ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Letture da Sant'Agostino:"l'umiltà compagna inseparabil
Vai a 1, 2, 3 ... 14, 15, 16  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Dom Nov 16, 2008 19:50    Oggetto: Letture da Sant'Agostino:"l'umiltà compagna inseparabil Rispondi citando


"L'umiltà compagna inseparabile della carità"

Parlando dell'umiltà non ci si allontana dal tema della carità, perché l'una è inseparabile dall'altra, anzi si può dire che ne è l'altra faccia:
" Dov'è l'umiltà, ivi è la carità " .
Infatti l'umiltà è il fondamento su cui si costruisce l'edificio della carità, l'unica via da percorrere per giungere a possederla, la casa dove essa stabilisce la sua dimora.
Per riempirsi della carità, occorre svuotarsi della superbia, che è, per definizione, disordinato amore di sé.

**

.......queste parole per riflettere e meditare:
quanto del mio comportamento di tutti i giorni è dettato da umiltà?
Quanta carità ho verso gli altri? .... e ...quanta superbia?


***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Dom Nov 16, 2008 19:52    Oggetto: Rispondi citando


- Vita di Sant'Agostino -

Sant'Agostino nasce in Africa a Tagaste, nella Numidia - attualmente Souk-Ahras in Algeria - il 13 novembre 354 da una famiglia di piccoli proprietari terrieri.
Dalla madre riceve un'educazione cristiana, ma dopo aver letto l'Ortensio di Cicerone abbraccia la filosofia aderendo al manicheismo.
Risale al 387 il viaggio a Milano, città in cui conosce sant'Ambrogio. L'incontro si rivela importante per il cammino di fede di Agostino: è da Ambrogio che riceve il battesimo.
Successivamente ritorna in Africa con il desiderio di creare una comunità di monaci; dopo la morte della madre si reca a Ippona, dove viene ordinato sacerdote e vescovo. Le sue opere teologiche, mistiche, filosofiche e polemiche - quest'ultime riflettono l'intensa lotta che Agostino intraprende contro le eresie, a cui dedica parte della sua vita - sono tutt'ora studiate.
Agostino per il suo pensiero, racchiuso in testi come «Confessioni» o «Città di Dio», ha meritato il titolo di Dottore della Chiesa.
Mentre Ippona è assediata dai Vandali, nel 429 il santo si ammala gravemente. Muore il 28 agosto del 430 all'età di 76 anni.


***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Dom Nov 16, 2008 19:56    Oggetto: Rispondi citando


Due amori fecero due città: la città terrena l'amore di sé fino al disprezzo di Dio, la città celeste l'amore di Dio fino al disprezzo di sé.

( San'Agostino)


***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Dom Nov 16, 2008 19:59    Oggetto: Rispondi citando


- La città di Dio -

La città di Dio fu scritta da Agostino dopo il saccheggio di Roma da parte dei Goti di Alarico, nel 410 d.C. e risponde all'esigenza di dare un significato a quei terribili eventi che sembrarono segnare la fine della civiltà romana e porre l'inizio di un'epoca di imbarbarimento.

Con La città di Dio Agostino tratta organicamente e per la prima volta un tema assai importante, il tema del significato della storia degli uomini. Per gli antichi, come si è visto, il tempo era una successione ciclica di eventi, per cui a momenti favorevoli dovevano seguire, per una legge di giustizia e compensazione, momenti sfavorevoli.
Agostino ribadisce invece la linearità di un tempo che non torna indietro ma che tende a un fine, quello della realizzazione di una società terrena improntata allo spirito cristiano. L'impero romano stava sì dunque crollando, ma tale crollo non significava la fine della civiltà, stava solo ponendo le basi di una società più giusta e migliore di quella romana, la civiltà cristiana. La storia, dunque, tendeva comunque a un lento e inesorabile miglioramento, a un fine.

Agostino afferma che esistono due forze contrastanti che agiscono nella storia, una lotta tra due regni:
la città terrena e la città celeste.
La città terrena è la città di Satana, corrisponde alla materia, al corpo, alle passioni terrene, la citta celeste è invece la città di Dio, la comunità dei giusti, promotori del bene.
Tali città non sono da considerarsi come entità concrete, esse sono condizioni dello spirito umano, per cui la città terrena interpreta i bisogni impuri del corpo, i suoi istinti peggiori, essendo gli uomini votati al peccato e alla caducità delle cose materiali, mentre la città celeste interpreta i bisogni dell'anima votata al bene ed è la condizione degli uomini che vivono nella Grazia divina. Tuttavia non vi sono periodi della storia umana che hanno visto la vittoria definitiva di uno o dell'altro regno, la storia umana è lotta perenne di queste due tendenze che continuamente si fronteggiano.

Entro questa visione, l'impero romano rappresenta solo un episodio del piano divino che tende alla realizzazione della società cristiana: la pax romana e la confluenza delle lingue dell'Europa nel latino, hanno permesso al cristianesimo di creare le condizioni necessarie alla diffusione del suo messaggio di pace.

La città di Dio ribadisce la superiorità delle istituzioni religiose su quelle civili, un cambio epocale e politico su cui si fonderà il Medioevo, percorso dal lungo conflitto tra potere temporale e potere spirituale. Secondo Agostino, alla società cristiana spetta dunque il compito di realizzare in terra la città celeste, il regno dei giusti, una delle tappe di avvicinamento alla Salvezza.


***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Dom Nov 16, 2008 20:09    Oggetto: Rispondi citando






Buon lavoro! In bocca al lupo.

***
Top
Profilo Invia messaggio privato
Helena x



Registrato: 08/10/06 18:42
Messaggi: 7745

MessaggioInviato: Dom Nov 16, 2008 20:29    Oggetto: Ciao! Rispondi citando


Ciao ragazze!
Si!!!
Sant´Agostino é grande persona!
Lui é arguto! Davvero!
Mi piace molto!
Alessandro Preziosi sará sicuro fantastico!
Buona domenica !
Helena!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
CLAUDIA65



Registrato: 28/03/07 23:44
Messaggi: 3271
Residenza: BIELLA

MessaggioInviato: Dom Nov 16, 2008 23:03    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Mary per il topic che hai aperto, sto cominciando a leggere qualcosa della vita di questo importantissimo Santo e devo ammettere che è davvero molto intensa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
nanà



Registrato: 26/02/06 17:11
Messaggi: 7578

MessaggioInviato: Lun Nov 17, 2008 22:04    Oggetto: messaggio Rispondi citando


Io trovo Sant'Agostino terribilmente attuale.....Ma ho avuto immensa difficoltà a capirlo, le sue parole sono profonde e complesse, ma se se si leggono con la giusta riflessione e attenzione ci trovi il mondo intero, tante risposte; io personalmente, mi sono sentita, a volte, piccola piccola....L'intensità e la vastezza della sua conoscenza e della sua grande fede mi hanno travolto.

"Quando uno ama, possiede nell'altro ciò che egli non ha."

S. Agostino
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
cinzia76



Registrato: 10/07/08 16:50
Messaggi: 8419
Residenza: PROVINCIA DI VENEZIA

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 09:06    Oggetto: Rispondi citando


Io purtroppo non ho mai letto niente di Sant'Agostino...da dove devo cominciare???
_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato
sarah72andrea



Registrato: 27/03/08 19:03
Messaggi: 7489

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 15:13    Oggetto: Rispondi citando


GRAZIE MARY...
GRANDE IDEA QUESTO TOPIC SU SANT'AGOSTINO COSI VEDIAMO DI CAPIRNE DI PIU' XCHE' ANCH'IO COME PAOLA TROVO SANT'AGOSTINO MOLTO COMPLESSO... A VOLTE PENSO DI AVER CAPITO UN PO' IL SUO PENSIERO POI MI PERDO DI NUOVO...XO' MI HA SEMPRE AFFASCINATO IL SUO PENSIERO COSI PROFONDO ...

LA SUA CONOSCENZA E' INFINITA E LA SUA FEDE GRANDISSIMA....

L'UOMO MIRACOLO DIVINO PIENO NELL'AMINO DI INFINITE RICCHEZZE MA TALMENTE PRESO DAI PIACERI MATERIALE CHE NON SCAVA MAI ABBASTANZA DENTRO SE STESSO...




"Io esisto, so e voglio; esisto sapendo e volendo, so di esistere e volere, voglio esistere e sapere".

S.Agostino

_________________

GLI AMICI SONO QUELLE RARE PERSONE CHE TI CHIEDONO COME STAI E POI ASCOLTANO PERSINO LA RISPOSTA...
Top
Profilo Invia messaggio privato
nanà



Registrato: 26/02/06 17:11
Messaggi: 7578

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 16:52    Oggetto: messaggio Rispondi citando


Sapessi sarah quante volte l'ho letto e riletto prima di entrare nei suoi concetti, e ti dico che ancora oggi molte cose mi sfuggono; cara cinzia, inizia.....senza un programma, soffermati su qualche suo scritto che ti piace e poi viene da se cercare altro.
La frase che mi ha più dato da pensare è questa: "Non ti cercherei se non ti avessi già trovato", per me difficilissima (da interpretare) nella sua disarmante semplicità; implica l'inconscio, la fede e la ricerca profonda di se stessi.
Ecco, direi che Sant'Agostino, o meglio le sue letture, ti costringono ad una ricerca interiore che inevitabilmente ti porta alla conoscenza profonda di Dio. Non per niente è il più amato e controverrso dai teologi di tutte le epoche e religioni.
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
cinzia76



Registrato: 10/07/08 16:50
Messaggi: 8419
Residenza: PROVINCIA DI VENEZIA

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 17:14    Oggetto: Rispondi citando


PAOLA veramente disarmante questa frase...semplice e allo stesso tempo molto complessa per le sue sfaccettature...
Hai qualche scritto da consigliarmi per iniziare a leggere qualcosa per piacere?
_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato
sarah72andrea



Registrato: 27/03/08 19:03
Messaggi: 7489

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 17:32    Oggetto: Re: messaggio Rispondi citando


nanà ha scritto:
Sapessi sarah quante volte l'ho letto e riletto prima di entrare nei suoi concetti, e ti dico che ancora oggi molte cose mi sfuggono; cara cinzia, inizia.....senza un programma, soffermati su qualche suo scritto che ti piace e poi viene da se cercare altro.
La frase che mi ha più dato da pensare è questa: "Non ti cercherei se non ti avessi già trovato", per me difficilissima (da interpretare) nella sua disarmante semplicità; implica l'inconscio, la fede e la ricerca profonda di se stessi.
Ecco, direi che Sant'Agostino, o meglio le sue letture, ti costringono ad una ricerca interiore che inevitabilmente ti porta alla conoscenza profonda di Dio. Non per niente è il più amato e controverrso dai teologi di tutte le epoche e religioni.


NON LO DIRE A ME CARA PAOLA...

IN QUELLA FRASE C'E' TUTTA L'ESSENZA DELL'ESSERE UMANO...TROVARE SE STESSI NON E' DIFFICILE BASTA CERCARE...E SANT'AGOSTINO SECONDO ME VOLEVA DIRE PROPIO QUESTO...


Impara da Cristo ciò che non impari dall'uomo: in lui risiede la regola dell'umiltà. Chi si avvicina a lui viene prima formato mediante l'umiltà, perché sia onorato nell'esaltazione. (Serm. 68, 11)



CINZIA HA RAGIONE PAOLA INIZIA DA DOVE TUTTO IL SUO SAPERE ELA SUA FEDE TI TRASCINERANNO IN UN RICERCA INTERIORE CHE A VOLTE CREDIMI TI SCOMBUSSOLA....

BACI SARAH

_________________

GLI AMICI SONO QUELLE RARE PERSONE CHE TI CHIEDONO COME STAI E POI ASCOLTANO PERSINO LA RISPOSTA...
Top
Profilo Invia messaggio privato
nanà



Registrato: 26/02/06 17:11
Messaggi: 7578

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 17:32    Oggetto: messaggio Rispondi citando


Bhe...potrei suggerirti "Le confessioni", sembra banale e scontato, ma essendo libri anche autobiografici, ti immette subito nel mondo di Sant'Agostino.
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
sarah72andrea



Registrato: 27/03/08 19:03
Messaggi: 7489

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2008 17:44    Oggetto: Rispondi citando


TI CONSIGLIO ANCHE DI LEGGERE LE"EPISTOLAE" E' UNA RACCOLTA DI LETTERE CHE TI FARANNO CONOSCERE LA VITA E SOPRATUTTO LA DOTTRINA DI SANT'AGOSTINO..
_________________

GLI AMICI SONO QUELLE RARE PERSONE CHE TI CHIEDONO COME STAI E POI ASCOLTANO PERSINO LA RISPOSTA...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3 ... 14, 15, 16  Successivo
Pagina 1 di 16

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy