ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
paolat



Registrato: 30/11/04 00:13
Messaggi: 1798
Residenza: Firenze

MessaggioInviato: Gio Nov 21, 2013 23:09    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando


Caro Forum,

sabato 23 novembre 2013 dalle ore 14,00 alle ore 19,00
domenica 24 novembre 2013 dalle ore 9,00 alle ore 19,00


in occasione della 11’ edizione del mercatino di Natale di Oberdrauburg saremo a Signa (Fi) , in Viale Mazzini, con un desk ADRICESTA , con i nostri gadget e tanti deliziosi manufatti delle volontarie, per illustrare i nostri progetti "Un Buco nel Muro" ed "Un Sogno in Corsia"

Ringraziamo fin d'ora l’Associazione Scambi Internazionali ed il comune di Signa per averci concesso l’opportunità di poter essere presenti

Un abbraccio

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Marilina



Registrato: 25/11/11 16:51
Messaggi: 3593
Residenza: OLBIA

MessaggioInviato: Gio Nov 21, 2013 23:28    Oggetto: Rispondi citando


Very Happy che bel ricordo che ho alla stazione di Signa ... Paola, un abbraccio grande a voi girasoli fiorentini e un grosso in bocca al lupo per questo desk!!
_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Ven Nov 22, 2013 11:10    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Ven Nov 22, 2013 11:26    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando






Arti, botteghe e mestieri - Mostra di dipinti sconosciuti dai depositi della Galleria Palatina e del Cenacolo di Andrea del Sarto



L'Amministrazione Com.le di Signa, unitamente all'Associazione Scambi Internazionali, ha promosso e organizzato questa prestigiosa Mostra, con lo scopo di far conoscere al grande pubblico una parte dei tesori celati nei Depositi: si tratta di dodici dipinti che, in molti casi, sono degni di ben figurare in un’esposizione permanente, ma non lo possono per gli obblighi dovuti ad allestimenti storici, come nel caso delle nove opere della Galleria Palatina, o per la difformità del soggetto con un museo tematico dedicato ad Andrea del Sarto e la mancanza di spazio per esposizioni, come nel caso delle tre di San Salvi.
Li lega la comune appartenenza a quella ‘pittura di genere’ che tanto favore incontrò nel Sei e Settecento in Europa, anche fra i Medici, e in cui eccelsero i pittori nordici, olandesi e fiamminghi. E' di scuola olandese è probabilmente il dipinto di anonimo raffigurante Il Cavadenti desunto da una celebre stampa di Luca di Leida, e olandesi sono sicuramente La filatrice di Michael Sweerts, isolata dalla luce su un fondo scuro, La cucina rustica, con la laboriosa pulizia all’aperto dei tegami di rame e Il ballo dei contadini al ritmo indiavolato della musica dell’Helmbreker, così come le due tele dell’Horemans raffiguranti la Famiglia del calzolaio intenta a soddisfare una clientela di grandi e piccini e La ricamatrice in cucina che ci guarda con intensità nella sua casa spoglia. I fiamminghi sono rappresentati dalla Scena di osteria attribuita a Joos Van Craesbeek, con un’accentuazione grottesca nelle figure degna dei Bamboccianti, dal Suonatore di chitarra del Maestro dell’Incredulità di San Tommaso, riconosciuto in Jean Ducamps, pieno di reminescenze caravaggesche, e dall’affollata Fiera di paese riferita a Jan Frans Van Bredael. Vi sono poi due pittori italiani di eccezionale livello che si ispirarono alla pittura nordica, come Filippo Napoletano con la sua misteriosa Bottega dell’alchimista e Giacomo Ceruti con la tela raffigurante, con grande realismo, un ragazzo che ci guarda mentre rovescia una cesta di pesci e crostacei ancora vivi e guizzanti. Di particolare suggestione è poi l’Oste in cantina del francese Maestro del lume di candela, ovvero Theophile Bigot, in cui, come nella pittura di Georges de la Tour, le due figure dell’oste e del garzone sono vividamente illuminate da una sorgente di luce nascosta, in un sapiente gioco di luci e di ombre.

La mostra sarà visibile dal 23 novembre al 3 dicembre 2013 con orario 8:00 - 22:00 e con ingresso gratuito, presso la Sala dell'Affresco nel Palazzo Comunale di Signa.



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Ven Nov 22, 2013 12:09    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando







Per informazioni: Ufficio relazioni con il pubblico - Tel. 055 8794270-1 - www.comune.signa.fi.it/schede/biblioteca-e-cultura/arti-botteghe-e-mestieri-dipinti-sconosciuti-dai-depositi-della-galleria-palatina-e-del-cenacolo-di-andrea-del-sarto


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Ven Nov 22, 2013 12:28    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando



l'11° Mercatino di Natale di Oberdrauburg fa parte di una serie di iniziative comunali racchiuse sotto il nome di "NATALE A SIGNA".












e sabato 23 novembre 2013 alle 17.30 in Piazza Cavour a Signa verrà illuminato a cura della Pro Loco di Signa l'Albero di Natale.


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Ven Nov 22, 2013 13:05    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando





Il Comune di SIGNA, a circa 15 km. a ovest di Firenze, è conosciuto per le Chiese di San Miniato e di San Rocco e il Museo della Paglia e dell'Intreccio l'attrazione turistica più interessante è Parco Renai, patrimonio ambientale





Come arrivare a www.comune.signa.fi.it/categorie/La-citta/come-arrivare




_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Ven Nov 22, 2013 14:06    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando





L'Associazione Scambi Internazionali (A.S.I.), erede del Comitato Scambi Internazionali che operava nell'ambito dell'Ente Fiera, è nata per iniziativa dell'Amministrazione Comunale di Signa e dei vari soci fondatori, ed ha sede presso la Biblioteca Comunale.

L'Associazione ha lo scopo di promuovere e curare i rapporti degli scambi nell'ambito di tutti i gemellaggi ed i patti di amicizia che il Comune di Signa ha in corso, e tutte le attività ad essi inerenti, che possono coinvolgere la cittadinanza e contribuire a far conoscere la storia, la cultura e l'economia di Signa. ( www.asisigna.it )

Tali rapporti sono rivolti in modo particolare alle città con noi gemellate: Maromme (Normandia, Francia); Oberdrauburg (Carinzia, Austria); ed alle città con cui abbiamo stretto patti di amicizia: Tifariti (Saharawi); Longobucco (prov. CS, Calabria, Italia).

L'Associazione non ha fini di lucro e si basa sull'opera volontaria e gratuita dei soci.





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maura



Registrato: 22/11/04 17:28
Messaggi: 1185

MessaggioInviato: Ven Nov 22, 2013 18:21    Oggetto: Rispondi citando


CARA AMICA, IN BOCCA AL LUPO, SPERIAMO CHE IL TEMPO CI AIUTI..QUI STA PIOVENDO .....E BENE..............
BUON LAVORO

UN FORTE ABBRACCIO
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Sab Nov 23, 2013 03:24    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando







Oberdrauburg è un comune di 1.316 abitanti della Carinzia (Austria), menzionato fin dal 1240 con il nome di Castrum Trabuc, in una zona occupata prima dai Celti e successivamente dai Romani.

Oberdrauburg è stata fin dalle sue origini strategicamente importante per la sua posizione favorevole per il traffico commerciale, situata com'è all'incrocio della valle della Drava con la strada che oltrepassa il monte Gailberg. Per questo motivo il suo controllo è stato conteso fin dal XIII secolo tra l'arcivescovado di Salisburgo, i Conti di Gorizia, i Conti di Ortenburg, i Conti di Cilli ed infine gli Asburgo. Proprio a causa della sua particolare posizione privilegiata, il diritto di pedaggio si trasformò in un'importante fonte di guadagno, il quale nel tempo portò notevoli redditi al paese. Fin dal 1325 Oberdrauburg fu nominato Markt, sede anche di una corte di giustizia regionale.



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Sab Nov 23, 2013 17:08    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando


(foto di pilot_micha per FlickR di Yahoo!)




Il comune di Oberdrauburg possiede alcuni notevoli simboli culturali della Carinzia:

la Rocca di Hohenburg, una grande fortezza a pianta quadrangolare, caratterizzata da tratti gotici e rinascimentali, di proprietà dei Conti di Ortenburg, sulla strada romana per Aguntum (Lienz);

il Castello di Flaschberg, gemello della Hohenburg è risalente al XI secolo, usato a difesa dai bellicosi Goriziani;

la Chiesa di Zwickenberg, gioiello tra le chiese gotiche della Carinzia superiore, risalente ai primi del 1300. E' un semplice edificio a sviluppo longitudinale romano gotico, contenente affreschi della fine del XV secolo scoperti nel 1942, raffiguranti la crocifissione di S. Cristoforo e scene dei quattro evangelisti.
A completare l'opera un altare intagliato del tardo gotico dell'inizio del XVI secolo e una Madonna con bambino intagliata del 1420;

la Chiesa di Otting risalente ai primi del 1300, consacrata a S. Giorgio, contenente affreschi gotici e una singolare Madonna nera;

Degne di nota sono anche la chiesa parrocchiale del comune (primi del 1800), la cappella di Maria Hilf (fine del XVIII sec.), la chiesa della Madonna di Unterpirkach (1803).

Infine, il paesaggio di Oberdrauburg è ricco di bellezze naturali, quali il ruscello di Pirker Bach, le grotte nella Trogerwand, la cascata d'argento (Silberfall), i ruscelli Saubach e Doblbach al Monte Zwickenberg.



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
GIUSY64



Registrato: 04/10/05 10:42
Messaggi: 442
Residenza: S.Cataldo-CL- SICILIA

MessaggioInviato: Dom Nov 24, 2013 07:03    Oggetto: Rispondi citando


Care amiche in bocca al lupo !
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Dom Nov 24, 2013 18:05    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando






Signa, Museo della paglia e dell'intreccio D. Michelacci


L’idea di allestire un museo dedicato alla paglia e all’intreccio - fino al secolo scorso la principale attività economica signese - è stata promossa da alcuni industriali e sostenuta dal Gruppo Archeologico Signese insieme al Comune di Signa (Firenze), ed ha portato all'organizzazione di un museo diventato un punto di riferimento, prima regionale e nazionale, e quindi internazionale, su di un'arte antica quanto l'uomo e che, in particolare dalla metà del XVIII secolo fin quasi ai nostri giorni, ha avuto in Toscana, pur con alterne vicende, una straordinaria fortuna.

Il Museo è suddiviso in più sale espositive, alcune destinate ad presentazioni permanenti, altre a mostre tematiche. In particolare, nelle prime due sale abbiamo l'esposizione di vari tipi di paglia e grano; nonché di trecce, ornamenti e "bigheri".

Nella sala principale attualmente è visibile una selezione di cappelli dalla fine del secolo scorso agli anni '70.

In un'altra sala è in corso una rassegna di attrezzi necessari alla lavorazione manuale della paglia e del cappello. Macchine ed attrezzature varie sono comunque esposte in tutte gli ambienti.

E' presente anche un'aula a disposizione di studiosi; che possono così usufruire del materiale raccolto o elaborato dal Museo. [ www.museopaglia.it ]





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Dom Nov 24, 2013 18:30    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando






    a Signa (Firenze), un Museo diffuso di Arte Sacra


Signa, il porto fluviale della Firenze del medioevo offre un percorso costellato da ville, borghi di lontana origine e torri su cui si affacciano luoghi del sacro e pievi coperte da affreschi e tavole di grande valore artistico.

Le origini più antiche di Signa si incontrano nell’Antiquarium che raccoglie reperti di epoca etrusca e romana e continuano nel Castello dove echi di assedi e di battaglie raggiungono torri, avvolte oggi in un silenzio quasi surreale, mentre lunghe sfilate di santi accolgono chi entra nelle chiese.

Nella pieve di San Lorenzo, ricca di tombe a cappuccina di epoca longobarda, gli affreschi trecenteschi di Corso di Buono, del Maestro di Barberino, di Pietro Nelli introducono alle grandi tavole fra cui spicca l’opera di Bernardino Monaldi. La cassa funebre della Beata Giovanna e il grande tabernacolo del Maestro da Signa completano il percorso in una chiesa dalla struttura architettonica davvero particolare.

Con la sacralità tipica di un santuario la pieve di San Giovanni offre un percorso nella spiritualità della Beata Giovanna la cui vita è illustrata da un quattrocentesco ciclo di affreschi nei quali è possibile vedere, come in una serie di foto d’epoca, l’immagine di Signa nel ‘400. Grandi tavole di Gagliardi, Ferretti, Confortini si uniscono a sculture ascrivibili ai Della Robbia e ai Da Maiano. Il chiostro ed il Museo d’arte sacra ne completano il percorso.

Nella chiesa di S. Maria opere antiche come il crocifisso attribuito in passato a Cimabue e la Madonna dell’Umiltà di Lorenzo Monaco si uniscono alle opere di Sacconi e di Coccapani.

S. Miniato, adornato da un organo settecentesco, conserva la tomba di Michelacci, inventore dell’arte della paglia.

In S. Pietro a Lecore, una madonna di Bernardo Daddi e un S. Pietro opera dei Della Robbia; sempre dei Della Robbia il grande dossale d’altare e il contenitore di oli santi di S. Mauro.

Dipinti e sculture di interesse anche nella chiesa di S. Angelo a Lecore ricca di tavole seicentesche.

Ogni angolo di Signa unisce ai paesaggi tipici della campagna fiorentina opere d’arte di ogni epoca che riempiono armonicamente tabernacoli, piazze, giardini.



Depliant: www.comune.signa.fi.it/area-di-upload/documenti/biblioteca-e-cultura-documenti/Chiese%20di%20Signa.pdf
Video, a cura della Pro Loco di Signa
www.prolocosigna.it/storia-e-arte/i-video-del-museo-diffuso-di-arte-sacra-di-signa



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34083

MessaggioInviato: Dom Nov 24, 2013 18:51    Oggetto: Desk-SIGNA (Fi) 23-24/11/13 Mercatino Natale di Oberdrauburg Rispondi citando







    il Castello di Signa e i tesori del Borgo Medievale


Sicuramente il Castello di Signa rappresenta il cuore della comunità, non solo per la centralità geografica che riveste – innalzandosi nella parte più alta del paese, sulla riva destra dell’Arno - ma soprattutto per la centralità simbolica che incarna nell’identità di ogni cittadino signese.

Il Castello infatti è il luogo originario della comunità, il nucleo dal quale ogni vicenda umana e storica ha avuto inizio, e ancora oggi vive di una vita intensa e laboriosa.

Esso è sede di varie attività commerciali ed artigianali, ma soprattutto di un fitto intreccio di abitazioni – spesso costruite sui resti dell’antica cerchia muraria e delle torri - che, malgrado i rifacimenti e gli interventi di restauro intervenuti nel corso dei secoli, offrono ancora oggi il fascino delle loro origini medievali.

Oggi, delle possenti mura intervallate da alte torri, sono rimaste numerose tracce, che però solo un occhio attento può riuscire a cogliere e decifrare. Ma la decodifica di questo paesaggio della memoria, così ricco di echi e di citazioni antiche, rende ancora più affascinante il percorso di chiunque si appresti ad inerpicarsi per le strette vie del Castello, iniziando il viaggio da via Dante Alighieri, per attraversare le tortuose stradine all’interno delle mura, per poi scendere da via dell’Orologio e da qui continuare il suo viaggio alla scoperta dei tesori artistici di Signa.



Guida www.prolocosigna.it/storia-e-arte |SIGNA MEDIEVALE di Federico Gori www.youtube.com/watch?v=eVV6Y6GQj0s


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati