ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

ALESSANDRO E IL TSA D'ABRUZZO
Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 77, 78, 79  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 06:05    Oggetto: TSA: PREZIOSI è Direttore Artistico 16/11/2011 presentazione Rispondi citando


ha scritto:



Arrow Arrow Arrow www.aquilatv.it/video/403-tsa-alessandro-preziosi-idea-di-teatro-chiara-e-trasparente.html



VIDEO dall'arrivo all'intervento integrale (12 min. circa), la conferenza stampa del neo Direttore Artistico del Teatro Stabile d'Abruzzo TSA, Alessandro Preziosi



Mercoledì, 16 novembre 2011

L'AQUILA - "Una nuova idea di teatro fatta di chiarezza di programmi, di onesta' e trasparenza". Alessandro Preziosi, neo Direttore Artistico del Teatro Stabile d'Abruzzo, lancia la sfida nel giorno della sua presentazione ufficiale alla presenza del Presidente e Assessore Luigi De Fanis e del Sindaco dell'Aquila Massimo Cialente. "Senza nessuna presunzione - ha aggiunto Preziosi - posso dire che la fiducia che le istituzioni abruzzesi e della citta' dell'Aquila mi hanno riservato, e' ben meritata. Insieme con i miei due piu' stretti collaboratori, Tommaso Mattei e Aldo Allegrini, saremo in grado di presentare al Tsa un'offerta culturale all'altezza in grado di collocare l'ente in una dimensione nazionale di rilievo". L'operazione rilancio del Tsa, dunque, parte da Alessandro Preziosi; ma e' un'operazione rilancio che tocca anche e soprattutto la Citta' dell'Aquila, dove lo stop forzato del post terremoto non ha creato solo problemi ai simboli della cultura aquilana. Su questo punto Preziosi ha le idee chiare: "Non voglio assolutamente che accada che questa citta' possa culturalmente gettare la spugna". L'operazione non e' agevole, anche se segnali confortanti arrivano dalle parole del Sindaco Massimo Cialente che, rivolgendosi al neo direttore artistico, ha parlato di "concreta possibilita' che a fine 2013 il teatro comunale possa tornare nella disponibilita' della citta'". Intorno a Preziosi, alla sua squadra si muove dunque l'operazione rilancio, che non coincide solo con un'operazione immagine. "Quando abbiamo incontrato Preziosi e il suo staff - racconta il Presidente del Tsa e Assessore alla Cultura, Luigi de Fanis - ci siamo subito resi conto di trovarci di fronte a persone competenti; ci hanno illustrato tutte le fasi che avrebbero affrontato per far decollare il Tsa e collocarlo in un ambito nazionale di tutto rispetto. Su questa idea ci siamo convinti che Alessandro Preziosi fosse il nome giusto per la direzione artistica di un ente sul quale gran parte del mondo culturale abruzzese ripone speranze di ripresa e crescita. Noi dal canto nostro - ha concluso De Fanis - sia come Regione Abruzzo sia come Teatro stabile siamo pronti a fare la nostra parte. Saranno poi il valore artistico e la consistenza dei progetti a far occupare al Tsa gli spazi culturali gli competono".






_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 06:18    Oggetto: TSA: PREZIOSI è Direttore Artistico 16/11/2011 presentazione Rispondi citando



ha scritto:



            La prima di Preziosi al Teatro
            Stabile
            "La città non mollerà"

di Stefano Dascoli

L’AQUILA - Quando Alessandro Preziosi scende dall’auto che l’ha accompagnato fino all’ingresso di Palazzo Silone, l’assalto si materializza. Ci sono le dipendenti regionali che inforcano cellulari e macchinette fotografiche di fortuna, c’è qualche ragazzina che riesce a infiltrarsi, c’è persino chi ha preso un giorno di permesso per esserci. Lui, claudicante per un piccolo intervento chirurgico, si nasconde dietro grandi occhiali da sole e un pizzetto incolto e cerca di frenare l’entusiasmo. «Anche eccessivo» dice l’attore, che da ieri è il nuovo Direttore Artistico del Teatro Stabile abruzzese, incarico che fu ricoperto per primo nella storia da uno dei suoi maestri, Antonio Calenda. Il tempo di placare flash e telefonini e lui prende la parola nella Sala Giunta calda e gremita come neanche nei momenti politici più importanti. Un intervento carico di pathos, certamente dai toni forti e poco scontati.

Segue a pag. 43





    Il ruggito di Preziosi: "Non getteremo la spugna"


di Stefano Dascoli

«Non permetterò mai che questa città, artisticamente ma soprattutto culturalmente, possa gettare la spugna. Non vorrei mai ritrovarmi a dire “vabbè, ho fatto quello che ho potuto, amen”». Scroscia un applauso. Anche perché Preziosi tocca le corde giuste: come dice Paola Di Salvatore «ha una forte sensibilità per la lacerazione che ancora abbiamo dentro». «Nel 1980 - racconta infatti - ero ad Avellino quando c’e stato il terremoto. Mio padre era il sindaco e gli fu suggerito di andarsene. Aveva idee diverse di ricostruzione. Oggi Avellino galleggia, le guerre politiche hanno distrutto la città più del terremoto. Io sono stato costretto ad andare via. Qui le condizioni sono diverse, non deve accadere». Per il resto Preziosi parla di un incarico prestigioso, «altisonante per il luogo, per le persone, per la politica intesa come cosa comune». Un prestigio non formale, conferito «con merito» a chi «può finalmente operare concretamente in una realtà con trasparenza e onestà». Da qui l’appello: «Chiedo pubblicamente di essere messo in condizioni di promettere qualcosa che si può mantenete e condividere un esempio trasparente e impeccabile di ricostruzione».
Preziosi dice di volerci essere quando cominceranno i lavori del Teatro. Il Sindaco Massimo Cialente annuncia che nel 2013 gli consegnerà le chiavi, a restauro completo. Da tutti arrivano auguri e complimenti. Ora tocca mettere su carta le idee di cui De Fanis dice di essersi «innamorato». Un amore ricambiato: «Voi - dice Preziosi - avete qualcosa che mi ha emozionato, come se ci fosse il mare intorno».



RIPRODUZIONE RISERVATA



IL MESSAGGERO - Ed. ABRUZZO - L'AQUILA - 17/11/2011 - Pag. 39 e 43






in questo topic clicchiamo RISPONDI per inserire i nostri commenti

_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 06:27    Oggetto: TSA: PREZIOSI è Direttore Artistico 16/11/2011 presentazione Rispondi citando



ha scritto:

    Teatro Stabile
    Preziosi mira a portare in alto il TSA e L'Aquila


Dopo Gigi Proietti e Alessandro Gassman, al timone del Teatro Stabile d’Abruzzo arriva Alessandro Preziosi. «Una nuova idea di teatro fatta di chiarezza, di programmi, di onestà e trasparenza»: queste le prime parole del neo direttore Preziosi che lancia la sfida nel giorno della sua presentazione ufficiale. «Senza nessuna presunzione - ha dichiarato - posso dire che la fiducia che le istituzioni abruzzesi e della città dell’Aquila mi hanno riservato è ben meritata. Insieme con i miei due più stretti collaboratori, Tommaso Mattei e Aldo Allegrini, saremo in grado di presentare al Tsa un’offerta culturale all’altezza, in grado di collocare l’ente in una dimensione nazionale di rilievo». L’operazione di rilancio del Tsa, dunque, parte da oggi con la prestigiosa guida artistica dell’attore, originario di Avellino, che ha concluso: «Non voglio assolutamente che questa città in campo culturale possa gettare la spugna». Soddisfazione è stata espressa dall’Assessore Regionale Luigi De Fanis: «Quando abbiamo incontrato Preziosi e il suo staff, ci siamo subito resi conto di trovarci di fronte a persone competenti», ha commentato. Dello stesso avviso anche il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, il quale ha annunciato che entro la fine del 2013 ci sarà la riconsegna alla città del Teatro Comunale.

Marco Giancarli




IL TEMPO - ABRUZZO & MOLISE - L'AQUILA - 17.11.2011 - Pag. 1




_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 07:04    Oggetto: TSA: PREZIOSI è Direttore Artistico 16/11/2011 presentazione Rispondi citando



ha scritto:


      Preziosi "Il Tsa tornerà di livello nazionale"


Il neo direttore artistico lancia la sfida nel giorno del suo insediamento all’Aquila


Michela Corridore

Gli occhi azzurri e l’espressione tenebrosa che lo hanno reso famoso sembrano contrastare con l’emozione che trapela dalla voce, con quell’atteggiamento da ragazzo alla mano, con l’abbigliamento casual e la battuta sempre pronta. Nella Sala della Giunta della Regione, a Palazzo Silone, il nuovo Direttore Artistico del Teatro Stabile d'Abruzzo (TSA), Alessandro Preziosi, si schermisce quasi, quando viene presentato come la guida dell’ente teatrale per i prossimi anni. Si accomoda vicino al Sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, al Vicepresidente del Tsa, Innocenzo Chiacchio e all’Assessore Regionale Luigi De Fanis e lascia che tutti intervengano prima di lui. Poi, prende la parola: “Sono onorato e molto emozionato per la possibilità che mi viene offerta” dice. “Prima di parlare, il cuore mi batteva molto forte e ho pensato al mio primo ciack. Questa sensazione è quella che deriva dal senso di responsabilità che attribuisco all’evento. Quella che rivesto è una carica pubblica con dieci b, per il luogo in cui sono chiamato a farlo e per le persone che ho incontrato. Sarò a fianco di tutti i 14 dipendenti del teatro, faremo in modo che il Tsa torni grande a livello nazionale”.
Preziosi tocca poi con sensibilità l’argomento terremoto: "L’unica cosa che mi ha fatto riflettere prima di accettare l’incarico è che questo arriva dopo una tragedia” spiega. “Nel 1980 ero ad Avellino quando la città fu distrutta dal terremoto, al sindaco gli fu suggerito di andarsene. Ora quella città galleggia nell’incertezza, le guerre politiche l’hanno annientata più del sisma. Io sono stato costretto ad andar via da dove è nato mio padre perché non offriva più nulla. Qui non può accadere, non voglio ritrovarmi a dire: ho fatto quello che ho potuto, amen. Non voglio che questa città debba buttare la spugna”.
Il primo passo, secondo il nuovo direttore, è il restauro del teatro ottocentesco, che ha assicurato il Sindaco Cialente, per la fine 2013 sarà riaperto. “Sarò lì quando inizieranno i lavori a dicembre” dice Preziosi. “Voglio essere garante di quello che voi vi aspettate”. E poi riferito ai paesaggi montani del capoluogo di regione: “Questi luoghi mi hanno emozionato, già solo a vederli dall’autostrada”. Un’ultima battuta prima di alzarsi: “Chiamatemi pure maestro”.




IL CENTRO - CULTURA e Spettacoli - Giovedì 17/11/2011 - Pagina 18





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 07:17    Oggetto: TSA: PREZIOSI è Direttore Artistico 16/11/2011 presentazione Rispondi citando



ha scritto:



CULTURA E SPETTACOLI


    Attore e regista conosciuto e amato dal grande pubblico

    Preziosi, Direttore dello Stabile d’Abruzzo

E' Alessandro Preziosi, attore e regista conosciuto e amato dal grande pubblico, il nuovo Direttore del Teatro Stabile d'Abruzzo.
Sono profondamente onorato della nomina - ha detto - che corona anni di impegno al servizio del teatro e dello spettacolo dal vivo e ringrazio tutte le Istituzioni che l'hanno caldeggiata, in particolare il Presidente dello Stabile d'Abruzzo, l'Assessore Regionale Luigi De Fanis”.

martedì, 22 novembre 2011







in questo topic clicchiamo RISPONDI per inserire i nostri commenti

_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
nenepdl



Registrato: 10/03/08 08:11
Messaggi: 4052
Residenza: PROVINCIA DI PADOVA

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 07:30    Oggetto: Rispondi citando


Grazie Giuly per aver aperto questo topic specifico...lo attendevo!!! Very Happy

Capitano, ti attende un grande compito ma sono certa che lo porterai avanti a testa alta e con grande onore. Sono certa che chi ti seguirà in questa impresa ne sarà all'altezza. Nulla è mai facile...ma tu ci hai insegnato che non bisogna mai tirarsi indietro!

Nulla è mai per caso...

Un caro abbraccio!
In bocca al lupo!
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 07:40    Oggetto: TSA: PREZIOSI è Direttore Artistico TEATRO STABILE D'ABRUZZO Rispondi citando




ha scritto:




Preziosi guascone: com'è attuale il mio Cyrano



    Neodirettore dello Stabile d'Abruzzo
    prepara lo spettacolo, sarà il celebre cadetto



di Enrica Di Battista

ROMA - Cyrano de Bergerac e il suo ''naso mostruoso'' metafora dei tempi attuali, dove bellezza e immagine sono strumenti di affermazione sociale e dove, al contrario, l'inadeguatezza genera conflitti. Alessandro Preziosi, neodirettore artistico del Teatro Stabile d'Abruzzo parla così del nuovo spettacolo che dirige e che lo vedrà protagonista nei panni del famoso cadetto di Guascogna.

Il Cyrano di Preziosi, al debutto il 14 gennaio 2012, e' la prima collaborazione tra Stabile d'Abruzzo e Khora.Teatro, la società di produzione dell'attore e regista napoletano e dei soci Tommaso Mattei e Aldo Allegrini.

''Il mio Cyrano è figlio delle mie esperienze artistiche ed umane e ha una grande attualità legata agli opposti temi della bellezza, da molti vista oggi come strumento di affermazione sociale, e dell'inadeguatezza''. Collaboratore di Preziosi per i movimenti scenici è Nikolaj Karpov, uno dei più importanti esponenti del teatro contemporaneo, presente alle prove a Roma presso la Link Academy - European Academy of Dramatic Arts, l'accademia teatrale di cui Preziosi è Direttore Artistico, un campus universitario che conferisce una laurea triennale, frequentato anche da studenti stranieri.

Preziosi è ora anche Direttore Artistico di un teatro stabile in una città terremotata. Indubbiamente all'Aquila c'è stata anche ''una evacuazione artistica dagli spazi tradizionali - afferma l'attore -. In questo senso non permetterò che L'Aquila getti la spugna. Lavorerò con il massimo impegno. Gli occhi addosso ad uno come me fanno solo bene''. Nel centro del capoluogo d'Abruzzo, prima del terremoto, sorgevano molte istituzioni culturali di tradizione: alcune hanno traslocato in periferia, altre sono scomparse, qualcuna si è ridimensionata. Il Teatro Comunale, lo spazio fisico dell'Ente Teatro Stabile d'Abruzzo, lavora ora nel Ridotto perchè il vecchio spazio e' terremotato. A breve cominceranno i lavori, in parte grazie alla raccolta fondi di Bruno Vespa tramite Porta a Porta e al ricavato della canzone Domani. Il Tsa spera che si possa rientrare nel Teatro Comunale entro il 2013.

Periodo di impegni per Preziosi, fra palcoscenico, piccolo e grande schermo. Uscirà al cinema ''Il volto di un'altra'' di Pappi Corsicato, anche questo ''sull'insensatezza del concetto di bello''.

Infine, anche se non vede protagonista l'attore napoletano, va ricordato in questo contesto il tutto esaurito al Piccolo di Milano di ''Scene da un matrimonio'' di Ingmar Bergman, per la regia di Alessandro D'Alatri. Lo spettacolo, che sarà in scena anche a Roma, prende spunto dalle macerie dell'Aquila per raccontare la difficoltà della vita a due ed è la prima produzione del Tsa nel post-terremoto.

5 dicembre 2011 - 10.16








1° video ANSA : Preziosi racconta il suo Cyrano

www.ansa.it/web/notizie/videogallery/spettacolo/2011/12/05/visualizza_new.html_10137135.html


2° video ANSA : 'Spiate' le prove del Cyrano

www.ansa.it/web/notizie/videogallery/spettacolo/2011/12/05/visualizza_new.html_10137256.html


3° video ANSA : Preziosi: All'Aquila il mio massimo impegno

www.ansa.it/web/notizie/videogallery/spettacolo/2011/12/05/visualizza_new.html_10138031.html










_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 07:44    Oggetto: PREZIOSI - Dir. TSA visita Teatro Comunale L'AQUILA 15/12/11 Rispondi citando


ha scritto:




L'AQUILA - ALESSANDRO PREZIOSI IN VISITA

AL CENTRO STORICO TERREMOTATO / VISITA

IL TEATRO COMUNALE "Un silenzio lancinante"









Arrow Arrow Arrow www.aquilatv.it/video/443-preziosi-visita-il-teatro-comunale-un-silenzio-lancinante.html



L'AQUILA - Una passeggiata per le vie del centro. Non ha avuto riserve Alessandro Preziosi, nuovo Direttore Artistico dello Stabile abruzzese, ed ha voluto di buon grado visitare il centro storico della città coi palazzi puntellati e le transenne, ma ancora ricco di storia e di tradizioni aquilane nonostante il terremoto.

Una testimonianza di grande rispetto quella di Alessandro Preziosi che è all'Aquila per partecipare al Consiglio d'Amministrazione del Tsa di cui è Presidente l'Assessore Regionale alla Promozione Culturale Luigi De Fanis.

Il tour di Preziosi ha toccato Piazza Duomo, Corso Federico II e San Bernardino con una breve visita anche al Chiostro di San Domenico, sede attuale della Corte dei Conti e della Struttura Tecnica di Missione. Un giro richiesto dallo stesso attore che ha voluto così rendersi conto del patrimonio storico-artistico e culturale dell'Aquila.

L'attore napoletano, che ha 38 anni ed è reduce dall'ultimo successo televisivo con Anna Valle, ha visitato la città per l'intera mattinata senza clamore e senza darne comunicazione ufficiale. Ma una presenza del genere in città non passa inosservata.

Giovedì, 15 dicembre 2011






_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 07:49    Oggetto: PREZIOSI - Dir. TSA visita Teatro Comunale L'AQUILA 15/12/11 Rispondi citando


ha scritto:



        ......


Teatro Stabile: la visita di Alessandro Preziosi



L'AQUILA - Alessandro Preziosi, neo Direttore Artistico del Teatro Stabile d'Abruzzo, è tornato oggi a L'Aquila, in occasione della riunione del Consiglio d'Amministrazione del Tsa. L'attore ha visitato il centro storico, facendo tappa nel pomeriggio anche al Teatro Comunale, per verificare in prima persona i danni riportati dalla struttura a seguito del sisma.

Una visita lontano dalle luci della ribalta che ha colpito molto l'attore: «In un luogo dove si celebra la finzione vedere questo teatro così segnato dalla verità del terremoto fa un effetto strano - ha commentato - Nonostante il silenzio lancinante e decrepito che c'è qui dentro, questo luogo continua a non perdere la sua magia. Preferisco pensare a quando questo teatro riprenderà ad essere vissuto dalla magia delle sue rappresentazioni che lo riporteranno in vita».

«È uno scenario davvero desolante quello che si mostra ai nostri occhi - ha proseguito Preziosi -, è come un paziente in coma farmacologico di cui si attende il risveglio. Aspettiamo di rimetterlo in piedi con le forze che ci saranno messe a disposizione».

L'attore si è poi soffermato a parlare dei progetti futuri che coinvolgeranno il capoluogo abruzzese in vista di una rinascita del centro storico: «All'inizio dell'estate creeremo, iniziando proprio dall'Aquila, per finire con tutte le province abruzzesi, una serie di attività all'interno dei centri storici per farli rivivere non soltanto di notte, ma anche nelle ore diurne. Attraverso il riutilizzo di luoghi abbandonati a loro stessi, vogliamo metter in scena la vita reale, perché il teatro è proprio questo: celebrazione della vita. Ci impegneremo affinché la circuitazione di tutti gli eventi abruzzesi che passano per L'Aquila, attraversino tutte le province per poi ritornare al capoluogo».



Di Marianna Galeota - 15/12/2011



... ...



_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 07:55    Oggetto: PREZIOSI - Dir. TSA visita Teatro Comunale L'AQUILA 15/12/11 Rispondi citando



ha scritto:


IL MESSAGGERO - Ed. ABRUZZO, L'AQUILA - 16 Dicembre 2011, Pag. 53




_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 07:57    Oggetto: PREZIOSI e NAZARIO PAGANO, Pres. Cons. reg. ABRUZZO 15/12/11 Rispondi citando






L'Aquila, giovedì 15 scorso, durante la visita nel Centro Storico ed al Teatro Comunale, Alessandro Preziosi si è incontrato con Nazario Pagano, Presidente del Consiglio regionale dell'Abruzzo, che si è congratulato con lui per la nomina a Direttore Artistico del TSA; Preziosi era accompagnato da Carla Panzino, Presidente dell'Adricesta Onlus.


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 08:06    Oggetto: 18/12/11 - IL CENTRO intervista PREZIOSI x L'AQUILA e CYRANO Rispondi citando


Citazione:








Domenica 18 Dicembre 2011 - Pag. 1 - Prima Pagina - IL CENTRO



L’INTERVISTA - PREZIOSI : NEL TSA PER L’AQUILA



---------------------------------------------------------------------------------------------------



Dom. 18 Dicembre 2011 - Pag. 25 - Cultura e Spettacoli - IL CENTRO


            INTERVISTA ALL’ATTORE



        PREZIOSI : “In campo per L’Aquila



        Il neo direttore artistico del Tsa: con
        il teatro, città e regione protagoniste


MARIANNA GIANFORTE

L’AQUILA. Prende il lavoro di attore molto sul serio. Veste casual anche nelle occasioni importanti - come quella della sua presentazione alla stampa come direttore artistico del Teatro Stabile d’Abruzzo - e gli trema la voce di fronte alle macerie di una città terremotata nelle case e nell’anima, come L’Aquila. Parliamo di Alessandro Preziosi, neo Direttore Artistico del Tsa.

Il “tenebroso” di Elisa di Rivombrosa, la fiction televisiva che lo ha reso famoso, e il misterioso dell’Amleto, lo spettacolo teatrale che più di tutti ha messo in evidenza tutto il suo talento, è in realtà una persona normale che vuole «fare bene il lavoro più bello del mondo: l’attore».

La più importante istituzione teatrale abruzzese lo ha voluto per risollevare le sorti del teatro dopo il terremoto e recuperare un rilancio che era stato intrapreso già prima del terremoto con Alessandro Gassman. «Qualsiasi genere di successo nella vita del singolo comporta una grande confusione di valori ed è per questo che sto cercando di impegnarmi, nel dubbio, a dirottare gli effetti di questo successo nell’aiuto concreto di chi ha bisogno di noi», scrive Preziosi sul suo sito ufficiale. Ed è ciò che intende fare per L’Aquila e per tutta la Regione. Qualche giorno fa l’attore e regista ha visitato L’Aquila in occasione dell’assemblea del Consiglio d’Amministrazione del Tsa. Ha ripercorso le vie del centro storico, da Piazza San Pietro a Corso Federico II. Un tour terminato con un sopralluogo al teatro comunale, danneggiato e polveroso.

Che impressione le ha fatto visitare una città fantasma?
«Mi è rimasta dentro una grandissima confusione», risponde il Direttore Artistico. «Ho subito pensato che se il turismo deve essere finalizzato a trovare dei rimedi reali a questa situazione, deve corrispondere ad azioni concrete. Le emozioni che ho provato sono state talmente forti che preferirei restassero nell’intimità. La strada deserta, senza persone mi ha sorpreso. E mi ha colpito l’assenza di cantieri. È una città così fantasma da essere reale. Farei qualunque cosa per poter ridarle vitalità e quotidianità».

Cosa può fare il teatro per far riacquistare vitalità all’Aquila?
«Anche da un punto di vista culturale L’Aquila deve essere aiutata dalle altre province. Un aiuto che poi la città restituirà in termini di spostamento e di attività imprenditoriale. L’Aquila non deve essere trattata come bambina incapace di camminare. Il teatro, ad esempio, mette in scena la finzione, e attraverso di essa si celebra la vita in un luogo così devastato. Io posso dare un aiuto come Direttore Artistico del Tsa, ma è un lavoro che devo meditare e proporre con dovuta concretezza. Non annuncerò mai qualcosa che non si potrà relizzare. Il mio compito è andare dritto e rendere protagonista tutta la regione. Però non dobbiamo fare l’errore di concentrarci solo sull’Aquila».

Che accoglienza ha avuto dal Tsa?
«Ho trovato il Presidente, Luigi de Fanis, estremamente sensibile e pronto a riportare il Teatro Stabile alla sua antica forza, un percorso avviato già con i miei predecessori. A livello manageriale ho trovato immediata complicità. Questa è la mia prima volta come direttore artistico di un teatro stabile: non nascondo un po’ di emozione».

In questi giorni sta mettendo a punto con la compagnia di giovani attori della Link Academy il Cyrano di Rostand che debutterà ad Ascoli Piceno a gennaio.

Com’è il suo Cyrano?
«Le prove sono molto intense, spero di proporlo con leggerezza. Mi avvicino a una maturità a livello artistico e personale, vengo dall’Amleto, Re Lear, da letture con temi forti e una letteratura tormentata. Cyrano è un personaggio complessato, ho cercato di farlo vivere in modo diverso. Tra l’altro il secondo tempo del Cyrano incomincia con la scena di una guerra. Un aspetto che mi fa tornare in mente L’Aquila. Cyrano è un personaggio dalla fortissima forza umana, si batte anche se la vittoria non è sicura. Questo ci deve insegnare: devi combattere anche quando sai che non puoi vincere. E’ questo lo spirito che spero d’infondere negli spettatori. Si tratta di una commedia eroica e romantica, con alcuni momenti topici in cui Rossana e Cyrano si stanno avvicinando e poi avvengono dei colpi di scena che li fanno allontanare. Infine arriva l’evento della guerra, che fa togliere le maschere e torna la realtà. Durante l’ultimo atto viene fuori la vera natura di Cyrano, che quando morirà incontrerà Socrate, Copernico e ritroverà la sua libertà».

Con i tagli ai finanziamenti la Cultura è oggi libera?
«La Cultura è ancora più libera con i tagli. A livello istituzionale non è un impedimento ma uno stimolo, le difficoltà non sono un modo per piangersi addosso, ma per guardare le cose in modo più pratico. I tagli alla Cultura rispecchiano però il disinteresse della gente nei sui confronti. Se le persone avessero manifestato maggiore interesse ad essa, non si sarebbe arrivati a questa violenza. Sono troppo pochi quelli che lottano per difendere il settore».

Perché secondo lei?
«C’è poca attenzione per l’intelletto. Le televisioni propongono intrattenimento di basso livello, con scarso buon gusto. Per questo chi ci governa ha pensato che non servisse finanziare la Cultura. È il momento invece di guardarci dentro e ricominciare a lavorare per cambiare le cose. Io ho sempre prodotto il teatro anche senza finanziamenti. Quindi si può fare».

Preziosi, lei si sente più uomo di teatro, di cinema o di televisione?
«Io mi sento una formica rispetto a tutte e tre le identità. Sono soltanto un ragazzo che spera di stare in armonia con quello che si propone di fare. E mi sento un uomo felice», conclude Preziosi «perché faccio la cosa più bella e lussuosa del mondo: l’attore».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



---------------------------------------------------------------------------------------------------


        CHI È > La fama è arrivata con la tv


Conosciuto soprattutto come protagonista della fiction televisiva “Elisa di Rivombrosa”, Alessandro Preziosi è legato al teatro, dove è cresciuto e maturato come attore. Napoletano di 38 anni, ha debuttato in teatro nel ruolo di Laerte nell’Amleto diretto da Antonio Calenda. E’ stato Calenda a insegnargli che “il teatro celebra la vita”. Nel 2007 appare sul grande schermo con i film “I Viceré” di Roberto Faenza. Ora è direttore artistico della Link Academy, Accademia di Arte Drammatica riconosciuta in Europa, e ha voluto che gli allievi dell’Accademia, tutti giovanissimi, facessero parte del cast del “Cyrano” di cui è regista e interprete. Con il Cyrano debutterà il 14 gennaio ad Ascoli Piceno, poi il tour toccherà i teatri di tutt’Italia.
Da novembre Preziosi è anche Direttore Artistico del Teatro Stabile d’Abruzzo.
È la prima volta che dirige un teatro stabile regionale.






_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 08:17    Oggetto: GENTE 1/2|2012 intervista PREZIOSI 'Ricomincio dall'Aquila.1 Rispondi citando



ha scritto:






_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 08:21    Oggetto: GENTE 1/2|2012 intervista PREZIOSI 'Ricomincio dall'Aquila.2 Rispondi citando



ha scritto:



    L'impegno sociale di
    Preziosi, nuovo Direttore del Teatro Stabile d'Abruzzo




          RICOMINCIO DALL'AQUILA



    "Porto in scena Cyrano per dare un futuro alla città" dice Alessandro.
    "Il terremoto ci ha cambiato. E io ho riscoperto il ruolo di padre".


Capita a volte che l'attore ci metta l'anima, oltre che la faccia. E non solo nell'interpretare un copione. Che sia chiamato a riportare l'arte dove la natura si è vendicata sull'uomo: 308 vittime, tante ne ha fatte il terremoto dell'Aquila che il 6 aprile 2009 ha sconvolto l'Abruzzo e l'intero Paese. "E' stato il nostro 11 settembre. Quando mi è stata proposta la direzione del Teatro Stabile d'Abruzzo, qualche mese fa, ci ho riflettuto. Pensavo avessero solo bisogno di un volto noto per rilanciare la vita artistica locale".

E invece, Alessandro Preziosi? "E invece mi hanno offerto una grande sfida. Quella di trasformare il mio lavoro d'attore in qualcosa di concreto che vada oltre la solidarietà: rimettere in piedi un teatro significa pensare a un cartellone, a una programmazione annuale, a investimenti. E in estate promuoveremo una serie di manifestazioni in giro per la regione. Porteremo in scena la vita reale".

Preziosi cambia pelle. "Se penso che dopo Elisa di Rivombrosa per qualcuno non sarei stato in grado di fare altro... Invece è arrivato il cinema, il teatro, i riconoscimenti. E ora questo nuovo impegno, che mi rende orgoglioso".

Oltre a dirigere lo Stabile, l'Ente Regionale che organizza la stagione teatrale, Alessandro riporterà in scena un grande classico della commedia, il Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand, di cui curerà la regia, in una tournée che debutterà il 14 gennaio ad Ascoli, percorrerà tutta l'Italia e si concluderà al Ridotto (in gergo, una saletta) del Teatro Comunale dell'Aquila il 26 e 27 aprile. Teatro che è stata una delle strutture più colpite dal sisma di tre anni fa. E che ancora oggi è inagibile.
"Conosco queste zone, ho anche portato le prime tende gonfiabili subito dopo il terremoto. Ora ho l'occasione per dare una sferzata di vita a questi luoghi. Ed è per questo che ho scelto di dirigere il Cyrano, una delle pièce più popolari, e di interpretare proprio il ruolo del protagonista, perché è il testo giusto per riportare la gente a teatro". Personaggio che ha molto in comune con Preziosi. "E' famoso per il naso imponente, che rappresenta la sua inadeguatezza. Vive il suo amore per Rossana [che in scena sarà Valentina Cenni, ndr] al buio, senza mai esporsi, eppure è un uomo di grandi passioni. Mi riconosco in lui. Essere innamorati non significa solo saper stare in vetrina, mostrarsi". Sarà stato anche metaforico, ma il nasone di Cyrano lo fa soffrire. "Neppure io mi vedo bello, non ho mai avuto la smania di dimostrarmi sex symbol".
(...)
"Credo che ogni italiano abbia dentro di sé un ricordo privato legato alla tragedia dell'Aquila. Io ho riscoperto certi valori assumendo la direzione dello Stabile. Impari a stare più attento alle tue azioni, ai tuoi sogni, dando maggior peso ai gesti quotidiani, guardando alle cose importanti, anche rispetto al tuo rapporto con i figli".

Che papà sei? "Cerco di dare il massimo, anche se non è facile incasellare figli e lavoro. Ma ho la fortuna di condividere questo ruolo con due madri che sono altrettanto dedite, che sono pronte a sacrificare le proprie carriere per i ragazzi. Dopotutto, sono le mamme che danno consigli e formano i figli".

Chissà se almeno uno di loro deciderà di seguire le tue orme. "Oggi sono ancora in una età in cui prediligono il divertimento, non è ancora venuto il loro momento per pianificare il futuro. Sanno quello che faccio, ma decidono loro che cosa vedere. Entrambi però stanno sviluppando un certo senso estetico. Sanno distinguere il bello dal brutto, hanno senso critico. Ed è già molto".

E se il futuro di Andrea ed Elena, è ancora tutto da costruire, quello di Alessandro ancora una volta si interseca con quello di Cyrano.
"Vorrei avere la sua dignità, la sua capacità di guardare sempre in alto".

Francesco Vicario
- 3 gennaio 2012.






_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Marilina



Registrato: 25/11/11 16:51
Messaggi: 3593
Residenza: OLBIA

MessaggioInviato: Ven Mag 25, 2012 08:40    Oggetto: Rispondi citando


Shocked Giulyy ma hai iniziato prestissimo stamattina:grazie per questa splendida carrellata di articoli dedicati al TSA

Soprattutto l'ultimo articolo ché ho letto mi ha fatto molto riflettere: ci siamo lamentati dei tagli alla cultura ma non abbiamo pensato ché,se ci sono stati, é perché noi non l'abbiamo preservata...trascurandola e preferendo prodotti commerciali a quelli impegnati ché ci costringono a ragionare e a prendere delle posizioni.
La cultura é stata vittima della nostra pigrizia intellettuale eper cambiare le cose dobbiamo guardarci dentro
caro Alessandro, il lavoro ché ti si prospetta sarà impegnativo a volte duro e difficile .Ma se mai ci fossero dei momenti di sconforto fai leva sul nostro affetto:noi siamo qui a sostenerti e vedrai ché le ali del TSA ora sono ferite ma col tuo impegno e con quello delle persone ché hai scelto in questo percorso,la cultura all' Aquila tornerà a volare.
Intanto forte del tuo esempio mi guarderò dentro e mi prenderò le mie responsabilità nel mio piccolo affinché si torni a rispettare e ad assaporare la cultura.
Per migliorare il mondo dobbiamo cominciare migliorando noi stessi,no?
_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 77, 78, 79  Successivo
Pagina 2 di 79

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy