ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

L'UOMO CHE RUBO' LA GIOCONDA !!!
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 21, 22, 23
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34269

MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 15:17    Oggetto: L'UOMO CHE RUBO' LA GIOCONDA parla la figlia di PERUGGIA Rispondi citando


ha scritto:



Sezione: tv trasmissioni - Pag. 12 - 25 ottobre 2006


VARESE «Lo sceneggiatore lo ha fatto morire nel ' 47,
alcolizzato, invece fu stroncato da un infarto nel ' 25,
mentre stava andando al lavoro»



«Sì, mio padre rubò la Gioconda
ma la fiction tv è un falso storico»



Celestina Peruggia: quel furto fu messo a segno
per riportare l'opera in Italia non per far soldi



DUMENZA (Varese) - Le lettere scritte da Gabriele D'Annunzio, quelle ci vorrebbero. «Ma purtroppo non si trovano più, mia mamma le gettò via tanti anni fa. Ci fossero quelle carte si capirebbe perfettamente perché mio padre rubò la Gioconda...». E invece a Celestina Peruggia, figlia di Vincenzo, protagonista di uno dei più clamorosi furti del XX secolo (rubò la Monna Lisa dal Louvre e la tenne nascosta per due anni) tocca assistere alla fiction di «Canale 5» dedicata al ladro della Gioconda in cui Vincenzo viene descritto come uno scavezzacollo mezzo ubriacone che porta via il dipinto più famoso del mondo per amore di una ballerina. «E invece fece quell'impresa per riportare la Gioconda in Italia, convinto che l'opera fosse stata portata in Francia da Napoleone». Un gesto revanscista e nazionalista, insomma, in sintonia con l'«esprit» di un'epoca che camminava a grandi passi verso la tragedia della Grande Guerra. Celestina Peruggia oggi ha 84 anni, vive a Dumenza, lo stesso paese da cui quasi un secolo fa partì suo padre Vincenzo per cercare fortuna in Francia. Lunedì sera ha visto lo sceneggiato che rievoca la figura paterna e la mattina dopo è ancora senza parole. «Non so se papà l'abbia potuto in qualche modo vedere, non so nemmeno dove siano le sue ossa, ma di sicuro si sono rivoltate nella tomba - racconta Celestina - quel racconto stravolge la realtà, tanto valeva che cambiassero anche il nome del personaggio». Ma quali sono gli errori che stravolgono il senso della storia? «Persino l'inizio e la fine: la fiction racconta che mio padre partì dal suo paese perché aveva perso tutto dopo un'alluvione ma qui siamo in alta montagna, figuratevi se può venire un'alluvione. E il finale? Lo fanno morire nel '47 alcolizzato, quando mio padre morì d'infarto nel '25, una mattina mentre andava al lavoro». Almeno la sequenza del furto, rispetta da vicino la storia: Vincenzo Peruggia, imbianchino decoratore, incaricato di alcuni lavori all'interno del Louvre, approfittò di un giorno di chiusura al pubblico per staccare la tela dalla cornice e uscirsene indisturbato dalla porta principale con la Monna Lisa sotto la blusa. Due anni più tardi fu arrestato mentre tentava di rivendere il dipinto all'antiquario fiorentino Alfredo Geri. «Non mi fa certo piacere che mio padre sia sempre descritto come un ladro - commenta Celestina - anche perché scontata la sua colpa riprese a lavorare onestamente e mise su famiglia. Ma nella fiction di Canale 5 viene descritto come un "viveur" dissoluto, un poco di buono. D'accordo un po' di bisboccia con gli amici l'avrà fatta, ma le ragioni del furto sono altre: lui rubò la Gioconda perché voleva restituirla all' Italia, convinto, erroneamente, che fosse stata sottratta da Napoleone». Questa versione dei fatti poteva vantare anche un illustre testimone, Gabriele D' Annunzio, come s'è detto. «Il poeta si mise in contatto con papà - racconta la signora Peruggia - lo andò a trovare in carcere, ne nacque uno scambio di lettere: lì risulta chiaramente quale fu il movente del furto ma quelle lettere purtroppo non si trovano più». La rabbia di Celestina è tanta: intende manifestarla in qualche maniera tangibile? «Quando seppi che Mediaset stava girando uno sceneggiato su papà - sottolinea - scrissi una sacco di lettere alla tv. Chiesi loro di venirmi a trovare, dissi che li avrei aiutati a ricostruire la storia. E invece ricevetti solo qualche risposta di circostanza e nulla più. E questi sono i risultati: un falso storico». Proprio niente da salvare del lavoro televisivo? «Ma sì, l'attore principale, come si chiama? Ah, Alessandro Preziosi... l'è un bel fioeu. Ma quello di sicuro non era papà».


* * * il caso La mattina del 22 agosto 1911 al Louvre si scopre il furto della Gioconda. Dopo alcuni giorni di indagini alla cieca (durante le quali viene sospettato anche un giovane pittore spagnolo, Pablo Picasso), la polizia imbocca la pista del furto commesso da una persona che aveva libero accesso al museo. Ma solo nel 1913 il mistero venne svelato: l'antiquario di Firenze Alfredo Geri avvertì la polizia che un sedicente Vincenzo Leonard intendeva vendergli la Monna Lisa. La polizia si presentò all'appuntamento arrestando Vincenzo Peruggia, un immigrato italiano originario di Dumenza (Varese).

Del Frate Claudio






Un affettuoso abbraccio alla Signora Celestina, la vicenda di suo padre è stata romanzata, ma ALESSANDRO ha reso Vincenzo un romantico ed affascinante italiano... indimenticabile Embarassed Giuly

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Adry



Registrato: 07/05/04 18:52
Messaggi: 3255
Residenza: provincia di Trapani

MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 16:17    Oggetto: Rispondi citando


EFFETTIVAMENTE E' STATO UN GROSSO ERRORE DI MEDIASET NON CERCARE DI AVERE LA DIRETTA TESTIMONIANZA E LA CONSULENZA STORICA DI CELESTINA PERUGGIA.
NON CAPISCO DOVE PERO' LA SIGNORA ABBIA VISTO IL FINALE DELLA MORTE DI VINCENZO,SE QUESTA NESSUNO DI NOI L'HA VISTA.
NON PENSO CHE ABBIA GIA' VISTO LA VERSIONE FRANCESE.

P.S.PER QUANTO RIGUARDA VINCENZO NON MI SEMBRA PROPRIO CHE IL REGISTA LO ABBIA DESCRITTO COME UN "VIVEUR"ED UN UBRIACONE... Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
FORSE PER LA TARDA ORA LA SIGNORA SI SARA' ADDORMENTATA...
ED IL FINALE DEL FILM SE L'E' SOGNATO....
NON VEDO ALTRA SPIEGAZIONE..... Rolling Eyes Rolling Eyes Wink Cool
Top
Profilo Invia messaggio privato
silviaL



Registrato: 14/06/05 15:37
Messaggi: 687
Residenza: Cagliari Sardegna

MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 16:50    Oggetto: Rispondi citando


Bhè può darsi che la signora abbia visto la versione originale...... Wink
_________________
Silvia
Top
Profilo Invia messaggio privato
noemi 92



Registrato: 27/08/06 22:32
Messaggi: 150
Residenza: torino!

MessaggioInviato: Sab Nov 11, 2006 09:13    Oggetto: Rispondi citando


Wink
_________________
Ale 6 tutto x me...Ale & Vitto vvtrbxs....


Top
Profilo Invia messaggio privato
noemi 92



Registrato: 27/08/06 22:32
Messaggi: 150
Residenza: torino!

MessaggioInviato: Sab Nov 11, 2006 09:13    Oggetto: Rispondi citando


Wink
_________________
Ale 6 tutto x me...Ale & Vitto vvtrbxs....


Top
Profilo Invia messaggio privato
Annalaura93



Registrato: 16/03/06 17:21
Messaggi: 4384
Residenza: Foggia

MessaggioInviato: Sab Nov 11, 2006 15:15    Oggetto: Rispondi citando


Very Happy Wink Exclamation Exclamation
annalaura
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 21, 22, 23
Pagina 23 di 23

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy