ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

IL MIO CYRANO
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 36, 37, 38 ... 196, 197, 198  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Ven Gen 27, 2012 17:18    Oggetto: TSA: tournée teatrale CYRANO DE BERGERAC Alessandro PREZIOSI Rispondi citando


ha scritto:



    CYRANO DE BERGERAC di Edmond Rostand


    Diretto ed interpretato da: Alessandro Preziosi


...............



traduzione e adattamento: Tommaso Mattei
scene: Andrea Taddei
costumi: Alessandro Lai
musiche: Andrea Farri
luci: Valerio Tiberi
collaborazione artistica e movimenti scenici: Nicolaj Karpov

personaggi ed interpreti:

CYRANO DE BERGERAC Alessandro Preziosi
CRISTIANO Benjamin Stender
ROSSANA Valentina Cenni
DE GUICHE Massimo Zordan
LE BRET Emiliano Masala
REGENAU-VALVERT Marco Canuto
LIGNERE-CADETTO Giuseppe Tosti
MOSCHETTIERE CADETTO Francesco Civile
CUOCO-CADETTO Gianni Rossi
MOSCHETTIERE CADETTO Salvatore Cuomo
DAMA-SUORA Sara Borghi
MONTFLEURY-LISA-SUORA Natasha Truden
RAGAZZO-SUORA Giannina Raspini
VENDITRICE-CADETTO-SUORA Bianca Pugno Vanoni

Produzione: TEATRO STABILE D'ABRUZZO e KHORA.TEATRO





"Non si combatte solo per vincere.
No... è più bello battersi quando la vittoria è incerta!..."

Cyrano di Bergerac, Atto V - Scena VI

" Attraverso queste battute Rostand suggella la forza eroica e l'affascinante dignità di un personaggio che affronta la morte a testa alta, da guascone, sollevato nello spirito dall'aver finalmente trovato il coraggio di dichiarare il suo amore alla donna amata.
Da questo connubio di dignità e incapacità di amare ho cercato di prendere le mosse credendo sin dal principio che il Cyrano de Bergerac sia una commedia sulla "inadeguatezza" e sulla epicità sentimentale delle grandi personalità rispetto al comune sentire dell'amore, dell'amicizia e in genere rispetto alla coerenza con la quale compiere, in un labirinto di scelte, la più giusta per sé e per i propri valori.
Finalmente un personaggio che può agire liberamente per perseguire il suo sogno di essere amato attraverso qualunque mezzo, qualunque sotterfugio: ora facendo perno sulla candida bellezza di Cristiano suggerendo le parole da soffiare al cuore della raffinata Rossana, ora rafforzando il suo amore proprio sulla certezza di non essere contraccambiato, sulla paura di essere respinto come amante, come amico innamorato.
In questo solo apparente gioco d'amore, ho fornito a Cyrano una messa in scena che permettesse di muovere come un burattinaio i personaggi e le loro dinamiche fino a darci l'illusione di una storia scritta all'impronta solo per noi pubblico; così nell'adattamento del testo e nella rispettiva traduzione, ho cercato di far coesistere la prosa e la poesia relegando i versi alessandrini ad un gioco lezioso e risolutivo di certe questioni e cercando invece di dare respiro alla travolgente dimensione poetica del testo che va dritta allo spirito e all'anima di una donna per il cui amore si è disposti anche a morire.
"

Alessandro Preziosi (note di regia)








Dal 26 al 29 gennaio SALERNO Teatro Giuseppe Verdi


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Ven Gen 27, 2012 17:19    Oggetto: dal 26 al 29/1/2012 CYRANO DE BERGERAC Teatro Verdi, Salerno Rispondi citando



ha scritto:


Salerno Al Verdi: Per Preziosi un Cirano senza nasone



Eugenio Donadoni

La televisione dà notorietà e danaro, il teatro emozione e pathos: ecco perché un vero attore come Alessandro Preziosi, nonostante il grande successo ottenuto negli sceneggiati televisivi, abbia scelto di fare ancora teatro con una faticosa tournée nelle principali città italiane portando in scena una nuova edizione del «Cirano», di cui non solo è protagonista, ma anche regista. «Il teatro è come una bella pizza napoletana - ci ha confidato Alessandro - una volta provata non se ne può più fare a meno».

Da quando nel 1897 Edmond Rostand scrisse le avventure di Cirano de Bergerac, temuto spadaccino e tagliente poeta, non c’è stato attore che non abbia voluto impersonare il famoso cadetto di Guascogna. La trama è troppo nota per poterne parlare, ma si può dire che quello di Preziosi forse è diverso, si discosta un po’ dai canoni tradizionali; qualche esempio? Alessandro non porta nessun nasone posticcio, ciò nonostante il personaggio è pur sempre reso goffo e ridicolo sia da un enorme mantello e da una giubba con una sola manica sia dai suoi atteggiamenti; i testi, rielaborati da Tommaso Mattei, sono solo in prosa e non più in versi, pur mantenendone inalterata la delicata poeticità; le scene, create da Andrea Taddei, sono alleggerite e private da inutili orpelli; i costumi di Alessandro Lai, sono una carrellata di stili diversi dal Seicento all’Ottocento, anche se non del tutto indispensabili. Infatti, come ci ha raccontato Alessandro, «paradossalmente lo sciopero dei trasportatori ci ha giovato: qualche giorno fa, a Campobasso, siamo stati costretti ad andare in scena senza costumi e scenografie, ma è stato egualmente un grande successo e il pubblico mi ha visto come un burattinaio che tirava i fili di tutti gli altri personaggi».

Il lavoro è divertente, brillante e scorrevole. Con Preziosi, Valentina Cenni nel ruolo di Rossana, Benjamin Stender in quello di Cristiano ed ancora tanti altri bravi attori del Teatro Stabile d’Abruzzo che, con Khora.teatro, hanno prodotto lo spettacolo. In questi giorni il «Cirano» è al Teatro Verdi di Salerno e sarà infine a Napoli al Teatro Bellini dal 17 al 22 aprile dopo le repliche di Milano, Venezia, Firenze, Treviso, Ancona, Teramo e Grosseto solo per citare le tappe principali.

Napoli - venerdì 27 gennaio 2012



© RIPRODUZIONE RISERVATA



IL MATTINO - Edizione Nazionale - NAPOLI e CITY - Spettacoli






      e in questo topic RISPONDI per recensioni e commenti

      link alla rassegna stampa del Forum nella prima pagina

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Ven Gen 27, 2012 17:24    Oggetto: dal 26 al 29/1/2012 CYRANO DE BERGERAC Teatro Verdi, Salerno Rispondi citando



ha scritto:


            Il neo direttore dello Stabile

          Preziosi : «Il mio Cyrano in scena
          per aiutare il riscatto de L’Aquila»


DI ANGELA CALVINI

«Dirigere lo Stabile a L’Aquila è una sfida, una di quelle responsabilità che rendono concreta la passione per il teatro, che ci aiuta a essere pragmatici».

Alessandro Preziosi, nomi­nato nel novembre scorso Direttore Artistico del Teatro Stabile d’Abruzzo, prende molto seriamente il non faci­le incarico. E lo fa, innanzitutto, por­tando in tournée un nuovo lavoro tea­trale, il Cyrano di Bérgerac di Edmond Rostand, di cui è, oltreché protagoni­sta, regista e coproduttore insieme a Khora.teatro (la società che condivide con i soci Tommaso Mattei e Aldo Al­legrini) e lo Stabile abruzzese. In que­sti giorni lo spettacolo è a Salerno, e poi sarà a Firenze, Milano, Verona, Na­poli e, ad aprile, a L’Aquila.

Preziosi, che responsabilità sente al­la guida del teatro dopo il dramma del terremoto?

Ho l’opportunità di diventare opera­tore culturale, di sporcarmi le mani: eviterò di promettere cose che non si possono fare, ma ce la metterò tutta nell’interesse della rinascita di que­sta città. La disponibilità delle istitu­zioni, per fortuna, c’è. Ho imparato che quando ci sono le difficoltà, ba­sta molto poco per fare teatro.

Che ostacoli ha incontrato in questi primi due mesi?

Le condizioni sono difficili dal punto di vista pratico e demografico. Ecco, noi vogliamo far tornare le persone nella città distrutta, con l’escamota­ge dell’intrattenimento, ma vorrem­mo che fosse costante. Per questo stiamo preparando un festival estivo per ridare vitalità alla città, indivi­duando degli spazi agibili, che poi re­stino a disposizione della città anche dopo.

E come pensa a un rilancio per la prossima stagione?

Vorrei una vera stagione di qualità e di richiamo. Penso a spettacoli popo­­lari, ai grandi classici, a nomi di spic­co fra i miei colleghi cinematografici, come Stefano Accorsi o Pierfrancesco Favino. Toni Servillo doveva debutta­re a L’Aquila con La trilogia della vil­leggiatura di Goldoni due giorni pri­ma del terremoto.
Ecco, vorrei poter aprire la stagione con lo spettacolo che non c’è mai stato.


Anche i testi da lei prodotti, come questo «Cyrano», sono di richiamo popolare.

Piuttosto che somministrare al pub­blico opere concettuali, cerco di arri­vare a più gente possibile con spetta­coli che propongano valori eterni, chiari, evidenti. Il pubblico, adesso, ha bisogno di semplicità, vuole spec­chiarsi in qualcosa che lo colpisca in profondità. Cyrano, attraverso il con­cetto di bellezza, simboleggia la fru­strazione della società attuale del­l’apparire, ma mostra la fierezza e la dignità nell’affrontare la vita, nono­stante tutte le inadeguatezze.

È uno spettacolo pieno di giovani.

Sì, ha un taglio cinematografico e spettacolare, con tanto di cappa e spa­da e 14 giovani attori che danno gran­de freschezza. Vengono dalla Link A­cademy, la scuola di teatro che ho a­perto coi miei soci per dare un me­stiere ai ragazzi. Noi formiamo anche tecnici, organizzatori, direttori di pro­duzione. Di attori, ahimé, ce ne sono fin troppi.

Venerdì 27 gennaio 2012



© RIPRODUZIONE RISERVATA



AVVENIRE - Agorà - Oggi Spettacoli - Venerdì 27 gennaio 2012






      e in questo topic RISPONDI per recensioni e commenti

      link alla rassegna stampa del Forum nella prima pagina

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Adry



Registrato: 07/05/04 18:52
Messaggi: 3248
Residenza: provincia di Trapani

MessaggioInviato: Ven Gen 27, 2012 20:44    Oggetto: Re: cirtica della "Lucchesia"!!!! Rispondi citando


[quote="danits"][quote="Adry"]
adriana42 ha scritto:
marystone ha scritto:
danits ha scritto:
[size=18]Vedo che in questo post non è stato riportata una straordinaria (nel senso letterale del termine...) recensione del Cyrano a Lucca.
La parte centrale dell'articolo, in particolare, merita d'essere letta e commentata.
Scrive il brillante (?) critico:
Il vero bello della vicenda, colui che tutta la Lucchesia è voluta venire a vedere da vicino per sincerarsi della sua esistenza, è proprio Alessandro Preziosi che, come l’arido cadetto che fa palpitare il cuore di Rossana, dialoga per due ore con il fantasma di Cyrano – Depardieu ripetendo parole che suonano “suggerite” e raramente sembrano provenire dalla sua anima. Alessandro Preziosi non è brutto, nonostante i capelli spettinati, lo sguardo allampanato e i vestiti sformati che tentano di alterarne fattezze e proporzioni; è un bello che cerca disperatamente di apparire brutto attraverso la poesia di Rostand, un bello che forse tenta di fuggire il ruolo che la televisione gli ha cucito addosso forse in modo poco calzante. Come dire, a volte ci si stufa anche di essere ricchi. E siccome la saggezza del pubblico lucchese (che comunque riserva al cast applausi e ovazioni prolungate) merita di essere riportata, anche ieri sera il commento più diffuso è stato il classico “Un’ è chè”.
------------------------------------------------------------------------------------

Nel leggere l'articolo (persino dal titolo) emerge immediatamente una certa.diciamo pure chiaramente. cattiveria e velenosità e allora mi sono chiesta: perchè?? Chi è costui? ....
Vi metto il link:http://www.teatro.org/rubriche/news/dettaglio.asp?id_news=16787

Da un profondo dolore può nascere un bellissimo fiore o..tutt'altro,ahimè!! L'animo umano è davvero complesso!!


scusate ragazze se mi intrometto...
io non conosco l'autore dell'articolo ma dire che è invidioso e cattivo nei confronti di Alessandro a causa della sua disabilità mi sembra un po' esagerato e fuori luogo...
Io non credo sia una recensione cattiva ed invidiosa...
è solo una persona che a quanto pare ne sa molto di teatro e che ha espresso solo la sua opinione sul lavoro di Alessandro...
Io la preferisco rispetto a tutte le critiche un po' mielose scritte da donne fino a ora...
Io credo che Alessandro nn si risenta affatto quando legge commenti del genere..
Anzi ne può essere solo divertito ed onorato, perché per lui snlo solo un grande stimolo per fare meglio..
E poi se leggete neglio tra le righe io vedo anche ammirazione da parte di colui che lo ha scritto..
Ciao a tutte
buonanotte.


Dato che hai riportato anche il mio commento, qualche precisazione...
Io non ho criticato il critico - perdona il gioco di parole - perché non si è espresso in termini positivi sul Cyrano; semplicemente, seguendo il teatro da anni (tutto il teatro, non solo quello portato in scena da Alessandro), non tollero gli articoli scritti tanto per...
Il critico lucchese ha buona dialettica e proprietà di linguaggio, se si eccettua quell'allampanato riferito allo sguardo (semplice refuso? voleva dire allucinato?), ma la sua non è una recensione, al massimo un brillante articolo di costume.
Da una recensione io, come spettatrice, mi aspetto un'analisi approfondita dello spettacolo, con riferimenti puntuali al taglio che il regista ha voluto dare al testo, alla scenografia, all'interpretazione e qui cosa trovo? Riferimenti al pubblico femminile accorso per vedere il bel Preziosi, per sincerarsi della sua bellezza e riserve sull'interpretazione del nostro sempre legate - guarda caso - al suo aspetto fisico: non riesce a rendere appieno il personaggio, nonostante gli sforzi, perché non ha il phisique du role e soprattutto ha rinunciato al... naso.
Si dà il caso che da anni ormai il naso non venga più considerato essenziale per connotare il personaggio, specie se si vuol dar rilievo non alla bruttezza di Cyrano, ma alla sua inadeguatezza rispetto alla vita e all'amore. Il naso è un alibi per Cyrano: lo spiega molto meglio di me un grande attore che si è misurato qualche anno fa con il testo di Rostand, Massimo Popolizio http://www.youtube.com/watch?v=XVqgh6cFOeE
Anche il confronto con Depardieu non regge: nella scena finale il Cyrano di Alessandro non ricalca quello dell'attore francese e il tono complessivo è più leggero e ironico rispetto al film di Rappenau, per precisa scelta registica.
E comunque, solo di Preziosi si parla nella recensione; e il resto? Silenzio. Com'erano la regia, la scenografia, le musiche, gli altri interpreti? Non pervenuti, almeno all'attenzione del critico.


A DANITS ed Adriana42 : IO VOLEVO SOLO DIRE che voi state dando peso a un articolo che peso non ha...
è solo, hai detto bene Danits un articolo di costume e penso che certamente non influirà sul successo di Alessandro e del suo spettacolo..
Io credo che lui sorrida solo a commenti del genere...e che comunque si diverta nel leggerli...
L'autore poi nei termini in cui ne parla, anche se a prima vista non sembra, gli rende comunque omaggio, dedicandogli le sue frasi ed il suo modo colto di usare la parola Wink.

Per quanto quello che ha detto Adriana (ciao omonima!) a me è sembrato che lei volesse sottolineare la frustrazione dell'attore mancato e come causa vedesse la sua disabilità..
se non è così sono felice di essermi sbagliata, perché questo sarebbe veramente triste...e quindi ti chiedo scusa se ho frainteso le tue parole...

Per quanto riguarda il mio sorriso, quello non manca mai sul mio viso..te lo assicuro.. Very Happy
Ciao ciao!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
danits



Registrato: 06/12/11 11:52
Messaggi: 48

MessaggioInviato: Ven Gen 27, 2012 23:05    Oggetto: Re: cirtica della "Lucchesia"!!!! Rispondi citando


Adry ha scritto:

A DANITS ed Adriana42 : IO VOLEVO SOLO DIRE che voi state dando peso a un articolo che peso non ha...
è solo, hai detto bene Danits un articolo di costume e penso che certamente non influirà sul successo di Alessandro e del suo spettacolo..
Io credo che lui sorrida solo a commenti del genere...e che comunque si diverta nel leggerli...
L'autore poi nei termini in cui ne parla, anche se a prima vista non sembra, gli rende comunque omaggio, dedicandogli le sue frasi ed il suo modo colto di usare la parola Wink.

Per quanto quello che ha detto Adriana (ciao omonima!) a me è sembrato che lei volesse sottolineare la frustrazione dell'attore mancato e come causa vedesse la sua disabilità..
se non è così sono felice di essermi sbagliata, perché questo sarebbe veramente triste...e quindi ti chiedo scusa se ho frainteso le tue parole...

Per quanto riguarda il mio sorriso, quello non manca mai sul mio viso..te lo assicuro.. Very Happy
Ciao ciao!!!



Adry, anch'io come te amo sorridere e infatti non ho dato peso all'articolo, l'ho solo usato per esercitare la mia vena ironica.... se poi il mio intento è stato frainteso, pazienza: vuol dire che non avrò un grande futuro come forumista brillante Laughing
Grazie comunque per avermi offerto l'opportunità di chiarire e grazie dello scambio di opinioni, sempre stimolante.
_________________


La bellezza nasce dalla nostra sensibilità, dalla nostra espressività; nasce da come riusciamo ad accarezzare e a cullare la nostra anima.
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 02:22    Oggetto: dal 26 al 29/1/2012 CYRANO DE BERGERAC Teatro Verdi, Salerno Rispondi citando



    Incontri daviMedia - Università degli Studi di Salerno

    Teatro di Ateneo - ven. 27 gennaio 2012 - ore 14.30


    ALESSANDRO PREZIOSI, il suo 'Cyrano de Bergerac'
























































      Salerno : Foto Salsanopress di Alfonso Maria Salsano

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Adry



Registrato: 07/05/04 18:52
Messaggi: 3248
Residenza: provincia di Trapani

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 10:05    Oggetto: Rispondi citando


anellino all'anulare sinistro di Alessandro....ehm ehm...sta cosa mi piace...Wink...
spero dietro di esso si celi ritrovata felicità...Very Happy


p.s. Grazie Danits!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marilina



Registrato: 25/11/11 16:51
Messaggi: 3582
Residenza: OLBIA

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 10:09    Oggetto: Rispondi citando


Very Happy si vede un Alessandro sereno e questo mi piace..
un dolcissimo adorabile Cyrano...


grazie per le foto Giuliana
_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 11:09    Oggetto: dal 26 al 29/1/2012 CYRANO DE BERGERAC Teatro Verdi, Salerno Rispondi citando



ha scritto:



..Il Preziosi si confessa tra Ateneo e foyer del Verdi


L’attore ospite di daviMedia ha esortato i ragazzi «a non fare teatro»




SALERNO. «Non penso di essere un talento particolare, ma di avere una profonda passione per la vita. Il mio lavoro si concretizza nel raccontarla». Ha spiegato così la sua inclinazione per la recitazione Alessandro Preziosi, ospite ieri della rassegna di cinema, teatro e musica daviMedia, organizzata dall’Ateneo salernitano. L’attore, impegnato al Teatro Verdi nel "Cyrano De Bergerac", ieri ha incontrato anche il pubblico del Massimo cittadino nel consueto appuntamento di "Giù la maschera". A Fisciano, Preziosi ha esortato gli studenti a non fare gli attori, perché: «Ci vuole una pelle troppo dura e molti proiettili che si sparano finiscono nel vuoto».

• Più tardi, nel foyer del Verdi Preziosi si soffermerá invece sul suo spettacolo, spiegando che «il Cyrano è una "baracconata", come diceva un mio grande maestro ed io ho voluto portare nella mia regia una lettura molto ispirata alla magia del circo. Infatti l’aspetto circense prende il sopravvento su quello drammatico. Noi - ha continuato - interpretiamo la scena del combattimento nel primo atto tirando di spada, mimando i movimenti in modo abbastanza veristico, cosa che normalmente non succede negli altri allestimenti. Mi ha molto aiutato lo studio che ho dovuto fare degli uomini del ’700 durante le riprese di "Elisa di Rivombrosa". Ho acquisito la giusta postura dell’epoca che riporto qui nel mio Cyrano».

• Un Cyrano senza il grosso naso, al quale Preziosi ha «voluto rinunciare perché volevo recitare il disagio di una persona dall’aspetto fisico sgradevole, che per questo diventa sadico, egocentrico e logorroico. Cyrano non ha bisogno del consenso degli altri, e diventa una persona difficile, scontrosa. E’ un perdente, che solo poco prima di morire svelerá a Rossana tutto il suo amore». Ma quanto gli è servito essere napoletano, «molto. Ogni volta che in scena mi trovo in difficoltá o sto volando in alto mi sento profondamente partenopeo. Il mio prossimo lavoro sará certamente un testo napoletano».

• Infine il suo nuovo compito di regista, «è stata una esigenza umana più che artistica. Volevo dare ai giovani attori della Link Accademy da me diretta una esperienza di gruppo coeso nello stesso progetto, a cui io ho dato tutta la mia esperienza».

Rita Esposito
Paola Primicerio

Sabato 28 gennaio 2012



© riproduzione riservata



    LA CITTA' - Salerno - Cultura e Spettacoli - p. 37





Dal 26 al 29 gennaio SALERNO Teatro Giuseppe Verdi


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
magnoli@



Registrato: 06/07/11 17:57
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 11:37    Oggetto: Rispondi citando


Complimenti ad Alessandro per il suo Cyrano.
Bravo ad aver dato l'opportunità ai ragazzi della Link di recitare accanto a lui in questa opera.
Auguro a lui e a tutta la compagnia tanto successo e tanta m.......... Laughing
_________________
magnoli@
Top
Profilo Invia messaggio privato
magnoli@



Registrato: 06/07/11 17:57
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 11:40    Oggetto: Rispondi citando


[quote="Adry"]anellino all'anulare sinistro di Alessandro....ehm ehm...sta cosa mi piace...Wink...
spero dietro di esso si celi ritrovata felicità...Very Happy


E' un anellone!! Chissà chi sara la fortunata, deve essere molto "preziosa"
se la tiene così nascosta.
_________________
magnoli@
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33078

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 13:29    Oggetto: dal 26 al 29/1/2012 CYRANO DE BERGERAC Teatro Verdi, Salerno Rispondi citando




      e in questo topic RISPONDI per recensioni e commenti

      link alla rassegna stampa del Forum nella prima pagina

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
cinzia76



Registrato: 10/07/08 16:50
Messaggi: 8414
Residenza: PROVINCIA DI VENEZIA

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 15:40    Oggetto: Rispondi citando


Grazie cara Giuly per queste bellissime foto Very Happy !

Caro Capitano...che bello rivederti sorridere Laughing !.......e che belle le tue parole per definire la bellezza Very Happy ...quando brillano gli occhi...quando nel cuore c'e' un'emozione....piu' volte ho sottolineato volutamente come tu sei l'esempio lampante di quando si dice che "gli occhi sono lo specchio dell'anima" Very Happy !SEI UN'ANIMA, OLTRE CHE BELLA, SEMPLICEMENTE UNICA E SPECIALE Laughing Wink !
Il tuo prossimo lavoro sara' in NAPOLETANO Laughing Laughing Laughing ????Non vedo l'ora Very Happy !Credo che letteralmente....mi sciogliero' Wink !!!!!
Buon proseguimento di tournee' ti voglio bene amico mio Very Happy !

_________________



L'ultima modifica di cinzia76 il Sab Gen 28, 2012 23:14, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
pattyFI



Registrato: 03/01/07 21:15
Messaggi: 3275
Residenza: PELAGO (FI)

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 17:56    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Giuly x queste bellissime foto....aspettiamo di leggere qualche resoconto salernitano Very Happy

In bocca al lupo di nuovo a te e tuoi ragazzi!
_________________
Donare un sorriso ad un bambino malato è un atto d'amore!



Io e te che facemmo invidia al mondo, avremmo vinto mai contro un miliardo di persone! [Mille giorni di te e di me]
C.Baglioni
Top
Profilo Invia messaggio privato
pattyFI



Registrato: 03/01/07 21:15
Messaggi: 3275
Residenza: PELAGO (FI)

MessaggioInviato: Sab Gen 28, 2012 18:04    Oggetto: Rispondi citando


bellissime le parole di Alessandro nel video Embarassed
_________________
Donare un sorriso ad un bambino malato è un atto d'amore!



Io e te che facemmo invidia al mondo, avremmo vinto mai contro un miliardo di persone! [Mille giorni di te e di me]
C.Baglioni
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 36, 37, 38 ... 196, 197, 198  Successivo
Pagina 37 di 198

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati