ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

'TERRA RIBELLE' di CINZIA TH TORRINI - mini serie tv RAI UNO
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Dom Ott 17, 2010 17:22    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' di CINZIA TH TORRINI - mini serie tv RAI UNO Rispondi citando




      fiction RAIUNO regia di CINZIA TH TORRINI

      "TERRA RIBELLE" - miniserie Tv in 7 puntate






        al via 'Terra ribelle' amicizia, passioni

        e tradimenti nella Maremma del 1876


C’è un posto, in Italia, che per Cinzia TH Torrini, fiorentina doc, conserva un inimitabile sapore selvatico e avventuroso. «È la Maremma, dove faccio equitazione con il mio compagno, dove mio padre cacciava il cinghile, dove ancora ci sono bestiame e butteri». E dove una volta c’erano anche i briganti. Infatti la regista ha voluto inserire pure loro nella miniserie «Terra ribelle» (da stasera su Raiuno), racconto romantico e avventuroso dell’amicizia tra due giovani butteri nella Maremma del 1976, del loro amore per la stessa donna, della rivalità tra famiglie più o meno nobili impegnate a conquistare il potere in un’Italia ancora da «cucire» insieme.

Nel ruolo di Andrea, coraggioso mandriano di umili origini, c’è Rodrigo Guirao Diaz, il bel Nicolas di «Il mondo di Patty», trapiantato dalla telenovela argentina per teenager al molto più adulto «Vento di passioni» nostrano. «L’ho scelto perché ha uno sguardo che buca lo schermo» racconta la Torrini, che nel 2003 aveva consacrato eroe romantico Alessandro Preziosi in «Elisa di Rivombrosa». «Non avevo mai visto “Il mondo di Patty, ho recuperato l’estate scorsa e poi ho capito perché la mia troupe continuava a rivedere da figlie e nipotine sms pieni di cuoricini».

L’attore argentino, che nel curriculum ha anche esperienze come modello, per «Terra ribelle» ha dovuto imparare l’italiano, ma ha anche avuto l’occasione di lavorare a lungo vicino alla natia Buenos Aires. «Abbiamo girato tra ottobre 2009 e maggio 2010» ricorda la regista «e visto che il copione prevedeva molte scene in esterni siamo andati in Sudamerica per approfittare di una temperatura più mite, con paesaggi incontaminati simili a quelli maremmani». Altri esterni sono stati girati nelle zone delle rovine etrusche vicino a Tuscania, a Capalbio e a Firenze.

Ma in scena si vedranno anche tanti saloni di residenze principesche: per esempio nella sequenza della festa di fidanzamento tra due dei protagonisti, «per la quale abbiamo costruito in studio un castello ispirato a quello di Bolgheri, vicino a Livorno».

Una Maremma dolceamara, dunque, quella di «Terra ribelle», «alla quale la mia amica Gianna Nannini presta la sua interpretazione del canto popolare “Maremma amara”. Gianna tra l’altro ha fatto il musical “Pia de’ Tolomei», personaggio chiamato in causa anche nella fiction, nello scioglimento di un mistero. Che però non vi anticipo…»


di Maria Giulia Comolli per

17 Ottobre 2010



_________________




L'ultima modifica di genziana il Mer Nov 10, 2010 11:35, modificato 8 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Dom Ott 17, 2010 17:54    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' di CINZIA TH TORRINI da stasera su RAIUNO Rispondi citando



RAIFICTION presenta "TERRA RIBELLE" di Cinzia TH Torrini RAI1

www.terraribelle.rai.it/dl/portali/site/articolo/ContentItem-4434c146-4685-4443-a47a-cba43355cb0a.html




[foto La Presse/Quotidiano.net Multimedia]

sito web della nuova SERIE TV www.terraribelle.net imperdibile!!!


_________________




L'ultima modifica di genziana il Dom Ott 17, 2010 18:19, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
pascale61



Registrato: 18/11/09 12:05
Messaggi: 3485
Residenza: Francia

MessaggioInviato: Dom Ott 17, 2010 18:08    Oggetto: Rispondi citando


Grazie per l'infos Giuliana!!!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
*CamiAlex*



Registrato: 24/12/05 13:02
Messaggi: 1310
Residenza: Florence

MessaggioInviato: Dom Ott 17, 2010 18:12    Oggetto: Rispondi citando


che bellooooooooooooooooo...lo vedro' sicuramente! nn vedo l'ora...anche se ovviamente non sara' sicuramente come elisa eh..pero' vabbe vediamo un po di che si tratta! poi lui mi piaceva gia' nel mondo di patty sicche'.è un bellissimo ragazzo.!
_________________

Xke la vertigine nn è paura di Cadere,ma voglia di Volare, Insieme a VOI..
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Dom Ott 17, 2010 18:54    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' di CINZIA TH TORRINI serie tv costume RAIUNO Rispondi citando




              " TERRA RIBELLE "







Alla costruzione di una serie come "Terra Ribelle" ho dedicato tanti anni di lavoro e dedizione totale. Il progetto è nato dalla mia passione per i cavalli e dall'amore per un territorio che sin da bambina, quando mi parlavano della Maremma, nella mia fantasia prendeva le sembianze di un luogo dove la natura era selvaggia, aspra difficile e affascinante, e dove solo gli adulti potevano andare a caccia. Negli anni ho imparato ad esplorarla a cavallo e ho ascoltato le tante storie di butteri e briganti di fine ottocento che si raccontavano la sera intorno al camino. Erano storie avventurose, di vita dura, di ingiustizie sociali, di enormi latifondi lasciati incolti per il pascolo, di rocche e castelli che sormontavano boschi e paludi. L'idea per questa serie è stata proprio quella di unire, in una fiction, alcuni spunti storici, come la lotta al brigantaggio, il fallimento della Banca Romana, la vicenda di Pia de' Tolomei di dantesca memoria, e molto altro, attraverso l'uso di vari generi come il mélo, l'avventura, il dramma storico, fino a creare una narrazione con un carattere nuovo e alternativo che sa essere storico eppure moderno, che miscela sapori molto diversi fra loro in un prototipo nuovo.

Con Peter Exacoustos, lo sceneggiatore, abbiamo cercato di ricreare un mondo che avesse il sapore della saga, così come mi aveva emozionato negli anni '70 una serie come "Radici" (Roots).

Rai Fiction ha creduto fortemente in questo progetto proposto insieme al mio socio Ralph Palka con la società di produzione Cassiopea. Ci sono voluti anni di gestazione, tra scritture e revisioni di sceneggiature, sopralluoghi vari sia a cavallo che con altri mezzi, ricerche fotografiche negli archivi Alinari, libri, consulenze storiche come quella del Professor Ciufoletti, mostre sui Macchiaioli, come il Fattori e il Signorini, per far sì che questo sogno costoso e ambizioso potesse diventare realtà! Determinanti per questo sogno sono stati Alessandro Jacchia e Maurizio Momi che si sono appassionati al progetto e con la loro società, Albatross Entertainment, hanno deciso di entrare in coproduzione con la Rai e di produrlo, dandomi così la possibilità di poterlo realizzare con i mezzi adeguati per raggiungere quella qualità di cui necessita una serie così ambiziosa.

Come già è accaduto a suo tempo per "Elisa di Rivombrosa", per questa storia ho preferito cercare volti nuovi, freschi, capaci di regalare alla serie quel senso di novità e originalità di cui ero alla ricerca. Scoprire nuovi talenti è duro, ma molto gratificante, e anche questa volta dopo mesi e mesi di casting i quattro giovani protagonisti sono poi venuti fuori così, magicamente, con tutta la loro giovane dedizione e sensibilità a calarsi in personaggi complessi e sfaccettati.

Girare un film in costume comporta sempre grandi complessità e specialmente se è una serie di più puntate. Si ha sempre intorno un grande carrozzone che ricorda molto il circo. Solo il reparto di scenografia contava una numerosa squadra tra pittori, costruttori, arredatori. Così come per i costumi, molte sarte e un hangar pieno di costumi che in gran parte sono stati realizzati apposta per il film da Enrico Serafini. Molti fra quelli dei nobili sono stati presi dalla sartoria Tirelli, famosa per aver creato i costumi per "Il Gattopardo". Una delle cose che mi appassiona in questo mestiere è costruire i personaggi con le loro psicologie attraverso le prove di trucco-parrucco e di abiti. In questo caso le prove sono iniziate scegliendo dalle stoffe e dai colori.

Ho potuto avere collaboratori artistici che mi hanno affiancato nella ricerca di un linguaggio visivo un po' diverso rispetto a quello della fiction televisiva a cui siamo abituati. Il direttore della fotografia Marcelo Lavintman ha saputo interpretare e restituire il mio senso dell'immagine, creando una fotografia fortemente riconoscibile e dal taglio molto cinematografico, con una cura e una dedizione ad ogni piccolo dettaglio che ha sempre contraddistinto i miei lavori.

In molte scene ad ispirarmi sono stati in particolare i film di Sergio Leone, con quello sguardo epico sulle storie, quelle immagini impresse nella memoria collettiva, una musica indimenticabile e un tocco di ironia sempre presente nella costruzione dei suoi personaggi. Questa ispirazione e passione è stata condivisa con Ugo de Rossi, montatore esperto e dal curriculum prestigioso, con cui lavoro da molto e che ha saputo affiancarmi e consigliarmi al meglio nelle molteplici fasi che un prodotto così difficile e appassionante deve affrontare prima di essere oggetto della fruizione del pubblico televisivo.

Le riprese sono state difficili per i luoghi incontaminati scelti come location e quindi impervi da raggiungere, per i numerosi cavalli che avevamo in scena, e per le molteplici scene di azione, ma è stata comunque un'avventura stimolante. Sono riuscita a creare, come sempre cerco di fare, un set fatto di maestranze diverse eppure sinergiche. Una grande famiglia dove ognuno lavora per la realizzazione di un progetto le cui sorti stanno a cuore a tutti e dove si respira aria di collaborazione e rispetto. Ho sempre creduto che fosse questo l'unico modo per riuscire a ottenere da tutti i miei validi collaboratori il massimo dell'impegno e della disponibilità, ascoltando e facendomi ascoltare, in modo da riuscire a mettere insieme tutte le istanze anche quelle più diverse, canalizzando le energie nella maniera più costruttiva.

"Terra Ribelle" ha avuto bisogno anche di un'attenzione particolare in fase di postproduzione sia per l'uso degli effetti di computer grafica che per la mia maniacale ricerca di suoni e rumori per ricreare atmosfere di una Maremma leggendaria che quasi non esiste più.

Il musicista, il giovane Fabrizio Bondi, ha saputo con i suoi temi, in un connubio tra orchestra, singoli strumenti meno conosciuti come il duk-duk e voce, creare per "Terra Ribelle" una propria riconoscibile e chiara carta d'identità musicale fatta di temi epici e drammatici, di arie malinconiche e temi caldi e sentimentali.

In più, essendo una mia amica, Gianna Nannini ci ha regalato la sua emozionante interpretazione del famoso canto popolare "Maremma Amara" che con la sua voce graffiante aiuta a rendere ancora più toccanti alcuni momenti di questa serie.

Insomma "Terra Ribelle" è una serie che ha la mia impronta su ogni scena, ogni fotogramma, ogni scelta di musica, montaggio, fotografia, è frutto di lavoro e passione per una storia che volevo fortemente raccontare. Frutto di duro lavoro, certo, ma anche di amore. Perché la dedizione, l'attenzione, il sudore e il tempo della propria vita che si regala ad un film intenso e travolgente come questo, non possono essere altro che una forma di amore.

Spero, con l'attenta e costante collaborazione dei miei produttori, e della struttura di Rai Fiction, sempre in grado di consigliarmi e affiancarmi durante le intense fasi di produzione, di essere riuscita a raccontare una storia che appassionerà e unirà, davanti alla tv, tutte le famiglie.



Cinzia TH Torrini
Note di Regia








_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
paolas



Registrato: 06/10/04 14:30
Messaggi: 420

MessaggioInviato: Dom Ott 17, 2010 21:17    Oggetto: Rispondi citando


PASSATE NEL MIO TOPIC A COMMENTARE LA FICTION
CIAO
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Lun Ott 18, 2010 11:55    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' di CINZIA TH TORRINI da stasera su RAIUNO Rispondi citando




    'TERRA RIBELLE' vince l'intera serata tv di domenica 17/10/10!

    1ª puntata: 5.153.000 spettatori, pari a uno share del 19,89%



    Congratulazioni a Cinzia TH Torrini e al cast della nuova fiction!

    che ritorna su RAIUNO martedì prossimo 19 ottobre ore 21.10!


_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
freccia tricolore 33



Registrato: 13/06/07 19:44
Messaggi: 16673
Residenza: Pisa

MessaggioInviato: Lun Ott 18, 2010 12:11    Oggetto: Sono felicissima per Cinziaaaaaaaaaa Rispondi citando


Sono felicissima per Cinziaaaaaa che brava davvero,grande fiction a quanto pare anche se non l'ho vista Very Happy Razz Exclamation
_________________
Adriana
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Lun Ott 18, 2010 23:34    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' di CINZIA TH TORRINI serie tv costume RAIUNO Rispondi citando



Citazione:











Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Lun Ott 18, 2010 23:34    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' di CINZIA TH TORRINI fiction Maremma RAI UNO Rispondi citando



Citazione:











_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Mar Ott 19, 2010 12:57    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' di CINZIA TH TORRINI martedì 19 RAIUNO 21.10 Rispondi citando




      stasera RAIUNO regia di CINZIA TH TORRINI

      martedì 19 alle 21.10! domenica 24/10 21.30

      amicizia, passioni, tradimenti dalla Maremma

      del 1876 nella nuova SERIE Tv in 7 puntate!!!





          ......



www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-1356c0fe-b58f-4ac0-bdcb-48e1102c6843.html RIVEDIAMO INSIEME LA PRIMA PUNTATA e poi...


    davanti alla tv per seguire la Seconda Puntata e qui per commentare

    Cinzia TH Torrini leggerà volentieri, un motivo in più per confrontarsi


_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Mar Ott 19, 2010 16:23    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' regia di CINZIA TH TORRINI - fiction RAI UNO Rispondi citando



ha scritto:






_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
chiara ale



Registrato: 22/10/06 18:27
Messaggi: 4607
Residenza: prov. Chieti

MessaggioInviato: Mar Ott 19, 2010 20:06    Oggetto: Rispondi citando


Una fiction che merita senza dubbio di essere seguita, se non altro perchè alla regia c'è una garanzia come Cinzia Th Torrini, che già con Elisa ha fatto sognare tutti...
A lei vanno le mie congratulazioni per il successo raggiunto con la prima puntata, e un forte in bocca al lupo per questa sera Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Mar Ott 19, 2010 23:25    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' regia di CINZIA TH TORRINI - fiction RAI UNO Rispondi citando


T E L E PIU' ha scritto:




        TERRA RIBELLE FICTION RAIUNO

        IL MIO WESTERN IN SALSA ROSA



La regista Cinzia TH Torrini torna a raccontare l'amore come ai tempi di Elisa di Rivombrosa. E s'ispira a Sergio Leone



di Matteo Valsecchi

Una grande storia d'amore, ma anche una vicenda di riscatto sociale, amicizia e vendetta. da domenica 17 ottobre, in prima serata su Raiuno, arriva "Terra ribelle", una fiction in 12 episodi per 6 serate, ambientata in Toscana, nella Maremma della seconda metà dell'800. A dirigerla è Cinzia TH Torrini, che a cinque anni di distanza dai fasti di Elisa di Rivombrosa torna a raccontare sentimenti e passioni in una serie in costume.

NOBILI E BUTTERI

Il conte Giardini (Mattia Sbragia) ha subito un tracollo finanziario. Per risollevare le sorti della sua famiglia decide di dare la figlia maggiore Luisa (Sabrina Garciarena) in sposa a Iacopo (Fabrizio Bucci), l'erede di Achille Vincenzi (Maurizio Mattioli), un ricco fattore ansioso di acquistare un titolo nobiliare. La giovane arriva nella campagna maremmana con la sorella Elena (Anna Favella), che rimane affascinata dal migliore amico di Iacopo, il buttero Andrea (Rodrigo Guirao Diaz).
Nel frattempo attorno a loro vediamo muoversi altri personaggi: innanzitutto il "Lupo" (Humberto Zurita), temutissimo capo di una banda di briganti, e il suo rivale, il capitano dei Carabinieri Giacheri (Joaquìn Berthold). ci sono poi il capocaccia Lucio (Fabian Mazzei) e l'umile serva e mamma di Andrea, giovanna (Elvira Villarino), entrambi a servizio presso il padrone Vincenzi. Ed infine Fiorella Cordelli (Sarah Maestri, ex di Cento Vetrine), la maestra del paese, dotata di una grande simpatia e di un naturale trasporto per i bambini.

STREGATA DALLA MAREMMA

"Ho voluto introdurre elementi originali rispetto a quanto si è visto in fiction simili, a partire dalla stessa Elisa”, racconta la Torrini. “Il cinema western e quello di Sergio Leone mi hanno molto influenzata e poi i butteri maremmani erano i nostri cowboy. Così ho cercato di replicare le grandi atmosfere delle storie di frontiera, aggiungendo al filone principale vicende parallele di briganti e fuorilegge”. Il taglio resta tuttavia molto femminile: “Potrei definire Terra ribelle come un western in rosa. Un’ispirazione nata cavalcando”, continua la regista. “Mi trovavo in Toscana insieme al mio compagno, l’attore Ralph Palka (che nella fiction ha anche un piccolo ruolo, ndr) e mentre giravamo a cavallo abbiamo pensato: perché non scrivere una storia d’amore ambientata proprio qui?”.

VIVA L’ARGENTINA

La fiction però è stata realizzata per buona parte in Argentina, tra Buenos Aires e Tandil, dove la troupe è rimasta per 6 mesi. “E’ stata una scelta legata soprattutto a ragioni meteorologiche”, spiega la Torrini. “In Italia era inverno e per girare con la bella stagione abbiamo dovuto spostarci in Argentina, dove gli scenari sono molto simili a quelli toscani. E poi siamo stati accolti davvero bene: lì circa il 70% degli abitanti è di origine italiana, quindi è nato in fretta il giusto feeling tra noi e gli attori e operatori locali”.

TALENTI DA SCOPRIRE

Il cast è composto da un affiatato mix di attori italiani e argentini. Sono per la maggior parte giovani poco conosciuti, eccezion fatta per Rodrigo Guirao Diaz (protagonista de Il mondo di Patty), Mattia Sbragia e Maurizio Mattioli in un’inedita veste seria con parlata toscana. “Da sempre mi piace scovare talenti non famosi: lo feci già ai tempi di Elisa di Rivombrosa, ci riprovo oggi con ragazzi bravissimi come Anna Favella e Fabrizio Bucci, che finora hanno recitato solo in piccole parti”, commenta la regista. “Credo sia doveroso favorire il ricambio generazionale, evitando così che il pubblico si abitui alle solite facce. E tenete d’occhio Maurizio Mattioli: sono sicura che vi stupirà perché dimostra di essere un ottimo attore drammatico”.

16 ottobre 2010







_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35341

MessaggioInviato: Mer Ott 20, 2010 12:15    Oggetto: 'TERRA RIBELLE' di CINZIA TH TORRINI - 7 puntate su RAIUNO Rispondi citando





_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy