ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

IL MIO CYRANO
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 73, 74, 75 ... 196, 197, 198  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33263

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 16:31    Oggetto: dal 6/3 al 11 dal 13 al 18/3/12 'CYRANO' Teatro Nuovo MILANO Rispondi citando



ha scritto:



Alessandro Preziosi ospite di Radio - DEEJAY - Tv 05.03.12



















dal 6 all'11 dal 13 al 18 marzo, Teatro Nuovo MILANO



_________________


L'ultima modifica di genziana il Mar Mar 06, 2012 16:45, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Gloria93



Registrato: 16/05/07 21:17
Messaggi: 4534

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 16:42    Oggetto: 05/03 ALESSANDRO PREZIOSI ospite a RADIO CAPITAL Rispondi citando


06/03 ALESSANDRO PREZIOSI ospite del programma IL CAFFE'

in onda su RADIO CAPITAL dalle 07.00 alle 10.00


http://www.capital.it/capital/radio/programmi/Il-Caffe-di-Radio-Capital/3474353/3728724

Ascoltiamo e scarichiamo in formato mp3 l'intervista ad ALESSANDRO,

regista ed interprete di
CYRANO DE BERGERAC

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
bonar74



Registrato: 04/12/11 23:32
Messaggi: 1476

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 19:07    Oggetto: Rispondi citando


Ciao Ale
ormai ci dividono solo 80 km..........
ci vediamo venerdi' ore 21.oo in punto
quinta fila .....
pronta ad ammirare il tuo talento

In bocca al lupo per stassera
baci baci baci
sei grande!
Top
Profilo Invia messaggio privato
marystone



Registrato: 12/11/11 18:10
Messaggi: 3608
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 19:45    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Giuly per aver postato tutte le interviste!!!!! Sono bellissime!!!!

Grazie Gloria per aver postato l'intervista a Radio Capital!!!!
Sai che è da mesi che scrivo a Radio Capital (io ascolto solo questa radio e gli scrivo su FB) per chiedere di intervistare il nostro ALE?
E quindi...finalmente l'hanno chiamato!!!!! Ne sono felice e l'ho ascoltato...pensa la mia emozione!!!! Adesso li vado a ringraziare su FB Laughing Laughing Laughing

Bella intervista come al solito!! Sei grande Ale!!! Ti aspetta una lunga tourneè a Milano.....che è la città che ti ha formato...come tu hai detto...dove hai tanti ricordi....dove hai iniziato e dove hai fatto anche il...cameriere!!!! ma è possibile???? Smile Smile Non ci credo!!!!
Laughing Laughing Laughing Laughing

Dai...che sarà un successo anche lì!!!!
Mi piace quando dici che....ti commuovi sempree che sei un romantico!!!! Very Happy Very Happy
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 21:12    Oggetto: Rispondi citando


.........

Le parti per me più significative delle ultime interviste.........e articoli:



Regista e attore. Come si è trovato nei due ruoli?
«Nell’impostazione prevale un grande spirito collaborativo e una grande pazienza; nella messa in scena tanta difficoltà e anche confusione, ma alla fine siamo tutti vicini a darci della note. Faccio il regista ma mantengo la tenuta dello spettacolo».

Accanto a lei tanti giovani. Perché questa scelta?
«Sono fonte di energia e di stimolo. Da Direttore dello Stabile e di Accademia ho sempre creduto nell’importanza di creare posti di lavoro, concretizzare questa opportunità mi rende felice e mi riempie di orgoglio».


È piacevole vedere come la rappresentazione e l’immedesimazione nel personaggio permetta a Preziosi di portare la propria avvenenza decisamente in secondo piano, riuscendo a trasmettere in maniera vivida il disagio e la difficoltà di accettarsi di un personaggio come Cyrano, coraggioso e acuto quanto incapace di stare con se stesso e di affrontare le proprie debolezze da uomo. Splendida anche la resa dei dialoghi che ci restituiscono con fervore una delle più affascinanti opere romantiche, con una ricchezza di dialoghi che anche nelle traduzioni italiane affascinano il pubblico. Tutta la piece è un continuo rimando tra la commedia, nei momenti di labirinti e esercizi linguistici e nella caratterizzazione di alcuni personaggi, e il dramma, per un amore che non può essere ciò che dovrebbe e per un uomo che non ha il coraggio e la forza di essere quello che è.

E’ originale la scelta registica di Alessandro Preziosi che sceglie di trasporre in una dimensione quasi esclusivamente solare la profonda essenza libertaria e romantica del testo di Rostand. La sua regia, infatti, preferisce soffermarsi sull’esuberanza e la fertile fantasia del personaggio. In un carnascialesco e rocambolesco susseguirsi di provocazioni, scherzi, geniali trovate l’opera prende le caratteristiche d’una dinamica e arguta epica popolare. Questo esplosivo racconto, tessuto dall’energica recitazione dei giovani attori, viene tenuto insieme dalla carismatica presenza dello stesso Preziosi che, nei panni del guascone ribelle, dà voce e corpo ad un personaggio che pur apparendo come una forza della natura, nasconde in sé una dolcezza ed un’ingenuità sorprendenti. Si intuisce, certo, il dramma del sofferente giocoliere delle parole, dell’esilarante duellante dalle mille risorse, ma si ha la sensazione tuttavia- è necessario ammetterlo- che la comicità, invece di sfumare il dramma nella leggerezza, lo soffochi. I colori, i canti, le allegre risate incuriosiscono e sorprendono lo spettatore, ma la dirompente vivacità, pur poetica, tiene forse eccessivamente sopita la sua commozione per questa grande e infelice storia d’amore. L’opera di Rostand canta dunque con ironia e dolcezza le grandezze e le imperfezioni dell’essere umano, la sua immensa libertà e le sue catene, troppo spesso autoimposte. Nei suoi versi racchiude il grido di libertà di Cyrano, il suo canto d’amore, la sottile provocazione intellettuale di Rostand stesso. Lo spettacolo, in conclusione, risulta essere una coraggiosa interpretazione del testo, efficace e capace di catturare l’attenzione del pubblico. Straordinaria la pirotecnica prova attoriale di Preziosi. Promossi a pieni voti gli allievi della Link Academy che hanno appena concluso il loro ciclo triennale di studi nella scuola diretta dallo stesso Preziosi e lo affiancano qui con maturità e buona presenza scenica.

***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 21:15    Oggetto: Rispondi citando


............

"Nella prossima estate rivitalizzo il centro storico intorno al Teatro con un festival: concerti letture, teatro di strada... voglio ridare ai cittadini il piacere di ritrovarsi nel cuore antico dell'Aquila".

Poi un cartellone di drammaturgia contemporanea, coinvolgendo scrittori di successo. Per metterli in scena chiamerò attori e registi anche di cinema".

"Ma non basta, voglio creare un centro di formazione per tutti i mestieri della scena. Una rivitalizzazione che faccia ritornare all'Aquila i giovani...


***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 21:17    Oggetto: Rispondi citando


Come ha affrontato il testo di Rostand?

«È uno spettacolo che mi è letteralmente esploso in mano.
Mi sono subito reso conto che si trattava di un performer dialettico, un personaggio preda di un’apnea emotiva e verbale da campione. Per far sì che tutto questo arrivasse al pubblico, mi sono sforzato di vivere la storia momento per momento, nei suoi singoli passaggi. Far capire agli spettatori quello che c’è dietro l’apparenza era l’unico modo per gestire Cyrano, che altrimenti diventa falso».

Questa è la sua prima volta dietro le quinte: qual è l’obiettivo di Preziosi regista?

«Cercare di arrivare ai giovani. Nel cast dello spettacolo ci sono nove attori esordienti,ma i giovani li cerco soprattutto nel pubblico».


«Guardando "Cosa sono le nuvole" di Pasolini ho capito tutto, e da lì sono partito: Cyrano è un burattinaio che muove tutti gli altri personaggi, creando un piano “diabolico”. L’illusione che ho voluto creare è quella di una storia scritta all’impronta per il pubblico, ogni sera. Ho anche cercato di far coesistere la prosa con la poesia, rendendo omaggio al teatro da una parte,ma al valore del verso dall’altra.



***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 21:18    Oggetto: Rispondi citando


L'Aquila......... la prima volta che Preziosi ha toccato con mano quella rovina risale all'ottobre scorso: «Macerie ovunque che impolverano le poltrone rosse, gli affreschi crepati, i candelabri del foyer crollati e poi il silenzio assordante in un luogo che, un tempo, era pieno di vita. Una sensazione terrificante di morte: il segno tangibile di come una realtà così schiacciante, la devastazione compiuta dalla natura, possa trascendere la finzione in uno spazio dove la finzione veniva celebrata. Ma la mia prima reazione non è stata "oddio, adesso da dove cominciamo?". Ho avuto l'impulso di rendere vivo quel palcoscenico, per restituirlo alla città, per ridare fiducia alla cittadinanza, pur non trattandosi di un luogo fondamentale... Perché parliamoci chiaro: la gente ha bisogno di case, non di teatri. Però, riconsegnando agli aquilani un luogo di aggregazione sociale, ci sarà una spinta forte verso la ricostruzione di tutto il centro storico, verso il futuro».


«Nella prossima estate, vitalizzo il centro storico intorno al Teatro con un festival: concerti, letture, teatro di strada... voglio ridare ai cittadini il piacere di ritrovarsi nel cuore antico dell'Aquila. Poi un cartellone di drammaturgia contemporanea, coinvolgendo scrittori di successo. Per metterli in scena, chiamerò attori e registi anche di cinema. Ma non basta - è entusiasta - voglio creare un centro di formazione per tutti i mestieri della scena. Una rivitalizzazione che faccia ritornare all'Aquila i giovani.........


***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 21:22    Oggetto: Rispondi citando


...........

Perché proprio Cyrano?
«Perché amo da sempre la poesia, per suggestione e vocazione. Ho fatto l'Amleto tradotto da Montale, un reading da Pessoa. Chi più di Rostand riesce a restituire il valore romantico e masochistico delle parole? Cyrano è un umanista, il poeta che mai nella nostra memoria sarebbe dovuto tramontare, vinto dalla pseudoletteratura che ci propinano oggi. E poi ci sono affezionato, lo recitai proprio a Milano tanti anni fa, al Teatro Litta, con la regia di Corrado d'Elia, ma allora ero Cristiano».

Lei è napoletano, ma ha studiato all'Accademia dei Filodrammatici.
«Milano era il posto più lontano da casa... A parte gli scherzi, ci voleva una città che mi mettesse alla prova e mi mostrasse se ero in grado di fare questo mestiere. Milano mi ha insegnato ad essere all'altezza, a fare meglio e non meno degli altri».

«Ho cercato di portare in scena Cyrano tro­van­do un equilibrio tra ironia e sen­timento, tra grottesco e senso del tragico, tra delicatezza poetica e bellezza, tra sogno e riflessione. ….Ogni sera quando entro in palco­scenico e risuonano le prime note della musica per me vuol dire rico­minciare daccapo. Significa inter­pretare Cyrano per la prima volta, cercando di dare spazio a tutte le sfumature di un personaggio che rimane nella nostra mente e nel no­stro cuore un po' come un amo da pesca nella carne».

«Mi pia­cerebbe saper nascondere i miei sentimenti con la sua stessa abilità dialettica. Vorrei dire quello che penso senza che gli altri
possano smascherarmi e invece purtroppo non ci riesco mai»,


Milano.....questa città è stata la mia scuola di vita e di cultu­ra, dei luoghi sacri come la Scala e il Duomo, dei tram presi di notte do­po quattordici ore all'Accademia dei Filodrammatici, dei miei primi lavori come cameriere. Proprio qui a Milano ho vissuto le emozio­ni che mi hanno formato per sem­pre.



***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 21:24    Oggetto: Rispondi citando


Preziosi, uscire dalla tradizione non è un rischio?
«Una scelta coraggiosa, sì. Per la prima volta nella storia del teatro Cyrano non si presenta con l’enorme naso posticcio. Ma sono sicuro che il pubblico finirà con il non accorgersene. In una società come la nostra, che vive di apparenza, il mio Cyrano mostra la propria inadeguatezza interiore».

Cyrano che si confessa senza volerlo?
«Soltanto così poteva divenire un personaggio attualissimo. Di fronte alla donna amata si trasforma in un inetto. Incapace fino alla fine di svelare a Rossana il sentimento che nutre per lei».

Come gli eroi di Svevo?
«Anche come il Pinocchio di Collodi, con l’aggiunta di un certo masochismo individuale nell’assoluto terrore di accettare il confronto con l’altro, un giovane più bello ma a sua volta incapace di esprimere a parole il proprio amore. E dietro a tutto c’è inoltre Freud».

Una duplice inettitudine?
«Rostand gioca sulla inadeguatezza di Cyrano e Cristiano. Il primo
nasconde i suoi disagi esistenziali con la bravura dei versi, che dona al giovane, e con la tracotanza di guascone spadaccino. Cristiano è un cartone animato muto».

La scelta degli attori?
«Quattordici interpreti, di cui nove esordienti, alcuni formati alla Khora Teatro, la mia scuola. Per il ruolo di Cristiano ho voluto Benjamin Stender, giovanissimo attore danese, che non parla perfettamente l’italiano. Ideale nel suo doversi affidare a Cyrano: non riesce realmente a trovare le parole d’amore con cui vorrebbe sorprendere la donna amata. Invece per Rossana ho impiegato circa sei mesi per trovare Valentina Cenni. Ho lasciato che il mio occhio, molto legato al cinema, incontrasse una silhouette di estrema eleganza, simile ad Anne Brochet del noto film di Jean-Paul Rappeneau».


***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 21:31    Oggetto: Rispondi citando


...........


Che cosa invidia al suo personaggio?
"La dignità, la fierez­za e l'orgoglio. È un modello da imitare anche ai giorni no­stri».

Ha qualcosa in co­mune con il cele­bre poeta e spadac­cino?
«L'amore per la poesia, che non è legato alla parola, ma alla situazione poetica capace di fare sognare. L'equi­valente per un attore è l'estasi recitati­va, che conosco perfettamente».

Ci racconta com'è la sua vita "normale"?
«Mi godo la vita: ho la fortuna di poter fare quello che voglio quando non lavoro. Mi piace stare con i miei figli, camminare e leggere».



***
Top
Profilo Invia messaggio privato
mari27



Registrato: 17/06/04 17:49
Messaggi: 6094

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 21:38    Oggetto: Rispondi citando


-

Leggendo le tue interviste si riconosce l'Alessandro di sempre, i tuoi valori, i tuoi intenti, si apprezza l'evoluzione che hai fatto in questi anni, come persona e come attore: hai mantenuto ciò che promettevi! Complimenti davvero!.....per gli obiettivi che ti proponi, per i risultati che stai ottenendo e per ciò ....che sei!


***
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33263

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 23:12    Oggetto: 26/2/12 - Radio RAI Uno, ALESSANDRO PREZIOSI recitare AMLETO Rispondi citando



    ringraziando Gloria93 per la ricerca meticolosa, parliamo anche di "Amleto" :

ha scritto:



Radio RAI 1 "Il viaggiatore" del 26 febbraio 2012


Si viaggia sulle pagine di Amleto di William Shakespeare nella puntata di oggi. Sotto scrutinio l'eterna domanda dell'uomo: essere o non essere? Caricarsi delle resposabilità e agire, oppure eluderle, scomparire? Il testo, le parodie, i richiami psicologici e i luoghi del grande drammaturgo inglese. Intervengono gli scrittori Nadia Fusini e Stefano Manferlotti, la guida Linda Ciampa, il neuropsichiatra Luigi De Majo, l'attore Alessandro Preziosi. Con Cinzia Tani e Jupiter. Conduce Massimo Cerofolini


Alessandro Preziosi: riascolta da 22'30'' a 26'40''

www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-0d0de5b2-583b-40ad-89c1-b1b0303af3d5-radio1.html





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33263

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 23:25    Oggetto: 6/3/12 prima serata 'CYRANO DE BERGERAC' Teatro Nuovo MILANO Rispondi citando



GiuRen (sms) ha scritto:



caro Forum, qui è il pienone, grande il successo!!!

Milano, 6 marzo 2012 - prima serata del "Cyrano"






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
marystone



Registrato: 12/11/11 18:10
Messaggi: 3608
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Mar Mar 06, 2012 23:39    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Giuren.... Smile

Milano risponde bene al Cyrano nella prima e non avevamo dubbi!!!
Bravo Ale!!!!! Very Happy Very Happy
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 73, 74, 75 ... 196, 197, 198  Successivo
Pagina 74 di 198

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati