ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tutto quello che dicono i giornali dal... 30 Dicembre 2013
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 54, 55, 56, 57, 58  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Ven Mar 13, 2015 03:57    Oggetto: Aperitivo Benefico ADRICESTA Reggio Emilia + PREZIOSI e cast Rispondi citando



Aperitivo di Beneficenza con ALESSANDRO PREZIOSI

e con tutta la compagnia del DON GIOVANNI in tour!

pro ADRICESTA Onlus in aiuto dei Bimbi ospedalizzati

sabato 21 Marzo 2015, ore 18.00 al Ristorante "Italo"

incontro con gli artisti a REGGIO EMILIA Via Sessi, 14







per ulteriori informazioni e conoscere l'ammontare dell'offerta minima di

Solidarietà, dare la propria adesione: contattare il 347.0608133 (Maura)

è anche graditissima la prenotazione al Ristorante Italo tel. 0522439389




topic e INFO www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7910


_________________



L'ultima modifica di genziana il Lun Mar 16, 2015 18:24, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Ven Mar 13, 2015 08:55    Oggetto: DON GIOVANNI: 3/3/2015 Teatro Com.le Giuseppe Verdi, Gorizia Rispondi citando



DON GIOVANNI in tour! regia di Alessandro Preziosi

recensione: Teatro Verdi di GORIZIA, 3 marzo 2015




ha scritto:



    .il DON GIOVANNI e la seduzione del Cielo


di Mariapaola Gironda

Nella luminosa sala del Teatro Verdi di Gorizia, mercoledì 3 marzo 2015, era tangibile l’effervescenza del pubblico, impaziente di assistere alla rappresentazione di Alessandro Preziosi nelle vesti del celebre DON GIOVANNI di Molière, oltre che regista della pièce.

La scena si apre con l’urlo del servitore del Commendatore che annuncia la morte del suo padrone. Su uno sfondo macabro, quasi mistico, il fatto è avvenuto in seguito ad un duello, messo in scena da un’oscura danza con Don Giovanni, padrone perfido, cinico e libertino, che prova diletto nel conquistare le donne e consumare i piaceri carnali, per poi abbandonarle con disprezzo.

La commedia tragica ruota attorno alle vicende di Don Giovanni, personaggio a mio parere disegnato per essere interpretato da Preziosi, che ha costretto Donna Elvira a fuggire dal convento per sedurla ed infine abbandonarla. Ella, decisa a tornare in clausura per il resto della sua vita, preannuncia a Don Giovanni la maledizione del Cielo. Don Giovanni, insieme al servitore Sganarello interpretato dal simpatico Nando Paone, scampa ad una burrasca, segno dato dal Cielo affinché possa essere data all’empio protagonista una seconda possibilità di redimersi. Sganarello avverte il suo signore che degli uomini a cavallo lo stanno cercando, così scappano nella foresta. Don Giovanni soccorre un gentiluomo assalito da tre banditi e scopre che si tratta di Don Carlos, uno dei fratelli di Donna Elvira, il quale cerca Don Giovanni per vendicare l’onore della sorella. Riconosciuto, Don Giovanni viene lasciato libero per l’azione generosa da lui compiuta. Inoltratosi nella foresta si trova di fronte al monumento funebre del Commendatore, da lui assassinato, che accetta l’invito a cena fattogli per bravata da Don Giovanni. Anche Don Luigi (padre del protagonista), come il superstizioso Sganarello, mostra il suo risentimento nei confronti del figlio a causa della sua perseveranza nel peccare contro Dio. Donna Elvira ritorna per comunicargli che si ritirerà a vita religiosa e lo supplica di pentirsi. Don Giovanni decide così di diventare un uomo di Chiesa, non per vocazione, ma perché crede che ciò possa mettere a tacere il padre e gli consenta di possedere un alibi per le sue future storie “d’amore”. Un fantasma lo avverte che presto verrà punito ma all’arrivo della statua del Commendatore, che lo esorta per l’ultima volta a pentirsi, Don Giovanni si mostra ancora indifferente. Il Cielo sa cosa ha in serbo per l’irriverente ateo. Il vero peccato di Don Giovanni non è il suo comportamento irrispettoso, bensì la supponenza di poter sedurre il Cielo, come le sue amanti, e di avere quindi la meglio. Egli diviene così emblema del carpe diem, del piacere carnale, dell’oratoria messa al servizio degli inganni e dello scherno verso l’irrazionale, restando avviluppato nella sua coscienza nel mistero del finale.

Le musiche che seguono l’intera rappresentazione accompagnano perfettamente l’originale scenografia digitale, che permette la proiezione sulla tela bianca di sfondi attinenti alle diverse ambientazioni. Il cinguettio degli uccelli nella foresta, i violini nelle scene più tristi, le trombe sotto le battute comiche di Sganarello, danno un’armonia indissolubile ai tre elementi: sfondo, recitazione e musiche.

La cura dettagliata per i costumi settecenteschi, ornati da oro e pizzi, dà regalità e austerità allo spettacolo. La scelta meticolosa degli abiti degli attori proietta la messa in scena nel suo tempo; al contrario l’uso della tecnologia sul palco rende questa rielaborazione figlia della nostra epoca.

L’opera di Molière è senza tempo, per questo rielaborata infinite volte, e nonostante descriva un personaggio tanto udito ed eterno, rimane comunque di difficile descrizione, cangevole e pertanto sempre sfuggente. La qualità principale di questo Don Giovanni rivisitato è l’interpretazione di Preziosi, un attore che, come ha affermato in più interviste, attraverso il teatro cerca di far avere al pubblico televisivo una visione della sua professione più matura e consapevole. Pertanto la conferma della consapevolezza e la maturità dell’interprete ha trovato piena conferma nel coinvolgimento emozionale del pubblico che, a fine spettacolo, ha manifestato con gioia il più autorevole godimento. E’ un Don Giovanni, quello di Preziosi, che pur mantenendo la sua universalità è fortemente personalizzato da un attore intenso e dal carattere imponente, che ha dominato la scena da par suo.




pubblicato il 5 marzo 2015 via www.sconfinare.net il sito del giornale creato dagli studenti di Scienze Internazionali e Diplomatiche SID di Gorizia





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Sab Mar 14, 2015 15:20    Oggetto: DON GIOVANNI - Imola - Diario Messaggero intervista PREZIOSI Rispondi citando



dal 17 al 22/02/2015 al Teatro "Ebe Stignani" IMOLA




ha scritto:





Preziosi allo Stignani nei panni di Don Giovanni


"Il teatro ti dà sul palco, ciò che poi ti toglie nella vita"




Si divide tra televisione, cinema, teatro. Ha prestato il suo volto a innumerevoli personaggi, dal conte Fabrizio Ristori in “Elisa di Rivombrosa” sul piccolo schermo, al Cyrano de Bergerac sui palchi dei teatri italiani, passando per Consalvo ne I Vicerè al cinema. Alessandro Preziosi, classe 1973, sguardo di ghiaccio e nelle vene sangue campano, è uno tra gli attori italiani più conosciuti dal grande pubblico e si cala ora nei panni del Don Giovanni di Molière. Ricco libertino, passa il tempo a sedurre donne e a duellare con i loro uomini, senza rispettare alcuna legge. Ma dietro questo personaggio che a prima vista può apparire come un banale donnaiolo, c’è in realtà un individuo schiavo di una volontà di potenza che nasce da un vuoto esistenziale. Con questo personaggio Molière sembra voler svelare le ipocrisie della società, in cui lo stesso Don Giovanni è calato.
Preziosi, in tournée con questo spettacolo, sarà a Imola, sul palco dell’"Ebe Stignani", dal 17 al 22 febbraio. La pièce lo vede impegnato in doppia veste di attore e regista, ma questo non sembra un peso per lui. Che scherza: “Essere diretto da me stesso? Tutto a posto, sì. Alessandro è sereno, si trova bene con me.” E in attesa di calcare il palcoscenico di Imola, racconta di sé, del suo personaggio e di un mestiere, quello dell’attore, “che è il più bello del mondo.

Dopo l’Amleto e il Cyrano, torna nuovamente a teatro con un testo classico, sempre figlio dello stesso secolo…
Sì, con il Don Giovanni si può dire che chiudo questo cerchio. Ma, a differenza degli altri due, questo è un personaggio che risulta più immediato: con il suo cinismo affonda la lama direttamente nelle coscienze.

Come ha costruito il suo Don Giovanni?
Sono rimasto fedele alla struttura del testo originale. Ci sono solo alcune aggiunte, qualche cambiamento qua e là insieme ad elementi contemporanei, che ho inserito per renderlo più popolare, più diretto, più vicino al pubblico. Anche se, di base, non ne ha bisogno.

Si spieghi meglio…
Credo che il Don Giovanni sia sempre un personaggio di grande attualità. Dunque non ha bisogno di grandi modifiche per arrivare, ancora oggi, dritto al cuore e alla coscienza di chi assiste allo spettacolo. La sua seduzione non riguarda solo le donne, è soprattutto dialettica, legata al linguaggio. L’ipocrisia, la persuasione attraverso le parole, sono temi che non passano mai di moda. E’ come parlare di ricchezza e povertà, odio e amore.

La sua compagnia è composta da una ventina di persone: che clima si respira sul palco e dietro le quinte?
Gli attori che stanno sul palco sono otto, il resto si occupa delle luci, delle musiche. Che in uno spettacolo come questo sono fondamentali. E devo dire che, pur essendo tanti, siamo riusciti a trovare un ottimo affiatamento. E’ questo uno dei motivi per cui lo spettacolo si è affermato così tanto. Senza la complicità e la sintonia sarebbe tutto molto diverso.

Un lato positivo e un lato negativo del suo mestiere?
Diciamo che sono uno la conseguenza dell’altro. Ciò che la tv, il teatro, il cinema ti danno, poi ti tolgono. Quando sei in scena o sul set ti sembra di toccare il cielo con un dito, entri in mondi bellissimi che mai avresti immaginato, provi emozioni grandissime. Poi smetti i panni di questo o di quel personaggio, torni con i piedi per terra e ti accorgi che la vita, quella vera, è più semplice, normale, routinaria.

Molti attori o artisti raccontano di aver sognato, fin da bambini, di voler fare questo mestiere. E’ stato così anche per lei?
Assolutamente no. Prima di sognarlo l’ho messo in pratica. Casomai, lo sogno di più ora.

Dopo aver solcato centinaia di palchi a teatro, l’emozione quando si alza il sipario è sempre la stessa?
No, direi anzi che è sempre diversa. Non tanto per gli anni che passano, quanto perché giocano un ruolo determinante la città in cui si è, il tipo di spettacolo che si porta in scena, se è un debutto o una replica, il pubblico che si ha davanti. Ci sono mille fattori, che influenzano le emozioni da palcoscenico.

A proposito di palcoscenico: se, sul set, una scena si può girare mille volte, a teatro come vengono gestiti gli errori, gli imprevisti?
Semplicemente, non vengono concepiti. Questa, secondo me, è una dele cose belle del teatro: sai che non puoi sbagliare e non sbagli. Buona la prima!

Qualche rito scaramantico prima di andare in scena?
Nulla di particolare da segnalare. Mi carico stando insieme al gruppo, ci trasmettiamo energia nello stare insieme, gli uni con gli altri. Poi magari capita che emerga il lato infantile del nostro mestiere e ci siano, tra noi, piccoli segni, gesti con cui ci comunichiamo l’in bocca al lupo o altri messaggi in codice.

Quando invece non è sul palco, non sta girando un film o studiando un copione, cosa fa Alessandro Preziosi?
Cerco la normalità. Vado a correre, leggo, ascolto musica, passo del tempo con i miei figli. E’ importante ritrovare questa dimensione, per chi fa un mestiere come il mio più che mai. Ne sento la necessità.





Intervista di Michela Ricci, pubblicata sabato 14 febbraio 2015 pagina 31

Il nuovo DIARIO MESSAGGERO - settimanale cattolico, in edicola a Imola



www.nuovodiario.com/2015/02/14/alessandro-preziosi-nei-panni-del-cinico-don-giovanni-sa-affondare-la-lama-nelle-coscienze





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Sab Mar 14, 2015 15:28    Oggetto: DON GIOVANNI di e con PREZIOSI : sold out al Nuovo di VERONA Rispondi citando



dal 10 al 15 marzo 2015 al Teatro Nuovo di VERONA



ha scritto:





Don Giovanni: Preziosi fa il pieno di fan femminili


Alessandro risponde alle domande del pubblico, al Nuovo.



Due volte en plein al Nuovo per il bello di Rivombrosa Alessandro Preziosi, regista e interprete del DON GIOVANNI in scena fino a domenica all'insegna del tutto esaurito di prenotazioni, e con platea gremita all'incontro con il pubblico. L'attore napoletano ha incontrato le fan (solo qualche uomo in sala) insieme a i suoi compagni di viaggio, introdotto dalla giornalista Betty Zanotelli, per raccontare l'avventura della recitazione di un pezzo forte di Molière (tradotto e adattato da Tommaso Mattei), giunto ormai alla novantesima replica con questo allestimento «multimediale» che fonde parola, pittura, musica e immagini proiettate. «Don Giovanni è l'emblema dell'uomo moderno, impavido, ateo e capriccioso, straordinario per la sua coerenza anche quando commette errori. La sua è una seduzione non solo verso le donne, ma nei confronti di tutto. Anche un gatto non gli sfugge e posso dire che egli incarna il libertino di cui la nostra società possibilista ha bisogno, desiderosa di essere sedotta da chi getta fumo negli occhi», ha affermato Preziosi. «È il più grande mito letterario che un uomo della mia età possa leggere». Alla domanda provocatoria di uno spettatore: «Alessandro, sei anche tu nella vita un Don Giovanni?», l'attore prima si è schermito e poi ha rassicurato di no. In quanto alla sua esperienza come regista, Preziosi ha invece confidato che lo affascinano gli spazi vuoti da riempire e i numerosi viaggi e visite a musei gli hanno suggerito le idee per «sostituire alla scena ordinaria qualcosa di nuovo, diverso», giocando con gli stili, in una fusione di antico e moderno, con una cura minuziosa di ritmo e geometrie, come le tele di De Chirico in questo lavoro. (M.P.)






    foto e testo dell'articolo sono pubblicati on line via www.larena.it


L'ARENA di Verona - Spettacoli pag. 47 - ven.13/3/2015






    commenti > il topic DON GIOVANNI aperto da Alessandro
> www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7875&start=720


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2015 12:50    Oggetto: DON GIOVANNI - mart. 17/03/15 Teatro Sociale CITTADELLA (PD) Rispondi citando



DON GIOVANNI in tour! Regia di Alessandro Preziosi

mart. 17 marzo '15 Teatro Sociale CITTADELLA (Pd)







martedì 17 marzo a CITTADELLA sarà ad accoglierci nel foyer del Teatro Sociale un

Desk di Beneficenza dell'Associazione ADRICESTA Onlus per promuovere e raccogliere

sostegno al fine di realizzare i
Progetti in aiuto dei Bambini Ospedalizzati "Un Buco Nel

Muro" e "Un Sogno In Corsia" nei reparti pediatrici di lungodegenza a livello Nazionale.


L'artista Alessandro Preziosi è dal 2004 testimonial ufficiale ed esclusivo per Adricesta.





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2015 12:51    Oggetto: DON GIOVANNI: merc. 18/3 Teatro Luigi Russolo PORTOGRUARO-VE Rispondi citando



DON GIOVANNI in tour! Regia di Alessandro Preziosi

merc. 18 marzo Teatro Russolo PORTOGRUARO (Ve)




ha scritto:


DON GIOVANNI di Molière con Alessandro Preziosi



AL RUSSOLO DI PORTOGRUARO (VE) - Mercoledì 18 marzo, ore 21, arriva l’atteso DON GIOVANNI di Molière, con Alessandro Preziosi (sua anche la regia) e Nando Paone nel ruolo di Sganarello.
Il protagonista della commedia di Molière è il prototipo del seduttore senza scrupoli, che fa dell’inganno ai danni delle donne un vanto, non si cura delle classi sociali e dei ruoli precostituiti ed è spinto da un desiderio di conquista inesauribile.
Alessandro Preziosi raccoglie la sfida di mettere in scena uno degli archetipi letterari della cultura occidentale: il "suo" Don Giovanni nasce con l’obiettivo di accendere la fantasia degli spettatori, la curiosità dell’intelletto, creando un ambiente spettacolare e camaleontico, tra teatro barocco e opera moderna.




IL POPOLO settimanale della Diocesi di Concordia - 15/03/15 - pagina 32






merc. 18/03 a PORTOGRUARO sarà ad accoglierci nel foyer del Teatro Russolo un

Desk di Beneficenza dell'Associazione ADRICESTA Onlus per promuovere e raccogliere

sostegno al fine di realizzare i
Progetti in aiuto dei Bambini Ospedalizzati "Un Buco Nel

Muro" e "Un Sogno In Corsia" nei reparti pediatrici di lungodegenza a livello Nazionale.


L'artista Alessandro Preziosi è dal 2004 testimonial ufficiale ed esclusivo per Adricesta.



_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2015 12:52    Oggetto: DON GIOVANNI: giov. 19 marzo 2015 - Teatro Sociale di ROVIGO Rispondi citando



DON GIOVANNI in tour! Regia di Alessandro Preziosi

giovedì 19 marzo 2015, al Teatro Sociale di ROVIGO




ha scritto:



Teatro SOCIALE -Prosa- PREZIOSI è DON GIOVANNI




la VOCE nuova di ROVIGO il quotidiano del Polesine 18/03/15 pag.22







    commenti > il topic DON GIOVANNI aperto da Alessandro
> www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7875&start=735


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2015 13:04    Oggetto: Alessandro PREZIOSI Program Leader del corso di Laurea DAMS Rispondi citando



          19 marzo 2015, Open Day DAMS

          : Performer, Producer, FilmMaker

          LINK CAMPUS UNIVERSITY ROMA





“Mettiti alla prova e scopri il tuo vero talento: Performer, Producer, FilmMaker”


Programma

Ore 15.00/15.30

Presentazione del Corso di Laurea DAMS: Programme Leader ALESSANDRO PREZIOSI

a cura di ALDO ALLEGRINI e TOMMASO MATTEI

Ore 15.30/17.30

Percorsi tematici con i docenti del DAMS Link Campus University

Area Performer

Con l’aiuto della coreografa Ilaria Amaldi e del regista Daniele Muratore, i ragazzi proveranno sul palcoscenico il loro talento di attori, ballerini, cantanti.

Area FilmMaker

Aspiranti registi, sceneggiatori, montatori si confronteranno con i registi Enrico Maria Artale e Vincenzo Manna sulla figura del FilmMaker oggi.

Area Producer

I produttori Aldo Allegrini e Tommaso Mattei guideranno gli studenti alla scoperta dei meccanismi del mondo della progettazione degli eventi e della produzione nel settore dello spettacolo e delle imprese culturali.

Ore 17.45/19.00

Incontro con i nostri studenti del DAMS

Dimostrazioni performative di Dizione a cura della docente Sabrina Dodaro e di Acting a cura della docente Marzia Dal Fabbro.


L’Open Day si terrà presso il Teatro Italia (via Bari, 18 Roma).

Per informazioni: relazioniesterne@unilink.it http://DAMS.UNILINK.it/




_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2015 13:59    Oggetto: RAI STORIA 18 e 19 marzo|documentario su DON DIANA 1994-2015 Rispondi citando






in replica in prima serata merc. 18 marzo, ore 21:30

replica nella mattinata di giovedì 19 marzo ore 09.30


Diario civile: Non tacerò la storia di Don Peppe Diana






Il 19 marzo 1994 viene ucciso Don Giuseppe Diana, parroco di Casal di Principe. Negli anni la sua figura è diventata un’icona non soltanto per la chiesa ma per il territorio casertano, regno incontrastato per anni del clan dei Casalesi. Lo stesso Roberto Saviano ha più volte parlato del suo rapporto col sacerdote la cui storia avrebbe ispirato il pentimento di alcuni camorristi. La storia di Don Diana, come quella di Don Puglisi a Palermo, è la chiave per raccontare la camorra casalese, l’evoluzione e la sconfitta culminata nel processo Spartacus nel 2004. Ma anche per scoprire storie più nascoste su di lui e su chi lo ha conosciuto.

Si può vedere RAI STORIA sul canale 54 del digitale terrestre, sul can. 23 di Tivùsat, sul can. 805 della piattaforma satellitare Sky



notizie e approfondimenti - i commenti del Forum di Alessandro

nel topic d'incontro 'Il nostro Don DIANA' di Alessandro PREZIOSI



_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2015 14:07    Oggetto: RAI PREMIUM repliche 21 e 22/03/15 EDDA CIANO E IL COMUNISTA Rispondi citando





Stefania ROCCA e Alessandro PREZIOSI protagonisti

        di EDDA CIANO E IL COMUNISTA

in replica in prima serata sabato 21 marzo ore 21:15

bis nel mezzogiorno di domenica 22 marzo ore 12:50


tv movie Rai Fiction produzione Casanova Multimedia

| regia di Graziano DIANA | dal libro di Marcello Sorgi








_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Gio Mar 19, 2015 17:50    Oggetto: DON GIOVANNI: giov. 19 marzo 2015 - Teatro Sociale di ROVIGO Rispondi citando



DON GIOVANNI in tour! Regia di Alessandro Preziosi

giovedì 19 marzo 2015, al Teatro Sociale di ROVIGO






giovedì 19 marzo 2015 a ROVIGO sarà ad accoglierci nel foyer del Teatro Sociale il

Desk di Beneficenza dell'Associazione ADRICESTA Onlus per promuovere e raccogliere

sostegno al fine di realizzare i
Progetti in aiuto dei Bambini Ospedalizzati "Un Buco Nel

Muro" e "Un Sogno In Corsia" nei reparti pediatrici di lungodegenza a livello Nazionale.


L'artista Alessandro Preziosi è dal 2004 testimonial ufficiale ed esclusivo per Adricesta.



_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Gio Mar 19, 2015 17:52    Oggetto: DON GIOVANNI: giov. 19 marzo 2015 - Teatro Sociale di ROVIGO Rispondi citando



ha scritto:



Rovigo, stasera al Sociale sarà tutto esaurito



Alessandro, quel magnifico seduttore

Preziosi porta al Sociale il DON GIOVANNI di Moliere
Una sfida sul palco





E' in tour da quasi cinque mesi ed ha girato i teatri più prestigiosi d'Italia. Stasera andrà in scena al Teatro Sociale il DON GIOVANNI di Molière con Alessandro Preziosi in veste di regista e interprete. Il volto del seduttore è nelle mani e nella voce dell'attore napoletano. «L'epoca di Molière dice non è poi così diversa dalla nostra: indifferente, sfrenata ed esagerata ma dove le persone sono in attesa che qualcosa succeda. Che la situazione cambi. Il protagonista rispecchia la società ed è al contempo il frutto marcio e fertile. Lui ha chiaro quello che rischia con i suoi comportamenti». Il personaggio è complesso mentre l'allestimento tecnologico e multimediale è l'ideale conclusione di una trilogia dei classici del Seicento dopo Amleto e Cyrano che hanno segnato un importante successo per Preziosi che ha preferito temporaneamente lasciare il piccolo schermo. Per lui è più importante dimostrare di essere bravo piuttosto di essere considerato bello.

Non è un don Giovanni: quella fase è finita e nessuna domanda è pertinente neanche quando si vuole fare uscire il suo lato introspettivo e profondo. La sua scelta artistica è un omaggio sentito e coraggioso. Le versioni del Don Giovanni sono ben superiori alle donne sedotte dall'ammaliatore sivigliano viene dipinto come un primordiale prototipo dell'eretico blasfemo e solo successivamente nella commedia dell'arte ne furono accentuati i tratti più irriverenti e comici. Molière ne fa un estratto anzi lo rielabora e ne esce l'essenza di un uomo raffinato, in aperta opposizione con le convenzioni sociali, sfrontato e pronto a prendersi gioco della religione.

Il guanto di sfida è affidato alle capacità teatrale di Preziosi che si trasforma in un seduttore senza scrupoli che fa dell'inganno la sua massima arte ed è incurante del disonore che infanga quelle donne che credono in lui. Il suo desiderio è esclusivamente quello della conquista. La bramosia è il suo vanto. Non potrebbe essere più contemporaneo. Non c'è la ricerca della felicità ma tutto è finzione è pornografia sentimentale dove tutto viene esasperato ed esibito alla mercé di chiunque. Una colossale ipocrisia. Eppure ancora oggi continua ad essere un eroe moderno. L'opera è nota anche con il titolo di Don Juan ou Le Festin de pierre è fu rappresentata per la prima volta al Palais Royale nel 1665. Don Giovanni ha il vizio del seduttore e lo fa quasi con cattiveria: lusinga due povere contadine come Carlotta e Maturina attratte dalle sue promesse di matrimonio. Si accapigliano per lui. E poi incanta quella sventurata di Elvira. In lui non abita il pentimento. Andrà forse all'inferno ma va ricordato che alla stragrande maggioranza piace sedurre e a volte essere sedotti e che la seduzione significa giocare con i sentimenti altrui. Preziosi conclude dicendo: «Non rimane che sperare che questa spettacolarizzazione dei vizi dell'anima desti nel pubblico un contraccolpo di reale riflessione».

Alessandra Capato




QN Il Resto del Carlino, Rovigo; Spettacoli giov.19/3/15 pag.25






    commenti > il topic DON GIOVANNI aperto da Alessandro
> www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7875&start=735


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Ven Mar 20, 2015 14:19    Oggetto: DON GIOVANNI - 20-21-22/03 Teatro Romolo Valli REGGIO EMILIA Rispondi citando



DON GIOVANNI è in tour! regia di Alessandro Preziosi

da ven. 20 a domenica 22 marzo '15, REGGIO EMILIA

Teatro Municipale "Romolo Valli" - Fondazione I Teatri



[foto di Demetrio Grillo, marzo 2015 - FLICKR.com]



20-21-22/03/2015 a Reggio Emilia, sarà ad accoglierci nel foyer del Teatro Valli un

Desk di Beneficenza dell'Associazione ADRICESTA Onlus per promuovere e raccogliere

sostegno al fine di realizzare i
Progetti in aiuto dei Bambini Ospedalizzati "Un Buco Nel

Muro" e "Un Sogno In Corsia" nei reparti pediatrici di lungodegenza a livello Nazionale.


L'artista Alessandro Preziosi è dal 2004 testimonial ufficiale ed esclusivo per Adricesta.





_________________



L'ultima modifica di genziana il Sab Mar 21, 2015 19:24, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Ven Mar 20, 2015 14:36    Oggetto: DON GIOVANNI - 20-21-22/03 Teatro Romolo Valli REGGIO EMILIA Rispondi citando




ha scritto:



    GAZZETTA di REGGIO - Teatro pag. 24 20/03/2015




_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33367

MessaggioInviato: Sab Mar 21, 2015 19:58    Oggetto: DON GIOVANNI - 20-21-22/03 Teatro Romolo Valli REGGIO EMILIA Rispondi citando



ha scritto:




      Alessandro PREZIOSI è il DON GIOVANNI


Sul palcoscenico del Teatro Valli, questa sera e domani alle 20.30, e ancora in replica domenica 22 alle 15.30, rivive il personaggio di Don Giovanni. A dargli voce e volto è Alessandro Preziosi, che dello spettacolo è anche regista. Il DON GIOVANNI di Molière - quello portato in scena da Preziosi - prende ispirazione da canovacci della commedia dell'arte italiana, che a sua volta si rifacevano al testo «Il convitato di pietra» dello spagnolo Tirso de Molina. Nel corso di quattro secoli il seduttore per eccellenza è diventato un mito, oggetto di fama e di culto, le cui avventure sono state al centro di oltre 4000 riscritture. «Non rimane che sperare che la spettacolizzazione dei vizi dell'anima - spiega Preziosi - crei nel pubblico, indispensabile per il nostro Don Giovanni, un contraccolpo di reale riflessione sul senso e il mistero della vita: la salvezza dello spirito è radicalmente legata alla nostra autenticità».
Info: 0522.458811 oppure www.iteatri.re.it | s.bon.




QN Il Resto del Carlino, Reggio Emilia; Spettacoli 20/3/15 p-21





    commenti > il topic DON GIOVANNI aperto da Alessandro
> www.alessandropreziosi.tv/forum/viewtopic.php?t=7875&start=765


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 54, 55, 56, 57, 58  Successivo
Pagina 55 di 58

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati