ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tutto quello che dicono i giornali dal... 16 giugno 2011
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 8, 9, 10 ... 52, 53, 54  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Lun Lug 18, 2011 11:05    Oggetto: LINK ACADEMY Summer School 2011/ PREZIOSI/Cyrano de Bergerac Rispondi citando








            Summer School • 2011

            Roma, Luglio e Settembre


    "Performing the future. Performing your future."

    Workshop e Laboratori con Alessandro PREZIOSI

          e i Docenti della Link Academy!!!






      Corsi estivi di teatro e tecniche attoriali alla
LINK ACADEMY – European Academy of Dramatic Arts



    La voce naturale: il Metodo Linklater
    Studio intensivo sulla voce – I livello”
    Docente Margarete Assmuth – dal 20 al 24 luglio 2011


    Raccontami una storia – Laboratorio di Storytelling”
    Docente Paola Balbi – dal 25 al 29 luglio 2011


    "Il teatro dei segni: Studio intensivo su maschere,
    tecniche, materiali drammaturgici della Commedia dell'Arte
    Docente Valeria Campo – dal 5 al 9 settembre 2011


    Cyrano de Bergerac – Workshop Teatrale”
    Docente Alessandro Preziosi – dal 19 al 23 settembre 2011
    (selezione tramite curriculum vitae e lettera motivazionale)




    Programma dei corsi e modulo di iscrizione - www.linkacademy.it






      LINK ACADEMY • European Academy of Dramatic Arts
      Via Nomentana 335 – Roma - info@linkacademy.it
      Tel. 06.40400236 – Fax 06.853709251


TOPIC > www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7186

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Lun Lug 18, 2011 12:50    Oggetto: Edo Tagliavini: L'ALCHIMIA DEL GUSTO corto 2008 con PREZIOSI Rispondi citando



ha scritto:



Cinemio incontra i registi emergenti:

intervista ad Edo Tagliavini




01 Luglio 2011

pubblicato da: Antonella Molinaro


Ritroviamo oggi un regista amico di cinemio: Edo Tagliavini con il quale avevamo già chiacchierato in occasione dell’uscita del suo film Bloodline.

Oggi parliamo con lui del cortometraggio del 2008 L'Alchimia del gusto, con Alessandro Preziosi, prodotto da Pasta Garofalo e Fox Crime.





Edo Tagliavini, classe 1971, si definisce viaggiatore professionista ed è stato anche campione nazionale di skateboard nel 1990. Ha diretto numerosi spot, video clip musicali e cortometraggi ed ha all’attivo anche un lungometraggio, Bloodline di cui abbiamo già parlato su Cinemio.

Alchimia del gusto è un cortometraggio del 2008 prodotto da Pasta Garofalo e Fox Channel Italy.

Del rapporto del noto pastificio Garofalo con il cinema abbiamo già parlato qui su Cinemio: The Wholly Family di Terry Gilliam è infatti il quarto cortometraggio finanziato e prodotto dall’azienda. Il primo, del 2008 è stato proprio Alchimia del gusto, diretto da Edo Tagliavini, seguito da Questione di gusti di Pappi Corsicato, di cui presto pubblicheremo l’intervista, e Armandino e il madre di Valeria Golino.



L'Alchimia del gusto


Giovanni (Alessandro Preziosi) si risveglia in una stanza non ricordandosi nulla. Non sa chi è, non sa che fa, non riconosce neanche il suo volto. Poi pian piano tutto riaffiora: il suo lavoro di chef, un invito a pranzo, un gruppo di persone ed una misteriosa donna giapponese…

In un’ambientazione noir e totalmente onirica, Tagliavini muove il bravissimo Alessandro Preziosi in questo viaggio alla riscoperta di se stesso e del lavoro che ama fare e condividere. Interessante l’aria di mistero che si respira dall’inizio alla fine di questo corto breve (dura solo 7 minuti) ma efficace.

Il finale resta aperto ma non guasta, quasi a sottolineare allo spettatore che in fondo potrebbe trattarsi di un sogno ed i sogni, si sa, non spiegano mai tutto.



Le domande al regista


La storia del corto ruota intorno al tema della cucina in quanto finanziata da Pasta Garofalo. Quanto c’è di personale nella sceneggiatura e quanto ti è stato suggerito dal contesto?

I “paletti” di partenza per la storia che richiedeva Fox Crime (produttore assieme a Pasta Garofalo), erano chiari: doveva trattarsi di un corto noir con un finale aperto, che potesse portare a realizzare un seguito. Da parte mia non volevo far entrare il prodotto forzatamente, e per fortuna queste non era neanche la volontà di Pasta Garofalo, quindi assieme a Michele Malfetta (produttore esecutivo) abbiamo inizialmente buttato giù una serie di idee che ruotassero attorno al concetto di cucina.

Ricordo una delle storie, la mia preferita, parlava di un uomo che aveva nascosto un segreto dentro un maccherone Garofalo e se lo era mangiato, inseguito poi da spie per cercar di venir in possesso del messaggio… ovviamente abbiamo cercato di fare qualcosa di più sobrio e meno James Bond, così l’idea del cuoco smemorato e del segreto del piatto perfetto ha preso forma, e assieme a Daniela Ceselle abbiamo scritto Alchimia del Gusto così come lo si può vedere.

Il problema vero è stato in fase di montaggio: nei tre giorni di set, girati interamente all’interno di un Teatro con le tre pareti blu, il materiale chiuso era tanto, specialmente la scena della cucina, ma lo spazio per la programmazione su Fox non poteva concedere nulla oltre i sei minuti. E il primo montaggio di minuti ne durava dodici… siamo riusciti assieme a Francesco Renda a scendere a sette, strappando un minuto in più a Fox Crime.


Quindi, tornando alla domanda, il corto è un giusto compromesso fra una mia idea, scritta per essere giusta all’interno del contesto richiesto.

Avendo girato altri lavori in precedenza avrai sicuramente notato la differenza legata ad una produzione con maggiori fondi. E’ stato tutto più semplice? O hai avuto altre difficoltà non strettamente legate al budget?

Di base quando si lavora con pochi soldi, oltre a dover rinunciare materialmente a una serie di cose (il che molte volte non è detto che sia un male) a rimetterci più di tutti è sempre il fattore tempo: avendo pochi soldi non ci si può permettere troppe maestranze (elettricisti, attrezzisti, sarti…) che possano aiutare i capi reparti nel realizzare il loro contributo al film.

Per esempio il direttore della fotografia rinuncia a qualche luce che altrimenti, con un solo elettricista, impiegherebbe troppo tempo a montare, portando via inquadrature. Io per fortuna, sin dai tempi del Centro Sperimentale, ho avuto modo di lavorare con troupe abbastanza grandi (fino a 40 persone, attori esclusi), e con Pasta Garofalo abbiamo potuto allestire un buon set efficiente, in grado di farci chiudere il corto nei tempi prestabiliti.

In questo senza dubbio i grandi budget aiutano. Da dire che molte volte l’avere un budget alto porta a una serie di manovre produttive che di fatto non fanno essere quel budget poi così diverso da un low budget. Mi spiego meglio: quando si organizzano cortometraggi fuori da maglie produttive “grosse”, i soldi sono gestiti con una libertà che di fatto porta il valore di “un euro” a essere come “tre euro” con le grandi…


Com’è avvenuta la scelta del cast, in particolar modo del protagonista Alessandro Preziosi?

Il cast, organizzato dalla bravissima Flaminia Lizzani, era supervisionato da Pasta Garofalo: come primo cortometraggio di questa operazione di marketing serviva indubbiamente un volto conosciuto al pubblico, che potesse con la sua presenza ampliare l’effetto rumore.

Ricordo che fra i primi nomi che mi erano stati proposti, c’era Valerio Mastrandrea, che trovo bravo ma non adatto al personaggio del cuoco… è a volte un problema italiano il voler mettere in tutte le salse un bravo attore, anche quando il ketchup non c’entra nulla con le fragole!

Io cercavo un attore inusuale al ruolo del cortometraggio, ma che avesse quel fascino e corporatura giusta, uno bello fascinoso, e bravo: il nome di
Preziosi è saltato fuori immediatamente, assieme a quello di Favino e Gassman… Alessandro era disponibile nei tre giorni di set, e io son stato felicissimo abbia accettato.

Comunque per rispondere correttamente alla tua domanda, il corto lo abbiamo scritto senza avere in mente un volto preciso, e
Alessandro è stato bravo a “metamorfizzarsi” nel cuoco smemorato. Clive Griffiths è un mio amico, con lui abbiamo fatto TAO, il mio saggio di diploma del Centro Sperimentale, e trasformare Clive nel critico d’arte culinaria pazzoide lo trovavo perfetto.

Asuka Ishiguro, bellissima, è stata scelta per l’idea di tirare in ballo il “giappone”, essendo una nazione con una forte identità gastronomica, potente a livello mondiale.


Com’è stata l’aria sul set? Hai degli aneddoti da raccontarci?

Lavorare con il Blue Back tutto attorno è molto ipnotico: essere al centro di uno spazio blu senza nessun oggetto scenico è a volte stordente, come essere nel mezzo del nulla. Ricordo Alessandro che mi guardava sempre con un sorriso come a dire: “Fa lo stesso effetto anche a te?”. La cosa divertente è che bisogna immaginarsi tutto, avere chiaro in testa la visualizzazione della post produzione, e per chi non ha tutte le informazioni, il trovarsi immersi nella stanza blu crea senz’altro un effetto di smarrimento.

Per fortuna con noi c’era mio fratello Giuseppe e il un suo collega di lavoro David Sudd, rispettivamente il supervisore agli effetti visivi (ora Giuseppe è in Nuova Zelanda a lavorare a Lo Hobbit di Jackson, dopo aver vinto il premio Ves Award nella categoria compositing live scene per Avatar), e l’esperto di parallasse per i movimenti della macchina da presa (in pratica in base ai movimenti di macchina da presa, ricreava una mappatura delle pareti, riempite di crocette nere, in modo da far combaciare la scenografia virtuale ai movimenti reali del dolly e carrello).


Ricordo che la scena della Galleria d’arte doveva essere girata in altro modo, ma il montaggio della camera digitale (una canon 500) sul Jimmy Jeeb (una specie di piccolo Dolly con la testa remotata, che permette alla macchina digitale di muoversi a distanza) aveva portato via molto più del tempo previsto e quindi ho dovuto cambiare tutto in un momento (altrimenti non sarei riuscito a finire la giornata, e non avevamo assolutamente possibilità di recuperi, o di sforature d’orario).

Avevo però da poco visto il divertente e tanto sperimentale Speed Race dei Wachowski e c’era una scena di dialogo molto divertente, giocata con sovraimpressioni di volti. Essendo la mia una scena di “ricordi”, si prestava benissimo a quel tipo di montaggio, cosi, facendo stare fermi Clive e
Alessandro in tempi diversi, abbiamo girato la scena “chiave” del cortometraggio nei tempi stabiliti, dandomi devo dire anche una bella soddisfazione nel risultato finale.

Invece una cosa che mi ha tenuto con il fiato sospeso è stato Clive: il giorno delle riprese veniva da Prato (comunque da fuori Roma), e per tutto il giorno, fino a pochi minuti prima di girare, era irreperibile: stavo già facendo il toto per chi avrebbe potuto sostituirlo fra i presenti e le comparse chiamate!


Quali sono invece i tuoi progetti futuri? C’è un nuovo lungometraggio nel cassetto?

Progetti come sempre tanti: in fondo è come essere un pescatore con tante canne da pesca in mare… più ne hai tirate, e più c’è possibilità che qualche pesce abbocchi! Un nuovo lungometraggio indubbiamente, passando però alla commedia: con Francesco Malcom e Daniele Rutigliano abbiamo da poco finito una bella sceneggiatura sul mondo del porno e la crisi dei 40enni (ogni età ha le sue crisi!), poi ho i diritti di un bellissimo libro di Morozzi, Despero, che vorrei portare in immagini assieme a Dario Formisano: un film sugli anni ’80 ma visti dal lato cattivo, quello rock, skate e surf.

Un nuovo cortometraggio sulle identità, che vorrei girare sempre con
Alessandro Preziosi, e una storia sui ragazzi che hanno vinto l’Oro a Pechino nel Ju Jidzu. Come dicevo tante cose, tanti progetti, sperando che almeno uno si concretizzi!

Prima di lasciare spazio alla recensione della nostra collaboratrice, ringrazio e saluto Edo Tagliavini in attesa di parlare qui con noi di un suo nuovo progetto.



L’opinione

di Francesca Muscella

Questo lavoro fin dall’inizio mette ansia, angoscia, paura, sentimenti dettati anche dalla predominanza del colore nero per tutta la durata del corto e dalla tecnica recitativa adottata da Alessandro Preziosi. Tutta la trama narrativa, tra l’altro molto confusa, si incentra sui ricordi caotici del protagonista e su di un invito, che non si capisce bene a cosa si riferisca…

La confusione della trama viene ad essere quasi dimenticata dalle bellissime tecniche di montaggio, dalla fotografia, dagli effetti, da alcuni scorci prospettici, dal contrasto scenico tra il paesaggio al buio illuminato da una luna prepotentemente bella e protagonista che dona un senso di quiete.

Bellissima ed inquietante la scena dello specchio, dove l’immagine riflessa del protagonista si anima di vita propria, così come è suggestiva l’immagine seguente, dove il protagonista si scontra per strada con se stesso, o ancora le poche scene pervase da bagliori di luce accecante, proprio ad indicare i ricordi che riprendono il loro spazio, ed infine le numerose scene in cui si sovrappongono presente e passato con una carrellata di immagini inerenti ai ricordi che riemergo, con Preziosi in primo piano e i suoi incubi/ricordi che scorrono dietro di lui.

Poi, d’improvviso la narrazione rallenta, sembra che la trama prenda ad essere più logica, forse si comprende il perché dell’invito, rivolto si al protagonista, ma per lavorare come chef ad una cena privata, che si rivelerà una trappola mortale: l’intento era quello di uccidere l’Alchimista del Gusto.

Comunque il protagonista riuscirà a farla franca aiutato da una ragazza giapponese, invitata a questa cena privata. Suggestiva la scena delle macchina, dove si vede lo chef e la ragazza giapponese in fuga per una meta sconosciuta.

Il filo conduttore mostra alcuni punti oscuri: non si capisce lo spazio temporale, non si capisce chi siano queste persone che vogliono la morte del protagonista, da dove nasca tutta questa rabbia nei sui confronti e ancora, chi era quella ragazza giapponese che lo salva da morte certa, dove lo porta…

Se non fosse per la bravura di Alessandro Preziosi e per gli effetti molto ricercati e ben studiati inseriti in molte scene, il lavoro non presenterebbe punti di forza ed elementi significativi per considerarlo un prodotto riuscito bene.








_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
milena1



Registrato: 13/07/11 21:32
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Mar Lug 19, 2011 07:30    Oggetto: Rispondi citando


"Un nuovo cortometraggio sulle identità, che vorrei girare sempre con Alessandro Preziosi, e una storia sui ragazzi che hanno vinto l’Oro a Pechino nel Ju Jidzu. Come dicevo tante cose, tanti progetti, sperando che almeno uno si concretizzi! "

speriamo si concretizzi, allora!!! Forza Alessandro!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Helena x



Registrato: 08/10/06 18:42
Messaggi: 7741

MessaggioInviato: Mar Lug 19, 2011 08:03    Oggetto: Grazie! Rispondi citando


Ciao a tutti!
Grazie mille Giuliana per informazioni!
ALCHIMISTA DEL GUSTO!
Con Alessandro Preziosi e regia Edo Tagliavini é fantastico!!!
Perché tutti e due sono eccellenti!
E nuovo lavoro??? Sará sicuramente unico!!!
Buone vacanze!
Helena! Wink
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Mer Lug 20, 2011 11:47    Oggetto: Rai Premium - IL COMMISSARIO DE LUCA - Via delle Oche - noir Rispondi citando



              ALESSANDRO PREZIOSI è

              Il commissario De Luca

              e indaga in Via delle Oche







          su RAI PREMIUM il 4° noir dalla miniserie tv
          tratta da 4 celebri romanzi di Carlo Lucarelli

          Venerdì 22 Luglio 2011 - ore 21.00 e 00.50


I quattro film tv sono prodotti da Raifiction con Grazia Volpi della Ager 3 e hanno la regia di Antonio Frazzi. Alessandro Preziosi interpreta magistralmente il personaggio che Carlo Lucarelli fa muovere durante la repubblica di Salò e la sua caduta.
De Luca è un poliziotto scomodo, antieroe per eccellenza. Le storie del commissario sono ambientate in un periodo che va dal 1938 al 1948, dal fascismo agli albori della Repubblica. E se il commissario deve prima vedersela con le camicie nere, poi dovrà fare i conti con la nuova classe politica democristiana.
De Luca si trova invischiato nel difficile passaggio dal regime alla lotta partigiana. Eroe per caso, antieroe per vocazione: troppo bravo e troppo "pulito" per non diventare molto scomodo, non solo durante il fascismo, ma anche dopo.



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
claudia_napoli



Registrato: 14/02/07 11:47
Messaggi: 11439
Residenza: Roma (ma 'tengo' il cuore napoletano)

MessaggioInviato: Mer Lug 20, 2011 21:46    Oggetto: Rispondi citando


su RAI PREMIUM ora c'è Alessandro Preziosi Laughing
WOOOOW!!!!

_________________


Con tutto l'oro del mondo non si può comprare il battito del cuore, nè un lampo di tenerezza-de Lamartine
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Gio Lug 21, 2011 16:36    Oggetto: SPOLTORE ENSEMBLE 2011 sostiene Un Sogno In Corsia ADRICESTA Rispondi citando



        ritornerà a settembre 2011, il Festival

        di Prosa e Musica, Cabaret e Artivisive


        SPOLTORE ENSEMBLE la 29^ Edizione

        sostiene Progetto 'Un Sogno In Corsia'

        di ADRICESTA Onlus in favore Infanzia



          ...




Importante aggiornamento: 20/08/11

L'Organizzazione di SPOLTORE ENSEMBLE 2011 ci comunica che l'estrazione della Lotteria di Beneficenza, promossa dall'Associaz. ADRICESTA Onlus in favore del Progetto per l'Infanzia "Un Sogno In Corsia", viene rimandata a sabato 17 settembre, in occasione della seconda parte della XXIX Edizione del Festival.

Annullata l'estrazione finale già annunciata per lunedì 22 prossimo.


_________________


L'ultima modifica di genziana il Sab Ago 20, 2011 13:09, modificato 5 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Dom Lug 24, 2011 20:18    Oggetto: PREZIOSI racconta ANTONIO VIVALDI Le prêtre rouge + Concerto Rispondi citando



ha scritto:



              Alessandro Preziosi

          «Pietrasanta è rock. Come Vivaldi»


La luce dell’alba, un ricordo: Vivaldi. Alessandro Preziosi chiude gli occhi e riporta la memoria a una giornata di quindici anni fa: ha 22 anni, si trova a Leòn, in Castiglia. È uno studente in Erasmus. È mattina, e corre. Cuffie nelle orecchie. Ma dall’Italia ha portato con sé una sola cassetta: Le Quattro Stagioni. La ascolta, e corre. La ascolta di nuovo, e corre ancora, come fosse un mantra. «In quell’occasione — racconta l’attore divenuto famoso sette anni fa con il ruolo del conte Fabrizio in Elisa di Rivombrosa ho assaporato tutta la forza del compositore veneziano, che per me è come quella dei Queen: una musica che ti rilancia emozioni, dà slancio verso l’arte e la vita, perché ti porta un ascolto attivo» . E ancora: «Anche il primo viaggio fatto insieme con la mia compagna è stato all’insegna di Vivaldi: la prima sera a Praga siamo andati a sentire un concerto di sue opere a teatro».

Il matrimonio Preziosi-Vivaldi funziona. E si ripropone, domenica prossima (ore 21.30) nel Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta, per la terza serata della quinta edizione del Festival Internazionale - Pietrasanta In Concerto». L’attore e regista sarà il protagonista del reading su Le prêtre rouge con l’Orchestra Cantelli di Milano diretta da Michael Guttman, definito «lo Chagall dei musicisti». «È raro che succeda, ma è bello: finalmente posso gettarmi nello spettacolo senza dover io ‘‘guidare’’' il ritmo e il colore della narrazione. Sono sfacciatamente fortunato, speriamo di esserne all’altezza, ma posso permettermi di entrare dentro una partitura molto precisa, serrata, farmi guidare da un’artista così interessante come il maestro Guttman». Il suo compito sarà «raccontare» il personaggio Vivaldi, «il suo rapporto tra teatro musica» e leggere «la celebre lettera che scrisse al suo arcivescovo per difendersi da accuse infamanti, la più leggera delle quali era quella di convivere con le sorelle».

Il suo prossimo impegno lo vedrà in un tour teatrale con il naso di Cyrano de Bergerac sul volto. Sua anche la regia. «Per studiare la parte ho ascoltato molto Peter Gabriel. Non c’è niente da fare: della musica non posso fare a meno, è lei che mi dice fino in fondo quanto c’è in me di artista».

Al cinema lo vedremo invece protagonista del nuovo film di Pappi Corsicato e in televisione vestirà i panni del Conte di Montecristo. «È una rivisitazione in chiave moderna voluta da Mediaset — annuncia — Una rivisitazione molto moderna e soprattutto molto ‘‘rivisitazione’’».

È la prima volta che Alessandro Preziosi mette piede a Pietrasanta per uno spettacolo musicale. Più frequenti sono le sue visite sul palcoscenico della Versiliana, per la prosa: «Ci vengo tanto volentieri, s’incontrano sempre persone di tutti i tipi e di tutte le parti d’Italia; mi piace andare a seguire gli incontri al Caffé di Romano Battaglia, al Festival, e anche per relax. Sono legato alla pineta dove spesso vado a passeggiare in bicicletta: lo considero un angolo di mondo estremamente civile. Suonerà curioso ma mi piace anche quel continuo contatto di ombrelloni delle spiagge, c’è una grande tradizione. L’unica pecca è il mare, lo potrebbero curare un po’ meglio» .

Edoardo Semmola


© RIPRODUZIONE RISERVATA



CORRIERE FIORENTINO - FIRENZE - Mercoledì 20 Luglio 2011 - Pagina 13







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Dom Lug 24, 2011 20:18    Oggetto: Rai Premium - IL CAPITANO 2 Operazione Quarto uomo |PREZIOSI Rispondi citando








      ALESSANDRO PREZIOSI in IL CAPITANO 2

      Operazione Quarto Uomo è su RAI Premium:

      da rivedere domenica 24/7 ore 21.05 | 00.55

Arrow www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-2641a9a0-9987-42bd-bb3b-f524f11f2b5a.html gli episodi della 1^ e 2^ serie
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Mar Lug 26, 2011 09:48    Oggetto: PESCARA 26/7/2011 SOS RIVIERA |quad Misericordia e Adricesta Rispondi citando



ha scritto:



    A PESCARA - ADRICESTA e MISERICORDIA

    Volontari sui quad per i soccorsi in spiaggia


PESCARA. SOS RIVIERA. È questo il nome del progetto di Solidarietà che porta il primo soccorso in spiaggia con i quad, tra i bagnanti, per accorciare i tempi dell’assistenza. In prima linea, ci sono l'ADRICESTA ONLUS e la MISERICORDIA con il coordinamento del 118. Domani alle 11, nel Salone Faieta moto, è in programma la presentazione del progetto che vede come collaboratori la Presidenza della Provincia e la Camera di Commercio.

SOS RIVIERA prevede l’uso di quad, mezzi in grado di muoversi in spiaggia e attrezzati con luci di emergenza, per fornire così un’assistenza sanitaria qualificata grazie a un kit completo per il primo soccorso. «Adricesta e Misericordia», spiegano le due associazioni in una nota, «hanno preso l’ambizioso impegno, con il 118, di un sistema integrato di soccorso sanitario estivo nel periodo di maggior affluenza sulle coste pescaresi: è nata così l’idea di creare una azione di volontariato in grado di portare un primo soccorso che prevede il trattamento di possibili pazienti in attesa dell’assistenza qualificata».




IL CENTRO - LUNEDÌ, 25 LUGLIO 2011 - Pagina 2 - Pescara





_________________


L'ultima modifica di genziana il Mar Lug 26, 2011 15:54, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Mar Lug 26, 2011 12:56    Oggetto: PESCARA 26/7/2011 SOS RIVIERA |quad Misericordia e Adricesta Rispondi citando



ha scritto:



        PESCARA :LA PRESENTAZIONE

        DEL PROGETTO "SOS RIVIERA"


(AGENPARL) - Roma, 25 luglio 2011 - Nasce a Pescara un nuovo servizio per bagnanti e turisti, finalizzato ad offrire un intervento di primo soccorso sanitario direttamente sulla riviera e sul litorale pescarese. Il progetto, chiamato “SOS RIVIERA”, è della Misericordia e dell’ADRICESTA Onlus, rappresentati rispettivamente da Carmelo Maimone e Carla Panzino, e domani, martedì 26 luglio, sarà presentato nel corso di una conferenza stampa in programma alle ore 11, nella sede di “Faieta moto”, in via Nazionale Adriatica Nord 218, a Pescara. Faieta è uno dei partner del progetto, insieme alla Provincia di Pescara, alla Camera di Commercio, al 118 e alla Asl di Pescara, i cui rappresentanti saranno presenti all’incontro con i giornalisti. “SOS RIVIERA” sarà coordinato dalla Centrale Operativa del 118 di Pescara e il servizio sarà espletato con due quad.

Lo rende noto la Provincia di Pescara.






_________________


L'ultima modifica di genziana il Mar Lug 26, 2011 20:23, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Mar Lug 26, 2011 17:06    Oggetto: PESCARA 26/7/2011 SOS RIVIERA |quad Misericordia e Adricesta Rispondi citando


ha scritto:




DUE QUAD PER IL SOCCORSO SANITARIO SUL LITORALE DI PESCARA



          PRENDE IL VIA "SOS RIVIERA"


Il quad avrà a disposizione una tavola spinale, un kit traumatico, un defibrillatore, una bombola d’ossigeno e un kit di emergenza.








PESCARA, 26 Luglio 2011 - Presentato stamane dal Presidente dell’ADRICESTA Onlus, Carla Panzino, dal Governatore della Misericordia, Carmelo Maimone, e dai rappresentanti delle istituzioni, Guerino Testa, Presidente della Provincia di Pescara, Daniele Becci numero uno della Camera di Commercio, e Claudio D’Amario direttore generale della Asl, "SOS RIVIERA" prenderà il via domani.

Grazie all’utilizzo di due quad dotati di dispositivi acustici e luminosi di emergenza con un infermiere professionale e un soccorritore a bordo sarà possibile effettuare un servizio di primo soccorso sul litorale pescarese. Il quad avrà a disposizione una tavola spinale, un kit traumatico, un defibrillatore, una bombola d’ossigeno e un kit di emergenza. Il trattamento del paziente sul posto, in attesa dell’unità mobile di rianimazione, sarà coordinato dalla Centrale Operativa del 118.

Si tratta di un progetto unico in Italia – ha spiegato Carla Panzino che Adricesta e Misericordia hanno potuto promuovere grazie ad una raccolta fondi, all’aiuto degli sponsor come Faieta motor company e al sostegno delle istituzioni. Speriamo che in futuro le adesioni dei privati e degli enti ai nostri progetti siano ancora più numerose”.

“Questi mezzi speciali – ha aggiunto Emanuele Cherubini, responsabile del 118 - sono un prezioso supporto al nostro servizio. I quad pattuglieranno la riviera e saranno in contatto con la Centrale Operativa per l’invio, eventuale, di un’ambulanza”.

Dare una risposta immediata all’utente, ridurre i tempi di intervento: sono questi gli obiettivi di “SoS Riviera” – ha proseguito Gianluca D’Andrea, vice Governatore della Misericordia -. Nel periodo estivo raddoppiano gli interventi di emergenza e il quad si occuperà solo ed esclusivamente del litorale. E voglio mettere in evidenza la disponibilità offerta da oltre sessanta volontari e numerosi infermieri per prestare servizio con i quad: davvero ammirevole”.

E’ un’iniziativa importante – ha dichiarato D’Amarioperché crea un meccanismo di integrazione con la rete del soccorso che è già attiva a Pescara. Questo servizio offre l’opportunità di effettuare il triage senza occupare le ambulanze”.

A sottolineare come il tempo sia un fattore essenziale quando si tratta di salvare vite umane è stato, in conferenza, Daniele Becci mentre Guerino Testa ha concluso che “grazie a questo progetto Pescara aumenta il grado di competitività rispetto alle altre città rivierasche. È fondamentale il gioco di squadra delle associazioni e degli enti che in questo modo contribuiscono alla riuscita di molte iniziative”.







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Mar Lug 26, 2011 17:36    Oggetto: PESCARA 26/7/2011 SOS RIVIERA |quad Misericordia e Adricesta Rispondi citando


ha scritto:



SOS Riviera a Pescara soccorso sanitario in spiaggia


Prendera' il via domani, a Pescara, il progetto "SOS RIVIERA", un sistema integrato di soccorso sanitario estivo che prevede l'assistenza in spiaggia e sul litorale di bagnanti e turisti. Grazie all'utilizzo di due quad dotati di dispositivi acustici e luminosi di emergenza con un infermiere professionale e un soccorritore a bordo sara' possibile effettuare un primo soccorso direttamente a pochi passi dal mare, laddove ce ne fosse la necessita'. Il quad avra' a disposizione una tavola spinale, un kit traumatico, un defibrillatore, una bombola d'ossigeno e un kit di emergenza. Il trattamento del paziente avverra' sul posto da parte del personale che girera' con i quad, in attesa dell'unita' mobile di rianimazione, e l'intervento sara' coordinato dalla Centrale Operativa del 118.

A presentare l'iniziativa sono stati stamane i promotori del progetto e cioe' il Presidente dell'ADRICESTA Onlus, Carla Panzino, il Governatore della Misericordia, Carmelo Maimone, e i rappresentanti delle istituzioni, Guerino Testa, Presidente della Provincia di Pescara, Daniele Becci numero uno della Camera di Commercio, e Claudio D'Amario Direttore Generale della Asl.

Il progetto, unico in Italia, si e' reso possibile grazie all'aiuto degli sponsor come Faieta motor company. L'attivazione del servizio consentira' di evitare l'invio dell'ambulanza nel caso in cui non sia necessario dando comunque una risposta immediata all'utente in tempi rapidissimi. Inoltre permettera' di selezionare le patologie (il cosiddetto triage) senza ricorrere all'ambulanza. Hanno aderito sessanta volontari e numerosi infermieri che presteranno servizio con i quad.

martedì 26 luglio 2011






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34293

MessaggioInviato: Mar Lug 26, 2011 18:32    Oggetto: PESCARA 26/7/2011 SOS RIVIERA |quad Misericordia e Adricesta Rispondi citando



ha scritto:




    ..................


"SOS RIVIERA" volontari sui quad per i soccorsi in spiaggia














_________________


L'ultima modifica di genziana il Mar Lug 26, 2011 19:28, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Helena x



Registrato: 08/10/06 18:42
Messaggi: 7741

MessaggioInviato: Mar Lug 26, 2011 18:44    Oggetto: Grazie mille! Rispondi citando


Ciao a tutti di Adricesta Onlus!!!
Cara Carla,caro Alessandro e gli altri volontarie grazie mille!
A tutti siete fantastici!
Helena!
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 8, 9, 10 ... 52, 53, 54  Successivo
Pagina 9 di 54

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy