ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tutto quello che dicono i giornali dal… 16 novembre 2016
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 58, 59, 60  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 21:09    Oggetto: 28/11/16 Inaugurazione CAMERE STERILI - SAN MATTEO PAVIA Rispondi citando



con il testimonial ufficiale ALESSANDRO PREZIOSI

lun. 28/11/16 11:30 ADRICESTA Onlus inaugura

il Progetto Benefico Arrediamo le Camere Sterili

dell'Onco-Ematologia Pediatrica del Policlinico

SAN MATTEO di PAVIA
_ infoline 392.8301915 _











_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Dom Nov 20, 2016 08:36    Oggetto: ADRICESTA inaugura Camere Sterili ONCOEMATOLOGIA PED. PAVIA Rispondi citando



ha scritto:



    . PAVIA _ POLICLINICO SAN MATTEO __

    . Alessandro Preziosi, Maldini e La Mantia

    . lunedì 28 in Onco-Ematologia Pediatrica


Alessandro Preziosi, il Filippo Brunelleschi della fiction I Medici,
visiterà il Reparto di ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA del SAN
MATTEO
lunedì con la presidente di ADRICESTA, l'Associazione
Donazione Ricerca Italiana Cellule Staminali Trapianto e
Assistenza
, Carla Panzino. ADRICESTA ONLUS ha raccolto 60mila
euro per acquistare gli arredi per le 5 camere sterili dell'Unità
Trapianto la cui completa ristrutturazione, al 4° piano del
padiglione, è stata ultimata a giugno. Con Preziosi ci saranno
anche Adriana e Paolo Maldini (ex del Milan), Filippo La Mantia
(chef), Gianluca Impastato (comico di Colorado), Saverio e
Alessandra Moschillo
(imprenditori della moda), Giordano
Bruno Guerri
(giornalista). Tutti benefattori di ADRICESTA in
questo progetto.
L'Associazione nel 2014 aveva donato pc, play station, giochi,
libri, dvd nella struttura diretta da Marco Zecca per render meno
gravosa la solitudine dei bimbi malati nel mese del ricovero.


_ (Anna Ghezzi) _

LA PROVINCIA PAVESE ed. Pavia, Vigevano, Voghera, p. 15 23/11/16








_________________


L'ultima modifica di genziana il Mer Nov 23, 2016 14:41, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Dom Nov 20, 2016 09:03    Oggetto: UNA POLTRONA X DUE S - 02/12/16 ABRUZZO NOMADE pro ADRICESTA Rispondi citando



ha scritto:



    VILLAMAGNA (CH) _ "ABRUZZO NOMADE"

    Serata di Solidarietà per ADRICESTA Onlus


pubblicato il 19/11/16 via www.ABRUZZOnews.eu / L'Opinionista






    '' Il nostro Sorriso per donare una Speranza ''



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Dom Nov 20, 2016 09:37    Oggetto: UNA POLTRONA X DUE S - 02/12/16 ABRUZZO NOMADE pro ADRICESTA Rispondi citando



ha scritto:




"UNA POLTRONA PER 2 S: Sorriso e Speranza"




Non sarà il più classico dei film natalizi, ma una bella Serata di musica e Solidarietà a sostegno dell’Associazione ADRICESTA Onlus di Pescara, organizzata dal Nomadi Fans Club “Abruzzo Nomade” venerdì 2 dicembre, presso il Ristorante Pizzeria Dancing NANNI a Villamagna (CH).

Il ricavato dell'evento verrà devoluto in favore del "PROGETTO PER ONCOLOGIA", per l’acquisto di poltrone per il DAY HOSPITAL, nell'ambito di un Progetto di Umanizzazione del Reparto di Oncologia dell’Ospedale Civile “Santo Spirito” di PESCARA, studiato e promosso dalla Onlus ADRICESTA (Associazione Donazione Ricerca Italiana Cellule Staminali Trapianto e Assistenza).



L’appuntamento è per le ore 20:15, il programma prevede: un ricco buffet, i saluti di rito del fans club abruzzese, giunto al quarto anno di vita e al termine di un anno ricco di iniziative e di soddisfazioni, la presentazione dell’attività solidale svolta dall’Associazione ADRICESTA dal 2004 ad oggi, per poi lasciare spazio alla musica.
La serata sarà allietata dal concerto della tribute band Nomadi “La Settima Onda” di Pescara, nata anch’essa nel 2004 e già presente anche all’inaugurazione di Abruzzo Nomade, che si esibirà in un mix di brani storici e più recenti della band più longeva della musica italiana.
Durante la serata, un intermezzo tutto abruzzese, con la musica folk del gruppo “I Ritornati” di Loreto Aprutino, che, con l’omonima associazione culturale, ha lo scopo principale di riscoprire la cultura e la tradizione di un tempo, in particolare con l’allegria della musica e gli strumenti tipici della tradizione della nostra regione.
Prima del concerto, l’amico Salvatore Ranieri, noto come Il Cantante della Solidarietà, testimonial, anche sulle principali reti televisive nazionali, di numerose campagne sociali, non ultima quella per l’acquisto di defibrillatori, presenterà il suo primo libro “Raccontarmi e Raccontarvi”, frutto di 18 anni di attività musicale e solidale in giro per l’Italia, con tante persone incontrate lungo il cammino, per poi cimentarsi in qualche pezzo insieme alla band.
Non si esclude la presenza di altri ospiti (si spera in qualche bella sorpresa), che daranno il loro contributo, all’insegna dell’amicizia, con musica e parole; certamente durante la serata ci saranno altre iniziative volte alla raccolta dei fondi necessari per sostenere il progetto.
Il prezzo di partecipazione alla cena-spettacolo è di 18 euro (bevande incluse, caffè e liquori esclusi) per gli adulti, di 13 euro per i bambini fino a 10 anni (fino a 3 anni gratis).

Nel ringraziare il locale che ospita l’evento e tutti coloro che sosterranno l’iniziativa, per coprire le piccole spese e fare in modo che tutto il ricavato vada in Beneficenza, Abruzzo Nomade invita tutti a partecipare numerosi, per aiutare divertendosi.




"Il nostro Sorriso per donare una Speranza"







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Mer Nov 23, 2016 15:07    Oggetto: UNA POLTRONA X DUE S - 02/12/16 ABRUZZO NOMADE pro ADRICESTA Rispondi citando



ha scritto:




_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Mer Nov 23, 2016 15:23    Oggetto: KIWANIS ATERNUM Giornata Mondiale DIRITTI INFANZIA - Pescara Rispondi citando






l'Associazione ADRICESTA Onlus da sempre in difesa della dignità
dei Bambini Ospedalizzati
, aderisce alla Giornata mondiale dei
Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza
, e partecipa all'evento
"PROTEGGIAMO I BAMBINI" organizzato e promosso dal Kiwanis
Club Aternum Pescara
per chiedere la nomina di un Garante per
l'Infanzia a livello comunale e nella Regione Abruzzo, 21.11.2016.




ha scritto:



Diritti dell’Infanzia, Kiwanis: 1 garante per l’Abruzzo



Un corteo gioioso e partecipato di bambini che su corso Vittorio Emanuele, dalle 9,30 di domani, si snoderà per arrivare in piazza Italia e quindi in Comune, tempo permettendo. Comincia con questa bella iniziativa la celebrazione della Giornata mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. “PROTEGGIAMO I BAMBINI” è il titolo dell’evento organizzato e promosso dal Kiwanis Club Pescara Aternum, sotto la spinta propositiva del presidente Gianni Cantatore, subito sposata dall’amministrazione comunale con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Comunale concesso da Antonio Blasioli ed il sostegno dell’assessore alle Politiche sociali, Antonella Allegrino. Alla presentazione dell’evento non è mancato il saluto e l’incoraggiamento del sindaco Marco Alessandrini. Importante e significativa anche l’adesione della Provincia con il presidente Antonio Di Marco, dell’Ufficio scolastico rappresentato da Stefania Catalano coordinato da Sabrina Saccomandi, del liceo musicale e artistico Mibe di Pescara i cui ragazzi daranno vita a un flashmob, e dell’Istituto comprensivo Pescara 8. Preziosa sul piano organizzativo la collaborazione di Carla Panzino, presidente e motore dell’ADRICESTA Onlus, e del dottor Giovanni Visci, coordinatore del convegno, che da più di trent’anni si occupa del mondo dell’infanzia come pediatra e neuropsichiatra. Al termine in un dibattito saranno affrontati temi quali la contraffazione, l’abbandono scolastico e lo sfruttamento minorile. Testimonial d’eccezione il tenore Piero Mazzocchetti, da poco diventato papà, che alle 11 in aula consiliare incontra l’Orchestra dell’Istituto Comprensivo 8. Mezz’ora prima, in piazza Italia, si terrà un incontro con lettura di articoli della Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia. L’iniziativa, ha spiegato Carla Panzino, «nasce con l’obiettivo di promuovere la nomina di un garante comunale e regionale per i bambini, visto che sul tema siamo fanalino di coda». «La risoluzione Onu del 1989 è stata ratificata nel ’91, sono passati diversi anni, il 2011 è stata una data importante per la legge istitutiva della Convenzione, ma si è mosso ancora poco, grazie a questo nuovo interesse contiamo di ottenere questo risultato». Al convegno partecipano esponenti della società civile e delle Forze dell’Ordine chiamati ad intervenire su temi attualissimi e di grande interesse, ciascuno nel proprio campo: sono Edvige Ricci (Adopt Srebrenica), Enrico Moretti (Comandante direzione marittima), Maria Rosaria La Morgia (giornalista Tgr Rai), Carmela Lucà (dirigente di polizia), Francesco Mora (comandante provinciale Finanza), Elisabetta Narciso (dirigente Polizia Postale) e Angelo Bozza (presidente del Tribunale).



IL MESSAGGERO ed. Abruzzo - Pescara cronaca pag. 41 - 20/11/2016







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Mer Nov 23, 2016 15:48    Oggetto: KIWANIS ATERNUM con ADRICESTA Onlus x DIRITTI DELL'INFANZIA Rispondi citando



ha scritto:


Pescara:
un Garante per la Tutela dei Diritti dell’Infanzia




Pescara, un Garante per la tutela dei Diritti dell’Infanzia. Centinaia di studenti delle scuole pescaresi si sono ritrovati, stamani di buon’ora, davanti la vecchia stazione ferroviaria per dar vita al corteo che si è snodato lungo Corso Vittorio Emanuele prima di giungere in Comune, in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, organizzata dal KIWANIS Club Pescara ATERNUM in collaborazione con l’ADRICESTA Onlus.




PROTEGGIAMO I BAMBINI”, questo il titolo scelto per celebrare la Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Un’occasione, ha sottolineato Carla Panzino, motore dell’evento, per richiamare le istituzioni, in testa la Regione, a nominare la figura di un Garante, comunale e regionale, per tutelare i più deboli e indifesi.

In testa al corteo anche il Sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, il quale ha sottolineato come la giornata di oggi sia di stimolo per le istituzioni. Troppo spesso si parla di diritti che a volte vengono negati, ha sottolineato il primo cittadino.

La città di Pescara ha un percorso importante in tal senso, in termini di impegno, ed è necessario che alle parole seguano i fatti e noi lo faremo. Anche il Presidente del Consiglio Comunale di Pescara, Antonio Blasioli, si è impegnato concretamente per l’ottima riuscita della manifestazione. “Ci teniamo che il nostro Abruzzo, ha affermato, recuperi il ruolo del Garante dei Diritti dell’Infanzia, un ruolo - ha ricordato Blasioli - stabilito per legge in tutte le regioni, fatta eccezione per l’Abruzzo e Valle d’Aosta.

La grande partecipazione degli studenti è stata sottolineata da Gianni Cantatore, Presidente del KIWANIS Club di Pescara ATERNUM.

Mentre il Presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, ha ribadito che come presidente dell’ente pescarese sarà di stimolo e monito alle istituzioni affinché si giunga alla nomina del Garante. Dopo un Flash Mob davanti la sede del Comune, fatto dagli studenti e studentesse dell’Istituto Misticoni-Bellisario, gli autorevoli ospiti coinvolti nell’iniziativa hanno dato lettura degli articoli della Convenzione ONU.

Particolarmente interessante l’intervento del neuropsichiatra infantile, Giovanni Visci, il quale ha ribadito la necessità di rivolgere le attenzioni alle opportunità di proteggere i bambini in quanto la Convenzione Internazionale non è stata ancora ratificata da alcuni Paesi. Il Dott. Visci si è soffermato poi su come cercare di cogliere i segnali che i bambini ed i ragazzi lanciano e che spesso gli adulti non sanno cogliere. In questo momento di grande fragilità, ha aggiunto ancora, chi pagano le spese maggiori, purtroppo sono i più piccoli.

Testimonial dell’evento il tenore Piero Mazzocchetti: accompagnato dai giovani musicisti dell’orchestra dell’Istituto Comprensivo Pescara 8, nella sala consiliare, ha intonato l’Inno di Mameli e subito dopo un brano della colonna sonora del film “La Vita è Bella” del maestro Nicola Piovani, Premio Oscar per la miglior colonna sonora.

Con grande attenzione gli studenti hanno seguito poi gli interventi dei relatori: Edvige Ricci dell’Ass.ne Adopt Szebrenica, Enrico Moretti, Direttore Marittimo della Capitaneria di Porto di Pescara, Carmela Lucà, Dirigente della Polizia di Stato,, Francesco Mora, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara, Gianluca Di Niro, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Pescara, Elisabetta Narciso, Dirigente della Polizia Postale ed Angelo Mariano Bozza, Presidente del Tribunale di Pescara. L’evento è stato presentato dalla giornalista Mila Cantagallo.


21 novembre 2016, Fabio Lussoso; pubblicato via RETE8.IT







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Mer Nov 23, 2016 15:56    Oggetto: KIWANIS ATERNUM con ADRICESTA Onlus x DIRITTI DELL'INFANZIA Rispondi citando



ha scritto:


PESCARA
La manifestazione «Garante per l’Infanzia, basta ritardi»



«Istituire un garante per i diritti dell’infanzia è un impegno al quale la Regione Abruzzo non può sottrarsi». Carla Panzino, presidente ADRICESTA, va dritta all’obiettivo con il suo carico di entusiasmo. E’ stata lei a dare vigore all’iniziativa per la Giornata mondiale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza organizzata ieri dal KIWANIS Club Pescara ATERNUM del presidente Gianni Cantatore, con il patrocinio di Comune e Provincia, insieme con Ufficio scolastico regionale (sezione di Pescara), Istituto comprensivo Pescara 8 e il Mibe, liceo musicale artistico di Pescara. Un corteo festoso ha sfilato lungo corso Vittorio Emanuele. In piazza Italia applauditissimo il flashmob delle alunne del Mibe e poi in sala consiliare ancora applausi all’Orchestra della scuola Tinozzi e al tenore Piero Mazzocchetti, che dopo l’esecuzione dell’Inno di Mameli ha strappato una standing ovation - lui e i giovanissimi musicisti - per l’esecuzione di Smile, tema composto da Nicola Piovani e vincitore dell’Oscar per il film di Benigni La vita è bella. Apprezzati e di grande interesse gli interventi di rappresentanti delle Forze dell’Ordine e della società civile sul tema della tutela dei minori. «Centomila bambini ogni anno in tutta Italia subiscono maltrattamenti e l’Abruzzo non fa eccezione - ha detto ancora Carla Panzino - dato che dovrebbe far riflettere chi ci governa». Il presidente del consiglio comunale Antonio Blasioli: «Raccogliamo dai ragazzi e dal Kiwanis il testimone perché questa importante figura del garante possa arrivare presto anche in Abruzzo».



IL MESSAGGERO ed. Abruzzo - Pescara cronaca pag. 39 - 22/11/2016







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Sab Nov 26, 2016 18:59    Oggetto: KIWANIS ATERNUM con ADRICESTA Onlus x DIRITTI DELL'INFANZIA Rispondi citando




Speciale 35' METROnews24.it la web tv dell'area metropolitana



GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL'INFANZIA

E DELL'ADOLESCENZA
21 novembre 2016, Pescara

''Proteggiamo I BAMBINI'' KIWANIS Club ATERNUM




RETE 8 IL FATTO lo speciale di approfondimento 15'




    Rete8, canale 10 e Rete8 News 24, canale 112 del digitale terrestre

    leader nel Centro Italia / Abruzzo Marche Molise e parte della Puglia


    streaming www.rete8.it/canali-tv/rete8/ o su www.rete8.it • diretta


    orari di programmazione: dopo il tg venerdì 25 - 20:05; sabato 26 - 14:30



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Sab Nov 26, 2016 20:30    Oggetto: 26/11/16 Toni Ciaramella - INTERPLAY, reading con Pieranunzi Rispondi citando



ha scritto:



ROMA - CASA DEL JAZZ

Concerto-reading con PREZIOSI e PIERANUNZI




Un romanzo che ci porta da Lelio Luttazzi a Bill Evans attraverso il pianoforte di Enrico Pieranunzi e la voce dell’attore Alessandro Preziosi. Dopo titoli come “Non è vero che le nuvole”, “Sillabando - Un diario dismesso”, “La ragione delle cose”, "INTERPLAY" il nuovo romanzo dell’economista, scrittore e imprenditore Toni Ciaramella fa emergere la sua passione per il jazz e per il pianoforte di Bill Evans in dischi memorabili come “Waltz for Debbie” e “Sunday at the Village Vanguard”.
Per questo non è casuale la presenza di Pieranunzi che del geniale jazzista americano è uno degli interpreti più ispirati.
Sul palco della Casa del Jazz stasera a farci da guida nel viaggio musicale all'interno del romanzo di Ciaramella, oltre all'autore e al pianista, anche l'attore Alessandro Preziosi in veste di voce narrante. (fe.li.)

Casa del Jazz ROMA, viale di Porta Ardeatina 55, stasera ore 21:00.




LA REPUBBLICA ed. Roma - pagina XIX - sabato 26 novembre 2016





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Sab Nov 26, 2016 20:55    Oggetto: Toni Ciaramella INTERPLAY, reading con Preziosi e Pieranunzi Rispondi citando



ha scritto:





        ROMA CASA DEL JAZZ - 21:00

        Pieranunzi piano; Preziosi voce

        «Interplay» sulle note di Evans


Enrico Pieranunzi al pianoforte e la musica di Bill Evans accompagnano lo spettatore alla scoperta di «Interplay», l’ultimo romanzo di Toni Ciaramella, stasera alle 21 alla Casa del Jazz (v.le di Porta Ardeatina 55, info 06.704731). Sul palco, a fare da guida in questo viaggio musicale nel romanzo, l’attore Alessandro Preziosi, che sarà la voce narrante di alcuni brani dell’opera. Musica e parole per «un dialogo intimo. Un flusso di coscienza fatto di suoni intensi e melanconici».



CORRIERE DELLA SERA ed. Roma pag. 12, sab. 26 novembre '16







_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Sab Nov 26, 2016 20:56    Oggetto: I MEDICI su Netflix | Festival del Cinema Italiano in Spagna Rispondi citando






Rai Fiction, Lux Vide e Big Light Production, e in collaborazione
con l'emittente spagnola Movistar+ (che ha appena terminato di trasmettere la serie tv), presentano martedì 29/11/16 - 12:00
presso l'Istituto Italiano della Cultura, per la sezione Fiction tv:


Los Médici: Señores de Florencia (55') in occasione del 9º
Festival del Cinema Italiano di Madrid / Attività parallele


Il Festival è organizzato sotto l’egida dell’Ambasciata Italiana di Madrid, con il sostegno del MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e
del Turismo), il patrocinio di ENEL Endesa; la collaborazione di Illy Caffè






I MEDICI: LA MERAVIGLIA! - il topic aperto da Alessandro






Netflix ha comprato i diritti per distribuire a livello internazionale
"MEDICI – Masters of Florence", grande successo della RAI. La
piattaforma streaming nota in tutto il mondo lancerà la serie il 9
dicembre '16 in America, Regno Unito, Irlanda, Canada ed India
.



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Sab Nov 26, 2016 21:03    Oggetto: 24/11/16 - presentazione e conferenza stampa L'AMORE RUBATO Rispondi citando




conferenza stampa di presentazione del film "L'AMORE RUBATO"

l'intervento di ALESSANDRO PREZIOSI interprete del 1° episodio

DACIA MARAINI, autrice del libro; il cast e il regista Irish Braschi




ha scritto:





"L'AMORE RUBATO", 5 storie di violenza sulle donne per dire NO / tratto da Dacia Maraini,
con Rocca, Pession, Ricci, Preziosi, Montanari





Roma (askanews) - Sono cinque donne di età, classe sociale, formazione diverse, ma tutte sono vittime di violenze, fisiche o psicologiche, da parte del proprio uomo le protagoniste de "L'amore rubato", di Irish Braschi, ispirato all'omonimo libro di Dacia Maraini. Il film, nei cinema il 29 e 30 novembre, nasce dall'esigenza di sensibilizzare il pubblico sul tema della violenza sulle donne: un progetto abbracciato con entusiasmo da una grande cast, fra cui spiccano Elena Sofia Ricci, Stefania Rocca, Gabriella Pession, Alessandro Preziosi, Francesco Montanari.

Pession, nel film, è una donna fragile vittima di un compagno egocentrico e possessivo. "Credo che la violenza psicologica sia quella che toglie dignità, autostima, coraggio a una persona, libertà, voglia di potersi esprimere, indipendenza. A me quello che interessa molto, soprattutto legato al mio episodio, al mio personaggio, è quello che quest'uomo fa prima di arrivare ad ammazzarla, cioè le toglie vita".

Elena Sofia Ricci interpreta un'insegnante di mezza età che incontra l'uomo sbagliato. Per l'attrice oggi in Italia è sempre più necessaria un'opera di prevenzione per evitare la violenza sulle donne. "E' compito della società, quindi nostro: delle mamme, dei papà, delle scuole, delle istituzioni, della burocrazia, che deve snellirsi, deve velocizzarsi, affinché le denunce non passino da una scrivania ad un'altra per magari mesi, mesi e mesi finché è troppo tardi".

Preziosi nel film è un insospettabile professionista borghese che dentro casa ha scoppi di rabbia violenti contro la moglie, interpretata da Stefania Rocca. "Queste figure così apparentemente risolte dal punto di vista, sentimentale, matrimoniale, familiare, nascondono dei demoni incredibili dentro. E rivedermi mi ha molto colpito".
"Questo è un film per gli uomini".

pubblicato il 25/11/2016 via
ASKAnews.IT - con video-intervista





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Sab Nov 26, 2016 21:07    Oggetto: L'AMORE RUBATO 2016 - un film CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Rispondi citando



    25 novembre 2016 in occasione della Giornata

    Internazionale
    contro la violenza sulle DONNE.


http://lamorerubato.it/ promo, trama, cast L'AMORE RUBATO

elenco dei cinema italiani, solo mart. 29 e mercoledì 30 novembre






www.facebook.com/lamorenonsiruba streaming 25/11/16 20:30

Cinema Adriano, Roma, red carpet première del mediometraggio






"L'AMORE RUBATO" con i protagonisti all'ANTEPRIMA




_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34445

MessaggioInviato: Sab Nov 26, 2016 21:08    Oggetto: L'AMORE RUBATO di Braschi - F intervista ALESSANDRO PREZIOSI Rispondi citando



ha scritto:






ALESSANDRO PREZIOSI: Non giocate con la gelosia.

... Per gli uomini fragili può diventare un’ossessione.





“Chi si comporta da bestia non va legittimato e non c’è giustificazione per i violenti. Ma state lontane, donne, dai rapporti fatti di tensioni continue, ricatti, allusioni, magari fatte per vincere la noia e l’abitudine”. E’ il messaggio di Alessandro, protagonista del film L’AMORE RUBATO



di Alessandra De Tommasi

Ha un mal di testa fortissimo e tutte le ragioni del mondo per liquidare la chiamata in dieci minuti, ma Alessandro Preziosi resta al telefono un’ora, con la promessa di risentirci, se necessario, perché nel frattempo uno degli operai che stanno lavorando in casa sua ha bisogno di supervisione. “Stanotte ho dormito con la finestra aperta. Mi perdoni, prendo una pillola e ci risentiamo”.

Uomo di parola, richiama dopo pochi minuti e prosegue a parlare con passione.
L’argomento gli sta molto a cuore: la sensibilizzazione per fermare la violenza sulle donne di cui parla il film L’AMORE RUBATO, nelle sale il 29 e il 30 novembre (ne parliamo a pag. 54). Zero tolleranza, zero giustificazioni: Alessandro non ama il grigio anche a costo di sembrare antipatico o brusco. Decide da che parte stare e ci resta con compostezza, al contrario del suo personaggio Luigi, una sorta di maniaco del controllo. Nemmeno con i figli alza la voce per farsi ascoltare.

Cosa vuol dire per lei la paternità?
Per me è un lusso e anche se posso mandare qualcuno ad accompagnare mia figlia a scuola, non lo faccio. Ci tengo che non si senta il contraccolpo di non essere nata in una famiglia nel senso convenzionale del termine”.

Come si vive in una famiglia allargata?
Direi bene.
L’importante è che Andrea Eduardo ed Elena crescano in un ambiente sano. Finora hanno dimostrato di avere le idee chiare. In alcuni tratti mi somigliano, ma forse hanno preso di più dalle rispettive madri, hanno tante passioni e una forte personalità
”.

Come ha fatto sua madre a tener testa a quattro uomini, 3 figli e un marito?
A noi figli ha insegnato l’abc dell’educazione, il rispetto e la delicatezza verso chi è più grande di te o ha bisogno d’aiuto. So che tutto questo sembra fuori moda, ma non lo è. E a volte ci scappava uno scappellotto”.

E suo padre?
E’ un uomo pacato e tranquillo, ci insegnava con l’esempio più che con le parole”.

Sua mamma era casalinga. Oggi le donne spesso lavorano fuori casa. E’ una conquista, secondo lei?
L’indipendenza femminile è necessaria oltre che utile se non indispensabile, oggi, nel bilancio domestico. E’ un dato di fatto, dobbiamo smettere di meravigliarci per la carriera delle donne. E la parità non dev’essere etichettata o evidenziata”.

Quando ha iniziato a interessarsi all’universo femminile?
Fino ai 17 anni le ragazze non m’interessavano proprio, solo dopo ho capito, come dice Alessandro Bergonzoni, che la donna è il sale della vita e rende gustoso quello che è insipido. All’inizio il mio rapporto con loro era platonico, astratto, romanzato: dedicavo loro le poesie senza sfiorarle. Poi è arrivato il momento giusto e si è evoluto, è diventato ciò che deve essere: un incontro tra due esseri diversi, bellissimo a qualunque età”.

Nel film L’AMORE RUBATO, invece, si parla di donne spezzate da uomini violenti. Perché questo film?
Perché la violenza che a volte si nasconde in contesti all’apparenza normali e borghesi dev’essere mostrata. L’amore di cui parla il titolo diventa rubato quando la complicità si trasforma in ossessione, in furto della dignità dell’altro, uno sfogo di nevrosi e stress”.

Quale meccanismo si innesca, allora, nella coppia?
Nel caso del mio personaggio, Luigi, per esempio, si stipula quasi un patto incosciente, una convenzione per cui la donna diventa complice del suo uomo, per paura di perderlo. Leggendo queste storie ho provato un senso di ribrezzo”.

C’entra la gelosia?
Sì, quella che a volte nasce da insicurezze e debolezze, ma poi degenera. In alcuni casi è la donna che la usa per attirare l’attenzione del compagno”.

Le è mai capitato?
Non mi è mai successo che una compagna usasse con me questo atteggiamento, questo amare “sui nervi”, in continua tensione, un ricatto frutto di noia, abitudine o voglia di ravvivare il desiderio sessuale. Quali che siano le motivazioni di questi comportamenti, a monte tutto si può ricondurre all’educazione familiare e scolastica”.

Moltissimi casi di violenza si scatenano quando una donna lascia l’uomo. La fine di un rapporto può davvero scatenare e giustificare tanta rabbia?
La parte dell’animo umano che gestisce i sentimenti, come dice Cartesio, ha una propensione alla distruzione. Ma trovare una causa non serve a niente e trovare una giustificazione è immorale. Chi si comporta da bestia non legittimato. Certo, a chi fa piacere essere mollato? Non vuoi restare solo, hai paura di non trovare un’altra partner e temi tante possibili conseguenze, ma da qui a giustificare le azioni violente di un uomo ce ne passa!”.

Come si possono arginare, secondo lei?
Classificando i comportamenti nella giusta casella, con leggi severe. Ma il passo indispensabile è denunciare. Raccontare queste esperienze, anche attraverso un film, aiuta le vittime a non sentirsi sole. Bisogna tenere una lente d’ingrandimento sempre puntata sul problema”.




F n. 48/2016 – settimanale Cairo Editore; pag. 79 e 80







commenti e rassegna stampa: topic Scusate il ritardo di ALESSANDRO


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 58, 59, 60  Successivo
Pagina 3 di 60

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy