ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

I NOSTRI INCONTRI
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 117, 118, 119 ... 174, 175, 176  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Mer Dic 03, 2014 19:54    Oggetto: Seravezza LU 10/12/14: IL MESTIERE DI AMARE Omaggio a PAVESE Rispondi citando



Palazzo Mediceo Seravezza (Lu) Patrimonio Unesco

Teatro Scuderie Granducali: la Stagione 2014-2015

"Piacevoli tocchi" ore 21.15, mercoledì 10 dicembre







"Il mestiere di amare - Omaggio a CESARE PAVESE"

drammaturgia di Tommaso Mattei per KHORA.teatro

musica di A. Farri, recital di ALESSANDRO PREZIOSI




        ............


Informazioni, orari di biglietteria: www.comune.seravezza.lucca.it/?q=node/1755
biglietti on line:
www.bookingshow.it/spettacolo/descrizione.asp?idevento=61214
Fondazione Terre Medicee: info tel. 0584757443/0584756046 orario 10.00-12.00






e a Seravezza (Lu) sarà ad accoglierci nel foyer del Teatro Scuderie Granducali un

Desk di Beneficenza dell'Associazione ADRICESTA Onlus per promuovere e raccogliere

sostegno al fine di realizzare i Progetti in aiuto dei Bambini Ospedalizzati "Un Buco Nel

Muro" e "Un Sogno In Corsia" nei reparti pediatrici di lungodegenza a livello Nazionale.


L'artista Alessandro Preziosi è dal 2004 testimonial ufficiale ed esclusivo per Adricesta.



_________________


L'ultima modifica di genziana il Sab Dic 06, 2014 23:44, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
margherita79



Registrato: 07/02/12 14:57
Messaggi: 2936
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Ven Dic 05, 2014 10:58    Oggetto: Rispondi citando


Sarà una serata ricca di emozioni per chi potrà esserci......
Bravo Ale,e buona fortuna anche alle amiche girasoli che divulgheranno il progetto ADRICESTA
_________________

margherita79
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Lun Dic 08, 2014 14:12    Oggetto: Seravezza LU 10/12/14: IL MESTIERE DI AMARE Omaggio a PAVESE Rispondi citando



"Il mestiere di amare - Omaggio a CESARE PAVESE"

drammaturgia di Tommaso Mattei per KHORA.teatro

musica di A. Farri, recital di ALESSANDRO PREZIOSI




Dedicato al PAVESE più sincero: un lungo racconto, attraverso poesie e lettere, sulla comunicazione con le donne e col mondo e sulla solitudine ”. Un excursus che parte dai versi giovanili e si conclude con “Vento di Marzo”, una delle ultime liriche di “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”. Alessandro Preziosi sarà la stella sul palco, interprete di un progetto del quale è stato convinto promotore.



            "Senza una donna da serrarmi al cuore
            mai l'ebbi, mai l'avrò. Solo, stremato
            da desideri immensi di passione
            e pensieri incessanti, senza meta...". Cesare Pavese





Ho scelto Pavese perché appartiene a quella parte del programma scolastico sul quale la scuola non si è soffermata: è una scoperta, che è arrivata subito dopo la fine di quel periodo di studi. Quando mi sono ritrovato a leggere un suo libro ho pensato: ‘Ma come mai non l’ho studiato a scuola? Che cosa manca a questo poeta rispetto agli altri?’. È stata una scoperta che mi ha fatto capire che cosa vuol dire il classico-contemporaneo, cioè colui che appartiene più o meno al secolo scorso ma che riesce ad essere un classico nonostante sia vicino”. Alessandro Preziosi

Il mestiere di amare” è un omaggio allo scrittore piemontese e prende in prestito il titolo dal diario “Il mestiere di vivere” che, iniziato il 6 ottobre 1935 durante il periodo del confino, accompagna Cesare Pavese fino al 18 agosto 1950, nove giorni prima della sua prematura scomparsa, e diventa a poco a poco lo strumento privilegiato cui affidare i pensieri sul proprio mondo di poeta, scrittore e di uomo e, soprattutto, le confessioni ultime su quei laceranti tormenti intimi che segnavano la sua vita.

Pavese ci ha riportato il suo rapporto con il mondo femminile attraverso una serie di passaggi estremamente intimi e dissacranti rispetto all’amore: – spiega l’attore napoletano - l’intimità che ha è estrema rispetto a ciò che noi spettatori e lettori percepiamo della sua frustrazione e della sua difficoltà di essere amato, più che di amare; mentre sull’altro piano c’è il fatto di vivere l’amore in maniera talmente alta che alla fine ci fa dimenticare la persona che lui sta amando. Quindi l’intimo è dato dal rapporto tra lui e la donna che ama, mentre a noi dà la possibilità di percepire come l’Autore si innamori più dell’idea dell’amore che della donna da amare. E da lì nasce tutta l’altezza poetica e lirica dello scrittore Pavese, è una sublimazione che porta fino all’esasperazione più totale del sentimento chiamato ‘amore’.



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Lun Dic 08, 2014 14:27    Oggetto: Seravezza LU 10/12/14: IL MESTIERE DI AMARE Omaggio a PAVESE Rispondi citando



Cesare Pavese ha messo in gioco tutto se stesso con il vigore e la fermezza coi quali riconosceva, pochi giorni prima di morire, di avere “dato poesia agli uomini”; ha “fatto” cultura nel senso proprio, più creativo, del termine, imprimendole una serie di spinte e accelerazioni dagli effetti di lunga portata; è stato, insomma, un protagonista della vita intellettuale, al centro di una rete di relazioni e amicizie che compongono sotto gli occhi di chi le osserva la geografia di quel che di meglio è stato scritto e detto in Italia tra le due guerre e anche dopo. Il recital, come si propone il titolo, intende ripercorrere le analogie, le interconnessioni tra questo mestiere della scrittura che ha sempre impegnato Pavese fin dalla adolescenza con il suo rapporto con il mondo femminile, con le donne, rapporto spesso amaro, disperato, sarcastico, raramente sereno e mai felice, attraverso lettere, note, poesie e brani del diario mettendo in risalto la vera tensione di Pavese verso una letteratura che sia «difesa contro le offese della vita».

La poesia e la donna strette, avvinte, fuse in un unico grido che percorrerà tutta la sua vita. l’amore è la chiave che ci consente di entrare nel laboratorio poetico di Cesare Pavese e di scoprire le sue corde più intime nella fisica, a volte violenta drammaticità di molte delle sue pagine fino alla tragica epigrafe che chiude diario di scrittura e vita «Non ci si uccide per amore di una donna. Ci si uccide perché un amore, qualunque amore, ci rivela nella nostra nudità, miseria, infermità, nulla».





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Mer Dic 10, 2014 07:05    Oggetto: KHORA\reading - IL MESTIERE DI AMARE Omaggio a CESARE PAVESE Rispondi citando




ha scritto:



    Seravezza - Debutto della stagione teatrale

    con Alessandro Preziosi che recita PAVESE:

        Il mestiere di amare” in scena

        .al Teatro Scuderie Granducali


Si apre mercoledì 10 dicembre alle 21.15 il cartellone teatrale 2014/2015 del Teatro Scuderie Granducali di Seravezza (Lu) dal titolo “Piacevoli tocchi” organizzata dal Comune di Seravezza, Fondazione Terre Medicee e la direzione artistica di Elisabetta Salvatori.

E il debutto è un appuntamento imperdibile con il recital di Alessandro PreziosiIl mestiere di amare”.
Accompagnato dalle musiche di Andrea Farri e della drammaturgia di Tommaso Mattei, Preziosi porterà sul palco un lungo racconto, attraverso poesie e lettere di Cesare Pavese, sulla comunicazione con le donne e col mondo e sulla solitudine. Un excursus che parte dai versi giovanili e si conclude con “Vento di Marzo”, una delle ultime liriche di “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”. “Il mestiere di amare” è quindi un omaggio allo scrittore piemontese e prende in prestito il titolo dal diario “Il mestiere di vivere” che, iniziato il 6 ottobre 1935 durante il periodo del confino, accompagna Cesare Pavese fino al 18 agosto 1950, nove giorni prima della sua prematura scomparsa.

Pavese ci ha riportato il suo rapporto con il mondo femminile attraverso una serie di passaggi estremamente intimi e dissacranti rispetto all’amore – spiega l’attore napoletano – l’intimità che ha è estrema rispetto a ciò che noi spettatori e lettori percepiamo della sua frustrazione e della sua difficoltà di essere amato, più che di amare; mentre sull’altro piano c’è il fatto di vivere l’amore in maniera talmente alta che alla fine ci fa dimenticare la persona che lui sta amando. Quindi l’intimo è dato dal rapporto tra lui e la donna che ama, mentre a noi dà la possibilità di percepire come l’Autore si innamori più dell’idea dell’amore che della donna da amare. E da lì nasce tutta l’altezza poetica e lirica dello scrittore Pavese, è una sublimazione – conclude Preziosiche porta fino all’esasperazione più totale del sentimento chiamato amore”.



I biglietti potranno essere acquistati presso i punti vendita del circuito Bookingshow o direttamente sul sito bookingshow.it - presso rivenditori autorizzati oppure presso la segreteria della Fondazione Terre Medicee, Palazzo Mediceo viale L. Amadei 230 Seravezza, dal martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 12.00. Info, tel. 0584.757443 – 0584.756046


Fonte: Fondazione Terre Medicee
pubblicato via tempoliberoToscana.it - GOnews.it, 10 dicembre 2014







il comunicato è stato ripreso on line da
laGazzettadiViareggio.it, Luccatourist.it, Luccaindiretta.it, Versiliatoday.it, laVersilia.it, dramma.it, aLucca.com,
e in edicola da Paspartu Versilia&Toscana;
IL TIRRENO e LA NAZIONE: ed. di Lucca, Viareggio, M. Carrara



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Mer Dic 10, 2014 13:40    Oggetto: PREZIOSI recita IL MESTIERE DI AMARE Omaggio a CESARE PAVESE Rispondi citando



ha scritto:


Seravezza – Apre la Stagione teatrale alle Scuderie


        Preziosi recita le opere di Pavese

        In scena : “Il mestiere di amare


LA NAZIONE ed. Lucca – pag.65 merc. 10 dicembre 2014









una foto è pretesto per ricordare la prima uscita de "Il mestiere di amare" di KHORA.teatro in occasione del POESIA FESTIVAL '08
a Levizzano Rangone (MO), per ricordare CESARE PAVESE a cento anni dalla nascita: 9 settembre 1908 a S. Stefano Belbo-Cuneo


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
marystone



Registrato: 12/11/11 18:10
Messaggi: 3608
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Ven Dic 12, 2014 12:07    Oggetto: Rispondi citando


....sono certa che sarà stato un bellissimo recital e il pubblico presente avrà apprezzato tantissimo!!! Smile Smile

Grande Ale Laughing Laughing
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Lun Gen 26, 2015 15:00    Oggetto: 28/1/15 Scuola ARIANO Irpino ricorda VITTIME genocidi XX sec Rispondi citando








      Auditorium comunale di Ariano Irpino [Av]

      l’Istituto Comprensivo “Don Milani”
      ricorda

      Le VITTIME dei genocidi del XX Secolo

      mercoledì 28 gennaio 2015 dalle ore 11.00
      rivolto agli alunni delle classi III, “Concerto
      di parole” brani letti da
      Alessandro Preziosi

        Questo il Programma:

        Saluti d’apertura
        • Prof. Marco De Prospo, Dirigente Scolastico I. C. “Don Lorenzo Milani”
        • Dr. Domenico Gambacorta,
        Sindaco di Ariano Irpino e Presidente della Provincia di Avellino

        Introduzione alla manifestazione
        • Prof.ssa M. C. Grasso, Docente I. C. “Don Lorenzo Milani”
        • Ospite d’eccezione: l’attore Alessandro Preziosi che leggerà brani d’autore

        L’Amministrazione Comunale, durante la Manifestazione, omaggerà l’artista
        di una ceramica tipica arianese offerta dalla Maiolica Arianese di Luigi Russo



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Mer Gen 28, 2015 18:18    Oggetto: con Preziosi - ARIANO Irpino ricorda VITTIME genocidi XX sec Rispondi citando




servizio e intervista di Marika Remondelli; riprese di Francesco Lignite per Canale58 la TV dell'Irpinia

28 gennaio 2015 - anche le Scuole di Ariano Irpino (Av) hanno celebrato la Giornata della Memoria. All'Auditorium comunale, il "Concerto di parole" di Alessandro Preziosi. La manifestazione è stata organizzata dall'Istituto Comprensivo "Don Milani" e rivolta in particolare agli alunni delle III classi.



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Mer Gen 28, 2015 20:53    Oggetto: con Preziosi - ARIANO Irpino ricorda VITTIME genocidi XX sec Rispondi citando




riprese a cura di Amleto Bevere, per il video pubblicato dal portale della Città di ARIANO Irpino (AV)

Ariano Irpino, 28 gennaio 2015 | L'Istituto Comprensivo “Don Milani” ha organizzato la manifestazione “Concerto di parole”, brani letti da Alessandro Preziosi per ricordare le vittime dei genocidi del XX sec.



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Mer Gen 28, 2015 21:04    Oggetto: 28/1/ Ist. Don Milani ARIANO ricorda VITTIME genocidi XX sec Rispondi citando




Ariano Irpino, 28 gennaio 2015 | Alessandro Preziosi incontra gli studenti; l'attore ad Ariano all'Istituto Comprensivo Don Milani classi III - "Concerto di parole" in ricordo delle vittime dei genocidi del XX sec.


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Ven Gen 30, 2015 13:22    Oggetto: 28/1/15 Scuola ARIANO Irpino ricorda VITTIME genocidi XX sec Rispondi citando



"Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario", P. Levi






La memoria si costruisce anche attraverso le parole e i ricordi di coloro che hanno vissuto in prima persona il dramma dell’Olocausto; riportiamo qui di seguito un estratto da “Se questo è un uomo” del torinese Primo Levi (1919-1987):

“La persuasione che la vita ha uno scopo è radicata in ogni fibra di uomo, è proprietà della sostanza umana. Gli uomini liberi danno a questo scopo molti nomi, e sulla sua natura molto pensano e discutono, ma per noi la questione è più semplice. Oggi e qui, il nostro scopo è di arrivare a primavera”.



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Mer Lug 15, 2015 06:36    Oggetto: in ricordo di MARIO DIANA 2015, Preziosi legge SANT'AGOSTINO Rispondi citando







giovedì 16 luglio 2015, ore 21.00 - in memoria di MARIO DIANA

vittima innocente della camorra
, nel trentennale della sua morte







Alessandro Preziosi nel reading "Le Confessioni" di Sant'Agostino

al Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio, Caserta




      ...


Ricorreva il 26 giugno il trentennale della morte di Mario Diana, vittima innocente di camorra. Nel 1985 il gruppo di fuoco composto da Antonio Iovine, Giuseppe Quadrano e Dario De Simone, lo freddò davanti al bar Oreste nella piazza di Casapesenna. L’imprenditore aveva cercato di tutelare la sua impresa dalle infiltrazioni della camorra, una scelta non tollerabile dal clan dei Casalesi che ne decretò la morte a soli 49 anni. La famiglia Diana e la Fondazione Mario Diana Onlus lo hanno ricordato il 26 giugno 2015 con una Messa in suffragio celebrata dal Vescovo di Caserta, monsignor Giovanni D’Alise, nella Chiesa Cattedrale.

La commemorazione di Mario Diana continuerà il 16 luglio alle 21.00, al Belvedere di San Leucio, con l’attore Alessandro Preziosi che leggerà alcuni brani estratti da “Le Confessioni” di Sant’Agostino, uno dei testi fondamentali della letteratura cristiana. Ingresso gratuito su invito: 0823.328515 (orario 9.00-13.00) info@fondazionediana.it

Le celebrazioni vogliono non solo ricordare un uomo onesto e semplice, un imprenditore geniale e innovativo ma vogliono essere una risposta civile alla violenza gratuita e assassina di tutte le mafie e un monito all’impegno per la legalità e la giustizia.
I familiari e gli amici attraverso la Fondazione Mario Diana, attraverso i tanti progetti promossi e sostenuti, nel nome e sull’esempio di Mario, sostengono che “il dolore può diventare fecondo e generoso impegno per il proprio territorio e alimentare solidarietà e riscatto sociale”. I due appuntamenti hanno ricevuto il supporto della Fondazione Polis, di Libera, del Coordinamento Campano dei Familiari Vittime Innocenti della criminalità, e del Comitato Don Peppe Diana. - [fonte: www.fondazionemariodiana.it]



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Mer Lug 15, 2015 07:01    Oggetto: 1985-26 giugno-2015 in memoria MARIO DIANA vittima innocente Rispondi citando



ha scritto:


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33141

MessaggioInviato: Mer Lug 15, 2015 07:26    Oggetto: trentennale memoria MARIO DIANA vittima innocente di camorra Rispondi citando



ha scritto:




Si ribellò al pizzo e fu ucciso dai casalesi.

Il ricordo di Mario Diana



di Raffaele Sardo, 27 giugno 2015

Due colpi di un fucile semiautomatico calibro 12. Il primo lo raggiunge al torace. L'altro alla tempia quando è già a terra ferito. E' la mattina del 26 giugno del 1985, trent'anni fa. Mario Diana, piccolo imprenditore del settore dei trasporti, 49 anni, viene ucciso nella piazza di Casapesenna, davanti all'ingresso del "Bar Oreste", pochi attimi prima di varcare la soglia dell'esercizio pubblico. A sparare, un commando di killer della camorra casalese, composta da un giovanissimo Antonio Iovine, Giuseppe Quadrano (il killer di Don Peppe Diana) e Dario De Simone. Oggi tutti collaboratori di giustizia. Mario Diana doveva pagare il suo rifiuto di sottostare al pizzo imposto dai clan. Il suo gesto poteva essere contagioso.

Il coraggioso imprenditore di Casapesenna, è stato ricordato con una messa in suffragio celebrata dal Vescovo di Caserta, monsignor Giovanni D'Alise, nella Chiesa Cattedrale, stracolma di gente. A promuovere la giornata in ricordo di Mario Diana, la famiglia, la "Fondazione Mario Diana onlus" la "Fondazione Polis", "Libera", e il "Coordinamento Campano dei Familiari delle Vittime Innocenti della criminalità".

"Quel giorno di trent'anni anni fa ancora lo ricordo come se fosse ieri - dice con gli occhi lucidi Antonio Diana, uno dei figli di Mario, oggi affermato imprenditore del settore della plastica insieme al fratello gemello Nicola - Ricordo lo smarrimento, la solitudine di quelle prime ore, una società malata che ci aveva tolto un padre, un marito, un fratello. Per vent'anni non abbiamo avuto nessuna risposta sul perché dell'omicidio. Poi è intervenuta la giustizia umana che almeno ha fatto chiarezza sul movente e ha individuati gli assassini materiali".

"Questo nostro fratello imprenditore, ucciso perché ha voluto essere libero - ha detto il vescovo di Caserta, monsignor D'Alise, durante l'omelia - ha sentito di rispondere a Dio nel richiamo della sua coscienza e non si è piegato, pagando con la vita questa sua scelta. Ma è quello che hanno fatto anche i martiri. Hanno pagato con la vita la testimonianza della verità".
In prima fila i quattro figli di Mario Diana, Teresa, Antonio, Nicola, Luisa e la moglie Antonietta. Tra i banchi tanti familiari di vittime innocenti della camorra, Augusto di Meo, testimone dell'omicidio di don Diana, i vertici delle forze dell'ordine, esponenti di Confindustria, di Camera di Commercio e tantissimi semplici cittadini.

"Papà ci manca come se fosse il primo giorno - dice Nicola Diana - Ma sono contento perché il suo sogno, insieme con le sue idee, è andato avanti e, in parte, è diventato realtà".

"Oggi come allora - afferma emozionata Teresa Diana, la primogenita - Mi piace ricordarlo con la sua mano che mi stringe come il più prezioso dei tesori".

La commemorazione di Mario Diana continuerà il 16 luglio alle 21.00, al Belvedere di San Leucio (Caserta), con uno spettacolo gratuito dell'attore Alessandro Preziosi, che leggerà alcuni brani estratti da "Le Confessioni di Sant'Agostino".

Pubblicato via napoli.repubblica.it/cronaca -
LA REPUBBLICA ed. NA





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 117, 118, 119 ... 174, 175, 176  Successivo
Pagina 118 di 176

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati