ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tutto quello che dicono i giornali dal... 1° gennaio 2009
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 55, 56, 57, 58  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 10:07    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI reading INTORNO A RAFFAELLO Gradara 29/5 Rispondi citando







    ALESSANDRO PREZIOSI a Gradara (PU) 29/05/2009 : 21.30

    nel reading teatrale per il Progetto "INTORNO A RAFFAELLO"

    dalla biografia 'Raffaello. Una vita felice' di Antonio Forcellino


In occasione dell'importante Mostra RAFFAELLO E URBINO e nell'ambito di - Marche Eventi - Progetto “Intorno a Raffaello venerdì 29 maggio 2009, ore 21.30 alla Corte del Castello di Gradara, Alessandro Preziosi sarà protagonista di un reading teatrale che avrà per oggetto alcuni brani tratti dal libro di Antonio Forcellino “Raffaello. Una vita felice”, una biografia avvincente come un racconto che ripercorre la fulminante parabola dell’artista rileggendo i documenti e le testimonianze e interpretando le opere d'arte con occhio esperto. In particolare, verranno interpretati i brani della biografia riguardanti il periodo giovanile ed il legame di Raffaello con Urbino: l'evento prevede ingresso libero.


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 10:18    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI /Khora Teatro - 'IL SAPORE DELLA CENERE' Rispondi citando



ha scritto:



Teatro / Roma

All’Eliseo : Preziosi , paladino dei diritti negati




«Non è importante che questo spettacolo sia stato fatto - spiega Enrico Lo Verso - è importante che venga visto». Concordiamo, perché a volte la trappola di certi allestimenti è la solita, sterile autoreferenzialità. Non è il caso de Il sapore della cenere in scena dal 19 al 21 al Teatro Eliseo, con la regia del colombiano Juan Diego Puerta Lopez, e la partecipazione in video di Enrico Lo Verso, Piera Degli Esposti e Alessandro Preziosi.

Spettacolo di teatro civile dedicato alla comunità che rischia di assopirsi davanti alle ingiustizie. La messa in scena, tratta da un testo di Ariel Dorfman ispirato al libro di Kerry Kennedy «Speak thruth to power», intende dar voce (in materia di diritti umani) a chi non ce l’ha. Donne stuprate, bimbi soldato, violenza sulle minoranze etniche e religiose, guerre, sevizie etc. Il libro, corredato da foto scattate dal premio Pulitzer Eddie Adams e tradotto in greco, spagnolo, coreano, arabo, italiano, è cucito sulle testimonianze raccolte dalla figlia di Robert Kennedy che dal 2005 tramite la sua fondazione, divulga in Europa messaggi di pace. In sostanza, si tratta di interviste a 51 difensori dei diritti umani che si sono trasformati in paladini della giustizia. Persone normali, eroi della porta accanto che hanno scelto di reagire e denunciare ogni forma di violenza, anche a costo della vita. «Quando mi è stato proposto lavorare sul testo di Ariel - spiega il regista - ho accettato perché spero che le persone non rimangano indifferenti di fronte al problema. Nel mio paese, ancora sotto l’ombra della dittatura, non avrei mai potuto dire queste cose». Se i diritti umani in alcune zone del mondo sono ancora tabù, lo spettacolo accende una luce di speranza e contribuisce a dare voce a chi vive sotto censura. In scena vibreranno parole taglienti, scorreranno immagini forti, e l’immaginario collettivo sarà stimolato dalla musica. Ma non sarà teatro del dolore. «Qualcuno darà voce a persone uccise perché volevano essere libere - dice Piera Degli Esposti - oggi è tempo di parole: dialogando si arriva alla pace». E se il boccascena non basta, si può sempre amplificare il messaggio di speranza con un progetto di educazione civile. L’ha fatto Alessandro Preziosi, special guest e producer dello spettacolo, che con la Khora ha avviato in un progetto multimediale triennale dedicato agli studenti.

n. 117 del 2009-05-16 pagina 5








Per ulteriori informazioni, vedi anche la pagina precedente di questo topic.


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
torinesenon.doc



Registrato: 13/03/09 21:02
Messaggi: 755
Residenza: TORINO

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 10:25    Oggetto: Rispondi citando


CAPITANO MA ANCHE QUANDO DICI CHE NON LAVORI ... LAVORI COMPLIMENTI PER LE TUE SCELTE, MAI BANALI .
_________________
VIVA LE ONLUS COME ADRICESTA
Top
Profilo Invia messaggio privato
*lisicris*



Registrato: 19/11/04 19:16
Messaggi: 10422
Residenza: Gaeta (LT)

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 11:00    Oggetto: Rispondi citando


Grazie mille giuly!!!!
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 12:01    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI /Khora Teatro - 'IL SAPORE DELLA CENERE' Rispondi citando



ha scritto:














Per ulteriori informazioni, vedi anche la pagina precedente di questo topic.


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
M1944



Registrato: 25/08/08 09:55
Messaggi: 1374

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 15:08    Oggetto: IL SANGUE DEI VINTI Rispondi citando


Carissime ieri sono finalmente riuscita ad andare a vedere IL SANGUE DEI VINTI, mi sembra impossibile che solo Elena Parretti ed io siamo andate a vederlo?
E’ un film che va visto, invito tutte le forumiste ad andare, è un bel e buon film, racconta la nostra Storia e malgrado certa critica lo abbia volutamente denigrato e noi italiani non siamo interessati al nostro passato recente, qualsiasi sia la fede politica, va visto. Non è un documentario.
C’è una storia nella Storia che fa da filo conduttore, senza intaccarne lo scopo, che racconta in maniera comprensibile e semplice come hanno portato alle vendette, le differenze ideologiche, nel periodo prima e dopo la conclusione della guerra. La storia raccontata poteva essere quella di una qualsiasi famiglia di allora.
Non ci sono scene peggiori di quelle gratuite di certi film. Non è da bambini , ma dai ragazzi in poi si può vedere.
Il film è fatto, come una iniziazione ad una realtà di cui non si vuol parlare, la cui crudeltà era anche peggiore.
Gli attori sono bravissimi, la cui esaltazione è stata volutamente dai critici evidenziata, ma in tutte le ideologie esasperate il comportamento è esagerato, ma ovvio.
Non c’è nulla di eccessivo e fuori della realtà, c’è meno brutalità di quella che c’era . E’ un monito.
Tutti i personaggi sono importanti e bravi gli attori nell’interpretarli, solo il personaggio conduttore malgrado la sua bravura, poteva essere più stimolante.
Forse in televisione la serie sarà più bella e completa, vedremo tutte anche quella.
Ma andiamo anche al CINEMA, questo film statisticamente, ha una critica che lo penalizza, e la più bassa affluenza di pubblico.
GLI ATTORI meritano che almeno questo forum apprezzi il loro lavoro, andate a vedere questa STORIA che si basa su fatti reali, gli INTERPRETI sono bravi, non fate che IL SANGUE DEI VINTI, venga considerato un sottoprodotto. E’ un film coraggioso che va visto, di qualsiasi fede politica siamo.
All’uscita rifletterete e probabilmente capirete che anche in Italia si fanno bei film, che raccontano realtà scomode, ma vanno viste, conosciute.
Scusate se ho esagerato, ma vedere così poche persone ad assistere un film così ben fatto e bene interpretato mi ha deluso.
Marilena

Ps: cercate le città più vicine dove lo danno, troverete sempre posto a sedere. Grazie


L'ultima modifica di M1944 il Sab Mag 16, 2009 20:58, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
sarah72andrea



Registrato: 27/03/08 19:03
Messaggi: 7489

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 16:19    Oggetto: Rispondi citando


GRAZIE GIULY X TUTTE LE NEWS...

MA NON TI FERMI MAI ALESSA'? Rolling Eyes

TI FACCIO TANTISSIMI AUGURI E UN GRANDE IN BOCCA AL LUPO X QUESTA TUA NUOVA SFIDA...

TI ABBRACCIO SARAH

_________________

GLI AMICI SONO QUELLE RARE PERSONE CHE TI CHIEDONO COME STAI E POI ASCOLTANO PERSINO LA RISPOSTA...
Top
Profilo Invia messaggio privato
sarah72andrea



Registrato: 27/03/08 19:03
Messaggi: 7489

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 17:02    Oggetto: Rispondi citando


MARILENA GRAZIE X IL TUO DETTAGLIATISSIMO RESOCONTO...IO ANCORA IL FILM NON L'HO VISTO E QUINDI NON POSSO DARE GIUDIZI MA HO LETTO IL LIBRO E SEGUO I DIBATTITI CHE RIGUARDANO QUESTO ARGOMENTO...TI DICO SOLO CHE E' UN ARGOMENTO MOLTO COMPLESSO E CHE NON TROVERA' MAI UNITA' NEI MODI DI PENSARE...

PARLIAMO DI UN PERIODO MOLTO TRAVAGLIATO CONFUSO E NON DIMENTICHIAMO MOLTO DOLOROSO...GUERRA, NAZISMO E TUTTO L'ORRORE CHE NE E' SEGUITO...

L'ALTRA SERA HO VISTO PORTA A PORTA E IL MINISTRO IGNAZIO LA RUSSA HA DETTO QUESTE PAROLE TALMENTE MI HANNO COLPITO CHE LE HO SCRITTE SU UN FOGLIO:



LA "GUERRA E' GUERRA"NELLA SUA TRAGICA SCHIFEZZA INDIPENDENDEMENTE DALLE CAUSE CHE L'ABBIANO GENERATA...CHI NE FA' LE SPESE SONO INNOCENTI CHE HANNO SOFFERTO PRIMA COME SPETTATORI E POI COME VITTIME DI ECCIDI...

QUESTA E' LA RISPOSTA DATA ALL'ONOREVOLE PAOLO FERRERO CHE DISSE:


NON SI PUO' CERCARE DI GIUSTIFICARE GLI ECCIDI SEGUITI ALLA FINE DELLA GUERRA SOLO X RISPONDERE ALLE ATROCITA' SUBITE IN PRECEDENZA" SI RIFERIVA AI (PARTIGIANI COMUNISTI)...


SECONDO IL MIO MODESTO PARERE NESSUNO E' IN GRADO DI GIUDICARE E DI DIRE CHI HA TORTO O RAGIONE...

SARAH
_________________

GLI AMICI SONO QUELLE RARE PERSONE CHE TI CHIEDONO COME STAI E POI ASCOLTANO PERSINO LA RISPOSTA...
Top
Profilo Invia messaggio privato
nenepd



Registrato: 14/09/07 12:56
Messaggi: 2153
Residenza: PROVINCIA DI PADOVA

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 17:52    Oggetto: Rispondi citando


grazie infinite Marilena per il tuo resoconto!
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 21:27    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI al cinema 'IL SANGUE DEI VINTI' 08/05/09 Rispondi citando




ALESSANDRO PREZIOSI (da La REPUBBLICA del 14/10/2008)

“ La Resistenza per molti rappresentava il riscatto da una situazione inaccettabile. Dei suoi errori non si è mai molto parlato. Il quadro storico di quel periodo mi sembra incompleto. A parte le scelte ideologiche credo che sia giusto ricordare, anche considerando il fenomeno della Resistenza, un diffuso senso di disorientamento perché l’Italia ha reagito a due problemi contemporaneamente: il nemico Tedesco che imperversava in Italia e il nemico Americano che bombardava le città. ”

Il mio personaggio… “ è un ragazzo alla ricerca di una identità. Partecipa a massacri con la convinzione di punire il nemico e vive questa situazione tragica come chi si sente dalla parte del giusto. ”




Soggetto: Dardano Sacchetti, Massimo Sebastiani
Sceneggiatura: Dardano Sacchetti, Massimo Sebastiani con la collaborazione di Michele Soavi
tratta dall’opera “Il sangue dei vinti” di Giampaolo Pansa


“ Il film tratto dal Sangue dei Vinti ha per protagonista un personaggio di finzione, Francesco Dogliani (Michele Placido), un poliziotto, un uomo di legge che ha giurato fedeltà al Re, crede nello Stato e nella giustizia e che verrà coinvolto nei fatti che precedono e seguono il 25 aprile per ragioni private e professionali. La sua storia è quella di un investigatore che, per seguire le tracce di un’indagine a cui è caparbiamente e misteriosamente legato, attraversa gli eventi cruciali della storia d’Italia (dal luglio ’43 alla primavera del ’45). Mentre il paese cerca il riscatto, Dogliani vive drammaticamente le fasi concitate e sanguinose della Liberazione, che dividerà la sua famiglia versando sangue innocente per opposti ideali. A 50 anni di distanza, come un Antigone maschile, Dogliani sta ancora cercando la giusta sepoltura per uno dei suoi due fratelli.

Gli sceneggiatori, scrivendo questo film, non hanno voluto rileggere la storia, tantomeno scoprire cose in realtà già note e ininfluenti rispetto al valore della Liberazione. Semplicemente hanno raccontato di sentimenti e situazioni emotive in un contesto particolare, ricorrendo anche al genere, proprio per rimarcare il carattere di storia con la “s” minuscola, nel rispetto però del tanto sangue versato da tutte le parti. ”




Direttore della Fotografia: Gianni Mammolotti (A.I.C)
Montaggio: Anna Napoli (A.A.M.C)
Scenografia: Andrea Crisanti
Costumi: Sergio Ballo
Suono di presa diretta: Filippo Porcari (A.I.T.S)
Musiche originali: Carlo Siliotto
Organizzatore generale: Marco Alfieri
Produzione: MediaOne Entertainment in collaborazione con RAIfiction




Produttore: Alessandro Fracassi

“ Non è stato il successo editoriale né tantomeno il clamore delle polemiche a spingermi a produrre questo film che definire difficile, per non dire impossibile, è un eufemismo che lascia appena intravedere i tanti ostacoli di ogni natura che hanno reso impervia questa realizzazione. In realtà, sono stato mosso quasi da uno spirito di servizio. Volevo, lo dico con grande modestia, dare un piccolo contributo al paese. Un contributo non per riaccendere polemiche, ma al contrario per fare un passo avanti. Per seppellire definitivamente i morti, con rispetto per tutti, e con quelli seppellire quella frattura che, dal momento della riconquistata libertà ad oggi, e sono passati decenni, ancora ci impedisce di essere un paese normale, con più cose condivise che divisioni ideologiche.

Certo mi premeva anche non una riscrittura della storia, ma una rilettura con occhi più pacati e più giusti. Non so se gli obiettivi che mi ero proposto sono stati raggiunti, ma abbiamo fatto del nostro meglio pur navigando in acque molto agitate. ”




Distribuzione: 01 Distribution per l'Italia
Ufficio Stampa: Studio Morabito - Roma
Altri titoli: “ Blood of the Losers ”






Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 21:28    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI al cinema 'IL SANGUE DEI VINTI' 08/05/09 Rispondi citando



ringraziando ogni intervento, rammentando a me stessa che sto esaminando un lungometraggio che tenta di rappresentare alcuni momenti del secolo scorso italiano, che un film può avvincere o deludere, che anche nella sala dove ho visto "I Vicerè" non era presente più di una dozzina di spettatori, ma io c'ero Smile propongo a tutti/e dei suggerimenti, senza obbligo alcuno...








Possiamo consultare una rassegna stampa sul film "IL SANGUE DEI VINTI":




_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
cinziaelucaforever



Registrato: 11/04/09 21:44
Messaggi: 854

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 22:30    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Giuly di tutte le pubblicazioni e gli eventi....Dove ci tieni sempre informati. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo
M1944



Registrato: 25/08/08 09:55
Messaggi: 1374

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 22:35    Oggetto: IL SANGUE DEI VINTI Rispondi citando


Carissima SARA, questo film è da vedere perchè non ti costringe a schierarti ne dalla parte dei vincitori, ne da quella dei vinti.
Ti racconta la fine di un periodo storico, che per le violenze o per un ideale di libertà diverso, ha diviso il nostro popolo.
Ti fa solo sapere e in maniera molto vedibile e non orrenda come in realta è stata, la vita nelle nostre famiglie, divise da ideali, e dalla ricerca della libertà in maniera opposta.
Alla fine , sai qualcosa di più di quel periodo, che nessuno ha mai avuto il coraggio o voglia di raccontare o sentire.
Ce ne vorranno ben altri e di più approfonditi per sapere le atrocità e le vendette fatte, da una parte e dall'altra.
Ma noi non dobbiamo schierarci, solo sapere tutta la Storia, senza paura, e senza giudicare, per non sbagliare ancora.
Con affetto Marilena
Top
Profilo Invia messaggio privato
sarah72andrea



Registrato: 27/03/08 19:03
Messaggi: 7489

MessaggioInviato: Sab Mag 16, 2009 23:01    Oggetto: Rispondi citando


CARISSIMA MARILENA E' IMPOSSIBILE SCHIERARSI....PARLO X ME OVVIAMENTE...MI DISPIACE MA E' QUELLO CHE PENSO...

MI PARE DI AVERLO GIA' SCRITTO...PURTROPPO CI TROVIAMO DI FRONTE, AD UN PERIODO STORICO MOLTO COMPLESSO E CONFUSO...

PERSONALMENTE PENSO CHE NON SERVE A NESSUNO RIVANGARE IL PASSATO...CERTO E' GIUSTO SAPERE LA VERITA'

MA QUAL'E' LA VERITA'?

ANCORA OGGI NON LA SAPPIAMO LA VERITA' QUELLO CHE E' CERTO E' CHE CI SONO STATI 5 ANNI DI GUERRA, BOMBARDAMENDI, OMICIDI MASSACRI E STERMINIO DI INTERE POPOLAZIONI... QUESTA E' LA NOSTRA MEMORIA....E STA' A NOI FARE IN MODO CHE NON SUCCEDA MAI PIU'...

IO CARISSIMA MARILENA NON GIUDICO NESSUNO NON STA' A ME FARLO IO NON SONO NESSUNO...

TI ABBRACCIO SARAH

_________________

GLI AMICI SONO QUELLE RARE PERSONE CHE TI CHIEDONO COME STAI E POI ASCOLTANO PERSINO LA RISPOSTA...
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 11:33    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI /Khora Teatro - 'IL SAPORE DELLA CENERE' Rispondi citando



ha scritto:




ROMA - Teatro ELISEO


Debutta martedì lo spettacolo ispirato al libro di Kerry Kennedy
Di scena in video i dialoghi di Lo Verso, Piera Degli Esposti e Preziosi


          Il sapore della cenere


Contro violenze e schiavitù nel rispetto dei diritti umani



Tiberia de Matteis

Violenza domestica e schiavitù infantile, matrimoni combinati per interesse e tratta di persone sono solo alcuni dei temi affrontati nello spettacolo «Il sapore della cenere» che si occupa di sensibilizzare il pubblico sul rispetto di diritti umani, individuali e collettivi, troppo spesso violati nei più diversi Paesi del mondo, senza l'immunità di nazioni generalmente considerate civile come la stessa Italia. Allestito da martedì al 21 maggio all'Eliseo di Roma con futura stagione fra 2010 e 2011, l'evento può vantare la partecipazione in video di Piera Degli Esposti, Enrico Lo Verso e Alessandro Preziosi, che intervengono con le parole del drammaturgo cileno Ariel Dorfman a cui si deve il testo, ispirato dal volume «Speak truth to power (Voci contro il potere)», pubblicato da Kerry Kennedy, figlia di Robert, raccogliendo interviste ai più importanti difensori dei diritti umani nel mondo. Sul palco animano le diverse e traumatiche vicende gli attori Ilenia Caleo, Piergiuseppe Di Tanno, Lydia Giordano, Ugo Piva, Giada Prandi, Maria Noemi Regalia, Alessandro Riceci, Ulisse Romanò e Chiara Tomarelli, diretti dal regista e coreografo colombiano Juan Diego Puerta Lopez. «Si devono ascoltare queste storie perché in teatro ci sono la religiosità e la concentrazione necessarie per comprendere - ha dichiarato Piera Degli Esposti -. Il dialogo è l'unica strada da percorrere per conquistare la pace e da questa rappresentazione emerge un messaggio di speranza». «Storie con l'iniziale minuscola diventano simboli di chiunque sia costretto a lottare per la propria integrità fisica e morale - ha spiegato Enrico Lo Verso -. Il teatro è la voce più libera, forse perché è la meno ascoltata. Questa è la sua forza immensa, garanzia di un futuro sempre più decisivo». Alessandro Preziosi sente invece «il dovere di parlare dei diritti umani: è un argomento che devo dibattere anche con i miei figli. L'educazione è un passaggio fondamentale e nelle scuole il teatro potrebbe insegnare e diffondere valori più e meglio dell'educazione civica». Una riflessione scenica che non intende fornire risposte o tirare conclusioni prestabilite, ma risvegliare l'attenzione degli spettatori su un problema che riguarda tutta l'umanità.

17/05/2009








Per ulteriori informazioni, vedi anche la pagina precedente di questo topic.


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 55, 56, 57, 58  Successivo
Pagina 56 di 58

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati