ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

1861-2011:ricordiamo insieme i 150 anni dell'unità d'Italia.
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Antonietta68



Registrato: 03/04/07 09:43
Messaggi: 2388
Residenza: S.Maria C. V. CASERTA

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 11:59    Oggetto: 1861-2011:ricordiamo insieme i 150 anni dell'unità d'Italia. Rispondi citando




1861: nasce l'Italia

Il Senato e la Camera dei Deputati hanno approvato; noi abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue: Articolo unico: Il Re Vittorio Emanuele II assume per sé e suoi Successori il titolo di Re d'Italia. Ordiniamo che la presente, munita del Sigillo dello Stato, sia inserita nella raccolta degli atti del Governo, mandando a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato. Da Torino addì 17 marzo 1861".

Sono le parole che si possono leggere nel documento della legge n. 4671 del Regno di Sardegna e valgono come proclamazione ufficiale del Regno d'Italia, che fa seguito alla seduta del 14 marzo 1861 della Camera dei Deputati, nella quale è stato votato il progetto di legge approvato dal Senato il 26 febbraio 1861. La legge n. 4671 fu promulgata il 17 marzo 1861 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 18 marzo 1861.

In circa due anni, dalla primavera del 1859 alla primavera del 1861, nacque, da un 'Italia divisa in sette Stati, il nuovo regno: un percorso che parte dalla vittoria militare degli eserciti franco-piemontesi nel 1859 e dal contemporaneo progressivo sfaldarsi dei vari Stati italiani che avevano legato la loro sorte alla presenza dell'Austria nella penisola e si conclude con la proclamazione di Vittorio Emanuele II re d'Italia.

camera



Tra il 1859 e il 1860 non ci fu un vero scontro tra l'elemento liberale e le vecchie classi dirigenti ma una rassegnata accettazione della nuova realtà da parte di queste ultime. Solo nel regno meridionale si manifestò una qualche resistenza, dopo la perdita della Sicilia e l'ingresso di Garibaldi a Napoli (7 settembre), senza colpo ferire, con la battaglia del Volturno e la difesa di alcune fortezze. Il nuovo Stato non aveva tradizioni politiche univoche (insieme ad un centro nord con tradizioni comunali e signorili, c'era un mezzogiorno con tradizioni monarchiche fortemente accentrate a Napoli) ma si basava su una nazione culturale di antiche origini che costituiva un forte elemento unitario in tutto il paese, uno Stato - come scrisse all'indomani della conclusione della seconda guerra mondiale un illustre storico svizzero, Werner Kaegi - che cinque secoli prima dell'unità aveva "una effettiva coscienza nazionale" anche se priva di forma politica. Nel rapidissimo riconoscimento del regno da parte della Gran Bretagna e della Svizzera il 30 marzo 1861, ad appena due settimane dalla sua proclamazione, seguito da quello degli Stati Uniti d'America il 13 aprile 1861, al di là delle simpatie per il governo liberale di Torino, ci fu anche un disegno, anche se ancora incerto, sul vantaggio che avrebbe tratto il continente europeo dalla presenza del nuovo regno.

Cominciò infatti a diffondersi la convinzione che l'Italia unita avrebbe potuto costituire un elemento di stabilità per l'intero continente. Invece di essere terra di scontro tra potenze decise ad acquistare una posizione egemonica nell'Europa centro-meridionale e nel Mediterraneo, l'Italia unificata, cioè un regno di oltre 22 milioni di abitanti, avrebbe potuto rappresentare un efficace ostacolo alle tendenze espansioniste della Francia da un lato e dell'impero asburgico dall'altro e, grazie alla sua favorevole posizione geografica, inserirsi nel contrasto tra Francia e Gran Bretagna per il dominio del Mediterraneo.



L'ITALIA NELL'ANNO 1000



L'ITALIA NEL 1494




L'TALIA NEL 1796




L'ITALIA NEL 1810




L'TALIA NEL 1843




L'ITALIA 2011

2011: il 150º anniversario

Le preparazioni delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia sono state avviate con decreto del Presidente del Consiglio, con il quale è stato istituto anche un Comitato interministeriale per le celebrazioni. Il Presidente del Consiglio ha delegato il Ministro per i Beni e le Attività culturali alla presidenza del Comitato, del quale fanno parte il Ministro dell'Economia e Finanze, il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, il Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, il Ministro della Difesa, il Ministro per lo Sviluppo Economico, il Ministro per i Rapporti con le Regioni, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e Segretario del Consiglio dei Ministri, il Sottosegretario alla Presidenza con delega al Turismo e il Segretario Generale della Presidenza del Consiglio.

Al Comitato interministeriale sono affidate, in raccordo con le Amministrazioni regionali e locali interessate, le attività di pianificazione, preparazione ed organizzazione degli interventi e delle iniziative legate alle celebrazioni. Il supporto a tali attività è garantito dalla Struttura di missione per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sono previste la realizzazione e il completamento di un programma di qualificati interventi ed opere, anche infrastrutturali, di carattere culturale e scientifico, nonché di un quadro significativo di iniziative su tutto il territorio nazionale, in particolare nelle città di importante rilievo per il processo di unità della Nazione, tali da assicurare la diffusione e la testimonianza del messaggio di identità ed unità nazionale delle celebrazioni.

La verifica e il monitoraggio del programma delle iniziative è affidata al Comitato dei Garanti presieduto dal Presidente, Prof. Giuliano Amato.

Tre bandiere tricolore che rappresentano i tre giubilei del 1911, 1961 e 2011, in un collegamento ideale tra le generazioni, costituiscono il logo dell'anniversario che si celebrerà nel 2011. La valenza simbolica delle celebrazioni rimanda ad un messaggio di identità e unità nazionale e testimonia l'impegno di valorizzare il territorio nazionale come espressione di realtà e peculiarità di tutte le Regioni che lo compongono.

Verso il 2011

Dalla coscienza e dall'orgoglio della nostra storia dobbiamo trarre l'energia per ritrovare slancio e fiducia in noi stessi. Il successo del 2011 si misurerà su questo terreno. Il tempo che ci separa dal 2011 deve essere utilizzato per creare circostanze, eventi, momenti, prodotti che favoriscano una riflessione diffusa e insieme approfondita sul significato dell'essere italiani oggi; una rivisitazione del nostro passato e con essa la consapevolezza dei valori che lo hanno animato, rendendo possibile il conseguimento di impegnativi traguardi. Lo spirito delle celebrazioni per il 150simo anniversario dell'unità d'Italia sarà dunque animato "dall'unità della Patria, dalla libertà dei cittadini e dagli ideali che hanno ispirato le lotte degli uomini del Risorgimento".

Lo ha detto il Presidente Emerito della Repubblica del Comitato dei Garanti per le celebrazioni del 150° anniversario, Carlo Azeglio Ciampi, allora Presidente del Comitato dei Garanti, nel suo intervento alla presentazione del logo ufficiale del Grande evento.
Il programma delle celebrazioni

Il 5 maggio scorso si sono aperte a Genova le Celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del Presidente della Camera Gianfranco Fini, del Presidente del Senato Renato Schifani, dei Ministri Ignazio La Russa e Sandro Bondi e delle autorità.

Il programma per le Celebrazioni prevede una parte dedicata ai Luoghi della Memoria, distribuiti in tutto il Paese. Ed è proprio seguendo una linea ideale che collega la varie fasi storiche ai luoghi in cui gli avvenimenti sono accaduti, che Quarto, su proposta dell'ex Presidente del Comitato dei Garanti, Ciampi, è stato scelto come luogo di partenza per le Celebrazioni nazionali - mantenendo la promessa fatta a Garibaldi che un giorno i nomi dei 1089 garibaldini sarebbero stati incisi sullo scoglio.

In ideale continuità con l'avvio delle Celebrazioni nei "luoghi della memoria storica", il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato poi a Marsala l'11 maggio scorso, dove ha assistito all'arrivo delle imbarcazioni che hanno partecipato alla "Regata dei Mille" salpate dallo scoglio di Quarto il 5 maggio scorso e deposto una corona al Monumento dedicato allo sbarco dei Mille.

La successiva tappa è stata a Salemi, dove ha inaugurato i Musei del Risorgimento e della Mafia e la Mostra "Paesaggi d'Italia" realizzata in collaborazione con il FAI. Quindi dopo Salemi, è stata la volta di Calatafimi, dove - presso il Monumento Ossario di Pianto Romano - il Capo dello Stato, accompagnato dal Ministro della Difesa Ignazio La Russa, ha reso onore al sacrario dei garibaldini che persero la vita nella battaglia del 15 maggio 1860 alla presenza dei sindaci delle città di provenienza dei caduti.

Il programma delle celebrazioni per l'anniversario prevede, inoltre, iniziative di carattere culturale e scientifico dislocate su tutto il territorio nazionale e, in particolare, nelle città di preminente rilievo per l'evoluzione dell'Unità d'Italia, nonché qualificati interventi ed opere infrastrutturali. La valenza simbolica delle celebrazioni rimanda ad un messaggio di identità e unità nazionale e testimonia l'impegno di valorizzare il territorio nazionale come espressione di realtà e peculiarità di tutte le Regioni che lo compongono.

Attraverso il dialogo con i soggetti delle autonomie locali, sono state scelte opere di elevato interesse culturale e scientifico.

A coordinare il programma delle celebrazioni un Comitato istituito nell'aprile 2007.
Un' apposita Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio, operativa dal giugno 2007, garantisce assistenza al Comitato interministeriale, cura la fase realizzativa delle attività programmate, sempre in sinergia con le autonomie locali, che hanno assicurato anche notevoli risorse finanziarie, e con quelle centrali periferiche del Ministero delle Infrastrutture.

Il Logo ufficiale

Tre bandiere tricolore che sventolano a rappresentare i tre giubilei del 1911, 1961, 2011, in un collegamento ideale tra le generazioni: è il logo del 150º Anniversario dell'Unità d'Italia che si celebrerà nel 2011.

Il logo è pensato per essere una immagine-segnale che ricordi il coraggio, il sogno, la gioia profondamente umana che accompagnò i fatti che portarono all'Unità d'Italia: per tirarli fuori dai libri di Storia e trasformarli in emozione ancora attuale. Un logo allegro, positivo, vivo.

Scendendo dai motivi ideali più nel dettaglio grafico, "la forma della bandiera è il risultato di uno studio che integra le suggestioni di festa, di vele gonfie e di volo d'uccello. Con la reiterazione della forma, si accentua il senso di coralità".

Quanto al percorso di creazione del logo, "si parte dall'indagine sui simboli sedimentati, primo fra tutti: il tricolore, declinato in una composizione piena di energia, che evoca lo sventolare di bandiere in festa". Inoltre, "il logo si presta ad essere facilmente adottato all'interno dei tanti progetti che si svolgeranno nel Paese, senza invadere la specificità di ogni manifestazione".

I Luoghi della Memoria

Il progetto "I luoghi della memoria" è stato costituito come progetto sistemico, declinato attraverso due dimensioni: geografica (i luoghi) e storico-culturale (la memoria).

La geografia è quindi la prima dimensione da recuperare, come ha sottolineato il Comitato dei Garanti nella riunione del 28 settembre 2009, allorché ha specificato che è "evidente che in un Paese con una geografia e una storia così strettamente interrelate, i luoghi e la loro specificità culturale, politica e istituzionale, hanno un peso specifico ineludibile", e dunque, di conseguenza, "perché non si proceda a una rassegna di iniziative locali senza criterio, sarà opportuno procedere con una mappatura che incroci l'importanza relativa di ciascun luogo nel processo di unificazione nazionale e i vari periodi in cui questo incrocio si è rivelato più fecondo. Torino, Milano, Napoli, Genova, Venezia, Palermo, Firenze, Bologna, Roma - ma naturalmente molti altri luoghi".

La seconda dimensione lungo la quale è declinato il progetto è quella storico-culturale, legata alla memoria. L'essenziale, infatti, è continuare a fare memoria e a trasmettere memoria, evitando la perdita irreparabile di informazioni. Per far questo è di fondamentale importanza portare alla luce le informazioni sulla storia dei luoghi. Questa è la prospettiva che ha ispirato il progetto "I luoghi della memoria", finalizzato a riscoprire e valorizzare la dimensione geografica attraverso quella storico-culturale, e viceversa, mediante la classificazione ed enumerazione progressiva dei luoghi; il restauro dei monumenti e la risistemazione e valorizzazione urbanistica; l'introduzione presso ciascun luogo di una segnaletica modulare.

L'elenco dei luoghi è vasto nel numero e articolato nella tipologia, come risulta dalla mappatura su territorio nazionale con i dati pervenuti dalle Soprintendenze ai Beni culturali.

Di tutti quelli presenti ne sono stati individuati, secondo criteri ben precisi, alcuni che sono stati inseriti in questo progetto.

Il Comitato dei Garanti, nel corso della riunione del 18 giugno 2010, ha individuato cinque parametri per definire gli interventi prioritari all'interno dell'elenco. I parametri sono i seguenti:

1. Stato di conservazione del bene come accertato dalla Soprintendenza competenze (NB. Tale criterio è da considerarsi prioritario rispetto a quelli successivi);
2. Rilevanza del monumento, dell'evento celebrativo, del personaggio in relazione al periodo storico del Risorgimento;
3. Valore artistico dell'opera in oggetto;
4. Rarità relativa dell'oggetto effigiato;
5. Dislocazione territoriale.

_________________
"LE MANI CHE AIUTANO SONO PIù SACRE DELLE BOCCHE CHE PREGANO"
Top
Profilo Invia messaggio privato
freccia tricolore 33



Registrato: 13/06/07 19:44
Messaggi: 16673
Residenza: Pisa

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 12:07    Oggetto: Complimenti Antonietta Rispondi citando


Cara Antonietta in vista di domani per le mitiche celebrazioni dei 150 anni dell'Unità D'Italia sono così commossa e felice che tu ne abbia aperto questo topic,perchè valorizzare il nostro paese in questa occasione che ci deve unire tutti al di la della politica,ma dall'aspetto invece umano e accomuinativo di tutti noi italiani,viva l'Italiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa Very Happy Razz Exclamation
_________________
Adriana
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Antonietta68



Registrato: 03/04/07 09:43
Messaggi: 2388
Residenza: S.Maria C. V. CASERTA

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 12:46    Oggetto: Rispondi citando


CALENDARIO UFFICIALE DELLE MANIFASTAZIONI


16-17 marzo 2011 ROMA
FESTA NAZIONALE

* 16 Marzo 2011: Notte Tricolore
* Imbandieramento edifici e cerimonia alzabandiera
* Mostra "Alle radici dell'identità nazionale"
* Cerimonia solenne onori Vittorio Emanuele II
* Parlamento a Camere Riunite
* Discorso del Presidente della Repubblica
* Roma, evento in piazza
* Auditorium della Conciliazione: L' Orchestra Sinfonica dell'Europa Unita - Rossana Tomassi Golkar esegue "Norma - Libera Fantasia e Variazioni per Pianoforte e Orchestra"
* Teatro dell'Opera: il Maestro Muti dirige Il Nabucco


17 MARZO ROMA

LA REPUBBLICA ROMANA

# Notte tricolore
# Inaugurazione del Parco degli Eroi al Gianicolo
# M800
# Visita al nuovo Museo di Porta San Pancrazio
# Allestimento Musei del Risorgimento
# Restauro monumenti del Risorgimento al Gianicolo

Vi posto tutte le manifestazioni che si terrano oggi e domani in tutta Italia,
dei comuni che hanno aderito all'iniziativa:

Notte tricolore

Alessandria------------------------------------------------------------------------
Nella Città di Alessandria le celebrazioni per il 150° anniversario dell’unità d’Italia si aprono il 10 marzo con il ricordo dell’Alzabandiera del primo Tricolore nella Cittadella Militare. Si prosegue tra il 10 e il 17 marzo con il “Percorso del Tricolore” che verrà effettuato nei luoghi cittadini legati alle vicende risorgimentali e in tale occasione verrà allestito il “Museo in Città”.
Arezzo e provincia---------------------------------------------------------------
Presentazione del Progetto “150 anni d’Unità e Presentazione della mappa storica e della video guida “Quattro passi nel Risorgimento aretino” ; Concerto di musica risorgimentale Medioevale
Ascoli Piceno----------------------------------------------------------------------
Elenco delle iniziative programmate nelle provincie di Ascoli Piceno e Fermo.Ad Ascoli Piceno si inizia il 16 Marzo alle ore 21 con un concerto presso l'Auditorium Fondazione della città di Ascoli Piceno, diretto dal Maestro Ciabattoni, Corpo Bandistico città di Offida.
Bergamo e provincia-------------------------------------------------------------
Ricco programma di iniziative previste per la Notte Tricolore di Bergamo e per la Festa Nazionale del 17 Marzo 2011.
Bologna--------------------------------------------------------------------------
Notte Tricolore a Bologna ricca di manifestazioni in tutta la città e di eventi straordinari come l'apertura serale di diversi Musei.
Brescia---------------------------------------------------------------------------
Fuochi d’artificio che simuleranno l’attacco della città – Castello, visite guidate nei luoghi protagonisti delle 10 Giornate; brevi momenti di lettura e teatrali tratti dalle testimonianze dell’epoca; musei civici aperti gratuitamente: sono questi alcuni degli eventi organizzati a Brescia per celebrare il 150° anniversario dell'Unità d'Italia.
Brindisi----------------------------------------------------------------------------
Notte Tricolore 16 e 17 Marzo 2011. Apertura straordinaria con visite guidate di Palazzo Granafei-Narvegna, Bastione San Giacomo e Tempio di San Giovanni al Sepolcro.
Calatafimi Segesta---------------------------------------------------------------
Giro della Fanfara dei Bersaglieri di Trapani previsto a Calatafimi Segesta per celebrare l'Unità d'Italia;
Caltanissetta----------------------------------------------------------------------
Fratelli d’Italia. Notte Tricolore. Il 17 marzo 2011 alle ore18.30 presso il Teatro Margherita intervento del prof. Sergio Mangiavillano sul tema “1861: Istituzioni Pubbliche e società nissena”. Concerto dell'orchestra Ensemble di fiati dell’Istituto superiore di studi musicali “V. Bellini” di Caltanissetta, con la partecipazione straordinaria di Giorgio Villa. Seguono in Piazza Garibaldi fuochi d'artificio.
Caserta e Provincia--------------------------------------------------------------
Il programma provinciale delle celebrazioni della Festa Nazionale dell'Unità d'Italia, nonchè il dettaglio della cerimonia unitaria organizzata presso la Reggia Vanvitelliana. Si segnale che, al fine di superare l’annosa diatriba storica sulla paternità dell'incontro tra il Re Vittorio Emanuele ed il Generale Giuseppe Garibaldi tra i comuni di Teano e Vairano Patenora, questi ultimi hanno organizzato manifestazioni congiunte. Nel capoluogo, inoltre, è organizzata una manifestazione unitaria che vede coinvolti anche tutti i 104 Sindaci della provincia e le Autorità civili, militari e religiose.
Castegnato------------------------------------------------------------------------
Il Comune comune di Castegnato aderisce all'iniziativa "Notte Tricolore" con diverse manifestazioni ed eventi previsti per il 16 ed il 17 marzo.
Catania e Provincia---------------------------------------------------------------
iniziative attivate in provincia dagli Enti istituzionali e locali nonché dall’associazionismo. Numerose le iniziative in occasione della notte tricolore organizzate nei vari Comuni della Provincia.
Cosenza---------------------------------------------------------------------------
A Cosenza musei ed esercizi commerciali rimarranno aperti al pubblico la notte del 16 Marzo in occasione della Notte Tricolore, mentre lungo le vie del centro si susseguiranno esibizioni e concerti itineranti, con sistemazione di tre distinti palchi musicali e punti ludici e ricreativi per bambini, nonchè uno spettacolo di fuochi pirotecnici musicali incentrati sul tema.
Cremona--------------------------------------------------------------------------
Si apre alle ore 21 nel comune di Cremona la Notte Tricolore con una manifestazione al Museo Civico di ala Ponzone. Seguiranno altre interessanti iniziative.
Crotone---------------------------------------------------------------------------
Il Programma delle Celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia a Crotone prevede diversi eventi culturali e sportivi. Si inizia il 15 Marzo con il Torneo Tricolore al Palakrò.
Cuneo-----------------------------------------------------------------------------
Prevista per il 16 marzo una conferenza dedicata agli studenti universitari e delle scuole superiori della provincia presso la sede di Cuneo dell'Università degli Studi di Torino che apre il ricco programma di Cuneo per le celebrazioni dell'unità d'Italia.
Ferrara----------------------------------------------------------------------------
In programma a Ferrara per la Notte Tricolore diverse manifestazioni spettacoli e concerti gratuiti (fino ad esaurimento posti). Aperti Musei e Cinema.
Firenze----------------------------------------------------------------------------
Appuntamento alle 19 in piazza della Signoria dove si svolgerà la sfilata del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina che sarà l'evento di apertura della Notte Tricolore della città di Firenze.
Foggia----------------------------------------------------------------------------
Si inaugura a Foggia la Mostra bibliografico-documentale sui 150 Anni dell’Unità d’Italia, previsto inoltre l'incontro con le Corali e i Gruppi bandistici dauni.
Forlì - Cesena e provincia-------------------------------------------------------
Tra gli eventi organizzati per le celebrazioni dell'Unità d'Italia sono previsti: l'Incontro pubblico “Figure Femminili del Risorgimento Italiano”, “Che giorno è domani...”: letture itineranti, in abiti d’epoca, di pagine sul Risorgimento con accompagnamento in note, a cura dell’associazione “ Pensiero e Azione” in collaborazione con l’Istituto Tecnico “G. Saffi” e l’Associazione Arma di Cavalleria.
Frascati---------------------------------------------------------------------------
Gran Ballo Risorgimentale con musiche e costumi d’epoca organizzato a Frascati presso l'auditorium delle Scuderie Aldobrandini in collaborazione con Società di Danza Romana in occasione delle Celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.
Frosinone--------------------------------------------------------------------------
La città di Frosinone celebra il 150 ° anniversario dell’Unità d’Italia aderendo all’iniziativa “Notte tricolore” con concerti e manifestazioni dal 14 al 24 marzo 2011.
Genova----------------------------------------------------------------------------
A Genova, in occasione della notte tricolore, apertura straordinaria il 16 e 17 marzo 2011, della casa di Mazzini. La Notte Tricolore sarà dedicata alla grande musica popolare italiana, con esibizioni delle 16 bande cittadine che eseguiranno brani legati all'epopea unitaria e dei cori risorgimentali che proporranno arie classiche della storia italiana. Spazio particolare sarà riservato alle tradizioni musicali genovesi dal "Trallalero", forma di canto polifonico a cinque voci, al Mandolino, la cui storia è ancora viva in tutta la Liguria.
Giussago-------------------------------------------------------------------------
L’Amministrazione Comunale di Giussago organizza un momento celebrativo nella giornata del 17 marzo 2011 presso il salone comunale.
Gorizia----------------------------------------------------------------------------
XI edizione del Premio SS. Ilario e Taziano "Città di Gorizia" previsto per il 16 Marzo 2011 per inaugurare il programma delle celebrazioni per il 150° anniversario dei 150 anni dell' Unità d'Italia.
Imperia---------------------------------------------------------------------------
La città di Imperia festeggia le celebrazioni dell'Unità d'Italia con un programma ricco di eventi tra i quali la Cerimonia dell’Alzabandiera per il saluto del Paese prevista il 17 marzo, ore 10:30, presso il Palazzo Comunale.
L'Aquila---------------------------------------------------------------------------
Il 17 marzo 2011, alle ore 18,00 presso l'Auditorium “Gen. S. Florio” della scuola Ispettori e Sovraintenti della Guardia di Finanza si terra' lo spettacolo musicale “Era uno dei Mille”
La Spezia--------------------------------------------------------------------------
Ingresso gratuito ai musei e apertura straordinaria della Torre del Palazzo delle Poste e delle Sale di Rappresentanza del Palazzo del Governo tra gli eventi organizzati a La Spezia per le celebrazioni dell'Unità d'Italia.
Latina----------------------------------------------------------------------------
Latina festeggia il 150° anniversario dell'Unità d'Italia con molte iniziative ed eventi in città.
Lecce----------------------------------------------------------------------------
La città e la Provincia di Lecce organizzano per il 14 marzo 2011 una "Marcia tricolore per la festa dell'Unità d'Italia". La manifestazione suddetta si aprirà con un corteo al quale si uniranno i Sindaci e gli studenti delle scuole della provincia, nonchè le Associazioni Combattentistiche e si concluderà nel Teatro Politema Greco con una rappresentazione musicale. Numerose, inoltre,le manifestazioni predisposte nel corso dell’anno dai Comuni, Istituzioni/Enti della provincia.
Lecco-------------------------------------------------------------------------------
Apertura Straordinaria dei poli museali e concerti tra le iniziative principali della Notte Tricolore di Lecco
Livorno---------------------------------------------------------------------------
Negozi e attività commerciali aperti fino alle ore 24.00 per la Notte Tricolore di Livorno.
Lucca-----------------------------------------------------------------------------
Programma ricco di eventi a Lucca per celebrare il 150° anniversario dell'Uità d'Italia.
Macerata-----------------------------------------------------------------------
Il programma delle celebrazioni della provincia di Macerata prevede molte iniziative in città e nei comuni della provincia. Il 16 Marzo a Macerata è prevista l'inaugurazione della mostra “L’Italia s’è desta: la stampa satirica per una lettura iconografica dell’Unità d’Italia” che apre la Notte Tricolore.
Mantova---------------------------------------------------------------------------
Tra le iniziative previste in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il Museo della Città presenta una esposizione di cimeli, dipinti, stampe, armi, bandiere e altre testimonianze riferite in particolare ai Martiri di Belfiore,
Marsala---------------------------------------------------------------------------
Spettacoli, giochi di Luce e animazioni verdi/bianche/rosse sono previsti a Marsala in occasione della Notte Tricolore.
Massa Carrara-------------------------------------------------------------------
Con la manifestazione denominata "lo sbarazzo" si apre la Notte Tricolore nella provincia di Massa Carrara.
Messina---------------------------------------------------------------------------
A Messina programma ricco di eventi per celebrare i 150 anni dell'unità d'Italia.
Milano-----------------------------------------------------------------------------
Il programma delle celebrazioni della città di Milano: convegni, mostre e manifestazioni per celebrare l'Unità d'Italia.
Modena---------------------------------------------------------------------------
A Modena tutti i monumenti simbolo dell'Unità d'Italia saranno illuminati per aderire alla Notte Tricolore. Diverse iniziative sono previste per la festa nazionale del 17 marzo 2011.
Molinara--------------------------------------------------------------------------
Alzabandiera solenne, concerto bandistico, esibizioni, proiezione documentari e degustazioni organizzate nel Comune di Molinara in Provincia di Benevento.
Napoli------------------------------------------------------------------------------
Calendario ricco di eventi nella città di Napoli e in provincia per le Celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia
Novara----------------------------------------------------------------------------
Apertura straordinaria del museo "Aldo Rossini", dell'Archivio di Stato e della Prefettura tra le iniziative organizzate dalla Città di Novara per la Notte Tricolore.
Nuoro------------------------------------------------------------------------------
La Notte Tricolore a Nuoro: Convegni e Manifestazioni in città.
Oristano--------------------------------------------------------------------------
16 e 17 marzo 2011: giornate dedicate alle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia con diverse iniziative in programma.
Padova e Provincia---------------------------------------------------------------
Il programma dettagliato delle attività istituzionali culturali e ricreative che si svolgeranno nella città di Padova nelle giornate del 16 e 17 marzo p.v. e alle iniziative celebrative organizzate nel resto del territorio provinciale.
Parma-----------------------------------------------------------------------------
Musei aperti ed iniziative culturali a Parma per la Notte Tricolore.
Perugia----------------------------------------------------------------------------
La città di Perugia celebra i 150 anni dell'Unità d'Italia con un programma ricco di eventi nella Notte Tricolore.
Pesaro Urbino------------------------------------------------------------------
Nel salone Alabardieri del Palazzo Ducale si terrà un concerto, a cura del coro San Carlo, di musiche risorgimentali per inaugurare le celebrazioni dei 150 anni dell'unità d'Italia.
Piacenza------------------------------------------------------------------------
Apertura straordinaria con ingresso gratuito ed animazione dei Musei di Palazzo Farnese. I personaggi più importanti del Risorgimento italiano guideranno i visitatori alla scoperta del Museo del Risorgimento presso il Museo Civico di Piacenza tra le varie iniziative previste per le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.
Pisa-----------------------------------------------------------------------------
Fitto elenco di eventi a Pisa per le Celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.
Prato-------------------------------------------------------------------------
La città di Pato celebra il 150° anniversario dell'Unità d'Italia aderendo all'iniziativa della Notte Tricolore con molti eventi, manifestazioni e mostre.
Rieti-------------------------------------------------------------------------------
Sala mostre della fondazione Varrone, Il Prefetto inagura la mostra storico documentaria “Rieti e il suo territorio. 150 anni di storia nell'Italia unita”.
Rimini-----------------------------------------------------------------------------
Inaugurazione mostra "Francesca d'Italia. Rimini dalla Rivoluzione giacobina a Trieste liberata" a Rimini in occasione della Notte Tricolore.
Roma----------------------------------------------------------------------------
Concerti, spettacoli teatrali, animazioni di strada, mostre, letture, illuminazioni, proiezioni, fuochi pirotecnici e lectio magistralis: così Roma celebrerà la il 16 e il 17 marzo 2011.
Rovigo e Provincia---------------------------------------------------------------
Giornata commemorativa il 17 marzo con alzabandiera, concerto bandistico e convocazione congiunta, presso il Teatro Sociale, del Consiglio comunale e del Consiglio provinciale di Rovigo, con la partecipazione dei Sindaci dei Comuni e i Sindaci dei Ragazzi. Numerose, inoltre, le manifestazioni organizzate sul territorio provinciale nel corso dell'anno.
Salemi----------------------------------------------------------------------------
Salemi partecipa alla gara dei Comuni di “Mezzogiorno in Famiglia”; proiezione del film “1860” di Alessandro Blasetti (1934); Chiesa di S. Agostino.
Salerno---------------------------------------------------------------------------
Calendario ricco di Iniziative a Salerno per celebrare il 150° anniversario dell'Unità d'Italia.
Sant'Elpidio a Mare
Apertura straordinaria e gratuita della Pinacoteca Civica "V. Crivelli", del Museo della Calzatura "V. Andolfi" e della Torre civica la notte tra il 16 e il 17 marzo.
Sassari---------------------------------------------------------------------------
Sassari e i comuni della provincia festeggiano i 150 anni dell'unità d'Italia con molte iniziative ed eventi all'interno di un programma dettagliato.
Savona---------------------------------------------------------------------------
La Città di Savona aderisce alla Notte Tricolore con l'evento "Notte Bianca dell'Unità d'Italia".
Siena------------------------------------------------------------------------------
Notte Tricolore: all'imbrunire illuminazione tricolore Palazzo del Governo, tra le iniziative di Siena per festeggiare i 150 anni dell'unità d'Italia.
Siracusa---------------------------------------------------------------------------
Notte Tricolore: Concerto musicale P.zza Duomo, imbandieramento Vie cittadine e apertura straordinaria esercizi commerciali a Siracusa.
Solferino e San Martino--------------------------------------------------------
"Buon Compleanno Italia!" e "Notte Tricolore" sono le iniziative dei comuni di Solferino e San Martino per celebrare il 150° anniiversario dell'Unità d'Italia
Spinea - Martellago - Salzano--------------------------------------------------
Calendario ricco di eventi per i comuni di Spinea, Martellago e Salzano per celebrare il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia.
Taranto---------------------------------------------------------------------------
Il programma è stato realizzato con il coinvolgimento di Istituzioni, Enti ed Associazioni locali e costituirà un’importante occasione di rinnovata riflessione sui valori fondanti del nostro Paese.
Teramo--------------------------------------------------------------------------
Mostre, enogastronomia e attività ludiche tra gli eventi organizzati dal Comitato provonciale di Teramo in occasione della Notte tricolore. Le celebrazioni proseguono poi fino al 3 Aprile 2011.
Terni-----------------------------------------------------------------------------
Nelle giornate del 16 e 17 Marzo sfileranno per le vie e i parchi della città di Terni pattuglie a cavallo della Polizia di Sato e dei Carabinieri in grande uniforme storica in occasione delle Celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.
Torino-----------------------------------------------------------------------------
Il programma della Notte Tricolore di Torino è ricco di eventi ed iniziative per festeggiare i 150 anni dell'unità d'Italia
Trento-----------------------------------------------------------------------------
Trento aderisce alla “Notte tricolore” che, mercoledì 16 marzo, coinvolgerà i Musei e i palazzi simbolo della città.
Trapani----------------------------------------------------------------------------
16 marzo 2011 - Notte Tricolore: Mostra documentaria “Qui si fa l’Italia”; Mostra fotografica “150 personaggi per 150 anni di Unità d’Italia”; “Il Risorgimento attraverso la stampa nelle collezioni della Biblioteca Fardelliana”; Mostra “I mai visti al Museo Pepoli. I padri del Risorgimento nei busti di Vela e dei fratelli Croce”.
Venezia----------------------------------------------------------------------------
Cerimonia ufficiale di apertura delle celebrazioni con discorso inaugurale del Prefetto e delle Autorità in concomitanza con l’inaugurazione della mostra "Aspettando l'Unità d'Italia: Venezia 1850 -1866" in occasione della Notte Tricolore.
Venosa----------------------------------------------------------------------------
In programma il 17 marzo una cerimonia solenne con alzabandiera e deposizione di una corona d'alloro ai caduti di tutte le guerre. Ai presenti sarà consegnato un volumetto, stampato per l'occasione, contenente lo Statuto Albertino e la Costituzione Italiana, le leggi fondamentali che hanno retto e che reggono l'architrave democratico dello Stato.
Vercelli---------------------------------------------------------------------------
Appuntamento alle 9:30 in Piazza Cavour con diverse iniziative per inaugurare le celebrazioni del 150° anniversario dell'unità d'Italia.
Vicenza----------------------------------------------------------------------------
Iniziative ed eventi previsti a Vicenza in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell'unità d'Italia.
Viterbo-------------------------------------------------------------------------
Viterbo e i cumuni della provincia aderiscono alle iniziative per celebrare i 150 anni dell'unità d'Italia


Questo elenco è ancora in fase di aggiornamento:se qualcuno di voi conosce altre iniziative sarebbe bello se le potesse menzionare,grazie.

_________________
"LE MANI CHE AIUTANO SONO PIù SACRE DELLE BOCCHE CHE PREGANO"
Top
Profilo Invia messaggio privato
nenepdl



Registrato: 10/03/08 08:11
Messaggi: 4052
Residenza: PROVINCIA DI PADOVA

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 13:34    Oggetto: Rispondi citando


Ciao carissima!!!
Ti ringrazio enormemente per aver aperto questo topic ed inoltre...i miei complimenti per come lo hai aperto, un'excursus (si scrive così???) storico veramente interessante!!!

Un bacio a tutti!
Top
Profilo Invia messaggio privato
marite



Registrato: 24/04/06 09:54
Messaggi: 282
Residenza: brescia

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 13:49    Oggetto: Rispondi citando


Grazie infinite Antonietta per aver aperto questo bel topic in onore della nostra bella nazione.
Io abito al nord, in provincia di Brescia , in quel paese che è divenuto tristemente noto per il suo sindaco idiota che ha riempito di simboli della Lega Nord la scuola e ha cercato di estromettere dalla mensa i bambini le cui famiglie non riuscivano a pagare la mensa: ADRO.
Mi vergogno molto di quento è accaduto ( e accade, perchè questo se ne inventa una ogni giorno) al mio paese e mi vergogno di alcuni miei concittadini che, pur capendo che le cose non sono giuste, non hanno il coraggio di mettersi contro questo sindaco tiranno
.
Sembra una cosa inverosimile ai tempi nostri, ma credetemi, Adro è l'avanguardia della secessione leghista e se qualcuno non metterà il freno a questa gentaglia, nei prossimi anni ne vedremo delle belle.
Io mi sento tanto italiana, faccio ciò che posso per il mio paese e spero che la bufera passi presto senza fare troppi danni.

E per domani voglio gridare forte:


BUON COMPLEANNO ITALIA !


Cliccate sul link: è bello e commovente.

http://auguri.tecnova.it/
_________________



Top
Profilo Invia messaggio privato
cinzia76



Registrato: 10/07/08 16:50
Messaggi: 8429
Residenza: PROVINCIA DI VENEZIA

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 15:01    Oggetto: Rispondi citando


ANTONIE' Teso' grazie per aver aperto questo topic Very Happy ed ancor di piu' per averlo fatto come solo tu sai fare Laughing ... ricco di descrizioni e notizie dettagliate e di particolari precisi Wink !Complimenti teso' Very Happy !

MARITE mi dispiace tanto che il tuo paese abbia come sindaco un tiranno del genere Crying or Very sad !Parte del nord e' stata rovinata da persone cosi' ottuse, ignoranti e demenziali che portano avanti convinzioni ed ideali semplicemente assurdi Shocked !

Un bacio a tutte e viva l'Italia Wink !

_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato
Marisol



Registrato: 07/01/11 10:40
Messaggi: 3621
Residenza: Madrid

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 15:09    Oggetto: Rispondi citando


Cari amici,

Lo sai che non sono italiana ma mi unisco a tutti voi in questa celebrazione con tutto il cuore.

Grazie mille Antonietta per aver aperto questo bel topic in onore della vostra bellissima nazione.

E 'sempre bene di celebrare l'unità di un popolo

BUON COMPLEANNO ITALIA E ITALIANO!!!!

Baci,

Marisol
_________________
La vera ricchezza è prendere la vita con amore, donando amore.



Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
torinesenon.doc



Registrato: 13/03/09 21:02
Messaggi: 755
Residenza: TORINO

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 17:38    Oggetto: Rispondi citando


GRAZIE ANTONIETTA COSI' ANCHE IL FORUM CELEBRERA' QUESTO BELLISSIMO AVVENIMENTO. DOMANI QUI A TORINO CI SARANNO MOLTISSIMI EVENTI INIZIANO STASERA CON LA NOTTE BIANCA, MI SEMBRA CHE RAI UNO SI METTERA' IN COLLEGAMENTO CON LA PIAZZA DI TORINO. QUINDI BUON ANNIVERSARIO MIA BELLISSIMA ITALIA.
Fratelli d'Italia
L'Italia s'è desta,
Dell'elmo di Scipio
S'è cinta la testa.
Dov'è la Vittoria?
Le porga la chioma,
Ché schiava di Roma
Iddio la creò.
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò.

Noi siamo da secoli
Calpesti, derisi,
Perché non siam popolo,
Perché siam divisi.
Raccolgaci un'unica
Bandiera, una speme:
Di fonderci insieme
Già l'ora suonò.
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò.

Uniamoci, amiamoci,
l'Unione, e l'amore
Rivelano ai Popoli
Le vie del Signore;
Giuriamo far libero
Il suolo natìo:
Uniti per Dio
Chi vincer ci può?
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò.

Dall'Alpi a Sicilia
Dovunque è Legnano,
Ogn'uom di Ferruccio
Ha il core, ha la mano,
I bimbi d'Italia
Si chiaman Balilla,
Il suon d'ogni squilla
I Vespri suonò.
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò.

Son giunchi che piegano
Le spade vendute:
Già l'Aquila d'Austria
Le penne ha perdute.
Il sangue d'Italia,
Il sangue Polacco,
Bevé, col cosacco,
Ma il cor le bruciò.
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L'Italia chiamò
_________________
VIVA LE ONLUS COME ADRICESTA
Top
Profilo Invia messaggio privato
pattyFI



Registrato: 03/01/07 21:15
Messaggi: 3276
Residenza: PELAGO (FI)

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 18:02    Oggetto: Rispondi citando


Grazie x il topic!!Attenzione alla trasmissione di rai 1 stasera...sembra propio ci sia ospite Alessandro!!!anziche' il 23 p.v.!!!!!
_________________
Donare un sorriso ad un bambino malato è un atto d'amore!



Io e te che facemmo invidia al mondo, avremmo vinto mai contro un miliardo di persone! [Mille giorni di te e di me]
C.Baglioni
Top
Profilo Invia messaggio privato
freccia tricolore 33



Registrato: 13/06/07 19:44
Messaggi: 16673
Residenza: Pisa

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 18:04    Oggetto: Viva le Frecce Tricoloriiiiiiiiiiiiiiii Rispondi citando




Le mitiche Frecce Tricolori simbolo,fiore all'occhiello dell'aeronautica militare di pace in tutto il mondo che l'anno scorso hanno compiuto un quarto di secolo 50 anni di attività,onoriamole con commozione e gioia ,viva l'Italiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa Very Happy Razz Exclamation
_________________
Adriana
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Antonietta68



Registrato: 03/04/07 09:43
Messaggi: 2388
Residenza: S.Maria C. V. CASERTA

MessaggioInviato: Mer Mar 16, 2011 18:17    Oggetto: Rispondi citando


Sto per andare alla manifestazione della mia città in ricordo di questo importantissimo compleanno.A S.Maria C.V. i garibaldini hanno combattuto:in loro ricordo nella villa comunale c'è un monumento che li ricorda e sono stati sepolti sotto il monumento.C'è il teatro che porta il nome di Garibaldi ed un museo civico dei garibaldini.In quest'ultimo contesto,che si trova in una comunità "Angiulli",che ospita ragazzi difficili da recuperare,si trova l'associzione culturale sportiva dove mio figlio gioca a calcio.Ci saranno tornei sportivi e culturali,dopodichè,dalle 10 in poi tutta la città è invitata a tracorrere una notte alla "Garibaldini",nell'immenso campo della comunità,dove i ragazzi vestiti con abiti d'epoca ci faranno rivivere alcuni momenti della battaglia del Volturno e della proclamazione dell'unità d'Italia.Domani mattina,alle 9,in piazza Mazzini ci sarà l'alza bandiera e alle 11 al teatro Garibaldi sarà suonato l'inno d'Italia dall'orchestra del teatro.Naturalmente tutta la città è invitata.Mai come oggi,al di la di tutte le cose brutte che sono successe nell'ultimo periodo,politicamente parlando,mi sento onorata e orgogliosa di essere Italiana.
VIVA L'ITALIA UNITA,CERCHIAMO DI NON DIVIDERLA MAI PIU'.

_________________
"LE MANI CHE AIUTANO SONO PIù SACRE DELLE BOCCHE CHE PREGANO"
Top
Profilo Invia messaggio privato
PattyRose



Registrato: 16/12/04 18:33
Messaggi: 3916
Residenza: Valle Santa

MessaggioInviato: Gio Mar 17, 2011 09:25    Oggetto: Rispondi citando





"Il significato dei tre colori della nostra Bandiera Nazionale

Non tutti conoscono la storia della nostra Bandiera, e neppure il significato dei tre colori che la compongono. Secondo un'antica poesiola scritta nei "sussidiari" delle scuole elementari di un tempo, nel vessillo dell'Italia ci sarebbe il verde per ricordare i nostri prati, il bianco per le nostre nevi perenni, ed il rosso in omaggio ai soldati che sono morti in tante travagliate guerre. Su questo tema hanno profuso rime anche poeti di fama come Giosuè Carducci, Giovanni Pascoli, Renzo Pezzani, Ada Negri.... Davvero il verde dei prati, il bianco delle nevi, e il rosso di un sangue versato tra le lacrime di un'intera nazione per duecento anni è la trasposizione allegorica del nostro Tricolore?

E' difficile identificare tra i tanti chi e come ha inventato una simile leggenda. Leggenda romantica, ma non vera. Alla luce della Storia essa appare puerile e senza senso. Può essere il tema di una filastrocca, ma è inconcepibile che una penisola frazionata in tanti piccoli stati, abbia avuto col Risorgimento la forza di unirsi per celebrare prati e nevai.

Nasce quindi il sospetto che l'ignoto cantore di tale favola abbia voluto nascondere una realtà ben diversa, e molto più seria e drammatica. Una verità difficile da gestire quando oggi, grazie ai motori di ricerca come Google, la storia patria reale, è interamente riscritta.
La bandiera italiana è nata nel 1794, quando due studenti di Bologna, Giovanni Battista De Rolandis e Luigi Zamboni, tentarono una sollevazione contro il potere assolutista che governava la città da quasi 200 anni. I due presero come distintivo la coccarda della rivoluzione parigina, ma, per non far da scimmia alla Francia, cambiarono l'azzurro col verde. Il significato allegorico è rimasto comunque lo stesso: un Tricolore come traguardo di un popolo che mirava ad avere Giustizia, Uguaglianza, Fratellanza. Tre obiettivi senza i quali non ci può essere Dignità, Democrazia, Prosperità.

Il nostro Tricolore riassume i naturali "Diritti dell'Uomo", le aspirazioni di tutte le genti, la volontà di chi crede nella propria nazione volta al progresso, con leggi adeguate, senza divisioni, stessi doveri e medesimi privilegi. Un paese dove non ci siano discriminazioni, ma ognuno fa' del proprio lavoro una cosciente responsabilità. Dove la morale e l'etica siano guida costante per un'esistenza felice e serena.

Questo è scritto nella nostra bandiera, e questo è quanto sognavano quei due studenti che l'hanno ideata e difesa sino a sacrificare la loro vita ventenne al bieco assolutismo despota dei carnefici del potere.

La cronologia della nascita del Tricolore sta in poche date: il 14 novembre 1794 appare per la prima volta come coccarda puntata sugli abiti dei patrioti nella sommossa di Bologna. Il 18 maggio 1796 i colori di questa coccarda sono accettati da Napoleone, a Milano, e questi consegna alla Guardia Civica, alla Legione Lombarda e alla Guardia Nazionale una bandiera a strisce verticali verde bianca e rossa. (Nel corso di questa cerimonia Napoleone specifica che questi tre colori provengono dalla coccarda della sollevazione bolognese, infatti, dice testualmente: "Visto che loro (i due studenti) hanno scelto questi tre colori, così siano". Il 9 ottobre 1796 (18 vendemmiaio anno V) La legione Italiana emanazione della Legione Lombarda riceve dal Bonaparte un Tricolore con la stessa composizione della coccarda di De Rolandis e Zamboni. Il 18 ottobre dello stesso anno, (27 vendemmiaio) il senato riunito a Bologna e Modena decreta che sia creata una bandiera a bande verticali con questi tre colori, simbolo della nuova Repubblica Cispadana, prima tappa di una nuova Repubblica Italiana. Il 7 gennaio del 1797 a Reggio Emilia, i convenuti delle assise fanno proprio il nuovo stendardo e s’impegnano a che esso diventi universale".



Klikka: http://www.youtube.com/watch?v=mpaEuGIblVo&feature=related[/img]



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
Jane



Registrato: 29/10/04 20:34
Messaggi: 1749
Residenza: (prov.Sassari)

MessaggioInviato: Gio Mar 17, 2011 19:40    Oggetto: Rispondi citando


Un saluto a tutti.
Viva l'Italia
_________________
Jane
Top
Profilo Invia messaggio privato
Antonietta68



Registrato: 03/04/07 09:43
Messaggi: 2388
Residenza: S.Maria C. V. CASERTA

MessaggioInviato: Gio Mar 17, 2011 20:39    Oggetto: Rispondi citando


Stasera se potete non perdetevi il "Nabucco",diretto dal maestro Muti.
Giuseppe Verdi è stato un'altro grande protagonista di quel periodo.. Uno dei cori dell'opera, il celebre" Va pensiero" finì col divenire una sorta di canto doloroso o inno contro l'occupante austriaco, diffondendosi rapidamente in Lombardia e nel resto d'Italia.Anche lui sognava un'Italia unita.....

_________________
"LE MANI CHE AIUTANO SONO PIù SACRE DELLE BOCCHE CHE PREGANO"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Adry



Registrato: 07/05/04 18:52
Messaggi: 3257
Residenza: provincia di Trapani

MessaggioInviato: Gio Mar 17, 2011 23:47    Oggetto: Re: Viva le Frecce Tricoloriiiiiiiiiiiiiiii Rispondi citando


freccia tricolore 33 ha scritto:


Le mitiche Frecce Tricolori simbolo,fiore all'occhiello dell'aeronautica militare di pace in tutto il mondo che l'anno scorso hanno compiuto un quarto di secolo 50 anni di attività,onoriamole con commozione e gioia ,viva l'Italiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa Very Happy Razz Exclamation


che meraviglia!!!
grazie Adriana!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 1 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy