ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tutto quello che dicono i giornali dal... 19 maggio 2010
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 19, 20, 21 ... 48, 49, 50  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Lun Giu 21, 2010 14:34    Oggetto: MINE VAGANTI miglior commedia NASTRO D'ARGENTO 2010 Taormina Rispondi citando







      "MINE VAGANTI" di FERZAN OZPETEK vince

      NASTRO D'Argento 2010. Miglior Commedia


    Miglior Commedia dell'Anno 2010 = Mine vaganti /Ozpetek

    Miglior Attrice Non Protagonista =
    Elena Sofia Ricci e Lunetta Savino
    ex aequo con
    Isabella Ragonese ("La nostra vita"e "Due vite per caso")


    Miglior Attore Non Protagonista = Ennio Fantastichini
    ex aequo L. Zingaretti ("Il figlio più piccolo" "La nostra vita")

    Miglior Fotografia = Maurizio Calvesi

    Canzone originale = Sogno eseguita da Patty Pravo (musica
    di Marco Giacomelli e Fabio Petrillo, testi di Ilaria Cortese)


    Nastro d'Argento alla Carriera = Ilaria Occhini * ex aequo
    con Armando Trovajoli, Ugo Gregoretti, Gilles Jacob


        ......................................................


Il Nastro d'Argento è un premio cinematografico assegnato annualmente dal 1946 dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI). [cinegiornalisti.com]


* intervista www.radiocinema.it/download/Intervista_Ilaria_Occhini_Nastri2010.mp3




      .....................


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
preziosina66



Registrato: 07/09/09 18:42
Messaggi: 934
Residenza: provincia di messina

MessaggioInviato: Lun Giu 21, 2010 14:58    Oggetto: Rispondi citando


Complimenti ad Alessandro e a tutto il cast di Mine Vaganti per l'ennesimo riconoscimento!

Scusate...ma quando è stato assegnato quest'ultimo premio?
Alessandro è stato a Taormina?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gloria93



Registrato: 16/05/07 21:17
Messaggi: 4533

MessaggioInviato: Lun Giu 21, 2010 15:35    Oggetto: Rispondi citando


preziosina66 ha scritto:
Complimenti ad Alessandro e a tutto il cast di Mine Vaganti per l'ennesimo riconoscimento!

Scusate...ma quando è stato assegnato quest'ultimo premio?
Alessandro è stato a Taormina?


il premio è stato assegnato sabato 19 giugno, si Alessandro era presente
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
preziosina66



Registrato: 07/09/09 18:42
Messaggi: 934
Residenza: provincia di messina

MessaggioInviato: Lun Giu 21, 2010 16:03    Oggetto: Rispondi citando


Mannaggia Evil or Very Mad ...me lo sono perso!

Grazie Gloria!
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Lun Giu 21, 2010 17:21    Oggetto: MINE VAGANTI miglior commedia NASTRO D'ARGENTO 2010 Taormina Rispondi citando



......... ha scritto:



      CINEMA / Il regista spiega la ricetta del suo successo

      "Mine vaganti" ha vinto a Taormina 6 Nastri d'Argento



        OZPETEK : con me ridete e piangete


      'Le mie commedie dolci e amare, proprio come la vita'


di Roberta Bottari

ROMA - Ferzan Ozpetek sta trionfando. Ai Nastri d’Argento (i premi assegnati dalla stampa cinematografica, consegnati ieri sera Taormina) il suo ultimo film, Mine Vaganti, è stato giudicato “la commedia dell’anno”. Si tratta soltanto di uno dei sei Nastri vinti dal film, ma è quello che più riscalda il cuore del regista. «Mi emoziona - ammette - semplicemente ripetere la frase “migliore commedia dell’anno”: mi sento felice come un bambino». Il giorno precedente, Mine Vaganti ha vinto il Festival “La Primavera del Cinema Italiano - Premio Federico II”, a Cosenza, per non parlare dei consensi che ha avuto al Tribeca Film Festival di New York, alla retrospettiva di Los Angeles e alla presentazione ufficiale per la corsa ai Golden Globes. Ozpetek sta inanellando un successo dopo l’altro. Eppure, se potesse, andrebbe via in punta dei piedi, in compagnia di amici fidati. Ma qello che forse Ozpetek non ha ancora capito è che, di amici fidati, ne ha migliaia: tutto il suo pubblico. A lui gli spettatori vogliono bene. E glielo dimostrano.

Ozpetek, quale è il segreto di “Mine Vaganti”?
«Il fatto che sia una commedia dove si ride e si piange, si ironizza dell’amarezza, come ci si commuove della felicità. È la vita che è così: le famose commedie all’italiana di una volta, d’altronde, erano buone proprio perché riuscivano a cogliere questa combinazione che, fatalmente, attraversa la nostra esistenza. Per questo quando all’estero, parlando di Mine Vaganti, hanno scritto che era il Rinascimento del cinema italiano, ho perso la testa dalla gioia. Ma l’unico segreto del mio film è la trasversalità: accoglie i sentimenti di tanta gente, semplicemente perché sono le emozioni ad essere trasversali».

Con lei c’è tutto il cast, anche chi non ha vinto...
«Tutti abbiamo vinto. Certo, Fantastichini, La Savino, Elena Sofia Ricci, Calvesi per la fotografia e gli autori della miglior canzone hanno avuto dei riconoscimenti, ma non li hanno vissuti in senso “personale”: siamo tutti insieme a festeggiare».

Lei è famoso per la sua capacità di aggregazione.
«È la mia migliore qualità».

Magari la gente ama la sua compagnia perché lei non è concentrato solo su se stesso?
«In effetti non vivo guardandomi l’ombelico. E meno male, altrimenti i miei film non raggiungerebbero il cuore di nessuno».

È vero che non si aspettava tutto questo successo?
«Verissimo: Cotroneo ed io abbiamo scritto il copione divertendoci, quasi con leggerezza, perché si trattava del mio ottavo film e, se si scorrono le biografie dei registi, si nota che l’ottavo è sempre un film speciale, nel bene e nel male. Fellini addirittura ha girato 8 e 1/2.
A noi è andata molto bene:
Mine Vaganti è stato venduto in 27 Paesi e in luglio uscirà in Germania, Francia, e poi in Svizzera, Austria, Spagna...».

Secondo lei, perché le vogliono tutti bene?
«Come si dice in Mine Vaganti, non puoi mai sapere chi amerai»...».

Domenica 20 Giugno 2010


RIPRODUZIONE RISERVATA







    Alla Occhini e alla Grimaudo il Premio De Santis


Ilaria Occhini sarà protagonista del primo appuntamento del Festival “Lo schermo è donna”, da stasera al 19 giugno nel Castello di Fiano: una rassegna giunta alla XIII edizione e che ha come tema centrale, degli incontri e delle proiezioni, l’amore. Il via con la consegna del Premio De Santis che è stato assegnato, eccezionalmente per il 2010, a due attrici: Nicole Grimaudo e Ilaria Occhini, entrambe protagoniste di Mine vaganti. Ad accoglierle sul palco, lo scrittore e sceneggiatore Ivan Cotroneo, non solo autore del film di Ozpetek, ma anche di Tutti pazzi per amore, la divertente serie tv diretta da Riccardo Milani e prodotta da Carlo Bixio. Il festival prosegue (...).

Martedì 15 Giugno 2010







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Lun Giu 21, 2010 17:45    Oggetto: MINE VAGANTI miglior commedia NASTRO D'ARGENTO 2010 Taormina Rispondi citando



ha scritto:



Spettacoli (20/06/2010)


      Non una selezione, ma una festa

      OZPETEK : ecco un segnale della
      vitalità e qualità del cinema italiano


Nino Genovese - TAORMINA

In una bella serata condotta da Alessandra Martines, ieri sera a Taormina, nella splendida cornice del Teatro greco, sono stati consegnati i "Nastri d'argento" 2010, organizzati dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici e giunti alla 64. edizione.
La grande sfida era tra Daniele Luchetti, Ferzan Ozpetek e Paolo Virzì e, in effetti, tutt'e tre hanno avuto dei riconoscimenti. Paolo Virzì, per "La prima cosa bella", è stato considerato il miglior regista dell'anno; "Mine vaganti" di Ferzan Ozpetek la migliore commedia; per "La nostra vita" di Daniele Luchetti sono stati premiati Elio Germano e Isabella Ragonese. Inoltre, al film-rivelazione di quest'anno, "L'uomo che verrà" di Giorgio Diritti, è andato il Nastro per la produzione.
Ma la vera sorpresa dei Nastri d'argento 2010 – come ha dichiarato Laura Delli Colli, Presidente del Sindacato – è stata negli ex-aequo: Christian De Sica ed Elio Germano, migliori attori protagonisti, Ennio Fantastichini e Luca Zingaretti, migliori attori non protagonisti, Micaela Ramazzotti e Stefania Sandrelli, migliori attrici protagoniste, Isabella Ragonese e le "cognate" Lunetta Savino ed Elena Sofia Ricci, migliori attrici non protagoniste; un pari riconoscimento anche per l'opera prima, a Valerio Mieli per "Dieci inverni" e a Rocco Papaleo per "Basilicata coast to coast"; un altro ex-aequo, infine, per il sonoro in presa diretta, a Carlo Missidenti ("L'uomo che verrà") e al compianto Bruno Pupparo ("La nostra vita").
Il "Nastro dell'anno" è andato a "Baarìa" di Giuseppe Tornatore; quello europeo all'attore francese Vincent Lindon e a Tilda Swinton (quest'ultima, però, non era presente, così come mancava anche Paolo Virzì, impegnato con il suo film in un festival a Shanghai).
Insomma, una vera festa del cinema italiano, celebrata all'insegna del fair play: «Non riesco a sentire la competizione», ha detto Ferzan Ozpetek durante la conferenza stampa di annuncio dei premi. «Fosse stato per me – ha aggiunto – avrei premiato tutti i candidati di tutte le categorie. Peraltro, tutte queste cinquine e anche tutti questi ex aequo costituiscono un segnale della vitalità e del livello qualitativo del cinema italiano, per il quale questo premio deve rappresentare non una selezione, ma una vera e propria festa».
Ozpetek ha poi ricordato che quando aveva 20 anni chiese a Carlo Verdone – premiato assieme a Francesca Marciano e Pasquale Plastino per il soggetto di "Io, loro e Lara" – di prenderlo come assistente.
«Io, loro e Lara, insieme a Compagni di scuola, è uno dei miei migliori film corali» ha detto Carlo Verdone durante la conferenza stampa di annuncio del Nastro d'argento attribuito a questo suo ultimo film per il soggetto, che ha scritto insieme a Francesca Marciano e Pasquale Plastino.
Verdone ha anche avuto parole di elogio per la protagonista di "Io, loro e Lara", Laura Chiatti, cui è stato attribuito il premio Stella d'Argento messo in palio da l'Oreal professionel: «È una ragazza con un potenziale enorme, spesso inespresso. Le abbiamo dato un ruolo che riflette la sua personalità un po' caotica. Sono felice anche del Nastro per il soggetto perché il tema del film è molto attuale: racconta la compassione per una famiglia di oggi vista attraverso gli occhi di un sacerdote».
Il maestro Ennio Morricone, che è salito sul palco per "Baarìa" assieme agli attori Margareth Madè e Francesco Scianna, allo scenografo Maurizio Sabatini e al direttore della fotografia Enrico Lucidi, ha detto di avvertire che «la scelta dei giornalisti cinematografici, con così tanti ex aequo, è stata corale, una scelta di enorme considerazione per tutto il cinema italiano, tormentato, oppresso, ma sempre creativo».
Grande fair play anche da parte di Christian De Sica: «Per me è una doppia festa. Io che ho 59 anni e sono sempre stato nazional-popolare, divido un premio con un ragazzo giovane e sono molto contento. Il pubblico non vedrà premiare solo un buzzicone come me che fa i cinepanettoni, ma anche un giovane che fa il mestiere dell'attore».
Autoironico (...) è stato Elio Germano: «Non dico più niente: viva l'amore, siamo il partito dell'amore... l'odio è una brutta cosa».
Stefania Sandrelli è stata particolarmente affettuosa: «Io e Micaela siamo una sola donna, condividere il ruolo con lei è stato fantastico. Micaela è una bella persona e sarà sempre di più una grande attrice, mi fa piacere passarle lo scettro». In sede di conferenza stampa la Sandrelli ha improvvisto un gustoso "duetto" con Ozpetek: l'attrice ha diffusamente parlato di Virzì come del suo regista preferito, ed Ozpetek si è sentito "tradito" perché prima, invece, il preferito era lui!
È stato infine molto critico nei confronti della politica, ma anche molto applaudito, l'intervento del presidente dell'Anica Paolo Ferrari, assai orgoglioso per «l'annata eccezionale del cinema italiano» cui ha però augurato di riuscire finalmente a reggersi sulle proprie gambe in modo da «affrancarsi da tutti gli interventi governativi».








    Rassegna stampa su Mine vaganti raccolta dal Forum di Alessandro:
    consultabile tramite i link elencati nella prima pagina di questo topic

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
claudia_napoli



Registrato: 14/02/07 11:47
Messaggi: 11433
Residenza: Roma (ma 'tengo' il cuore napoletano)

MessaggioInviato: Lun Giu 21, 2010 18:48    Oggetto: Rispondi citando


NON ACCADE SPESSO DI RICEVERE UN PREMIO COSI' RICCO DI SIGNIFICATO
IN UNA CORNICE MAGICA E SPLENDIDA COME QUELLA DEL TEATRO
GRECO DI TAORMINA...
CON LE PAROLE NON RIESCO AD ESPRIMERE L'EMOZIONE
CHE PROVO IMMAGINANDO TUTTO IL CAST, INSIEME, IN QUEI LUOGHI...
COMPLIMENTI A TUTTI



http://www.youtube.com/watch?v=lSxmnCpqYmY
_________________


Con tutto l'oro del mondo non si può comprare il battito del cuore, nè un lampo di tenerezza-de Lamartine
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
pascale61



Registrato: 18/11/09 12:05
Messaggi: 3478
Residenza: Francia

MessaggioInviato: Lun Giu 21, 2010 22:42    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Claudia per il video!!!! Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Mar Giu 22, 2010 14:22    Oggetto: 'MINE VAGANTI' E. Fantastichini 28/06/10 NOTTI CINEMA A ROMA Rispondi citando




ROMA ■ XIV ediz. "NOTTI di CINEMA a Piazza Vittorio"



Due maxischermi dolby digital allestiti nei giardini della piazza per godere, ogni sera, del meglio della stagione cinematografica appena conclusa: film di qualità, italiani ed internazionali, e blockbuster : www.agisanec.lazio.it/sezioni.asp?modulo=categoria&catID=422

Programma giugno/luglio : www.agisanec.lazio.it/public/upload/21062010134609.xls microsoft excel







E' una novità assoluta: in un gioco di domande e risposte guidato da Franco Montini -critico cinematografico e giornalista- e Francesco Alò -Direttore artistico della NUCT- registi e attori del nostro cinema incontrano il pubblico, attraverso un doppio appuntamento settimanale:
• il lunedì saranno di scena i nuovi volti del cinema italiani, ovvero gli attori e le attrici che con le loro performance hanno segnato i capitoli più interessanti della stagione;
• il giovedì invece spazio agli incontri con i registi e autori.

In caso di pioggia gli incontri si terranno presso il Cinema Royal.




Lunedì 28/6/10 - 21.15 - MINE VAGANTI e incontro con E. FANTASTICHINI





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
pascale61



Registrato: 18/11/09 12:05
Messaggi: 3478
Residenza: Francia

MessaggioInviato: Mer Giu 23, 2010 00:02    Oggetto: Rispondi citando


Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Mer Giu 23, 2010 13:59    Oggetto: CENTRO TIPIZZAZIONE TISSUTALE O.S.Salvatore L'AQUILA 22/6/10 Rispondi citando



ha scritto:

      MARTEDÌ, 22 GIUGNO 2010 - PAGINA 3 - L'AQUILA




    Ospedale, Centro di Qualità



    Tipizzazione tissutale: riconoscimento internazionale


La conferma dell’alto livello raggiunto dopo una ispezione giunta dagli Usa


L’AQUILA. Ieri mattina all’Ospedale San Salvatore nella Sede del Centro Regionale di Immunoematologia e Tipizzazione Tissutale diretto dal dottor Franco Papola si è svolto un incontro nel corso del quale è stato illustrato il risultato della visita ispettiva internazionale al Centro Regionale, che ha valutato, oltre alle idoneità strutturale ed ambientale, anche le competenze del personale, l’idoneità dei referti, il controllo di qualità di tutti i processi del laboratorio, l’adeguatezza delle analisi in base alle tipologie delle loro applicazioni, la corretta esecuzione secondo standards uguali per tutti i laboratori di immunogenetica. Il Centro Regionale di Immunoematologia e Tipizzazione Tissutale (che è il supporto indispensabile per ogni tipo di trapianto) è in possesso dell’accreditamento dell’Ashi (American Society for Histocompatibility and Immunogenetics) e dell’Efi (European Federation for Immunogenetics). Tale accreditamento è stato riconfermato a seguito dell’ispezione dell’8 giugno della dottoressa Zarha Kashi direttore di un laboratorio di Immunogenetica a Portland (Usa) che ha rilasciato il relativo certificato «senza aver trovato nessuna deficienza relativa all’applicazione degli standard internazionali nonostante i tragici eventi del 6 Aprile 2009» è scritto in una nota del Centro di Tipizzazione. «Va sottolineato» continua la nota «che solo due laboratori in Italia sono in possesso dell’accreditamento dell’Ashi. A seguito di questo rinnovo dell’accreditamento ci siamo sentiti in dovere di ringraziare coloro che, con la loro solidarietà, hanno permesso al Centro Regionale di Immunoematologia e Tipizzazione Tissutale di continuare a lavorare dopo il sisma senza interruzioni. Ci sono stati, infatti, enti ed associazioni che ci hanno sostenuto per poter continuare l’attività assistenziale nel migliore dei modi. Fra questi vanno ricordati oltre a tutto il personale dell’ufficio tecnico e degli altri uffici amministrativi della nostra Asl, l’Associazione ADRICESTA Onlus di Pescara, l’Ordine dei Medici della Provincia di Pescara, L’associazione Amici per la Vita di Lanciano, la Protezione Civile del Comune di Roma e della Regione Marche e tanti altri ancora».

© RIPRODUZIONE RISERVATA







AbruzziAMO e ADRICESTA per Ist.Tipizzazione Tissutale L'AQUILA
il topic Arrow www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7096


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Mer Giu 23, 2010 16:57    Oggetto: Pescara/ 4VELE CUP 23-27/6/10 - 3a Coppa Fair Play ADRICESTA Rispondi citando



ha scritto:


      MERCOLEDÌ, 23 GIUGNO 2010 - PAGINA 28 - SPORT



              VOLLEY SU SABBIA



        Sono tornate anche la Svezia e la Slovacchia
        l’azzurro Saitta guida uno dei team italiani



        Ritorna la 4 VELE CUP giovani contro
        campioni - CUBA squadra da battere.


PESCARA - Torna, dopo un’assenza di 2 anni, la “4 Vele Cup”, che per la sua 11ª edizione si affida a campioni di livello mondiale come Leo Marshall. Il cubano capitanerà il team caraibico che porterà nell’arena centrale del Centro federale regionale di beach volley tanti atleti molto noti del volley indoor come Gato, Poey, Salas, Beltran e Perez Moreno e punterà a difendere il titolo conquistato nel 2007 con il team “All Star”. Oltre alla squadra di Cuba, parteciperanno al “4 VELE CUP”le rappresentative di Slovacchia e Svezia, insieme ai team italiani, a cominciare da quello guidato dall’azzurro Davide Saitta.

«Sono state le richieste pressanti da tutto il mondo della pallavolo a convincermi a far ripartire la “4 VELE CUP - ha commentato Luigi Alfieri, patron dell’appuntamento ed ex giocatore di serie A - e quando abbiamo deciso di rimettere in moto la macchina organizzativa siamo stati letteralmente subissati di richieste di partecipazione. Questo dimostra come la manifestazione sia apprezzata per la sua formula nella quale i campioni di livello mondiale vengono sfidati dai giovani talenti locali che possono coronare il loro sogno di vedere dall’altra parte della rete atleti del calibro di Leo Marshall».

L’appuntamento è stato presentato nella Sala dei Marmi della Provincia. Sono intervenuti il presidente Guerino Testa, l’assessore regionale allo Sport Carlo Masci, l’assessore provinciale allo Sport e al Turismo Aurelio Cilli, il vice-sindaco di Pescara, Berardino Fiorilli, l’assessore comunale allo Sport Nicola Ricotta, l’assessore comunale alle Politiche giovanili Carla Panzino, il presidente della circoscrizione Castellamare Paolo Tarantelli e una delegazione di atleti stranieri che parteciperanno alla manifestazione. Saranno 16 squadre nel tabellone maschile e 8 in quello femminile che si daranno battaglia fino a domenica.


Sarà rinnovato infine il sostegno alle iniziative di solidarietà dell’ADRICESTA (Associazione Donazione Ricerca Italiana Cellule Staminali Trapianto e Assistenza), che negli anni passati ha permesso di raccogliere oltre 10 mila euro da destinare ai progetti dell’Associazione. L’ADRICESTA offrirà una “Coppa Fair Play” da consegnare all’atleta che si distinguerà per il rispetto delle regole nel torneo.

Tutti i rappresentanti delle Istituzioni hanno sottolineato l’importanza di un evento che coniuga sport e turismo e nel quale il territorio si mette in vetrina con le sue eccellenze. Difatti quest’anno la “4 Vele Cup” è stata anche inserita nel calendario degli eventi che sostengono la candidatura di “Pescara Città Europea dello Sport 2012”.



    Alfieri: «Leo Marshall affezionato al nostro torneo»

        «Regaliamo ai ragazzi il sogno di giocare con i
        grandi della pallavolo ammirati d’inverno in tv»


PESCARA. Il patron del “4 VELE CUP”, Luigi Alfieri, rialza il sipario sul tradizionale appuntamento di inizio estate e lo fa, chiamando atleti di livello mondiale come il cubano Leo Marshall vincitore dell’edizione 2007. «Quando ha saputo che la “4 VELE CUP” tornava a disputarsi - sottolinea Alfieri - ha detto immediatamente sì e ha preparato una squadra che con giocatori del calibro di Poey, Gato e Salas. Leo Marshall si è affezionato al nostro torneo nel quale vige il più puro spirito sportivo e fa di tutto per non mancare mai».
Per i vincitori non sono previsti montepremi da record, ma semplicemente una coppa e una medaglia. A convincere tutti i campioni a giocare è l’atmosfera che si respira. «Regaliamo ai ragazzi il sogno di poter affrontare giocatori che vedono in televisione durante l’anno - ricorda il patron - e agli atleti professionisti la possibilità di affrontarsi per il semplice gusto della sfida».
Questo non vuol dire che i top team accettino di perdere con il sorriso: «Ricordo partite infuocate - rammenta Alfieri - Cuba, Argentina, Italia, Slovacchia, Svezia hanno dato vita in passato a match da antologia. Per il nostro torneo quegli incontri hanno rappresentato uno spot incredibile che tuttora ci mette in difficoltà nel formare il cartellone. Tutti vorrebbero partecipare ma non sempre li possiamo accontentare».
La manifestazione è una fonte inesauribile di aneddoti. «Abbiamo portato paracadutisti sulla spiaggia, organizzato feste con danzatrici del ventre, allestito mini concerti sulla spiaggia con percussionisti, ogni anno c’è stato un evento da ricordare».
Una delle tradizioni immancabili della “4 VELE CUP” è il travestimento delle squadre del Nord Europa. Puntualmente, prima delle finali, appaiono sulle tribune vestiti come antichi romani, con un lenzuolo a far da toga e una corona di alloro in testa. «Una volta un atleta della Danimarca alto oltre 2 metri andò abbigliato così anche a prendere un panino a un chiosco alle 3 di notte», rammenta con un sorriso Alfieri, «e per poco agli altri avventori non venne un colpo». Si vocifera che la Slovacchia ha portato le bandiere in vista del match con l’Italia in Sudafrica. Sano tifo senza scalfire il clima di grande amicizia e partecipazione del mundialito di sand volley.
Anche quest’anno poi ci sarà la tradizionale festa in settimana nella quale si cementeranno le amicizie. Ogni nazione porterà cibi e bevande per loro tradizionali. Un momento di relax prima dello sprint finale che metterà di fronte le migliori formazioni.
(p.s.)


© RIPRODUZIONE RISERVATA







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Gloria93



Registrato: 16/05/07 21:17
Messaggi: 4533

MessaggioInviato: Mer Giu 23, 2010 18:57    Oggetto: foto di ALE al premio CIAK "tv sorrisi e canzoni" Rispondi citando


da TV SORRISI E CANZONI N. 26



14/06 ALESSANDRO PREZIOSI ritira il premio CIAK D'ORO " stile d'attore " 2010
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
pascale61



Registrato: 18/11/09 12:05
Messaggi: 3478
Residenza: Francia

MessaggioInviato: Mer Giu 23, 2010 20:54    Oggetto: Rispondi citando


Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Gio Giu 24, 2010 12:30    Oggetto: Pescara/ 4VELE CUP 23-27/6/10 - 3a Coppa Fair Play ADRICESTA Rispondi citando



ha scritto:



            Pescara Riviera Nord:

          Cuba scalda la "4 Vele Cup"


Leo Marshall e soci sono i grandi protagonisti della giornata di apertura. Domani l'esordio dell'Italia con Davide Saitta.



SPORT - Mercoledì 23 Giugno 2010 - 18:49

Pronostici rispettati nella prima giornata della “4 VELE CUP” che ha vissuto il suo momento clou con la gara di Cuba che ha vinto agevolmente contro la formazione di Orsa Maggiore. I campioni caraibici si sono divertiti sulla sabbia dell'arena centrale, ricoprendo ruoli diversi dal solito e regalando momenti di grande spettacolo al pubblico assiepatosi sulle tribune.

Vittoria agevole per Marshall e compagni che hanno mostrato a sprazzi dei lampi di autentica classe con uno strapotere fisico impressionante.

Prima di loro sul campo erano scesi gli atleti della Slovacchia che hanno avuto il loro bel daffare contro il Baby Team ma soprattutto contro un fastidiosissimo vento che non ha concesso nemmeno un istante di pausa ai giocatori, modificando le traiettorie in maniera imprevedibile. Due set a uno il punteggio finale dei parziali con punteggi 18-21, 21-11, 15-13.

Domani sarà il turno dell'Italia, altra grande favorita per la vittoria finale che troverà in Davide Saitta la sua guida sotto rete. Il palleggiatore azzurro dovrà trovare la giusta intesa tra tutti i suoi compagni per poter disputare la finalissima di domenica della4 VELE CUP”.



Molto soddisfatto per il suo ritorno a Pescara la stella della manifestazione, Leo Marshall, impiegato anche nell'insolito ruolo di palleggiatore: “E' sempre un piacere giocare qui con tanti amici. Torniamo con una squadra tutta cubana dopo qualche tempo per vincere il trofeo di Luigi Alfieri anche se non sarà facile. Abbiamo visto qualche scambio delle altre squadre e sono attrezzate anche dal punto di vista fisico. Gli slovacchi ad esempio sono molto alti e abili a muro anche se sulla sabbia cambiano tanti meccanismi rispetto all'indoor. Di sicuro finora ci stiamo divertendo, come accade sempre al 4 Vele”.


Per quanto riguarda il tabellone femminile pronostici rispettati con il team 4 Vele capace di sbarazzarsi dell'Antoniana in due set con il netto punteggio di 21-8 e 21-13. Più sofferto il lavoro sotto rete dell'Arabona che ha superato il Francavilla sempre in due set ma con parziali 21-17, 21-17. Infine il Moro si è sbarazzato di Pescara 3 assai facilmente in due set. In attesa che la Slovacchia si rodi a sufficienza sulla spiaggia del 4 Vele, l'Arabona, tra le compagini italiane, sembra essere attrezzata per dare fastidio alle campionesse straniere.








Nel frattempo è iniziata la raccolta di fondi per sostenere le iniziative di solidarietà dell’ADRICESTA (Associazione Donazione Ricerca Italiana Cellule Staminali Trapianto e Assistenza). Tutti i giocatori hanno partecipato con una quota da devolvere ai progetti dell'Associazione che ha messo in palio una “Coppa Fair Play” da consegnare all’atleta che si distinguerà per il rispetto delle regole nel torneo.









_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 19, 20, 21 ... 48, 49, 50  Successivo
Pagina 20 di 50

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati