ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Corso Laurea Comunicazione |DAMS|Link Campus University ROMA
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 16, 17, 18 ... 21, 22, 23  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Lun Dic 05, 2011 11:42    Oggetto: Calendario 2012 tournée teatrale di CYRANO DE BERGERAC Rispondi citando




ha scritto:




Preziosi guascone: com'è attuale il mio Cyrano


    Neodirettore dello Stabile d'Abruzzo
    prepara lo spettacolo, sarà il celebre cadetto



di ENRICA DI BATTISTA

ROMA - Cyrano de Bergerac e il suo ''naso mostruoso'' metafora dei tempi attuali, dove bellezza e immagine sono strumenti di affermazione sociale e dove, al contrario, l'inadeguatezza genera conflitti. Alessandro Preziosi, neodirettore artistico del Teatro Stabile d'Abruzzo parla così del nuovo spettacolo che dirige e che lo vedrà protagonista nei panni del famoso cadetto di Guascogna.

Il Cyrano di Preziosi, al debutto il 14 gennaio 2012, e' la prima collaborazione tra Stabile d'Abruzzo e Khora.Teatro, la società di produzione dell'attore e regista napoletano e dei soci Tommaso Mattei e Aldo Allegrini.

''Il mio Cyrano è figlio delle mie esperienze artistiche ed umane e ha una grande attualità legata agli opposti temi della bellezza, da molti vista oggi come strumento di affermazione sociale, e dell'inadeguatezza''. Collaboratore di Preziosi per i movimenti scenici è Nikolaj Karpov, uno dei più importanti esponenti del teatro contemporaneo, presente alle prove a Roma presso la Link Academy - European Academy of Dramatic Arts, l'accademia teatrale di cui Preziosi è Direttore Artistico, un campus universitario che conferisce una laurea triennale, frequentato anche da studenti stranieri.

Preziosi è ora anche Direttore Artistico di un teatro stabile in una città terremotata. Indubbiamente all'Aquila c'è stata anche ''una evacuazione artistica dagli spazi tradizionali - afferma l'attore -.
In questo senso non permetterò che L'Aquila getti la spugna. Lavorerò con il massimo impegno. Gli occhi addosso ad uno come me fanno solo bene''. Nel centro del capoluogo d'Abruzzo, prima del terremoto, sorgevano molte istituzioni culturali di tradizione: alcune hanno traslocato in periferia, altre sono scomparse, qualcuna si è ridimensionata. Il Teatro Comunale, lo spazio fisico dell'Ente Teatro Stabile d'Abruzzo, lavora ora nel Ridotto perchè il vecchio spazio e' terremotato. A breve cominceranno i lavori, in parte grazie alla raccolta fondi di Bruno Vespa tramite Porta a Porta e al ricavato della canzone Domani. Il Tsa spera che si possa rientrare nel Teatro Comunale entro il 2013.

Periodo di impegni per Preziosi, fra palcoscenico, piccolo e grande schermo.

A febbraio uscirà al cinema ''Il volto di un'altra'' di Pappi Corsicato, anche questo ''sull'insensatezza del concetto di bello''.

Infine, anche se non vede protagonista l'attore napoletano, va ricordato in questo contesto il tutto esaurito al Piccolo di Milano di ''Scene da un matrimonio'' di Ingmar Bergman, per la regia di Alessandro D'Alatri. Lo spettacolo, che sarà in scena anche a Roma, prende spunto dalle macerie dell'Aquila per raccontare la difficoltà della vita a due ed è la prima produzione del Tsa nel post-terremoto.

5 dicembre 2011 - 10.16







Exclamation www.ansa.it/web/notizie/videostory/spettacolo/2011/12/05/visualizza_new.html_10135240.html



1° video ANSA : Preziosi racconta il suo Cyrano

2° video ANSA : 'Spiate' le prove del Cyrano

3° video ANSA : Preziosi: All'Aquila il mio massimo impegno








_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Mar Dic 27, 2011 02:03    Oggetto: allievi LINK ACADEMY saranno cadetti per CYRANO DE BERGERAC Rispondi citando







Alessandro Preziosi
    conferma l'impegno nel sostenere i giovani talenti

Da studenti ad attori : la formazione continua in scena




    . Sara Borghi, Giannina Raspini, Natasha Truden
    . Bianca Pugno Vanoni, Francesco Civile,
    . Salvatore Cuomo, Gianni Rossi, Giuseppe Tosti


    sono questi i neo-diplomati della Link Academy
    nel cast del Cyrano De Bergerac . tournée 2012


Preziosi al suo debutto alla regia ha selezionato giovani talenti della Link Academy per il nuovo spettacolo di KHORA.teatro con TSA Cyrano De Bergerac, che nel 2012 sarà in scena nei teatri italiani.

Gli allievi della Link Academy che hanno concluso quest’anno il loro percorso triennale di studi prenderanno parte da protagonisti ad un progetto teatrale d’alto livello e fortemente professionalizzante.

Alessandro Preziosi riconferma l’impegno a sostenere i giovani talenti: "Ho deciso di coinvolgere i ragazzi dell’Accademia nel cast del Cyrano – ha spiegato l’attore – investendo sulla loro freschezza e versatilità, per permettere loro di fare esperienza del palcoscenico. Questi ragazzi hanno una grande passione: lavorare con loro sarà anche per me un’ottima occasione di scambio, confronto e crescita."



con Preziosi per conoscerli > il video http://vimeo.com/31081792


_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
marystone



Registrato: 12/11/11 18:10
Messaggi: 3688
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Mar Dic 27, 2011 14:17    Oggetto: Re: allievi LINK ACADEMY saranno cadetti per CYRANO DE BERGE Rispondi citando


genziana ha scritto:





Alessandro Preziosi
    conferma l'impegno nel sostenere i giovani talenti

Da studenti ad attori : la formazione continua in scena




    . Sara Borghi, Giannina Raspini, Natasha Truden
    . Bianca Pugno Vanoni, Francesco Civile,
    . Salvatore Cuomo, Gianni Rossi, Giuseppe Tosti


    sono questi i neo-diplomati della Link Academy
    nel cast del Cyrano De Bergerac . tournée 2012


Preziosi al suo debutto alla regia ha selezionato giovani talenti della Link Academy per il nuovo spettacolo di KHORA.teatro con TSA Cyrano De Bergerac, che nel 2012 sarà in scena nei teatri italiani.

Gli allievi della Link Academy che hanno concluso quest’anno il loro percorso triennale di studi prenderanno parte da protagonisti ad un progetto teatrale d’alto livello e fortemente professionalizzante.

Alessandro Preziosi riconferma l’impegno a sostenere i giovani talenti: "Ho deciso di coinvolgere i ragazzi dell’Accademia nel cast del Cyrano – ha spiegato l’attore – investendo sulla loro freschezza e versatilità, per permettere loro di fare esperienza del palcoscenico. Questi ragazzi hanno una grande passione: lavorare con loro sarà anche per me un’ottima occasione di scambio, confronto e crescita."



con Preziosi per conoscerli > il video http://vimeo.com/31081792



cara genziana, io domani sarò a Roma per qualche giorno di vacanza.....sarebbe per me un regalo meraviglioso poter entrare alla LINK Academy, magari assistere alle prove del Cyrano e conoscere il ns. grande CAPITANO!!!!!!!!!!!!!!!!!!! secondo te sarebbe possibile? quando mi ricapiterebbe un'occasione del genere....visto che Ale non viene nella mia città!!!!! Ho preso l'indirizzo e il n. telefonico della scuola....se telefono....mi ricevono????? dimmi qualcosa...ti prego!!!! grazie
un abbraccio forte forte e grazie per tutto ciò che fai per noi!!!!!!
mariella
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
marystone



Registrato: 12/11/11 18:10
Messaggi: 3688
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Mar Dic 27, 2011 14:20    Oggetto: messaggio per genziana Rispondi citando


hai letto la mia richiesta?
attendo risposta..........ciao ciao Laughing Laughing Laughing
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Mar Dic 27, 2011 15:12    Oggetto: Re: messaggio per genziana Rispondi citando


marystone ha scritto:
hai letto la mia richiesta?
attendo risposta..........ciao ciao
Laughing Laughing Laughing



cara marystone,

avevo già scritto nel topic "dei giornali" invitando ad usare il tastino - RIPORTA - con parsimonia, per non appesantire una pagina riprendendendo un messaggio con immagini appena inserito, e Cool ti spiego, dei messaggi d'informazione possono necessitare aggiornamenti successivi: ed io non posso modificare dall'interno un tuo messaggio - Riporta- non posso entrare nei messaggi altrui, soltanto i moderatori. Spero comprenderai e avrai un attimo di cura in più prima di usare - Riporta - non ve n'era bisogno, anzi la tua domanda sarebbe stata meglio visibile e avrei risposto ugualmente Wink insieme per l'accessibilità.



marystone ha scritto:


cara genziana, io domani sarò a Roma per qualche giorno di vacanza.....sarebbe per me un regalo meraviglioso poter entrare alla LINK Academy, magari assistere alle prove del Cyrano e conoscere il ns. grande CAPITANO!!!!!!!!!!!!!!!!!!! secondo te sarebbe possibile? quando mi ricapiterebbe un'occasione del genere....visto che Ale non viene nella mia città!!!!! Ho preso l'indirizzo e il n. telefonico della scuola....se telefono....mi ricevono????? dimmi qualcosa...ti prego!!!! grazie
un abbraccio forte forte e grazie per tutto ciò che fai per noi!!!!!!
mariella


cara mariella,

non ho alcun contatto con l'Accademia, attingo le informazioni che trascrivo dal sito web ottimamente aggiornato; nel periodo delle festività, non so se permanga in attività, e se sì, in quale orario: devi informarti prima di tutto per sapere, se le prove continuano o il cast si è concesso una pausa natalizia e dove si ritrovano, dato che si tratta di una co-produzione con Tsa. E tutto poggia sulla fondamentale autorizzazione ad assistervi, che puoi richiedere esclusivamente tramite contatto diretto con



per informazioni: www.linkacademy.it clicca sulla voce CONTATTI, in altro sulla destra
Ufficio Comunicazione Link Academy : 06.40400235/236 _ s.antenucci@linkacademy.it



In bocca al lupo!!! per un felice soggiorno a Roma e ancora BUONE FESTE Very Happy giuly
_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
marystone



Registrato: 12/11/11 18:10
Messaggi: 3688
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Dom Gen 01, 2012 19:26    Oggetto: grazie genziana Rispondi citando


Cara Genziana, grazie per avermi risposto. Grazie per i consigli sull'uso del "riporta"....sarò più attenta in futuro...comprendimi.....sono nuova in questo Forum! Sono a Roma e sono già stata alla Link ....senza successo! La scuola è in vacanza!!!! Peccato....penso che tornerò a casa senza aver esaudito il mio grande desiderio di conoscere Ale!!!! Dovrò contentarmi di vederlo al cinema o in TV -:((((
Crying or Very sad
Ti auguro un sereno e giosioso 2O12!!!!!!!!
mariella Laughing
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Lun Gen 09, 2012 14:06    Oggetto: LINK ACADEMY - Vimeo - trailer IL GABBIANO - allievi II Anno Rispondi citando



LINK ACADEMY: Il Gabbiano - trailer http://vimeo.com/34778398





Trailer di "Primo studio su Il Gabbiano di Anton Checov" a cura di Fabiana Iacozzilli presso il Chiostro del Bramante, Roma. Saggio degli allievi del II anno della Link Academy - Accademia Europea d'Arte Drammatica. Riprese video a cura di Ivana Spallone e Rossella Di Francesco. Montaggio a cura di Ivana Spallone.


      LINK ACADEMY • European Academy of Dramatic Arts
      Via Nomentana 335 – Roma - info@linkacademy.it
      Tel. 06.40400236 – Fax 06.853709251

_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Mar Gen 17, 2012 00:33    Oggetto: 14-15/01/12 CYRANO DE BERGERAC, Teatro Ventidio Basso ASCOLI Rispondi citando



ha scritto:




Tutto esaurito per il debutto nazionale al Ventidio Basso di sabato 14 e domenica 15 gennaio



        A naso è stato un successo per
        la prima del Cyrano di
        Preziosi




      ............

      ............ Alessandro Preziosi provato dopo la seconda serata di Cyrano al Ventidio


Non avrà il physique du rôle per interpretare la parte del brutto, ma è ottima la performance dell'attore napoletano e vincente la scelta di arruolare nel cast alcuni giovani talenti della Link Academy di Roma



      ............

      ............ Alessandro Preziosi / Cyrano nel ballo finale con la sua bella Rossana




      ............

      ............ Preziosi e la sua compagnia raccolgono gli applausi scroscianti del Ventidio


Foto e servizio di di Silvia Del Gran Mastro

Ascoli Piceno– È un Cyrano che diverte, strappa risate ed emoziona il pubblico del Ventidio Basso dove, sabato 14 e domenica 15 gennaio, la commedia è andata in scena registrando per entrambe le date un (atteso) sold-out.
Eh sì che il regista, nonché attore principale, Alessandro Preziosi, era di suo, un gran richiamo, soprattutto per il pubblico femminile (che, come abbiamo avuto modo di testimoniare, riempiva loggione, platea e palchi molto più di quello maschile). Tuttavia, anche se la motivazione che ha portato all’acquisto del biglietto per gran parte dei presenti può essere stata il bel fisico partenopeo più che la bella commedia in cinque atti di Edmond Rostand, il risultato finale ha sicuramente entusiasmato tutti, come hanno testimoniato i diversi minuti di applausi ininterrotti sfoderati al termine dello spettacolo.

Preziosi ci sa fare, non c’è dubbio e il teatro sembra il suo luogo d’elezione, più che il piccolo schermo dove ci eravamo abituati a vederlo. Calza bene i panni di Cyrano de Bergerac (nonostante non abbia proprio il physique du rôle per interpretare la parte del brutto e non si sia aiutato neppure con un naso posticcio – ndr) e in due ore di spettacolo è lì sul palco sicuro, senza perdersi tra le mille rime che la sua parte gli impone.

Il cadetto di Guascogna Cyrano cerca l’immortalità con la sua poesia e lotta contro la morte fino alla scena finale in cui, gravemente ferito, la deride, sguaina la spada e la minaccia, si prende beffa di lei. L’esistenza di Cyrano è tutta lì, raccolta attorno al suo naso che almeno di mezz’ora da sempre lo precede, un naso che gli impedisce di essere amato da Rossana che gli preferisce il giovane e bello Cristiano de Neuvillette, anch’egli cadetto. Cristiano però non riesce a esprimersi, la sua anima non è bella come quella di Cyrano, il suo eloquio lascia molto a desiderare e lettere d’amore, neanche a parlarne. Allora ecco qui che Cyrano arriva in suo soccorso, e, prestandosi come paroliere, fa sì che l’amata Rossana possa sposare Cristiano, a dispetto dei suoi sentimenti e di quelli del Conte De Guiche anch’egli innamorato della donna. De Guiche, adirato, trasferisce i due cadetti al fronte per combattere. Dal fronte De Bergerac scrive molte lettere a Rossana a nome di Cristiano, mantenendo sempre il segreto anche quando il giovane muore in battaglia. Solo 14 anni dopo, al termine della sua vita, Cyrano confessa involontariamente il suo sentimento all’amata, ma quando lei lo ricambierà, sarà troppo tardi.

Preziosi è stato molto bravo a stemperare diverse parti stucchevoli presenti nell’opera, evitando così l’effetto Harmony, e al contempo ha aggiunto diversi momenti di comicità recitando alcune battute in diversi dialetti d’Italia e dimostrando altresì di conoscere molto bene la nostra regione, sfoderando un fermano doc. Per qualche attimo sembrava imitasse anche Beppe Grillo, nel ruolo di un farneticante visionario.

Vincente la scelta di arruolare nel cast alcuni giovani talenti della Link Academy di Roma, di cui l’attore e regista napoletano è Direttore Artistico, oltre ad esserlo di recente diventato per il Teatro Stabile d’Abruzzo. Se da un lato infatti per i ragazzi si tratta di un’importante opportunità, dall’altro, la loro presenza sul palco ha conferito all’opera freschezza e versatilità, come auspicava lo stesso Preziosi. In scena sono andati: Benjamin Stender, Valentina Cenni, Massimo Zordan, Emiliano Masala, Marco Canuto, Giuseppe Tosti, Francesco Civile, Gianni Rossi, Salvatore Cuomo, Sara Borghi, Natasha Truden, Gianna Raspini, Bianca Pugno Vagnoni.

16/01/2012









_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Dom Gen 22, 2012 09:50    Oggetto: 21-22/1/2012 Preziosi è CYRANO DE BERGERAC, Teatro Team BARI Rispondi citando





ha scritto:



Preziosi: nella vita ci vuole naso parola di... Cyrano



      L’attore - sabato e domenica al Teatroteam
        nel classico testo di Edmond Rostand


di Osvaldo Scorrano

«Cyrano de Bergerac» e il suo «naso mostruoso» «metafora dei tempi attuali, dove bellezza e immagine sono strumenti di affermazione sociale e dove, al contrario, l’inadeguatezza genera conflitti».
Alessandro Preziosi, volto notissimo per aver sostenuto in televisione ruoli di grande successo come Pietro Foschi nella soap Vivere, il conte Fabrizio Ristori nella fiction Elisa di Rivombrosa e il recente Sant’Agostino, parla così dello spettacolo che dirige e lo vede protagonista nel ruolo nei panni del famoso cadetto di Guascogna, il poeta spadaccino insuperabile nella parola e nel ferro. Il Cyrano, che Preziosi ha tratto dal capolavoro di Edmond Rostand andrà in scena al Teatroteam di Bari sabato alle 21 e domenica alle 18 nella coproduzione tra il Teatro Stabile d’Abruzzo, di cui Preziosi è neodirettore artistico, e KHORA.teatro, società di produzione che fa capo allo stesso attore.

«Il mio Cyrano, che si avvale della collaborazione per i movimenti scenici di un maestro, Nikolaj Karpov, è figlio delle mie esperienze artistiche ed umane e ha una grande attualità legata agli opposti temi della bellezza, da molti oggi vista come strumento dell’affermazione sociale, e dell’inadeguatezza» racconta l’attore napoletano.

Preziosi, ma chi è per lei questo protagonista del teatro romantico in assoluto?
«È un personaggio complesso, di straordinaria forza umana, che ho cercato di far vivere in modo diverso. È uno che si batte anche se la vittoria non è sicura. Questo ci deve insegnare che bisogna combattere anche quando sai che non puoi vincere ed è questo lo spirito che cerco di infondere negli spettatori. È un eroe un po’ guascone e donchisciottesco, ma al tempo stesso lucido, disilluso e mai domo».

Cosa ha motivato la sua scelta nel metterlo in scena?
«Volevo continuare un percorso teatrale che viene da due capolavori scespiriani, Re Lear e Amleto, misurarmi con i grandi classici del teatro che si rivolgono a un pubblico popolare strizzando l’occhio ai giovani. Cyrano è una commedia eroica e romantica, che sa parlare al cuore di tutti, è una meravigliosa sintesi di parola e immagini».

Per il suo debutto nella regia teatrale ha puntato su una compagnia di giovani attori, perché?
«Sono dei giovani talenti della Link Academy - European Academy of Dramatic Arts, che io dirigo. Un campus universitario che conferisce una laurea triennale, frequentato anche da studenti stranieri. Ho pensato di coinvolgere i ragazzi del terzo anno investendo sulla loro freschezza e versatilità, per permettere loro di fare esperienza con il palcoscenico. Questi giovani hanno una grande passione e lavorare con loro per me è un’ottima occasione di scambio, confronto e creatività».

Da poco è anche direttore del Teatro Stabile d’Abruzzo, cosa prevede per il futuro?
«Non è facile lavorare in una città terremotata. All’Aquila c’è stata anche una evacuazione artistica dagli spazi tradizionali. In questo senso non permetterò che L’Aquila getti la spugna. Lavorerò col massimo impegno».

Prossimi progetti?
«A febbraio uscirà al cinema Il volto di un’altra di Pappi Corsicato, anche questo sull’insensatezza del concetto di bello».

19 gennaio 2012





          Alessandro Preziosi è Cyrano

15-17-18-19-20-21 gennaio 2012

- LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO - LA GAZZETTA DI BARI -






_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Dom Gen 22, 2012 09:59    Oggetto: 14-15/01/12 CYRANO DE BERGERAC, Teatro Ventidio Basso ASCOLI Rispondi citando



pubblicate da www.genius-online.it in anteprima le foto dello spettacolo di
Cyrano de Bergerac - realizzate dal foto-reporter Noemi Commendatore





















_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Dom Gen 22, 2012 10:03    Oggetto: TSA: tournée CYRANO DE BERGERAC intervista di GENIUS ON LINE Rispondi citando




ha scritto:







        Alessandro Preziosi intervistato
          in anteprima da Genius-online


di Francesco La Bella (Trieste)

Genius-online incontra in esclusiva Alessandro Preziosi, (alla prima di Cyrano de Bergerac ad Ascoli Piceno) volto amato del ‘prime time’ televisivo e mattatore delle scene italiane. Dopo una folgorante carriera, oggi con il ruolo di Direttore del Teatro Stabile d’Abruzzo, Alessandro affronta il duplice ruolo di interprete e regista di Cyrano de Bergerac“, spettacolo che prevede una lunga tournée con più di ottanta repliche in oltre venti città italiane.




Da Direttore Artistico del Teatro Stabile d’Abruzzo (nominato a novembre 2011), come ci si sente nel doppio ruolo di chi si appresta a dirigere ed interpretare “Cyrano De Bergerac” nella nuova prestigiosa produzione del TSA?

In realtà la produzione è KHORA, la società mia e di Tommaso Mattei si avvale della coproduzione del TSA ma questo è uno spettacolo che nasce fondamentalmente da me. Il doppio ruolo è sinonimo di molte responsabilità, però mi ha dato quello che ho sempre desiderato cioè la libertà di poter muovere una storia attraverso il suo protagonista senza rientrare in nessun canone teatrale, muovendomi con grande libertà. E’ chiaro che quando poi si incontra anche l’apprezzamento e la considerazione del pubblico il cerchio si chiude. E’ stato un impegno improbo, faticoso e difficile, soprattutto a livello umano, dedicare il tempo a tutti i collaboratori, agli attori e a se stessi è stata ed è una grande esperienza ogni giorno.

Da dove nasce la scelta del testo di Rostand?

La scelta nasce dalla voglia di far piangere e ridere lo spettatore, mettere insieme uno spettacolo quanto più popolare e far si che il teatro corrisponda alla società che viviamo oggi, una società meno intellettuale, meno concettuale e più semplice; il mio intento è far si che la gente si riappropri del valore del teatro, che è un valore di incontro anche artistico ma soprattutto umano. Questo testo aveva tutti i presupposti e le caratteristiche adeguate al nostro scopo.

Sei stato premiato nel 2010,
quale Miglior Attore per l’interpretazione di “AMLETO” di W. Shakespeare
, con la regia di Armando Pugliese. Si trattava del ”Premio dedicato a VITTORIO GASSMAN” – Città di Lanciano – "I Teatranti dell’Anno 2010", l’unico premio teatrale assegnato dal pubblico ai migliori artisti dell’anno.

E’ stato il frutto di un lavoro fatto porta a porta per convincere le persone a votarmi… scherzi a parte!! E’ stato il frutto di un lavoro che svolgo giorno per giorno, ho grande rispetto per il pubblico, e questo significa faticare due volte tanto, perciò questo premio mi ha dato una soddisfazione infinita, mi sento veramente onorato, mai tronfio ma neanche ipocritamente sorpreso. Amleto è uno spettacolo a cui ho dato tantissimo e sono fiero del fatto che dovunque io vada, che sia Milano o Domodossola o un piccolo centro il pubblico per me è sempre lo stesso, nutro veramente un grande rispetto per il mio pubblico.

Da Amleto a Cyrano, due ruoli molto diversi, dal dramma alla commedia sull’incapacità di amare e sull’epica sentimentale che andrà in scena dal 14 gennaio ad Ascoli Piceno. Ce ne parli?

Beh da una parte l’Amleto è una cosa che si riflette dentro se stessa, lo spettatore fa molta fatica ad entrare nelle elaborazioni dialettiche, filosofiche, concettuali e psicologiche di un ragazzo che viene caricato da una responsabilità e non sa come agire o se agire. Cyrano invece è l’esatto contrario, è un uomo che agisce e reagisce immediatamente, consapevole di se stesso e dei suoi limiti che accetta, l’unica cosa che non accetta è “il sentirsi inadeguato”, ma alla fine supera anche quello attraverso il marchingegno teatrale, usando cioè qualcuno che parli al suo posto. Entrambi hanno questa bellissima caratteristica “in-teatrale”, ovvero realizzano all’interno del teatro delle rappresentazioni teatrali, Amleto lo fa mettendo in trappola la coscienza del re attraverso la messa in scena della compagnia teatrale ospitata a corte, e Cyrano lo fa addirittura scrivendo le battute ed insegnando a Cristiano come recitare la parte dell’innamorato.

Eppoi questa volta c’è anche la regia. Come ha scelto di rendere il testo poetico di Rostand? E in che modo ha voluto far procedere la messa in scena?

La poetica è arrivata da sé, sapevo che c’era in un certo punto sapevo che doveva arrivare in un certo momento piuttosto che in un altro, ma non ho mai veramente capito come si fa ad essere poetici quando si ha a che fare con un testo che è sempre tutto poetico. Mi ha aiutato il fatto di poter essere libero in scena e muovere addirittura gli elementi di scena, muovere l’attore e dirgli “fai così”, scrivere delle lettere lì per lì, quindi è stata forse la regia più azzeccata che potevo fare, una regia non solo esterna ma anche interna.

Tralasciamo per un momento il Cyrano e ripercorriamo assieme la tua carriera. Da figlio di avvocati, laureato in legge con 110 e lode, al grande successo di Elisa di Rivombrosa e ai grandi riconoscimenti teatrali. Una carriera prodigiosa per un giovane artista, com’è andata…? Rifaresti tutto?

Rifarei tutto più lentamente, rifarei tutte le scelte che ho fatto, come fare teatro a scapito di alcuni impegni televisivi. Sono riuscito a realizzare un sogno e non è facile, sono stato molto fortunato, lo ammetto. Credo che questo mestiere dà tantissimo a chi sa amare la vita, a chi sa accorgersi quanto la vita sia meravigliosa. E’ un mestiere che ti fa concentrare su se stessi, il segreto è essere aperto a ventaglio a tutte le cose meravigliose della vita.

Nel passato hai frequentato Trieste, come l’hai vissuta e che messaggio vorresti mandarle?

Tanti anni fa di giorno e di notte Trieste era sempre vuota, avevo una sensazione di una città che poteva essere vissuta solo da chi la ama veramente, da chi la conosce ed ha piantato là radici inestirpabili. Oggi a distanza di anni sono tornato da amici e per girare una fiction. Ho trovato una città molto più viva, perciò auguro a Trieste di continuare ad essere un catalizzatore di eventi culturali, di professionalità e serietà e di vivere un pochino più di notte e dare ai ragazzi un po’ più di vita. Viva Trieste, con tutto il cuore!

20 gennaio 2012




info www.alessandropreziosi.tv | www.teatrostabile.abruzzo.it

credits fotografici di Noemi Commendatore. photographer

redatta da Arnon Debernardi e B. Todisco www.genius-online.it







    14 e 15 gennaio - Ascoli P. Teatro Ventidio Basso

      Calendario ufficiale del Tour teatrale • 2O12


    www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7494


      e a questo topic vi rimando per recensioni & commenti

      link alla rassegna stampa del Forum nella prima pagina

_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Mar Gen 24, 2012 01:12    Oggetto: 21-22/1/2012 Preziosi è CYRANO DE BERGERAC, Teatro Team BARI Rispondi citando





ha scritto:


      La leggerezza di un Cyrano fin troppo bello



        Al Teatroteam - Alessandro Preziosi
        nella commedia (sfrondata) di Rostand


di Livio Costarella

È un Cyrano de Bergerac leggero come la sua spada, quello portato in scena con ottimo successo di pubblico e lunghi applausi - sabato e domenica al Teatroteam di Bari - da Alessandro Preziosi nelle vesti di protagonista e regista. Leggerezza non intesa come superficialità, ma piuttosto come una sottrazione di peso alle strutture del racconto e del linguaggio: la stessa che professava Italo Calvino nelle sue Lezioni americane. La messa in scena è della società di produzione teatrale KHORA (dello stesso Preziosi e di Tommaso Mattei, che ne ha curato traduzione e adattamento) e si è rivelata libera da orpelli e dai troppi atti (due, anziché gli originali cinque).
D’altra parte il Cyrano di Edmond Rostand, venuto alla luce nel 1897, era ispirato a Savinien Cyrano de Bergerac, uno dei più estrosi e leggeri scrittori del Seicento francese. Anche stavolta Preziosi ha confermato le buonissime qualità attoriali, messe in luce nell’Amleto scespiriano degli ultimi due anni: ci pare che la sua dimensione artistica sia senza dubbio quella teatrale e che spesso i ruoli delle fiction lo abbiano ingiustamente marchiato come un attore troppo «televisivo». A proposito di leggerezza, nel complessivo sfrondamento, diverse scene e personaggi sono stilizzati, come detto: scelta opportuna, per restituire grande fluidità all’azione.
È facile, dunque, concentrarsi su una storia che mette in risalto la doppia immagine di Cyrano, spesso rude e scontroso, ma con un’anima poetica senza pari. Il mancato coraggio nel manifestare alla cugina Rossana (Valentina Cenni) il proprio amore diventa guasconeria pura, che sfocia nella protezione del giovane cadetto Cristiano de Neuvillette (Benjamin Stender). Poiché questi non riesce a esprimere in belle frasi il suo sentimento, Cyrano gliele suggerisce e fa in modo che Cristiano possa sposare Rossana a dispetto del Conte De Guiche (Massimo Zordan), innamorato della donna. Il finale è noto, con le numerose lettere d’appassionata poesia scritte per Rossana da Cyrano senza mai svelarsi, se non dopo la morte di Cristiano, avvenuta in combattimento.
Le perplessità sulla pièce di Preziosi (scene di Andrea Taddei, costumi di Alessandro Lai) riguardano semmai alcune privazioni, forse un po’ forzate (seppur siano state affrontate in passato anche da altri registi). Manca il nasone di Cyrano, che è un po’ come se Capitan Uncino non avesse l’uncino. E si fa fatica a immaginare il bel Preziosi nel ruolo del brutto Cyrano, sebbene sia vestito discretamente trasandato. La traduzione è quella classica di Mario Giobbe, celebre in allestimenti come quello di Gino Cervi nel 1953: niente «apostrofo rosa tra le parole t’amo», ad esempio, ma il più banale «puntino rosa acceso sulla “i” di amore mio», per definire il bacio. Facciamocene una ragione, persino per il nome del protagonista, italianizzato in Cirano.
In ogni caso, convince persino il coinvolgimento nel cast di alcuni attori della scuola di teatro di Preziosi (Link Academy): il ritmo è alto, c’è tenerezza e romanticismo, ma soprattutto spiccano talune caratterizzazioni, stavolta non schiacciate troppo dalla personalità dello spadaccino.
L’ovazione rosa è scontata, al termine, per il bel Cirano.

23 gennaio 2012




- LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO .- Pagine di Vivi La Città -

LA GAZZETTA DI BARI - LA GAZZETTA DEL NORD BARESE -








_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Mer Gen 25, 2012 18:37    Oggetto: 24-25/1/2012 CYRANO DE BERGERAC al Teatro Savoia, Campobasso Rispondi citando



    Importante resoconto da CAMPOBASSO per martedì 24 gennaio 2012

    trascrivo come da telefonata graditissima del nostro Generale CARLA
    e altrettanto benvenuto un sms da parte di Anna sul posto per il desk

ieri, pur essendoci un giorno di viaggio a disposizione, il tir dello spettacolo "Cyrano de Bergerac" di Alessandro Preziosi non è giunto da Bari a Campobasso: la compagnia si trovava quindi sprovvista di originali costumi e scenografie, luci e musiche! Il nostro Capitano non si è però perso d'animo: guidato del caro amico e suggeritore Edoardo Siravo (grande attore molisano nonché Direttore Artistico dell'illustre Teatro Savoia, che ospita la rappresentazione), si è avviato in perlustrazione nel centro della città sotto la neve. Ed il risultato è stato il migliore sperato, in un negozio hanno preso a noleggio un po' di cosette (lascio a voi immaginare!) che potevano andar bene per improvvisare un inedito Cyrano in jeans: praticamente si è riusciti ad allestire uno spettacolo che ha del meraviglioso, con poco o niente. Prima d'andare in scena Preziosi e Siravo si sono brevemente intrattenuti con il pubblico, spiegando il disagio sopravvenuto e poi: su il sipario! Com'è andata a finire? Sono stati tutti bravissimi e applauditissimi dal pubblico in piedi entusiasta, davanti alle telecamere del TG Regionale RAI Molise!!! Confermata per oggi la conferenza stampa dalle ore 19.00 in poi, presso il Teatro Savoia, a stasera!








Complimentissimi a tutta la compagnia del "Cyrano de Bergerac"!







ringraziamo Massimo Zordan, Conte De Guiche, per backstage, Campobasso 24/01/12
_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Gio Gen 26, 2012 15:09    Oggetto: dal 26 al 29/1/2012 CYRANO DE BERGERAC Teatro Verdi, Salerno Rispondi citando




ha scritto:



        .Il Cyrano di Preziosi al Verdi
        .'In scena tra fierezza e poesia'


di Barbara Cangiano

"Venite pure avanti voi, con il naso corto, signori imbellettati, io più non vi sopporto. Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio, perché con questa spada vi uccido quando voglio".
Così cantava Francesco Guccini nel suo brano "Cirano", ispirato alla commedia pubblicata nel 1897 da Edmond Rostand sul cadetto di Guascogna, ammirato per la sua infallibile spada, temuto per i suoi motti taglienti ed afflitto da un naso mostruoso. Guccini lo erge a simbolo di una impietosa invettiva contro il conformismo.

Alessandro Preziosi, che da domani a domenica calcherà il palcoscenico del Teatro Verdi con uno spettacolo di cui firma anche la regia, ne fa un eroe contemporaneo, "capace di parlare al pubblico in maniera attuale".

Questa volta la vedremo nel duplice ruolo di regista ed attore. Come mai proprio il Cyrano?
"L'idea è nata dalla voglia di creare uno spettacolo che riuscisse a includere la grande forza della drammaturgia classica, ma che potesse essere adattato ed "alleggerito", senza essere snaturato. La regia è una sfida. Insieme a Tommaso Mattei, che produce lo spettacolo con me, abbiamo deciso di mettere alla prova la nostra esperienza ed il nostro amore per il teatro".

Il suo Cyrano sarà l'eroe romantico di Rostand?
"Non credo. Cyrano ha un'epicità sentimentale molto forte, ma finisce con l'essere altrettanto distante dalla comunicazione effettiva dell'amore. Ha piuttosto una dimensione romantico-poetica. Come tutti i poeti, prende le distanze dalla realtà. Pur di non perdere la fierezza che lo contraddistingue, fino alla fine non troverà il coraggio di dire a Rossana che l'ama".

Ha scelto di dare spazio ai giovani.
Non è un'operazione scontata oggi.

"Crede? Abbiamo nove esordienti che costano la metà degli attori professionisti! Sto scherzando, questo è il nostro orgoglio. La forza di uno spettacolo non è data solo dalla capacità di interpretare, ma dalla passione che spinge chi è in scena a raccontare la vita e i suoi valori".

Ha interpretato personaggi diversissimi. A quale è più legato?
"Senza dubbio Oreste, perchè è stato il mio primo ruolo da protagonista. Quell'esperienza è stata alla base di tutti i lavori che ho fatto, mi ha dato sicurezza, mi ha regalato incontri straordinari".

Terminata la tournée cosa farà?
Mi dedicherò all'Aquila (è Direttore del Teatro Stabile d'Abruzzo ndr). Voglio organizzare un festival estivo che ridia vitalità alla città.

A Salerno è di casa. Che idea si è fatto della città?
"E' la nostra Singapore! E' una città diversa da quella degli anni '80 quando le commistioni politiche facevano sentire negativamente il loro peso. Credo sia molto amata dai suoi abitanti e non solo perché negli ultimi dieci anni il lavoro di continuità svolto dall'amministrazione ha dato i suoi frutti. E' come se si fosse recuperata una identità. Penso a mio figlio che è orgogliosissimo delle sue origini salernitane".

Neppure un appunto?
"Manca il verde, i parchi. Tutto quel cemento mi sembra una follia. Ma sa, essendo napoletano, mi basta poco per farmi amare una città...".

(24 gennaio 2012)



© riproduzione riservata



    LA CITTA' - Salerno - Cultura e Spettacoli -




_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35351

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 11:41    Oggetto: TSA 2012 tournée CYRANO DE BERGERAC con allievi LINK ACADEMY Rispondi citando








            'CYRANO DE BERGERAC'

              di Edmond Rostand



    traduzione e adattamento. Tommaso Mattei
    regia. Alessandro Preziosi

    scene. Andrea Taddei
    costumi. Alessandro Lai
    musiche. Andrea Farri
    luci. Valerio Tiberi

    collaborazione artistica e movimenti scenici. Nicolaj Karpov


    con Alessandro Preziosi
    Valentina Cenni, Massimo Zordan, Emiliano Masala, Marco Canuto, Benjamin Stender,
    e inoltre
    Sara Borghi, Francesco Civile, Salvatore Cuomo, Giannina Raspini, Gianni Rossi, Bianca Pugno Vanoni, Giuseppe Tosti, Natasha Truden, allievi di Link Academy - Roma


    produzione. TEATRO STABILE D'ABRUZZO / KHORA.Teatro


"Non si combatte solo per vincere.
No... è più bello battersi quando la vittoria è incerta!..."

Cyrano di Bergerac - Atto V - Scena VI



"Attraverso queste battute Rostand suggella la forza eroica e l'affascinante dignità di un personaggio che affronta la morte a testa alta, da guascone, sollevato nello spirito dall'aver finalmente trovato il coraggio di dichiarare il suo amore alla donna amata.
Da questo connubio di dignità e incapacità di amare ho cercato di prendere le mosse credendo sin dal principio che il Cyrano de Bergerac sia una commedia sulla "inadeguatezza" e sulla epicità sentimentale delle grandi personalità rispetto al comune sentire dell'amore, dell'amicizia e in genere rispetto alla coerenza con la quale compiere, in un labirinto di scelte, la più giusta per sé e per i propri valori. Finalmente un personaggio che può agire liberamente per perseguire il suo sogno di essere amato attraverso qualunque mezzo, qualunque sotterfugio: ora facendo perno sulla candida bellezza di Cristiano suggerendo le parole da soffiare al cuore della raffinata Rossana, ora rafforzando il suo amore proprio sulla certezza di non essere contraccambiato, sulla paura di essere respinto come amante, come amico innamorato.
In questo solo apparente gioco d'amore, ho fornito a Cyrano una messa in scena che permettesse di muovere come un burattinaio i personaggi e le loro dinamiche fino a darci l'illusione di una storia scritta all'impronta solo per noi pubblico; così nell'adattamento del testo e nella rispettiva traduzione, ho cercato di far coesistere la prosa e la poesia relegando i versi alessandrini ad un gioco lezioso e risolutivo di certe questioni e cercando invece di dare respiro alla travolgente dimensione poetica del testo che va dritta allo spirito e all'anima di una donna per il cui amore si è disposti anche a morire
."

Alessandro Preziosi - note di regia -








      Calendario ufficiale: 1° Tour teatrale • 2012



      GENNAIO 2012

      14 e 15 gennaio – ASCOLI PICENO Teatro Ventidio Basso

      Dal 17 al 19 gennaio – LUCCA Teatro Del Giglio

      21 e 22 gennaio – BARI Teatro Team

      24 e 25 gennaio – CAMPOBASSO Teatro Savoia

      Dal 26 al 29 gennaio – SALERNO Teatro Giuseppe Verdi

      31 gennaio – LATINA Teatro Comunale D’Annunzio


      FEBBRAIO 2012

      2 e 3 febbraio – BRINDISI Nuovo Teatro Verdi

      4 e 5 febbraio – AVELLINO Teatro Com.le Gesualdo [rinviato*]

      Dal 7 al 9 febbraio – TERAMO Teatro Comunale [rinviato*]

      Dal 10 al 12 febbraio – CIVITAVECCHIA Teatro Traiano [rinviato*]

      14 e 15 febbraio – POGGIBONSI Teatro Politeama

      Dal 16 al 19 febbraio – FIRENZE Teatro Verdi

      21 febbraio - ROVIGO Teatro Comunale

      Dal 22 al 26 febbraio – MESTRE Teatro Sociale Toniolo

      28 e 29 febbraio – FANO Teatro della Fortuna


      MARZO 2012

      1° marzo - GROSSETO Teatro Moderno

      Dal 2 al 4 marzo – SIENA Teatro dei Rinnovati

      Dal 6 all’11 e dal 13 al 18 marzo – MILANO Teatro Nuovo

      Dal 20 al 25 marzo – VERONA Teatro Nuovo

      Dal 27 al 29 marzo – THIENE Teatro Sociale

      Dal 30 marzo al 31 marzo – TREVISO Teatro Comunale


      APRILE 2012

      1° aprile – TREVISO Teatro Comunale

      3 e 4 aprile – PESCARA Teatro Circus

      10 e 11 aprile – CASTELFIORENTINO Teatro del Popolo

      Dal 12 al 15 aprile – ANCONA Teatro delle Muse

      Dal 17 al 22 aprile – NAPOLI Teatro Bellini

      24 e 25 aprile – AVELLINO Teatro Comunale Carlo Gesualdo [new]

      26 e 27/04 – L’AQUILA Auditorium della Guardia di Finanza [new]
      giov. 26: 21.00; ven. 27: 17.30; info TSA tel. 0862 410956

      Dal 28 al 29 [17+21.00] aprile – TERAMO Teatro Comunale [new]

      30 aprile; 2 e 3 maggio – CIVITAVECCHIA Teatro Traiano [new]


Alessandro Preziosi è Direttore Artistico del Teatro Stabile d'Abruzzo



rassegna stampa relativa a questa nuova produzione del TSA 2012 in tour:



_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 16, 17, 18 ... 21, 22, 23  Successivo
Pagina 17 di 23

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy