ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

IL MIO CYRANO
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 61, 62, 63 ... 196, 197, 198  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Selima78



Registrato: 27/03/06 16:42
Messaggi: 1072
Residenza: palermo

MessaggioInviato: Gio Feb 23, 2012 22:06    Oggetto: Rispondi citando


Giuly siete bellissime....baci
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
CLAUDIA65



Registrato: 28/03/07 23:44
Messaggi: 3261
Residenza: BIELLA

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 00:23    Oggetto: Rispondi citando


Grazie a Cinzia per le sue emozioni e...........un saluto anche alle altre nostre volontarie.

Ad Alessandro ed ai suoi ragazzi rinnovo un grande in bocca al lupo per Mestre, evvaiiiiii. Wink
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
cinzia76



Registrato: 10/07/08 16:50
Messaggi: 8414
Residenza: PROVINCIA DI VENEZIA

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 01:28    Oggetto: Rispondi citando


Grazie a voi, carissime Marisol, Mariella, Marilina, Seli e Claudia per aver percipito le mie emozioni attraverso le mie righe....

Stasera sono state altrettante tante e la serata mi e' letteralmente volata!Con piacere ho rivisto Maura...ragazze che forza della natura che e' questa donna!Grazie per l'accoglienza....
Anche stasera aoplausi prolungati ovviamente meritatissimi per Ale e tutti!

Un bacio a tutte!
_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33074

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 02:07    Oggetto: 21/02/2012 CYRANO DE BERGERAC Teatro Sociale Comunale ROVIGO Rispondi citando



ha scritto:



TEATRO - Martedì prossimo al Sociale il nuovo appuntamento della Stagione di Prosa


          Sta per scoccare l'ora di Cyrano

Alessandro Preziosi interpreta il celebre spadaccino. Ha anche curato la regia dello spettacolo.



ROVIGO - Sta per scoccare l'ora di Alessandro Preziosi e del suo Cyrano de Bergerac. Proseguono infatti gli appuntamenti della Stagione di Prosa del Teatro Sociale di Rovigo, e martedì prossimo alle 21.00, in scena ci sarà "Cyrano de Bergerac" con Alessandro Preziosi che ne ha curato anche la regia.
La Stagione di Prosa è a cura dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Rovigo, in collaborazione con Arteven e con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Veneto e il sostegno di Asm e della Cassa di Risparmio del Veneto.
KHORA.teatro porta in scena un grande classico del teatro rivolto ad un vasto pubblico popolare, pur strizzando come sempre l'occhio nel confezionamento editoriale ai giovani, e realizza in pieno l'obbiettivo di sintesi di parola e immagine, un'opera per autonomasia del teatro di parola, ma per così dire "lirica" dove la parola sostituisca la musica.
La traduzione scelta è quella della ormai classica in versi martelliani di Mario Giobbe, cruciale in memorabili allestimenti come quello di Gino Cervi del 1953.
In questo allestimento lo scontroso spadaccino dal mostruoso naso, anche se ogni allusione metaforica pare essere scomparsa, o quantomeno relegata nella fase di costruzione del personaggio, è interpretato da Alessandro Preziosi, reduce dai successi televisivi e cinematografici, ma soprattutto dal percorso intrapreso con Amleto, che raccoglie la sfida tutta teatrale di mettere in scena lo scrittore e poeta perennemente in bolletta dall'irresistibile e vitale creatività, che ama mettere in ridicolo i suoi nemici con la straordinaria abilità della spada, leggendaria almeno quanto la lingua, tutta giocata tra trovate comiche e i giochi di parole, pur raggiungendo tra le vette più alte della poesia ottocentesca.




LA VOCE DI ROVIGO - 16 febbraio 2012 - WEEKEND - Pagina 17






        21 Febbraio • Teatro Sociale, ROVIGO

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33074

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 02:28    Oggetto: 21/02/2012 CYRANO DE BERGERAC Teatro Sociale Comunale ROVIGO Rispondi citando



ha scritto:



TEATRO Martedì sera il Bergerac ha calamitato l'attenzione del pubblico rodigino


        Cyrano e Preziosi, il Sociale applaude

Lo spadaccino francese ha incantato con i suoi duelli, i giochi di parole e le struggenti poesie d'amore.



ROVIGO – Il Cyrano di Alessandro Preziosi ha incantato il Teatro Sociale.
Prima di essere assediato da un nugolo di ragazzine a caccia di autografi e foto ricordo, all'uscita dal Teatro di Piazza Garibaldi, l'attore napoletano ha tenuto la scena per le quasi tre ore del suo "Cyrano de Bergerac".

Era la sua prima regia teatrale, un testo classico ma che tiene viva l'attenzione dello spettatore fra giochi di lame che si incrociano nei duelli cappa e spada, calembeur in rime baciate, poesie d'amore e poi la guerra finale. La regia di Preziosi dosa bene movimenti e monologhi che, sottolineati da luci e musiche azzeccate, trasportano lo spettatore nel cuore della storia. E così l'amore struggente di Cyrano per Rossana, reso impossibile dal suo brutto naso, diventa il filo conduttore della storia. Preziosi da vero mattatore tiene la scena per tutta l'opera, ora gigioneggiando, ora esibendosi in monologhi con efficace utilizzo della voce e del corpo. Tutto per la cugina Rossana, che gli rivela di essere innamorata di un cadetto, Cristiano de Neuvillette, ai suoi ordini. E allora per accontentare l'amata dovrà proteggerlo dalla furia della guerra. Alla recluta invece dovrà suggerire versi d'amore per conquistare il cuore di Rossana.
E ancora duelli fra spadaccini, cattiverie del conte De Guiche che smania per la mano di Rossana, garzoni e locandiere. Il secondo atto, che strizza l'occhiolino all'epica e al pathos, vede i cadetti affrontare le difficoltà della guerra con gli spagnoli, con Cyrano impegnato ad attraversare le linee nemiche per recapitare lettere d'amore suggerite da lui, ma firmate dal rivale, a Rossana. E alla fine la stessa Rossana capisce che l'amore vero va oltre le apparenze, oltre la semplice bellezza esteriore. Ma Cyrano prigioniero del complesso per il proprio naso, solo alla fine vede svelato il suo sentimento, ma a quel punto è troppo tardi.

Bravi tutti gli attori sul palco, oltre a Preziosi: Valentina Cenni, Massimo Zordan, Emiliano Masala, Marco Canuto, Benjamin Stender, Sara Borghi, Francesco Civile, Salvatore Cuomo, Giannina Raspini, Gianni Rossi, Bianca Pugno Vanoni, Giuseppe Tosti, Natasha Truden. Un lavoro impegnativo, anche dal punto di vista fisico, l'esordio alla regia per Preziosi: "Con la regia mi si è aperto un mondo. Una cosa affascinante ed emozionante".




LA VOCE DI ROVIGO - 23 febbraio 2012 - WEEKEND - Pagina 17






        21 Febbraio • Teatro Sociale, ROVIGO

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33074

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 02:44    Oggetto: 21/02/2012 CYRANO DE BERGERAC Teatro Sociale Comunale ROVIGO Rispondi citando




ha scritto:

        Preziosi - Cyrano incanta il Sociale

ROVIGO - Commovente, passionale, emozionante. Applausi scroscianti hanno decretato il successo del «Cyrano de Bergerac» messo in scena e interpretato da Alessandro Preziosi e il suo talentuoso cast, martedì sera, al Sociale.

Oltre due ore e mezza di poesia, bellezza, coraggio, amore hanno esaltato la commedia di Edmond Rostand, scritta nel 1897 e ispirata alla figura storica di Savinien Cyrano de Bergerac. Uno spettacolo mai banale e allo stesso tempo divertente e leggero, profondo, ma ironico, struggente e rasserenante. Cyrano - abile spadaccino e fine poeta - è l'emblema del coraggio: sfida da solo a duello cento uomini, senza paura, dichiara la sua libertà. Allo stesso non sa confidare il suo amore alla cugina Rossana, anche se, in nome questo sentimento, si farà protettore dell'uomo che lei, a sua volta, ama: Cristiano, un cadetto di Guascogna. Cristiano è un bellissimo ragazzo, ma non sa decantare versi in rima. Al contrario, Cyrano, che convive con la consapevolezza della sua bruttezza, a causa di un naso troppo grande che gli deturpa il viso, ha un animo fine: «Un bacio.. ma cos'è? - dice - Un giuramento tra sè e sè, un patto più stretto, è come un traguardo che è insieme un avvio, un punto rosa acceso sulla "i" di amore mio». Cyrano scriverà lettere per Cristiano che questo, a sua volta, invierà alla meravigliosa Rossana. Sono trascorsi 14 anni dalla dipartita di Cristiano, avvenuta in guerra. Cyrano va a trovare la cugina, rifugiatasi in un convento per il dolore. Le decanterà versi conosciuti. Solo in quell'istante, Rossana scoprirà chi è stato veramente l'autore delle lettere. Cyrano si spegne e con lui la storia di un amore impossibile, che fa palpitare, e che alla fine commuove.

Straordinario Alessandro Preziosi: uno spettacolo nello spettacolo. Pioggia di flash e applausi fragorosi per l'interpretazione.

Alice Sponton



© riproduzione riservata



IL GAZZETTINO - Edizione Rovigo- 23 febbraio 2012 - Pagina 33






        21 Febbraio • Teatro Sociale, ROVIGO

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33074

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 02:54    Oggetto: Da 22 a 26/2/12 'CYRANO' - Teatro Sociale Toniolo MESTRE \VE Rispondi citando



ha scritto:



editoriale : Lazzi e amorosi strapazzi di fine inverno...


La Stagione di prosa riserva un sussulto d'eccezione, presentando il dramma post-romantico per eccellenza, vera "summa" delle potenzialità espressive nella sfera dei sentimenti e delle passioni umane. Cyrano de Bergerac è uno dei personaggi più conosciuti e amati del teatro di tutti i tempi.
La sua geniale temerarietà, la drammaticità della sua fiera esistenza, vissuta pericolosamente all'insegna del non piegarsi mai alla mediocrità e alle convenienze, costi quel che costi, ne fanno un autentico eroe romantico e al contempo un personaggio straordinariamente moderno. Banco di prova interpretativo assoluto, quindi, per un attore di grande talento che non teme confronti con i "giganti" della scena cui Cyrano ha legato voce e movenze, nel suo tragitto ultracentenario per i teatri di tutto il mondo...




da IO SONO TEATRO 2011/12 : il report della prima serata



La "dolente spensieratezza" del Cyrano di Preziosi



Il capolavoro di Rostand, a contatto con la maschera naturalmente istrionica dell'attore napoletano e l'accelerazione indiavolata di corpi e dialoghi sulla scena, sembra assorbire una particolare connotazione farsesca, in un felice contrappunto di registri espressivi.


Il successo dell'eroe di Rostand, di cui nel primo allestimento parigino l'autore stesso paventava un fallimentare destino scenico, va ricercato forse nella geniale compresenza scenica di una coppia di opposti: da una parte, una maschera che non "svia" l'attenzione dello spettatore verso una caratterizzazione convenzionale del personaggio, ma individua nel naso smisurato di Cyrano il suo stesso motore simbolico, contro l'estetica dinamica e spumeggiante di un'eroica positività fuori dagli schemi; dall'altro, la sillabazione endecasillabica del testo, che rende ogni passaggio verbale clausola potenzialmente "assoluta" contro l'estrema varietà di situazioni e dialoghi, dal registro drammatico al farsesco. Ecco quindi l'estrema varietà di approcci possibili, nel riaccostarsi a questo "classico": si possono isolarne plasticamente i contrasti, su entrambi i livelli, oppure diluirli in un continuum ove i picchi drammatici del testo acquistino un maggiore carattere di humanitas.

Alessandro Preziosi sembra assecondare questa seconda opzione: da un lato rinuncia all'icona irrinunciabile del personaggio, sacrificando il celebre naso alla naturalezza dei propri tratti senza alcun trucco; dall'altro, lavora a sminuzzare la prosodica del testo in un'apparente naturalezza dove rime e assonanze della traduzione italiana tendono a rarefarsi, fino quasi al camuffamento fonetico nell'insieme. Il risultato è estremamente godibile, soprattutto un "tassello" interpretativo di tutto rispetto nella storia dei maggiori allestimenti dell'opera. I giovani attori della compagnia di Preziosi regalano una carica di esuberanza e dinamismo scenico di grande energia, meritandosi pienamente i prolungati applausi finali della "prima". Teatro Toniolo, 22 febbraio 2012




Exclamation www.youtube.com/watch?v=WaQGt0yGi44&list=UUgm6jkaLzx_bjNztY9ya7nw&index=1&feature=plcp






Dal 22 al 26 febbraio, Teatro Sociale Toniolo, MESTRE



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
annarella*



Registrato: 23/02/12 16:35
Messaggi: 15
Residenza: palazzolo s/O

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 10:32    Oggetto: Rispondi citando


bene..finalmente giungi anche a milano...il mese prossimo avrò modo di essere tra il pubblico del cyrano..! baci alessandro.!
_________________
anna pagani
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Liva



Registrato: 23/02/12 11:00
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 11:09    Oggetto: Cyrano a Milano 7 marzo Rispondi citando


Ciao Alessandro e tutti,
grazie di avermi accettato nel forum Smile !
Con "Cyrano" faccio un bel regalo di compleanno ad un'amica, la porto a teatro il 7 marzo! Ho sentito Alessandro cantare in TV una canzone napoletana e non so cosa mi ha emozionato di più, il sentimento che ha messo o il fatto che capivo TUTTO Very Happy! Da noi ci sono 27 dialetti ma comunque ci si capisce quasi in tutto. Ma forse perché l'Italia è lunga, la distanza è di più e c'è più differenziazione...Mi ricordo l'ilarità del mio primo teatro qui, ridevo solo perché vedevo gli altri ridere con le lacrime a questo comico napoletano Very Happy ma ora che mi sono "istruita", c'é qualche cosa di "regionale" in programma per il futuro?
Alessandro, in bocca al lupo per TUTTO a te e ai tuoi colleghi!!! Un caro saluto. Liudmila
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33074

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 13:01    Oggetto: Re: Cyrano a Milano Rispondi citando



      Benvenute nel Forum di Alessandro!

ciao Annì, salve Liudmila67, soltanto qui Alessandro Preziosi legge e scrive, e tramite l'ADRICESTA Onlus conferma gli eventi che lo vedono presente, restiamo in contatto!!

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33074

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 13:39    Oggetto: Da 22 a 26/2/12 MESTRE: intervista LA NUOVA Venezia e Mestre Rispondi citando



ha scritto:


    INCONTRI Il teatro, questa bruciante passione

    Alessandro Preziosi a Mestre con " Cyrano "

    Attore intenso, posseduto dal ruolo e dal palco


di Anna Sandri

Capita anche a loro. L’idea che un giudizio estetico possa sopravanzare e, Dio non voglia, condizionare il giudizio critico sulla professione non è un timore solo femminile: Alessandro Preziosi lo dice, forse perché – nato in teatro, consacrato al grande pubblico dalla tv e dal cinema e al teatro ora tornato – non ne può più di essere sempre indicato come “il bello”. E di leggere magari, alla fine di recite che prosciugano l’anima,che per lui le platee sono piene di ragazzine. C’è di più in questo giovane uomo, e non è una scoperta dell’ultima ora: c’è molto di più nel suo curriculum di attore di talento, in questa sua nuova sfida di regia. Nella scelta, anche, della vita disagevole del teatro, ogni settimana una città diversa, alberghi, ristoranti, platee mutevoli, imprevisti difficili da governare. Eccolo in un mezzogiorno di sole tiepido abbastanza da consentire un tavolino all’aperto e uno spicchio di sole per una pasta all’olio e parmigiano e un roast beef all’inglese, acqua minerale e uno spritz appena assaggiato. In Piazzetta Battisti a Mestre, al ristorante al Palco davanti al Teatro Toniolo dove da mercoledì sera e fino a domenica porta il suo “Cyrano de Bergerac”, per sfidare sullo stesso terreno una non facile tradizione teatrale. Borsalino e pashmina azzurra come gli occhi, il cellulare che squilla di continuo, un garbo che non si improvvisa, una simpatia che non è di facciata: il primo pensiero «hai visto lo spettacolo? lo vedrai? e poi mi dici cosa ne pensi?». Lo spettacolo lo ha visto il critico, per ora: «posso scambiarci due chiacchiere? vorrei sapere come lo giudica, per noi è importante capire». Non vuole liberarsi di un passato di gloria da piccolo e grande schermo, perché la popolarità è la linfa dell’attore, però rivendica di essere nato con il teatro. E il suo «Cyrano senza naso» perché con il naso lo avevano già fatto tutti, lo offre al pubblico come simbolo di questi tempi «cos’è in fondo il naso se non l’essere inadeguato? E l’inadeguatezza uno se la porta dentro, la sfida dell’attore è portala all’esterno, farla capire senza mostrarla». Siamo circondati da un’umanità che soffre per un invisibile naso alla Cyrano: «altrimenti non ci sarebbe tanta gente che beve, o che mangia troppo o che non mangia per niente». Dolori universali, stonature: tutto quello che Preziosi cerca di portare in scena, facendosi trascinare sera dopo sera dalla bruciante passione per il teatro. Ieri, due repliche: alle 16.30 e alle 21, ma non è un po’ troppo faticoso, con uno spettacolo tanto impegnativo? «Faticoso è dir poco, ma è adrenalina che scorre a mille, è come quando corri e rompi il fiato. La seconda recita nella stessa giornata è qualcosa di fantastico, sei in un mondo a parte, completamente immerso nel testo, nella recitazione». Non è un amore passeggero, questo per il teatro: “Cyrano” ha debuttato il 16 gennaio scorso ad Ascoli, ma ha già cartellone per i prossimi tre anni. Dalla sera della “prima”, c’è stata un’interruzione imprevista, per la neve che ha bloccato l’Italia e poi per lo sciopero; questa tappa mestrina è la più lunga nella stessa città. «Mestre è incredibile, ero già stato al Toniolo con “Amleto”, il teatro ha un’acustica eccellente, e poi il pubblico: ma quanta gente va a teatro in questa città? E’ straordinario». Il progetto teatrale non bloccherà altri set: ha rinunciato a una fiction perché prevedeva otto settimane di riprese a Praga, e non voleva fermare la tournée così a lungo, ma per maggio ci sono in calendario le riprese di un film, mentre si attende Il volto di un'altra" di Pappi Corsicato, che lo vede protagonista con Laura Chiatti, Lino Guanciale, Iaia Forte. Magari, alla Mostra? «Chissà, le dinamiche sono così strane, la crisi si sente anche nel nostro settore, eccome se si sente». La vita un po’ randagia da una città all’altra lo incuriosisce piuttosto che stremarlo: «Prendi Rovigo, se uno non ci va non crede che possa aver e un teatro tanto bello, io faccio sempre in modo di tornarci». E prendi Venezia: «Il Toniolo, perché al Goldoni non sono mai stato. Ma sabato pomeriggio me lo tengo libero: una passeggiata a Venezia”. Prima di indossare ancora il naso invisibile: oggi e domani alle 21, domenica alle 16.30.

venerdì, 24 febbraio 2012



©RIPRODUZIONE RISERVATA



LA NUOVA di Venezia e Mestre - Pagina 51 - Cultura e Spettacoli -





Dal 22 al 26 febbraio, Teatro Sociale Toniolo, MESTRE


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33074

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 13:47    Oggetto: Da 22 a 26/2/12 MESTRE: intervista LA NUOVA Venezia e Mestre Rispondi citando



ha scritto:



Così contemporaneo, alla ricerca di un equilibrio


di Giuseppe Barbanti

Nel teatro italiano del Novecento il “Cyrano di Bergeracdi Rostand è stato il cavallo di battaglia di grandi attori, da Ermete Zacconi a Annibale Ninch sino a Gino Cervi e, più recentemente, Pino Micol. La definizione di “commedia eroica” ha influenzato queste interpretazioni, tutte nel segno nella migliore delle ipotesi d di una lettura “romantica” di un testo peraltro ambientato nel ‘600. Sulla scia della fortunata edizione dell’”Amleto”,che l’ha visto protagonista, Alessandro Preziosi, da pochi mesi ai vertici dello Stabile d’Abruzzo, ha messo il suo carisma di interprete televisivo e cinematografico molto popolare al servizio della “causa” del teatro. E con la sua regia cerca di portare il suo pubblico alla scoperta di quella che è stata autorevolmente definita la “natura intima” di un’opera ispirata a “un modo brillantemente effimero di vivere la vita”. La grande personalità, il disinteresse che può sconfinare nell’inadeguatezza (consapevole e voluta) di Cyrano emergono da un intreccio veramente complesso, in passato risolto dando spazio alla declamazione dei versi, talora anche sopra le righe approfittando di alcune scene che si prestavano a fare sfoggio dei diversi mezzi di cui dispone un protagonista dotato. Alessandro Preziosi in sintonia con tempi che anche sul palcoscenico cominciano a prediligire asciuttezza e essenzialità, fa del suo Cyrano un uomo più vicino alla sensibilità dei suoi contemporanei. In una scenografia che distribuisce gli interpreti su più piani, i passaggi nodali della tormentata relazione che lega Rossana, Cristiano e Cyrano ci sono tutti, ma l’atmosfera che si respira in scena, forse anche per la giovane età di tanti interpreti, non è tanto quella della esasperata pienezza (che pur taluni passaggi consentirebbero) quanto piuttosto della sofferta ricerca di un equilibrio interiore che incappa in una serie di mancate risposte. Resta il fascino delle rivelazioni finali che precedono la morte di Cyrano, ma lo spirito che cerca di effondervi Preziosi è diverso dalla tradizione. Quest’edizione di “Cyrano” vuol essere un omaggio alla prosa, alla coralità di un teatro che per proporre testi di repertorio ha bisogno di numerosi interpreti come i tanti più volte chiamati alla ribalta nel finale la sera della festosa prima al Toniolo: Benjamin Stender, Valentina Cenni, Massimo Zordan, Emiliano Masala, Marco Canuto, Giuseppe Tosti, Francesco Civile, Gianni Rossi, Salvatore Cuomo, Sara Borghi, Natasha Truden, Giannina Raspini, Bianca Pugno.

venerdì, 24 febbraio 2012



©RIPRODUZIONE RISERVATA



LA NUOVA di Venezia e Mestre - 51 - Cultura e Spettacoli -






Dal 22 al 26 febbraio, Teatro Sociale Toniolo, MESTRE



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Marilina



Registrato: 25/11/11 16:51
Messaggi: 3582
Residenza: OLBIA

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 13:53    Oggetto: Rispondi citando




Very Happy ahahah a furia di dirgli che deve mangiare s'è fatto fotografare per farci sapere che si sta riguardando???

io l'ho trovato in splendida forma, per niente sciupato come poteva sembrare da alcune foto che secondo me avevano solo una cattiva luce Smile
stanco quello sì ma dopo uno spettacolo a quei ritmi, noi saremmo stramazzate al suolo Laughing

torno piu' tardi per leggere bene gli articoli..grazie Giuly
_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
torinesenon.doc



Registrato: 13/03/09 21:02
Messaggi: 755
Residenza: TORINO

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 14:00    Oggetto: complimentissimi!!! Rispondi citando


complimenti alessandro stai sfondando tutti i teatri...e' stato un piacere per me vedere il tuo spettacolo e poterti salutare..GRAZIE!!!
_________________
VIVA LE ONLUS COME ADRICESTA
Top
Profilo Invia messaggio privato
nenepd



Registrato: 14/09/07 12:56
Messaggi: 2152
Residenza: PROVINCIA DI PADOVA

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2012 14:49    Oggetto: Rispondi citando


Grande Ale!!!!
Sei una forza!

"...un garbo che non si improvvisa, una simpatia che non è di facciata...."

e noi lo sappiamo bene!!! Ci vediamo domenica Capitano! Avanti tutta!
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 61, 62, 63 ... 196, 197, 198  Successivo
Pagina 62 di 198

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati