ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tutto quello che dicono i giornali dal… 16 novembre 2016
Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 58, 59, 60  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Gio Nov 17, 2016 05:51    Oggetto: 28/11/16 Inaugurazione CAMERE STERILI - SAN MATTEO PAVIA Rispondi citando



con il testimonial ufficiale ALESSANDRO PREZIOSI

lun. 28/11/16 11:30 ADRICESTA Onlus inaugura

il Progetto Benefico Arrediamo le Camere Sterili

dell'Onco-Ematologia Pediatrica del Policlinico

SAN MATTEO di PAVIA
_ infoline 392.8301915 _











_________________


L'ultima modifica di genziana il Sab Nov 19, 2016 21:13, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Gio Nov 17, 2016 05:58    Oggetto: UNA POLTRONA X DUE S - 02/12/16 ABRUZZO NOMADE pro ADRICESTA Rispondi citando



" UNA POLTRONA PER DUE S : Sorriso e Speranza "

20:15 Ristorante Dancing NANNI VILLAMAGNA (CH)

02/12/2016, Serata Benefica di ABRUZZO NOMADE

Nomadi Fans Club Pescara - Pro ADRICESTA ONLUS

PER "Progetto per Reparto ONCOLOGIA" che arreda

il DAY HOSPITAL ONCOLOGICO Osp.Civile PESCARA






Venerdì 2 DICEMBRE 2016, ore 20:15 a VILLAMAGNA (CH) presso NANNI, rinomato Ristorante Pizzeria Dancing, il NOMADI FANS CLUB ABRUZZO NOMADE Pescara organizza "UNA POLTRONA PER DUE S : Sorriso e Speranza", Serata di Solidarietà destinata all'acquisto di poltrone per la chemioterapia, quali arredi per il DAY HOSPITAL ONCOLOGICO dell'Ospedale Civile di PESCARA.

Il ricavato dell'EVENTO DI BENEFICENZA verrà devoluto in favore del "PROGETTO PER REPARTO ONCOLOGIA" nell'ambito di un Progetto di Umanizzazione del Reparto di Oncologia guidato dal Primario Dott. Carlo Garufi, promosso dalla Onlus ADRICESTA (Associazione Donazione Ricerca Italiana Cellule Staminali Trapianto e Assistenza), con sede nazionale presso il "Santo Spirito" di Pescara, Atrio Ingresso Degenti / Accettazione ( info@adricesta.com - 085.20.56.770 - www.adricesta.com ).

Il programma prevede l'invito ad un ricco e variegato buffet; i saluti e ringraziamenti del Fans Club abruzzese, giunto al quarto anno di vita e al termine di un anno ricco di iniziative e di soddisfazioni; la presentazione dell'attività Solidale portata avanti dall'Associazione ADRICESTA ONLUS fin dalla fondazione nel 2004 con i Progetti Benefici in aiuto delle persone meno fortunate e con particolare riguardo verso i Bambini Ospedalizzati e affetti da gravi patologie.

Spazio alla musica: la Serata sarà allietata dal Concerto "Nomade" de LA SETTIMA ONDA NOMADI Tribute Band, nata anch'essa nel 2004 e già presente anche all'inaugurazione di Abruzzo Nomade, che si esibirà in un mix di brani storici e più recenti della band più longeva della musica italiana.
Durante la cena-spettacolo, un intermezzo tutto abruzzese, con la musica folk del gruppo "I Ritornati" di Loreto Aprutino, che, con l'omonima associazione culturale, ha lo scopo principale di riscoprire cultura e tradizione di un tempo, in particolare con l'allegria della musica e gli strumenti tipici della tradizione della nostra regione.
Prima del concerto, Salvatore Ranieri, noto come "Il Cantante della Solidarietà", testimonial a livello nazionale di numerose campagne sociali, presenterà il suo primo libro "Raccontarmi e Raccontarvi", frutto di 18 anni di attività musicale e solidale in giro per l'Italia, con tante persone incontrate lungo il cammino, per poi cimentarsi in qualche pezzo insieme alla band.
Non si esclude la presenza di altri ospiti (si spera in qualche bella sorpresa), che daranno il loro contributo, all'insegna dell'amicizia, con musica e parole; certamente durante la serata ci saranno ulteriori iniziative volte alla raccolta dei fondi necessari per sostenere il Progetto.

E' richiesta la prenotazione entro e non oltre il 30 novembre! Per info consultate al più presto Abruzzo Nomade contattando: Diego, cell. 3348433902 - Gabriele 3473727890 - Massimo 3409854681.
La quota minima di partecipazione (bevande incluse, caffè e liquori esclusi) è prevista per gli adulti e per i bambini da 3 a 10 anni; se l'età è inferiore ai 3 anni si accede gratuitamente).

Nel ringraziare il locale che ospita l'evento e coloro che sosterranno l'iniziativa, per coprire le piccole spese e fare in modo che l'intero ricavato vada in Beneficenza, Adricesta Onlus e Abruzzo Nomade S. Silvestro, Pescara insieme per il 4° anno consecutivo, invitano a partecipare numerosi magari in comitiva, per aiutare divertendosi.



    '' Il nostro Sorriso per donare una Speranza ''



_________________


L'ultima modifica di genziana il Dom Nov 20, 2016 06:45, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Gio Nov 17, 2016 06:03    Oggetto: ADRICESTA Onlus-PROGETTO PER Reparto ONCOLOGIA O.C. PESCARA Rispondi citando



PER "Progetto per Reparto ONCOLOGIA" che arreda

il DAY HOSPITAL ONCOLOGICO Osp.Civile PESCARA






Care amiche e amici del Forum di Alessandro,

per contribuire alla realizzazione del "PROGETTO PER REPARTO ONCOLOGIA"

promosso dall'Associazione ADRICESTA ONLUS, consideriamo la possibilità di

partecipare alla "Donazione del Cuore" anche una goccia può incrementare la

raccolta di fondi a favore del "Day Hospital". Grazie per il generoso sostegno!






da casa ♥ puoi contribuire alla realizzazione del nostro Progetto per

dotare di arredi il Day Hospital Oncologico del nosocomio pescarese

progetto di Umanizzazione in Oncologia, primario Dott. Carlo Garufi



      per essere presente al fianco del nostro Capitano, con

      Adricesta Onlus a favore degli assistiti per Beneficenza

      dona e invita a donare persone di buon Cuore come Te






        causale : DONAZIONE del CUORE a favore

        PROGETTO Per Reparto ONCOLOGIA Pescara






      tramite conto corrente Poste Italiane N. 57004889 intestato:

      ADRICESTA Onlus, Via Renato Paolini 47 | 65124 Pescara PE

      IBAN: IT74G0760115400000057004889 | BIC: BPPIITRRXXX



      o con bonifico bancario verso BPM BANCA POPOLARE MILANO

      IBAN: IT57A0558403225000000001155 BIC: BPMIITMMXXX


          intestato ADRICESTA ASL Direzione Generale
          Via Renato Paolini, 47 - 65124 PESCARA (PE)










        un dono semplice e immediato: per Solidarietà

        quanto versare Sia il nostro Cuore a suggerirlo

        si può fare in qualsiasi giorno di questo anno!!!



        la Donazione sarà deducibile al momento della

        dichiarazione dei redditi se compilata nel 2017


      i dati personali saranno solo ed esclusivamente custoditi da
      ADRICESTA ONLUS, secondo la Legge a tutela della Privacy


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 14:13    Oggetto: UNA POLTRONA X DUE S - 02/12/16 ABRUZZO NOMADE pro ADRICESTA Rispondi citando



ha scritto:



    VILLAMAGNA (CH) _ "ABRUZZO NOMADE"

    Serata di Solidarietà per ADRICESTA Onlus


pubblicato il 19/11/16 via www.ABRUZZOnews.eu / L'Opinionista






    '' Il nostro Sorriso per donare una Speranza ''



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 14:41    Oggetto: 26/11/16 Toni Ciaramella - INTERPLAY, reading con Pieranunzi Rispondi citando








        sabato 26 novembre 2016, ore 21:00

        auditorium della Casa del JAZZ ROMA

        tratto dal romanzo di Toni Ciaramella:

          "INTERPLAY" concerto reading

          con ALESSANDRO PREZIOSI e

          Enrico Pieranunzi al pianoforte





    Enrico Pieranunzi e la musica di Bill Evans ci accompagnano alla scoperta di "Interplay"
    l'ultimo romanzo di Ciaramella. Non un caso la presenza di Pieranunzi con le musiche
    del geniale jazzista americano
    dal momento che si chiama proprio Enrico il personaggio
    chiave del romanzo e, come Enrico Pieranunzi, quando suona sembra di sentire Bill
    Evans
    . Sul palco a farci da guida in questo viaggio musicale nel romanzo di Ciaramella,
    l'autore e Alessandro Preziosi che darà vita ad alcuni passi del romanzo con la sua
    inconfondibile voce. Un concerto reading dove musica e parole si fondono in uno
    spettacolo non convenzionale. Produzione originale: Jando Music per la Casa del Jazz.




Non l'aveva mai raccontato a nessuno. Soltanto lui e il suo piano. Quasi sempre pianosolo. Di necessità.
Un dialogo intimo. Un flusso di coscienza fatto di suoni intensi e melanconici.
Gli inizi sono lontani, suggeriti dalle musiche di Lelio Luttazzi. Poi l'incontro col jazz di Bill Evans. "Waltz
for Debbie" e "Sunday at the Village Vanguard" gl'invadono la vita e tracimano nei sogni. Si avvia così
sulla strada del successo.

Col tempo, il passato sembra essersi dissolto nelle musiche che suona in giro per il mondo.
Incredibilmente, in un assolato pomeriggio parigino, quello che ha sempre taciuto irrompe prepotente
sulla scena. È il 4 ottobre 1997, il giorno dell'inaugurazione della mostra di Christian. Nella festosa
atmosfera del vernissage, si materializza il fantasma di K ed Enrico cede. Si vede costretto a cedere.
Durante la lunga notte che segue, ascolto una sofferta confessione che mette in moto la storia che,
a quasi vent'anni di distanza, mi accingo a raccontare. Io sono qui che scrivo ed Enrico, ultraottantenne
come me, continua a suonare. Sembra di sentire Bill Evans. Sempre più.



Toni Ciaramella, romano, studi classici, economista e imprenditore, una vita di storie e luoghi, scrive da sempre e oggi presenta la sua sesta opera dopo "Non è vero che le nuvole", "Sillabando-Un diario dismesso", terzo premio alla XXVIII edizione del Premio Letterario Cava de' Tirreni, "Storia di Uno", "La ragione delle cose" e "Il padre di Luca", premiato con targa alla XXXIII edizione del Premio Letterario Cava de’ Tirreni.


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 14:55    Oggetto: 26/11/16 Toni Ciaramella - INTERPLAY, reading con Pieranunzi Rispondi citando



ha scritto:


IL MEGLIO:

INTERPLAY era il titolo di un meraviglioso disco del pianista Bill Evans. Ora è diventato un romanzo, di Toni Ciaramella, e spunto di una serata con Pieranunzi, jazzista e l’attore Alessandro Preziosi a leggere passi del libro. - CASA DEL JAZZ - viale di Porta Ardeatina 55. Ore 21. (m.mol.)




IL MESSAGGERO ed. nazionale; Roma pag. 63; 19/11/16







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 15:18    Oggetto: in CLASSE Z regia: Guido Chiesa, prod. Colorado Film |Medusa Rispondi citando



ha scritto:



Alessandro Preziosi preside di ferro in Classe Z

Sul set romano della commedia di Guido Chiesa








Un preside inflessibile che ''pensa di risolvere i problemi creando studenti di serie A e di serie B, ed entra così in conflitto con un professore idealista (Andrea Pisani)''. Così Alessandro Preziosi, alla fine della giornata di riprese in una scuola della periferia romana descrive con l'ANSA il suo personaggio in Classe Z, nuova commedia di Guido Chiesa, su un gruppo di studenti decisamente irrequieti, che ha fra gli interpreti la webstar Greta Menchi (al suo debutto in un film), Enrico Oetiker, Alice Pagani e Antonio Catania. Prodotto da Colorado Film in collaborazione con Medusa, sarà nelle sale a metà marzo, 100 giorni prima degli esami di maturità. ''Come in Belli di papà, il tono è leggero ma c'è il conflitto. Lì era generazionale, qui è tra studenti e professori - spiega Chiesa, che domani terminerà le riprese, durate cinque settimane -. L'idea mi è venuta dai racconti che mi fanno le mie figlie liceali, di studenti che fanno casino e professori frustrati o che danno di matto''. Al centro della storia un liceo scientifico dove il primo giorno dell'anno della maturità, gli studenti più problematici della scuola si ritrovano tutti, per volontà del severissimo preside, nella stessa classe. Fra di loro Ricky (Oetiker, che sta per iniziare le riprese di un corto nel quale interpreterà Gabriele Sandri), che se la cava sempre copiando; la fashion victim Stella (Menchi) e Viola (Pagani), tanto brillante quanto litigiosa. L'unico professore che sembra interessato ad aiutarli è il nuovo supplente d'italiano, Marco (Pisani), che dopo essere diventato il loro bersaglio preferito, gli offre la possibilità di non farsi schiacciare dal 'sistema'. ''La scuola di oggi tende a produrre 'scarti' degli studenti che faticano a rientrare in certi schemi e orientamenti - spiega Chiesa, dopo aver diretto il cast in una scena con ragazzi e commissione d'esami a confronto -, forse perché è ancora basata su metodi ottocenteschi. Il giovane professore del mio film all'inizio è ingenuo, vorrebbe ispirarsi all'Attimo fuggente, ma riesce si e no a farne la parodia. Riesce comunque a instaurare il dialogo con gli studenti, trattandoli come persone. Una cosa che oggi i professori spesso non riescono a fare''.
Il personaggio di Preziosi, preside inflessibile in Classe Z (al quale collabora la più grande community di studenti in Italia, Scuola Zoo) è lontano dal suo percorso di liceale: ''Ero irrequieto, faticavo a restare seduto cinque ore e a studiare quello che vivevo come un'imposizione, in una scuola che era estremamente severa - spiega -. La mia passione per lo studio è nata dopo''. Per la youtuber ventunenne Greta Menchi ''la recitazione è una passione fin da piccola. Sto scoprendo il cinema, è una grande emozione per me - dice -. Il mio personaggio è molto 'regina', un po' 'sassy', altezzosa e fashion victim, con i capelli sempre perfetti... il mio opposto'' dice sorridendo. Il web ''è stato il primo spazio che ho trovato per esprimermi, ora sto realizzando un sogno''. Chiesa ha già in cantiere altre due commedie (''un genere con cui da tempo mi volevo mettere alla prova''), ma anche due progetti con temi drammatici. La vicenda di Giuseppe Gulotta, che ha trascorso ingiustamente 22 anni in carcere con l'accusa, poi caduta, di aver partecipato alla strage di due carabinieri, e la storia dell'austriaco Josef Fritzl che ha tenuto imprigionata e violentato per 24 anni in un bunker sotterraneo la figlia Elisabeth, da cui ha avuto sette figli.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

di Francesca Pierleoni, 18/11/2016 - pubblicato via ANSA.IT Cultura

MEDUSA.it/classez-set-roma/ - news.cinecitta.com/IT/





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 15:49    Oggetto: in CLASSE Z regia: Guido Chiesa, prod. Colorado Film |Medusa Rispondi citando



ha scritto:



Classe Zeta, set: film diretto da Guido Chiesa:

prof e studenti, una scommessa e tante risate








Un po’ L’attimo fuggente, un po’ Il rosso e il blu, con un buon numero di attori rubati al cabaret e al web, tante risate e un tema serio di fondo, si gira a Roma il nuovo film di Guido ChiesaClasse Zeta”. Le riprese stanno per finire nell’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Carlo Matteucci”, al quartiere Talenti.

La trama. Alessandro Preziosi interpreta un preside inflessibile che crea una sezione ad hoc per gli studenti più svogliati, problematici, casinisti: lo scopo è permettere agli altri, quelli bravi, di studiare senza zavorre. Andrea Pisani è invece il professore che scommette sui ragazzi “perduti” e, a sorpresa, li porta alla maturità, Antonio Catania un ispettore scolastico. Completano il cast Greta Menchi e Roberto Lipari, youtuber che spopolano sulla rete. Il film, prodotto da Colorado con Medusa, sarà nelle sale a marzo, 100 giorni prima della maturità.

Il regista. “Classe Zeta mette a confronto due diversi modi di concepire la scuola: quella inclusiva, che non fa differenze, e quella selettiva che produce i cosiddetti scarti”, dice Chiesa. “Si ride, perché il film è una commedia. Ed è dal punto di vista dei ragazzi. Non prende posizione ma pone domande. L’unica risposta possibile è che produrre scarti non serve mai a nessuno”.

Il preside. “Interpreto un preside inflessibile e contrasto i ragazzi che considerano la scuola come un centro sociale”, dice Preziosi. E’ giusto essere inflessibili, a scuola, o gli insegnanti devono essere tolleranti nei confronti del ragazzi? “La scuola deve insegnare innanzitutto il senso del merito”.

Il prof “buono”. Andrea Pisani, 29 anni, interpreta il prof che crede nei ragazzi più difficili. “Ma prima me ne faranno passare di tutti i colori”, dice l’attore, “mi ruberanno l’iPad, non mi degneranno di attenzione e mi segheranno perfino le zampe della cattedra sui cui, i stile L’attimo fuggente, sono solito salire”.

L’ispettore. “Anche il mio personaggio di rende conto che le apparenze ingannano e anche tra i ragazzi più difficili si può trovare un barlume di speranza”, spiega Catania. “La scuola è una realtà che si evolve. Se rimani un prof vecchia maniera sei finito”.

Il rappresentante degli studenti. Roberto Lipari, 26 anni, palermitano, esordisce nel cinema dopo aver vinto il talent tv “Eccezziunale veramente”. Sul web ha centinaia di migliaia di follower e nel film interpreta il rappresentante degli studenti. “Il cabaret mi ha insegnato i tempi comici”, spiega, “e a non avere paura della cinepresa”.

La fashion victim. Greta Menchi è romana, ha 21 anni e grazie a youtube, dove racconta le sue giornate a un milione di iscritti, è una celebrità. “La recitazione è la mia passione fin da quando ero piccola”, racconta. “Girare il film è la realizzazione di un sogno. Interpreto una fashion victim superficiale che pensa solo al look e ai capelli. Il mio opposto“.


di Gloria Satta, 2016-11-17, pubblicato via _ ILMESSAGGERO.IT







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 16:41    Oggetto: RAI MOVIE 25/11/16 23:50 film PASSIONE SINISTRA con PREZIOSI Rispondi citando






      venerdì 25/11/16, 23:50_01:10 RAI MOVIE

      "PASSIONE SINISTRA" -regia di Marco Ponti

      con Alessandro Preziosi e Valentina Lodovini

      produz. Bianca Film, Rai Cinema, con MiBAC




ha scritto:

TV SORRISI E CANZONI n. 47/2016 - I consigli di Sorrisi - Film






_________________


L'ultima modifica di genziana il Sab Nov 19, 2016 17:09, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Carla



Registrato: 10/03/04 11:38
Messaggi: 1263

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 16:56    Oggetto: Rispondi citando


Tanta fatica per raggiungere questi risultati e tanto, tanto impegno per organizzare ogni cosa. L'importante per noi tutti , è di NON MOLLARE MAI! Ognuno di noi deve ritrovare il senso giusto della vita, delle persone e della propria generosità! Perdiamo meno tempo per le sciocchezze : si chiamano così proprio per questo ! Usiamo i social per cose più costruttive e non solo per pubblicare foto e battute scherzoso alla ricerca sfrenata dei cosiddetti "like" Dare un senso alle cose è anche questo! Cerchiamo consapevolezza di noi stessi sopratutto nelle cose che coinvolgono il nostro cuore e la nostra generosità e, meno al frivolo protagonismo dei social ... ci sentiremo tutti meglio impegnandoci nel volontariato e nella solidarietà vera ... anche nell'amicizia. EVVIVA ADRICESTA! Evviva il San Matteo di Pavia !!!
_________________
Carla -
Adricesta
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 17:54    Oggetto: I MEDICI, I Signori di Firenze - 2016 RAI Fiction - Lux Vide Rispondi citando



    Alessandro Preziosi interpreta Filippo Brunelleschi

    nella serie TV "I MEDICI - I SIGNORI di FIRENZE"



ha scritto:



    Edicola del Corriere: Sono I MEDICI, bellezza


8 dvd ripercorrono la saga della potente famiglia fiorentina che per prima coltivò quel senso dell’estetica che ancora oggi ci rappresenta


«Se l’arte è una spinta verso la conoscenza, per me lo è stato verso l’approfondimento: sul personaggio e sul periodo storico trattato», spiega l’attore Alessandro Preziosi, introducendoci al suo Filippo Brunelleschi, tra i protagonisti de I MEDICI, la serie televisiva trasmessa in questi giorni su Rai Uno, in prima mondiale, e che il Corriere della Sera presenta in otto dvd, uno per ogni episodio della serie. Il primo, “Il peccato originale” è in edicola dallo scorso 15/11.
Nella parte di Giovanni, del patriarca dei Medici - colui che ha dato inizio, nel 1400, ad una famiglia che ha dominato l’Italia e l’Europa per i successivi tre secoli di storia - troviamo Dustin Hoffman. «Eh già, davvero una bella botta per chiunque dover lavorare fianco a fianco ad un mito», racconta Preziosi, il quale, incontrando in sala trucco il grande attore, la prima cosa che ha pensato di dirgli, naturalmente in inglese, è stata: «Posso presentarmi? Se ha bisogno di un architetto, sappia che sono a sua completa disposizione...». Ed Hoffman prima ha abbozzato con un sorriso, poi gli ha risposto: «Allora, sappia sin da subito, che io, per contratto, non posso parlare con le persone più alte di me». E giù una gran risata. «Ma sì, il ghiaccio era ormai rotto; a tal punto che, un’altra volta, mi ha preso da parte dicendomi che stavo appoggiando male una battuta, mentre pregavo Cosimo de’ Medici di non fregarmi e di non escludermi dalla costruzione della Cupola di Firenze», ricorda Preziosi. Che nella parte di un uomo suscettibile, iroso e convintissimo del fatto suo, qual era il Genio fiorentino, si è calato anche grazie a Molière. Detta così, e con due secoli di differenza, è fin troppo ovvio chiedersi cosa c’entri il personaggio del commediografo francese con l’inventore della Prospettiva lineare. «E ci arrivo subito», dice Preziosi, facendo una piccola premessa: «Il mio amico Alessandro Lai, il costumista della serie diretta da Sergio Mimica-Gezzan, mentre provavamo e riprovavamo parrucche, abiti e posture da perfetto Brunelleschi, mi ripeteva di pensare a Bukowski, e a quel suo senso di dannazione e aggressività senza filtri. Per carità, tutto molto giusto. Ma secondo me, non era necessario spingersi fino a tanto». In che senso, scusi? «In quei giorni di riprese, ero a teatro con il Don Giovanni di Molière, un autore geniale nel saper scandagliare l’animo umano: insomma, alcune licenziosità del libertino seicentesco ridisegnavano il progettista inquieto del Rinascimento».

Il luogo del delitto. Un periodo storico studiato a scuola e poi troppo frettolosamente dimenticato. Anche dal liceale Preziosi. «Se penso ai Medici e alla Firenze del Rinascimento studiati a scuola, ricordo di non avere provato alcun entusiasmo, però, l’essere ritornato a distanza di anni sul luogo del delitto, mi fatto capire quanto fosse moderna la visione estetica di questa famiglia: sono stati loro a trasmettere, per primi, quel senso del bello che ancora oggi ci rappresenta», osserva l’attore, incantato dalla forma della Cupola del Duomo di Firenze. «Giovanni Michelucci, il grande architetto fiorentino del ’900, parlando di Brunelleschi diceva che chiunque si domandasse come Filippo fosse riuscito a tenere in piedi la Cupola, non troverebbe di certo una risposta logica. E aveva ragione: il bello dell’arte è in quel non dare risposte certe e definitive», dice Preziosi, preso da un vero e proprio attacco di panico, un giorno, mentre saliva, insieme a sua figlia, quei gradini stretti all’interno degli spazi angusti del capolavoro di Brunelleschi. Sindrome di Stendhal? «Mah. Io direi dei Medici, di Firenze e di quel genio visionario della modernità che è stato Filippo. Un autentico innovatore».


di Peppe Aquaro

SETTE n. 46 18/11/16, settimanale col CORRIERE DELLA SERA





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 18:38    Oggetto: I MEDICI - il programma RAI più visto dell'autunno TV 2016 Rispondi citando



    STAGIONE 1 "MEDICI - MASTERS of FLORENCE"

    protagonisti § Dustin Hoffman e Richard Madden

    ott-nov/2016, RAIUNO in prima visione mondiale

    regia di Sergio Mimica-Gezzan _ scritto da Frank
    Spotnitz e Nick Meyer; prodotto da Lux Vide, Big
    Light Productions, Wild Bunch TV; location: Italia


ha scritto:



. RAI - 2016 - TUTTI I NUMERI DE “I MEDICI”,

. PROGRAMMA PIU’ VISTO DELL’AUTUNNO TV




Con le due puntate trasmesse ieri sera si è chiusa la serie I MEDICI, una scommessa editoriale internazionale vinta da RAI in collaborazione con LUX VIDE che ha raggiunto l'obiettivo di raccontare la genesi del Rinascimento appassionando una platea vastissima di italiani con un racconto di fiction all’insegna della qualità in ogni aspetto della produzione: dalla scrittura alla regia, dalle scenografie nei luoghi originali ai costumi e alla splendida colonna sonora firmata da Skin e Paolo Buonvino.

Lo straordinario successo della serie è testimoniato dai numeri: con il 27,7% di share e 7 milioni di spettatori medi, I MEDICI risultano il programma più visto dell’intera stagione televisiva in corso (con l’esclusione degli eventi sportivi). In particolare il primo episodio del 18 ottobre è il programma più visto della stagione autunnale con oltre 8,3 milioni di ascolto medio e il 29,4% di share a pari merito con la partita di qualificazione ai mondiali di calcio Italia-Spagna del 6 ottobre (8,3 milioni di ascolto medio).
Dal 18 ottobre al 9 novembre la serie evento di RAI 1 ha totalizzato 1.610.459 visualizzazioni su e 474.816 browser unici su RAI PLAY.
I MEDICI è entrata in contatto con 23 milioni di italiani raggiungendo tutti i profili di pubblico. Il successo di ascolti tra i giovani, ragazzi e ragazze (per quest’ultime il 30.1% dai 15 ai 24 anni), tra i laureati (37.9%), insieme al grande coinvolgimento di tutti i social media, con I MEDICI trend topic internazionale di Twitter, è la testimonianza dell'universalità e modernità del prodotto.
Con oltre 750 mila interazioni su Facebook e Twitter tra post e tweet I MEDICI risultano tra le serie Tv italiane più commentate di sempre sui Social ingaggiando il pubblico giovanissimo (78% minore di 34 anni) e rivelandosi la serie più twittata del 2016 (dati Nielsen).

09/11/2016 - pubblicato via
ufficiostampa.RAI.IT






I MEDICI: LA MERAVIGLIA! - il topic aperto da Alessandro



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 20:56    Oggetto: L'AMORE RUBATO Braschi, 2016, CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Rispondi citando






#lamorenonsiruba introduce il cortometraggio L'AMORE RUBATO

si tratta di un’iniziativa di sensibilizzazione sociale contro la violenza di genere supportata da una narrazione cinematografica, indetta in occasione della GIORNATA Internazionale CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE (25 novembre '16) Anthos Produzioni e Rai Cinema, in collaborazione con BCC e Gecom, presentano "L'Amore Rubato".





http://lamorerubato.it/ promo, trama, cast L'AMORE RUBATO

elenco dei cinema italiani, solo mart. 29 e mercoledì 30 novembre






commenti e rassegna stampa: topic Scusate il ritardo di ALESSANDRO


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 21:03    Oggetto: L'AMORE RUBATO _ Vanity Fair .it intervista STEFANIA ROCCA Rispondi citando



ha scritto:



Stefania Rocca «L'amore vero non è mai violento»



Il 29 e 30 novembre, l'attrice porta in sala L'AMORE RUBATO, film corale tratto da un omonimo libro di Dacia Maraini. «Raccontiamo la violenza sulle donne perché capiscano di non dover sopportare nulla», dice in questa intervista

[...]
di Claudia Casiraghi, 15/11/16 + trailer / pubblicato via
VANITYFAIR.it






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34452

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 21:05    Oggetto: L'AMORE RUBATO 2016, RAI Cinema Anthos Produz. / Microcinema Rispondi citando



Il trailer http://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/l-amore-rubato-la-violenza-non-puo-essere-amore/259528/259832






L'AMORE RUBATO la violenza non può essere amore



In occasione del 25 novembre 2016 - GIORNATA Internazionale CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE si presenta il film "L'AMORE RUBATO", che intreccia le storie di 5 donne diverse tra loro, per età e estrazione sociale, ma accomunate dall’esperienza di un amore violento, morboso, che fa male. Storie ispirate a reali fatti di cronaca, che affondano nel quotidiano e che si intrecciano per dare vita a un unico grande affresco. Liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Dacia Maraini, il film di Irish Braschi ha
nel cast Elena Sofia Ricci, Stefania Rocca, Emilio Solfrizzi, Cecilia Dazzi, Gabriella Pession, Daniela Poggi, Massimo Poggio, Alessandro Preziosi.







commenti e rassegna stampa: topic Scusate il ritardo di ALESSANDRO


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 58, 59, 60  Successivo
Pagina 2 di 60

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy