale di tutto questo. Se colloco i dieci segreti nel contesto dei messaggi della Madonna, mi pare di poter dire che essi, anche se a prima vista possono costituire per noi un motivo di preoccupazione, in realtà sono una manifestazione della divina misericordia. Infatti, la Madonna in molti messaggi dice di essere venuta per costruire con noi il nuovo mondo della pace. Quindi l'approdo finale, cioè il punto di arrivo di tutto il piano della Regina della pace, è un golfo di luce, cioè un mondo migliore, più fraterno e più vicino a Dio.

MIRJANA: Sì, si. Sono sicura che alla fine vedremo questa luce. Vedremo il trionfo del cuore della Madonna e di Gesù.

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3 ... 39, 40, 41  Successivo
Pagina 1 di 41

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati