ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tutto quello che dicono i giornali dal... 16 giugno 2011
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 41, 42, 43 ... 52, 53, 54  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Mer Mar 07, 2012 16:20    Oggetto: lun. 12/3/12 ALE ospite PANARIELLO NON ESISTE Canale 5 21.00 Rispondi citando






lunedì 12 marzo, ore 21.00 : ALESSANDRO PREZIOSI



    ..............................


è ospite di " PANARIELLO NON ESISTE " su CANALE 5


topic : www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7549


_________________




L'ultima modifica di genziana il Lun Mar 12, 2012 09:55, modificato 3 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Mer Mar 07, 2012 16:25    Oggetto: dal 6/3 al 11 dal 13 al 18/3/12 'CYRANO' Teatro Nuovo MILANO Rispondi citando



ha scritto:



        Lo spadaccino "Cyrano" Preziosi

>>
Marco Castrovinci

Milano. La lodevole attività di una realtà come Khora.teatro, compagnia di produzione nata dall’iniziativa di Alessandro Preziosi, Tommaso Mattei e Aldo Allegrini con l’obiettivo di offrire grandi classici del teatro europeo a un pubblico sempre più vasto, popolare e soprattutto giovane, si rinnova dopo i riscontri ottenuti per l’ultimo Amleto shakespeariano con l’allestimento dedicato a Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand. Alessandro Preziosi torna così al teatro, impersonando il celebre poeta spadaccino dal naso mostruoso e dalla lingua affilata come l’arma che impugna, icona di eroe romantico e figura moderna nella sua tensione umana e drammatica. Preziosi produce, insieme al Teatro Stabile d’Abruzzo la celebre commedia pubblicata per la prima volta nel 1897 e qui ripresa in una traduzione e adattamento a cura di Tommaso Mattei, con la collaborazione artistica e la delega ai movimenti scenici di Nicolaj Karpov.

Dal 6 al 18 marzo al Teatro Nuovo di piazza San Babila. Info: 02.76000086




    DNews - Edizione MILANO - DNcult - 2 marzo 2012





dal 6 all'11 dal 13 al 18 marzo, Teatro Nuovo MILANO


_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Mer Mar 07, 2012 16:25    Oggetto: dal 6/3 al 11 dal 13 al 18/3/12 'CYRANO' Teatro Nuovo MILANO Rispondi citando



ha scritto:


dal 6 all'11 dal 13 al 18 marzo, Teatro Nuovo MILANO


_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Ven Mar 09, 2012 16:39    Oggetto: 8/3/2012 Milano, ALESSANDRO PREZIOSI ospite RADIO MONTECARLO Rispondi citando


http://podcasting.radiomontecarlo.net/rmc/audio/podcastrmc-2012-03-08-71136.mp3



        ............

_________________




L'ultima modifica di genziana il Dom Mar 11, 2012 02:29, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Gloria93



Registrato: 16/05/07 21:17
Messaggi: 4564

MessaggioInviato: Sab Mar 10, 2012 14:49    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI nel libro ECCELLENZA ITALIANA Rispondi citando




ECCELLENZA ITALIANA di Cristina Palumbo Crocco, edizione Rubbettino

L'Italia è il primo Paese al mondo per patrimonio artistico e culturale. Il made in Italy è universalmente considerato sinonimo di eleganza, creatività, innovazione. Per ammirare le nostre meraviglie naturalistiche e artistiche, milioni di turisti da ogni parte del mondo varcano ogni anno i confini nazionali. Il mondo ci considera leader nel modo di mangiare, di vestire, di comporre e di esportare buona musica, nella solidarietà, nello sport, nella ricerca. Spesso il nostro Paese sale sul podio dell'eccellenza mondiale. Questo libro rende giustizia a coloro che nei vari settori artistici, istituzionali e sociali hanno reso grande il Bel Paese, riservando al lettore sorprese e curiosità che non si aspetta, attraverso un'analisi dettagliata dell'eccellenza italiana. Presentazione di Giorgio Napolitano.

Tra gli artisti italiani inseriti in questo libro c'è anche Alessandro Preziosi!
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
Helena x



Registrato: 08/10/06 18:42
Messaggi: 7780

MessaggioInviato: Sab Mar 10, 2012 20:21    Oggetto: Ciao Gloria! Rispondi citando


Ciao Gloria!!!
Che belle!
Grazie mille per le bellissime notizie!!!
Helena!

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Dom Mar 11, 2012 01:19    Oggetto: dal 6/3 al 11 dal 13 al 18/3/12 'CYRANO' Teatro Nuovo MILANO Rispondi citando



ha scritto:



        Cyrano de Bergerac” a teatro


Alessandro Preziosi porta in scena l'eroe romantico di Rostand, al 'Nuovo' di MILANO, fino al 18 Marzo.



Chi non conosce Cyrano de Bergerac? Ebbene, ora il celebre eroe romantico nato dalla “penna” di Edmond Rostand torna a teatro con il volto di Alessandro Preziosi.

L’attore, diventato celebre grazie a cinema e tv ma nato sul palcoscenico, veste alla perfezione i panni di uno degli ultimi eroi romantici della letteratura.

Avevamo pensato di portare in scena ‘Closer’ o ‘La vita è una cosa meravigliosa’, ma alla fine abbiamo scelto il Cyrano, perchè è il testo decisamente più vicino alle nostre corde. Questo è uno spettacolo che permette al pubblico di percepire la presenza di un vero istrione” – racconta Preziosi.

Questo “Cyrano de Bergerac” ha l’obiettivo di raggiungere anche un pubblico popolare e giovane, quindi si è cercata una messa in scena accattivante e per la traduzione si è partiti da quella cinematografica del famoso film con Gérard Depardieu.

Abbiamo cercato di realizzare uno spettacolo onesto” – conclude Preziosi.

Ci saranno riusciti?
Avrete modo di scoprirlo fino al 18 Marzo, al Teatro Nuovo.

Di: Laura Frigerio | 10 marzo 2012







dal 6 all'11 dal 13 al 18 marzo, Teatro Nuovo MILANO

      il Desk ADRICESTA Onlus accoglie nel foyer

_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Dom Mar 11, 2012 11:04    Oggetto: dal 6/3 al 11 dal 13 al 18/3/12 'CYRANO' Teatro Nuovo MILANO Rispondi citando



ha scritto:



ALESSANDRO PREZIOSI e la poesia del CYRANO


L'attore racconta l'emozione di portare in scena il celebre personaggio nato dalla penna di Edmond Rostand



Milano «Perché proprio Cyrano? Me lo sono chiesto anch'io dopo il debutto. Credo che ci siano dei testi che hanno qualcosa dentro che ti attirano, ti chiamano» - racconta Alessandro Preziosi, tornato in teatro vestendo i panni del celebre Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand (in scena al Teatro Nuovo di Milano fino al 18 marzo).

«Ho letto degli articoli in cui si diceva che il mio Cyrano non ha il famoso 'nasone', perché non volevo imbruttirmi. Naturalmente è una sciocchezza» - tiene a precisare l'attore, che poi confessa: «Ogni volta che salgo sul palco ho paura di avere dei vuoti di memoria, però per fortuna sono supportato dalle mie emozioni, senza le quali le parole non arriverebbero. D'altra parte il Cyrano è un testo che mette sulla brace una poesia lunare».

E quando si chiede ad Alessandro se la poesia, oggi, può essere ancora usata per conquistare, lui pare avere le idee molto chiare: «Si pensa che per conquistare si debba fare per forza qualcosa di eclatante, ma non è così. Io ho capito quasi subito che la poesia serve a prendere le distanze dalla realtà, perché purtroppo non riusciamo ad esprimerci attraverso la naturalezza del nostro cuore».

Di: Laura Frigerio | 11 marzo 2012







dal 6 all'11 dal 13 al 18 marzo, Teatro Nuovo MILANO


_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Dom Mar 11, 2012 17:01    Oggetto: dal 6/3 al 11 dal 13 al 18/3/12 'CYRANO' Teatro Nuovo MILANO Rispondi citando



ha scritto:



          CYRANO de BERGERAC


Un grande classico uscito nel 1897 dalla penna di Edmond Rostand (1868-1918) che in tale modo cerca di esorcizzare la propria depressione e ottiene inaspettatamente consenso e fortuna straordinari da parte di un pubblico, a cavallo tra due secoli, meravigliato da novità quali la fotografia, scombussolato da fermenti di antisemitismo e consolato dalla romantica epopea ambientata in pieno ‘600.
Un’opera in cinque atti molto articolata per numero di personaggi, sfarzo dei costumi e complessità delle scenografie e degli eventi descritti (tra cui una battaglia) con il fine di raccontare - ispirandosi al poeta-soldato Savinien Cyrano de Bergerac, cadetto di Guascogna ed estroso scrittore secentesco - in versi le gesta di Cyrano, eroe brutto nel fisico per via di un prominente naso e dal carattere spigoloso, ma abile poeta e spadaccino valentissimo capace di ferire con lingua e arma chi osa provocarlo.
Punto dolente la cugina Rossana che egli ama profondamente non riamato: eccolo dunque costretto a difendere il cadetto - di cui la donna si è invaghita - sostituendosi a lui nel comporre versi amorosi a lei rivolti e trovando consolazione nel poterle esprimere con assoluta libertà i suoi sentimenti profondamente teneri e appassionati.

Trama che ha sedotto grandi dello spettacolo e del cinema con successi straordinari che oggi continuano fino alle ovazioni a fine recita per l’eccezionale interpretazione di Alessandro Preziosi che debutta come regista con risultati stupefacenti di omogeneità, armonia e ritmo vivace.
La riduzione di una parte dei versi in agevole prosa rende gradevolmente piacevole e avvincente l’ascolto e bisogna dire che la recitazione di Preziosi è talmente entusiasta e convincente che la parola finisce con il prevalere distaccandosi dal fisico non di rara bruttezza come quello del nostro eroe di cui sublima la figura.

Validissima anche Valentina Cenni che oltre alla bellezza unisce ottime qualità interpretative offrendo un quadro eccezionale di Rossana, perno della storia e capace di trasformare un orgoglioso soldato in un tenero ed eroico innamorato: ‘coraggioso’ eroe controcorrente, ma ‘non così coraggioso’ da accettarsi e credersi degno e libero di amare.
Perfettamente riusciti ed equilibrati anche gli altri personaggi - molti interpretati da giovani e preparati attori - che insieme a scenografie efficaci, costumi vivaci e luci sapientemente dosate rendono una calda e vibrante esperienza assistere alla pièce.

Wanda Castelnuovo - 08/03/2012 - Milano - Teatro Nuovo







dal 6 all'11 dal 13 al 18 marzo, Teatro Nuovo MILANO


_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Dom Mar 11, 2012 18:20    Oggetto: da 16 a 19 febbraio CYRANO DE BERGERAC: Teatro Verdi FIRENZE Rispondi citando



ha scritto:



Cyrano de Bergerac with Alessandro Preziosi



By Flo on 22 February 2012 in On Stage

By Martina Baldi (University of Florence)


Cyrano de Bergerac is one of the most intriguing characters in the world of theater. Caustic, passionate, courageous, and incredibly sweet, he succeeds in touching the sensibility of every spectator, with his pain caused by his unrequited love for Roxanne.

Cyrano, protagonist of the comedy with the same name, written by Edmond Rostand in 1897, is a cadet of Gascogne and, as such, trained in the art of swordsmanship, in which he excels. The man’s most characteristic quality, however, is dialectic, the capacity to compose verses in the moment. Verses that he usually uses to attack, with malice, the people that he does not like, humiliating them with his words. In this way, Cyrano makes a new enemy every day, but this does not concern him because, as he says to his friend “I love to be hated”. The reality, however, is quite different and more subtle. Cyrano has always been in love with his cousin, Roxanne, the most beautiful and elegant woman in all of the city. He, who does not have scruples in, nor fear of, expressing his thoughts, has never declared his love, impeded by his physical appearance: he has an enormous nose, which has always created complications for him.

When Roxanne, after having assisted him in one of his combats (made up of both words and of blows of the sword), asks for a word in private, the soul of the protagonist rejoices, convinced that he will finally receive the news that will make his life complete: Roxanne’s return of his love! But this does not happen. His cousin embraces him, and confesses to being very much attached to him, making the hopes of Cyrano grow, hopes that die when, giving a description of the man that she loves, Roxanne describes him as handsome. Cyrano becomes sad. Roxanne reveals to her cousin that she is in love with Christian, who has just entered into the cadets of Gascogne, and she has come to ask Cyrano to protect him from any eventual harm and to help her conquer his love, in the name of the affection that they have had for each other since they were children. The same request comes from Christian, he is also touched by the fascinating ways of the woman. And so, Cyrano composes marvelous verses that are full of love for Roxanne, verses that, however, are recited by Christian, while Cyrano decides to hide himself in the shadows so as not to have to face the pain of a refusal.

In this fast succession of events, two main characters are introduced, each one unhappy in his or her own way. The sadness of the two is represented particularly well by the actors who performed last week, from February 16 to 19, at Teatro Verdi in Florence. Alessandro Preziosi is Cyrano de Bergerac and gives us a magnificent interpretation. Preziosi succeeds in making the multifaceted nature of the protagonist come to life. He makes us love his haughtiness, when he chases away an incompetent actor off stage, ruining the scene for the other characters; he shows the hidden bitterness in the soul of Cyrano, when he promises to help Roxanne in her love; and he move us when we see that Cyrano remains faithful to this promise, sacrificing his feelings in order to positively help his cousin marry Christian. The stage presence of Preziosi is incredible, he succeeds in fascinating everyone, all the way back to the last rows (from where one cannot see the handsome physical appearance of the actor). When, at one point, a part of the scenery is blocked, Preziosi is not thrown off, but instead, acting as if it is a part of the scene, he goes up the stairs and frees it, returning to his place and continuing the show. He provides a great example of acting from the beginning, when Cyrano challenges one of his many enemies to a game of wits, demonstrating to him how an insult can be made in many diverse manners: delivering it while being angry, calm, offended, and indifferent. In the course of a few minutes, Preziosi jumps from one part to another, showing us now an arrogant Cyrano, now a haughty Cyrano, changing his tone of voice and gesticulating for each interpretation.

Cyrano becomes real, most of all for those people who share, in some way, the pain of loving and not being loved. When Roxanne declares her love for Christian, the scene follows the classic lines of a “comedy of misunderstanding”, so that almost all of the theater explodes with laughter. Almost all: the sadness that Preziosi emanates is tangible and, though the actors were exceptional and entertaining, there were those in the audience who may have identified themselves too much with Cyrano, to the point where they could not even laugh bitterly. The feelings of Cyrano are universal, and Preziosi succeeds in transmitting them with delicacy and passion, giving the audience chills in the final act, when Cyrano reveals his love for Roxanne before dying.

The actress when plays Roxanne, Valentina Cenni, was also applauded warmly. Hers was not an easy role, as it is usually said that Roxanne is too superficial for not understanding the feelings of her cousin. She is a character who could easily be perceived as unlikeable, taking also into account her perfection; but the actress succeeds in avoiding this eventuality, which surely would have ruined the show. Roxanne appears as a living woman, a profound dreamer. We cannot criticize her for not having understood the feelings of Cyrano, as they were hidden behind the mask of a brusque man who repels love. Roxanne is also unhappy, in love with an illusion. Hers is a sadness different from that of Cyrano. He has always been loyal and overall, generous, to the point that, before dying, he does not reject his love and, instead, he declares himself happy to have been a close friend of the woman: his feelings were true. On the other hand, Roxanne is destroyed by the sense of guilt and selfishness that characterizes her, at least a little bit. In this way, she becomes more human, descending from the pedestal on which her cousin has placed her.

Thanks, in particular, to the name of Preziosi on the sign, the theater was full. The affection of the fans was shown, just as he deserved, and those who underestimated him, believing him to only be a “good-looking man,” were made to change their mind, seeing that he brought the complexity of a character like Cyrano De Bergerac to the stage.








    Dal 16 al 19 febbraio •••> FIRENZE Teatro Verdi

_________________




L'ultima modifica di genziana il Gio Mar 15, 2012 02:31, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Lun Mar 12, 2012 10:16    Oggetto: 12/3/12 PREZIOSI ospite PANARIELLO NON ESISTE 21.00 CANALE 5 Rispondi citando




              ..................




      12/3/12 Canale 5 PANARIELLO NON ESISTE

      con ALESSANDRO PREZIOSI ospite speciale





GIORGIO PANARIELLO il suo show, i nostri commenti

topic :
www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7549


_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Gio Mar 15, 2012 02:24    Oggetto: dal 6/3 al 11 dal 13 al 18/3/12 'CYRANO' Teatro Nuovo MILANO Rispondi citando




ha scritto:



    Alessandro Preziosi Cyrano de Bergerac ” :

    la recensione di Silvia Arosio

http://dietrolequinte.blogosfere.it/2012/03/alessandro-preziosi-cyrano-de-bergerac-la-recensione-di-silvia-arosio.html



    Alessandro Preziosi affronta un altro classico:

      Cyrano De Bergerac, di Edmond Rostand


Il testo è meraviglioso ed immortale.

Il bello dei classici è quello che i temi trattati sono sempre moderni e l'inadeguatezza del Cyrano de Bergerac (1897, di Edmond Rostand) in questa versione di Khora.teatro, compagnia di produzione nata dall'iniziativa di Alessandro Preziosi ( www.alessandropreziosi.tv ), Tommaso Mattei e Aldo Allegrini, con la regia di Preziosi, che ne è anche protagonista assoluto, la fragilità dell'uomo non è solo un naso deforme.

Anzi, Preziosi ha scelto di recitare la parte senza appendici posticce. Più difficile dunque, far uscire le fragilità, ancora di più per un attore considerato un sex symbol.

Ma il senso di inferiorità e la fragilità possono insediarsi in ognuno di noi, al di là dall'aspetto fisico o dal ruolo, solo perché siamo uomini, dunque esseri imperfetti.

E così Preziosi in scena non appare nemmeno più "bello" di una bellezza esteriore, ma, quasi un Quasimodo di oggi, tormentato, timido, inadeguato, pieno di tic (gioca con i capelli e cambia camminata, a seconda se è con i cadetti o davanti alle grazie di Rossana), diventa di "Bello" universale, bello dentro, una bell'anima.

E così, tutto il personaggio di Cyrano, è in equilibrio instabile tra le smargiassate del cadetto tra gli amici, la tracotanza e l'arroganza, e la debolezza (o forza?) della insicurezza.

E l'essere così costantemente contro il servilismo, la pochezza d'animo, la meschinità, lo rendono un eroe immortale che affronta la morte in piedi, per affrontare a fil di lana i nemici, sempre e comunque a testa alta.

La versione di Preziosi del Cyrano, ha inoltre il pregio, di unire versi a prosa, in un testo che si avvicina ai giovani, senza mai scadere in volgarità o in modernismi estremi, come in altre rivisitazioni di classici.

Il ritmo c'è, gli attori intorno al regista/protagonista si muovono come un corpo solo, quasi come in una danza, o come schegge impazzite, rispondendo con le battute senza tempi morti o cali di tensione (movimenti scenici di Nicolaj Karpov).

Bravi, non tutti allo stesso modo, gli altri attori, chi professionisti, chi appena usciti dalla Link Academy. Prima tra tutti, la Rossana di Valentina Cenni, assolutamente giusta per il ruolo di donna moderna e romantica insieme.

Una prova di attore e di regia di grande impatto, grande energia e forza (Preziosi è quasi sempre in scena) senza cedimenti.

E, ohibò , scopriamo che il pubblico ride, e ride anche tanto, come si ride delle mancanze altrui, di un'ironia amara e nemmeno troppo nascosta, che questa versione sa sottolineare e che fa pensare che forse ancora una volta il teatro è catarsi, per ridere di noi, prima che degli altri.
Perché stemperando con l'ironia le debolezze, viviamo meglio.

E la scena finale del 5° atto, quella della morte di Cyrano, è la summa di tutte le emozioni, che si concludono con commozione e tensione emotiva, che Preziosi sa rendere molto bene, con assoluto pathos ed intensità, che ha maturato dopo anni di teatro, con il quasi musical "Datemi tre caravelle" e l'ultimo "Amleto".

Senografia semplice ma di grande impatto, costumi curati, luci azzeccate (scene Andrea Taddei, costumi Alessandro Lai, Luci Valerio Tiberi), per una messa in scena che sta girando l'Italia, per concludersi proprio il 26 e 27 aprile a L'Aquila, nel Ridotto del Teatro Comunale, perché come il teatro ogni giorni rinasce dalle proprie ceneri con una nuova rappresentazione, anche nella città ferita a morte dal terremoto, come una Fenice, possa rinascere l'Arte e la Cultura.

E nel futuro di Preziosi ancora teatro, visto che ha preso in mano la gestione del Teatro Stabile d'Abruzzo.

Nei foyer dei teatri che ospitano l'evento, è presente l'Associazione ADRICESTA ( www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=6475 ) che, con i suoi Progetti "Un Buco Nel Muro" e "Un Sogno In Corsia" si propone di aiutare i piccoli pazienti ricoverati nei reparti pediatrici ospedalieri.

14 marzo 2012


Al Teatro Nuovo di Milano, Piazza San Babila, fino al 18 marzo.








dal 6 all'11 dal 13 al 18 marzo, Teatro Nuovo MILANO



_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Gio Mar 15, 2012 02:38    Oggetto: 18/3/12 MILANO Serata Benefica ADRICESTA: Un Sogno In Corsia Rispondi citando







          ADRICESTA ONLUS presenta


    Domenica 18 Marzo 2012 - ore 20.00 - MILANO

    Serata di Solidarietà per UN SOGNO In CORSIA



      in compagnia di ALESSANDRO PREZIOSI

      con il cast del " CYRANO DE BERGERAC "

e tanti Amici del mondo dello Sport e dello Spettacolo

    si ringrazia per la collaborazione Adriana Maldini


    Hotel "Uptown Palace" Via Santa Sofia 10 Milano



_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Gio Mar 15, 2012 18:17    Oggetto: 12/3/12 PREZIOSI ospite PANARIELLO NON ESISTE 21.00 CANALE 5 Rispondi citando



ha scritto:



    " PANARIELLO NON ESISTE " -> 2ª puntata

    lunedì 12 marzo 2012: durata: 2 ore 08'23''

    con ALESSANDRO PREZIOSI ospite speciale


www.video.mediaset.it/video/panariello_non_esiste/full/290072/puntata-del-12-marzo.html Exclamation Exclamation Exclamation non mancate di votare tutti il video con le stelline *












La seconda puntata di "Panariello non esiste" one man show del lunedì di Canale 5 ha intrattenuto 5.389.000 spettatori = share Auditel del 21.80%

a cui si aggiungeranno gli spettatori delle repliche televisive su MEDIASET EXTRA - canale dgtv 34 - giov. 15/03 - ore 21:00 ; ven. 16/03 - ore 14:00



commenti www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7549


_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 35368

MessaggioInviato: Gio Mar 15, 2012 18:28    Oggetto: dal 6/3 al 11 dal 13 al 18/3/12 'CYRANO' Teatro Nuovo MILANO Rispondi citando



ha scritto:










_________________




L'ultima modifica di genziana il Mar Mar 20, 2012 14:13, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 41, 42, 43 ... 52, 53, 54  Successivo
Pagina 42 di 54

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy