ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

ROMA 21/01 Desk ADRICESTA e BIGLIETTI RIDOTTI per 'LA CORDA'
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Marin@



Registrato: 10/10/04 09:19
Messaggi: 525
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Gen 12, 2017 20:22    Oggetto: ROMA 21/01 Desk ADRICESTA e BIGLIETTI RIDOTTI per 'LA CORDA' Rispondi citando


E' con grande soddisfazione che apro questo topic, per portarvi a conoscenza di una proposta vantaggiosa e riservata nei confronti della Onlus ADRICESTA, ricevuta da parte dell'Associazione Feel che produce lo spettacolo "LA CORDA", per invitarci numerosi alla Prima Nazionale che si terrà a Roma, sabato 21 gennaio dalle ore 21:00, presso la Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica.

Si tratta di un'opera dall'alto valore musicale e culturale, che ha come protagonisti artisti di fama internazionale, un melologo per solisti e orchestra con musiche di Paola Crisigiovanni su testo di Antonio Santilli; e vedrà la partecipazione quale voce recitante di Alessandro Preziosi.

Sì, quasi per ingannare l'attesa di vederlo sul palco dell'Eliseo a febbraio, Mercuzio del "Romeo e Giulietta" di Shakespeare, l'artista ci propone uno spettacolo nuovo e potente: temi fondamentali saranno il ricordo, l’istinto, il terrore, la malinconia e il coraggio.

Eccomi dunque, con Carla e le volontarie, a sollecitare la vostra sempre gradita presenza solidale; pertanto come sempre potrete telefonare o inviare un sms al mio numero 349.4385960 (Marina) per prenotare 1 o più posti, per richiedere informazioni e per conoscere l'ammontare leggerissimo da corrispondere in cambio di ogni biglietto, rivolgendosi poi direttamente al Botteghino per versamento e ritiro. E se preferite scrivere, fatelo tramite "mp" oppure e-mail a gypsophila@alice.it (genziana), ma da subito !

Cominciate a pianificare la vostra adesione e contattateci al più presto possibile, entro la sera di martedì 17, solo così sarete sicuri di trovare ancora biglietti disponibili. Ricordo l'esclusiva assegnata alle Sostenitrici e ai tanti cari Amici dell'ADRICESTA ONLUS, e a tutti gli utenti e i lettori del Forum di Alessandro !

Senza dimenticare di salutarci presso il Desk nel foyer, prima e dopo lo spettacolo, per insieme promuovere i Progetti Benefici.

A PRESTO E GRAZIE ! Rimango in attesa di vostre notizie, baci

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Gio Gen 12, 2017 22:36    Oggetto: SCONTO biglietti AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA Roma LA CORDA Rispondi citando



aggiornamento al mattino di mercoledì 18 gennaio :

STOP ! I BIGLIETTI disponibili tramite L'ADRICESTA

si sono ESAURITI entro la giornata di ieri ! GRAZIE !


Marina vi attenderà al DESK per ritiro dei BIGLIETTI






      biglietti ridotti in esclusiva per La CORDA !

      per lettori e utenti del Forum ADRICESTA !

      telefona Al 3494385960 risponde Marin@ !





L'Auditorium PARCO DELLA MUSICA è a ROMA in viale Pietro de Coubertin 30, nei pressi del Palazzetto dello Sport di v.le Tiziano.

L’Auditorium, situato nel quartiere Flaminio, al Villaggio Olimpico

è facilmente raggiungibile con i seguenti mezzi pubblici:

Autobus
• 910 Capolinea Termini/Piazza Mancini
• 53 Capolinea Piazza Mancini/Largo Chigi
• 982 Capolinea V.le XVII Olimpiade / Stazione Quattro Venti
• 168 168 Capolinea L.go Maresciallo Diaz / Stazione Tiburtina

Tram
• 2 Capolinea P.le Flaminio/P.zza Mancini







Metropolitana
• Metro A fermata Flaminio poi Tram 2
• Ferrovia Roma-Nord fermata Piazza Euclide

Auto
• G.R.A uscita Flaminio Saxa Rubra, direzione Corso di Francia
• Lungotevere Flaminio/v.le Tiziano verso Palazzetto dello Sport

Presso l'Auditorium PARCO DELLA MUSICA c’è ampia possibilità di PARCHEGGIO, con posti riservati ai diversamente abili.






_________________



L'ultima modifica di genziana il Mer Gen 18, 2017 14:33, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Gio Gen 12, 2017 23:13    Oggetto: 21/01/17 LA CORDA voce narrante PREZIOSI, Sala Sinopoli ROMA Rispondi citando







    21:00 ROMA sab. 21 gennaio 2017, Sala Sinopoli

    Auditorium Parco della Musica, in prima nazionale

    "LA CORDA" per solisti e orchestra con musiche di

    Paola Crisigiovanni :: su testo di Antonio Santilli _

    melologo, voce recitante: ALESSANDRO PREZIOSI





        pianoforte : Paola Crisigiovanni
        tromba : Fabrizio Bosso
        sassofoni : Rosario Giuliani
        violino solista : Alessandro Perpich
        soprano : Natalia Pavlova
        tenore e percussioni : Nando Citarella

        Orchestra Sinfonica dei Marsi
        direttore : Massimiliano De Foglio

        acrobata : Valentina D’Angelo
        regia di Emanuele D’Andrea

        Project manager : Cinzia Pace

        Spettacolo prodotto da Antonio Santilli
        organizzato da Associaz. culturale Feel





In uno spazio tutto mentale prendono suono i pensieri del racconto "La corda". Metafora dell'uomo schiavo delle sue stesse paure e delle prigioni del mondo, il protagonista si ritrova improvvisamente legato ad una corda, in una dimensione al di fuori dello spazio e del tempo.
Il ricordo, l'istinto, il terrore, la malinconia e il coraggio: questi i temi portanti del melologo. Il silenzio di un mimo-acrobata in scena, su di una corda, attraverso il movimento, fa vivere al presente il racconto del narratore.
Il sogno e la realtà si presentano musicalmente come sovrapposizione di linguaggi apparentemente molto distanti tra loro; dai richiami sonori del passato alle sospensioni modali, dai ritmi di matrice popolare alle melodie spiegate del bel canto. Entro tali cornici non mancherà la composizione istantanea: l'improvvisazione. Musica, testo e danza a dirci che per i pensieri, le emozioni e la vita non esistono muri, diritti d'appartenenza, tempo e spazio misurabili. E che il cielo dell'universo è nero. E che le stelle le accendiamo noi.



_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Gio Gen 12, 2017 23:34    Oggetto: sabato 21/01/2017 LA CORDA - musiche di Paola Crisigiovanni Rispondi citando



    21:00 ROMA sab. 21 gennaio 2017, Sala Sinopoli

    Auditorium Parco della Musica, in prima nazionale

    "LA CORDA" - melologo per solisti e orchestra con

    musiche di P. Crisigiovanni; testo: Antonio Santilli





Sabato 21 gennaio 2017, ore 21:00, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, si terrà la Prima Nazionale dello spettacolo "LA CORDA" - melologo per solisti e orchestra - con musiche di Paola Crisigiovanni su testo di Antonio Santilli.
Il testo di due brani è stato realizzato da Giampiero Della Torre.
Un'opera dall'alto valore musicale e culturale, che ha come protagonisti artisti di fama internazionale: dall'attore Alessandro Preziosi ai musicisti Fabrizio Bosso (tromba), Rosario Giuliani (sax), Paola Crisigiovanni (pianoforte), Alessandro Perpich (violino), Natalia Pavlova (soprano) e Nando Citarella (voce e percussioni) che si esibiranno insieme all'Orchestra Sinfonica dei Marsi diretta dal M° Massimiliano De Foglio.





(PAOLA CRISIGIOVANNI - foto di Robert Presutti)

Temi fondamentali dello spettacolo: il ricordo, l’istinto, il terrore, la malinconia e il coraggio. Tra il sogno e la realtà, nella dimensione onirica, la musica si presenta come coesistenza e sovrapposizione di linguaggi che per distanze geografiche, temporali e socio-culturali hanno mantenuto collocazioni lontanissime. Il protagonista del melologo si ritrova improvvisamente legato ad una corda, in una dimensione al di fuori dello spazio e del tempo, senza punti di riferimento, avvolto dal nero della notte: il suono delle parole si insegue con quello della musica, dai richiami sonori del passato alle sospensioni modali, dai ritmi di matrice popolare alle melodie spiegate del bel canto. Nella musica di Paola Crisigiovanni diverse strutture, forme, armonie e sonorità vengono sovrapposte, mescolate e lavorate in modo tale da generare la compresenza di più mondi musicali. I brani utilizzano la scrittura improvvisativa del jazz e si lasciano permeare da temi popolari. Il testo, realizzato dall'autore Santilli è un continuo alternarsi di emozioni che trascinano lo spettatore nei panni del protagonista con un sorprendente finale che lascerà il pubblico senza fiato.




(FABRIZIO BOSSO)

        Lo spettacolo è prodotto da Antonio Santilli e organizzato

        dall'Associazione culturale FEEL "love for culture" - Roma.


L'ADRICESTA Onlus ringrazia l'Associazione FEEL, per la cortesia riservataci,
nell'agevolazione concernente la riduzione sul costo del biglietto, prenotiamo!






        (ROSARIO GIULIANI)

_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Ven Gen 13, 2017 02:36    Oggetto: LA CORDA, melologo prodotto dall'Assoc. Culturale FEEL, Roma Rispondi citando



ha scritto:




L’AQUILA: ARTISTI LOCALI SUL PALCO A ROMA


    sabato 21 gennaio, rappresentazione dello

    spettacolo "LA CORDA" in Prima Nazionale


Si terrà sabato 21 gennaio alle 21, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di ROMA, la Prima Nazionale dello spettacolo “LA CORDA”, melologo per solisti e orchestra con musiche di Paola Crisigiovanni su testo di Antonio Santilli. Si tratta di uno spettacolo con molti aquilani e marsicani impegnati. Un’opera dall’alto valore musicale e culturale, che ha come protagonisti artisti di fama internazionale: dall’attore Alessandro Preziosi ai musicisti Fabrizio Bosso (tromba), Rosario Giuliani (sax), Paola Crisigiovanni (pianoforte), Alessandro Perpich (violino), Natalia Pavlova (soprano), Nando Citarella (voce e percussioni), Fabio Colella (batteria) e Fabrizio Pierleoni (basso) che si esibiranno insieme all’Orchestra Sinfonica dei Marsi diretta da Massimiliano De Foglio. Il testo di due brani è stato realizzato da Giampiero Della Torre. Temi fondamentali dello spettacolo: il ricordo, l’istinto, il terrore, la malinconia e il coraggio. «Tra il sogno e la realtà, nella dimensione onirica», dicono gli organizzatori, «la musica si presenta come coesistenza e sovrapposizione di linguaggi che per distanze geografiche, temporali e socio-culturali hanno mantenuto collocazioni lontanissime. Il protagonista del melologo si ritrova improvvisamente legato ad una corda, in una dimensione al di fuori dello spazio e del tempo, senza punti di riferimento, avvolto dal nero della notte: il suono delle parole si insegue con quello della musica, dai richiami sonori del passato alle sospensioni modali, dai ritmi di matrice popolare alle melodie spiegate del bel canto. Nella musica di Paola Crisigiovanni diverse strutture, forme, armonie e sonorità vengono sovrapposte, mescolate e lavorate in modo tale da generare la compresenza di più mondi musicali».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO edizione L'Aquila pagina 21; martedì 3 gennaio 2017






_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Marilina



Registrato: 25/11/11 16:51
Messaggi: 3591
Residenza: OLBIA

MessaggioInviato: Ven Gen 13, 2017 22:09    Oggetto: Rispondi citando


ah se solo fossero piu' semplici per me gli spostamenti e poter avere i permessi lavorativi necessari per riuscire a raggiungervi Crying or Very sad
Sicuramente non avrei perso un'occasione come questa Rolling Eyes Wink
non ho dubbi che sarà un magnifico evento!
Very Happy Very Happy Very Happy
_________________


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Dom Gen 15, 2017 06:06    Oggetto: SCONTO biglietti AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA Roma LA CORDA Rispondi citando



VENITE ALLO SPETTACOLO TRAMITE L'ADRICESTA !

prenotare BIGLIETTI è semplice: costo ridottissimo !

versamento e RITIRO biglietti AL DESK ADRICESTA !






per favore affrettatevi a contattarci, entro questa sera di martedì 17, solo così sarete sicuri di trovare ancora biglietti scontatissimi e posti disponibili; ricordo l'esclusiva assegnata alle Sostenitrici e ai tanti cari Amici dell'ADRICESTA ONLUS, e a tutti gli utenti e i lettori del Forum di Alessandro, dall'Associazione Culturale Feel, organizzatrice de "LA CORDA", che ringraziamo per la cortesia riservataci, nell'agevolazione concernente la riduzione del costo.


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Mer Gen 18, 2017 14:23    Oggetto: ESAURITI I BIGLIETTI tramite ADRICESTA ONLUS per 'LA CORDA' Rispondi citando



STOP ! I BIGLIETTI disponibili tramite L'ADRICESTA

si sono ESAURITI entro la giornata di ieri ! GRAZIE !


Marina vi attenderà al DESK per ritiro dei BIGLIETTI





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Mer Gen 18, 2017 15:58    Oggetto: ROMA 21/01 Desk ADRICESTA parte nuovo TESSERAMENTO Anno 2017 Rispondi citando



un'annotazione, rivolta ai generosi Sostenitori e Sostenitrici che

stanno per rinnovare il versamento, per continuare ad esserci al

fianco dell'ADRICESTA ONLUS o a chi abbia intenzione di aderire

in questo nuovo ANNO 2017 in favore dei Bambini Ospedalizzati


presso il Desk ADRICESTA nel foyer - prima e dopo "LA CORDA"

potremo donare per essere Sostenitori per un anno! non esitate!






_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Gio Gen 19, 2017 17:10    Oggetto: ROMA 21/01/17 LA CORDA prima nazionale al PARCO DELLA MUSICA Rispondi citando










    pochi giorni alla Prima nazionale de "LA CORDA"

    Valentina D'Angelo durante le prove acrobatiche



(foto: Tony Collins Photographer)
_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Gio Gen 19, 2017 17:36    Oggetto: ROMA sala Sinopoli, 21/01/17 LA CORDA di PAOLA CRISIGIOVANNI Rispondi citando



ha scritto:



ROMA _ All’Auditorium la prima assoluta per lo

spettacolo
LA CORDA: parla Paola Crisigiovanni








Jazz Agenda incontra la pianista e compositrice PAOLA CRISIGIOVANNI, autrice delle musiche dello spettacolo LA CORDA con il testo di Antonio Santilli, che sarà in scena all’Auditorium Parco della Musica il 21 gennaio insieme a grandi nomi: Alessandro Preziosi, Fabrizio Bosso, Rosario Giuliani, Alessandro Perpich, Natalia Pavlova, Nando Citarella, Fabio Colella e Fabrizio Pierleoni insieme all’Orchestra Sinfonica dei Marsi diretta da Massimiliano De Foglio. Paola Crisigiovanni ci ha raccontato questo progetto

LA CORDA: un titolo particolare per uno spettacolo che si presenta come un melologo.

Il titolo LA CORDA è stato ciò che ha generato in me una grande curiosità mentre leggevo alcuni scritti di Antonio Santilli, autore del testo e produttore di questo spettacolo. Prima di iniziare la lettura di questo racconto mi sono chiesta cosa potesse seguire a quel titolo. La corda come fune, come corda di uno strumento musicale, come ricordo di gioco d’infanzia, una condanna, un’ancora di salvezza o cos’altro? In realtà, nel silenzio che è in coda ad ogni ultima pagina di un racconto, realizzai che poteva essere tutto ciò che mi ero domandata e altro ancora. LA CORDA è in definitiva una metafora di un uomo schiavo della sua mente, dei suoi ricordi, del proprio passato e delle paure per il futuro. Un uomo che all’improvviso si ritrova solo, senza riferimenti spazio-temporali, nell’oscurità, a cercare di capire se sia ancora vivo o già morto, se stia sognando o sia cosciente, se ha in mano la propria vita o se quest’ultima stia finendo. Il protagonista è un uomo che ha come unica percezione sensoriale quella delle proprie mani legate ad una corda. Il collegamento con il suono, con la musica che potesse rappresentare un susseguirsi così veloce e folle di stati emotivi, è stato per me istantaneo. Da qui l’idea di farne un Melologo.”

Come nasce la collaborazione con i protagonisti?

La collaborazione con Antonio Santilli nasce nel 2012, nell’ambito di un altro mio progetto musicale da lui prodotto. Siamo subito diventati amici: lui è anche uno studioso della fisica e dell’astronomia e i suoi scritti hanno ispirato molte mie composizioni. Fabrizio Bosso l’ho incontrato per la prima volta molti anni fa. Seguivamo entrambi dei corsi a Bologna, finanziati dalla Comunità Europea; io studiavo arrangiamento e composizione con George Russell e Kenny Wheeler, lui era nella classe di tromba diretta da Kenny Wheeler. Era un ragazzino eppure già il suo talento lo metteva al di sopra di tutti gli altri musicisti. Io rimasi estasiata quando lo sentii suonare per la prima volta. Poi lui sentì un mio pezzo e mi chiese lo spartito. Lo eseguì con il suo quintetto di allora. Poi ci siamo rincontrati dopo molti anni ed ho avuto ancora l’onore di scrivere e suonare con lui. E’ un piacere immenso scrivere musica sapendo che sarà Fabrizio Bosso ad eseguirla e ad impreziosirla con le sua musica improvvisata. Con Nando Citarella lavoro da molti anni. E’ un musicista, un amico che mi ha insegnato molto. La sua profonda conoscenza della musica popolare, della tradizione partenopea e del Mediterraneo credo abbia arricchito molto la mia scrittura. E’ una persona speciale, con un’energia straordinaria. Con il soprano Pavlova, splendida voce, ho realizzato un’opera andata in scena alla Tchaikovsky Chamber Hall di Mosca: “L’ultimo sogno di Fellini”, attualmente stiamo lavorando su un nuovo progetto da portare in tournée nei principali Teatri di Mosca e San Pietroburgo. Alessandro Perpich, violinista e musicista superlativo, è un collega con il quale ho suonato in molti concerti. Virtuoso e profondo conoscitore della musica occidentale, ha una facilità interpretativa, analitica e tecnica che lo rende assolutamente unico nello stile. Con Rosario Giuliani non ho avuto ancora l’onore di condividere il palco, ma seguo la sua musica da tanto. Ho sperato immediatamente, dalle prime sue note che ho ascoltato, in una collaborazione con lui… ora mancano ormai pochi giorni.... L’incontro con Alessandro Preziosi è stato davvero la cornice migliore che si potesse sperare per questa prima assoluta. La sua arte, la sua presenza scenica ed esperienza sono una garanzia che le parole arrivino dritte al cuore dello spettatore.

I musicisti coinvolti provengono da mondi musicali molto diversi.

Ho cercato appositamente musicisti che abbiano percorsi artistici molto diversi tra loro perché, probabilmente a causa dell’amore che ho sviluppato nel corso della mia vita e dei miei studi musicali nei confronti della musica tout court, mi ritrovo a scrivere entro strutture e linguaggi che non amano i confini tra i generi. I miei studi sono stati di tipo classico, in conservatorio. Di poco successivi, nelle stesse aule, quelli del jazz. Studiavo la composizione classica mentre facevo gli arrangiamenti per big band. Insomma trovo che aprire delle finestre d’improvvisazione jazz entro strutture ben definite appartenenti ad una cultura diremmo occidentale, con richiami alla musica etnica o del bel canto operistico appartenga al mio modo di sentire la musica. Quelle finestre alla fine diventano le colonne portanti di ogni composizione.”

Si tratta di una prima assoluta: quale tipo di concept compositivo hai sviluppato?

La musica di quest’opera è quanto non detto, ma espresso comunque dal racconto. La musica sarà il sonno ristoratore del protagonista, sarà il ritmo del suo battito cardiaco. Tra il sogno e la realtà, tra coscienza e dimensione onirica i brani si susseguono e incatenano nella sovrapposizione di linguaggi molto distanti tra loro. Sospensioni modali si agganciano a sezioni dove il contrappunto è sovrapposto a degli ostinati ritmici che rimandano ad una tradizione mediterranea popolare; all’interno di un lied si fa spazio una ballad; attorno a un blues fa da cornice un Bolero per violino e orchestra. L’improvvisazione è la composizione istantanea su quanto fissato dalle forme scritte, è il “qui ed ora” sovrapposto alla memoria della musica composta nei secoli passati. Su degli impianti tonali lo spazio lasciato alla libertà improvvisativa darà luogo alla compresenza di mondi musicali diversi senza l’esigenza di trascinare l’uno nell’altro.

Quali sentimenti e sensazioni pensi che questo spettacolo susciterà nel pubblico?

E’ questa una domanda a cui non è facile rispondere. Credo che ogni individuo sia unico e irripetibile e le emozioni, sebbene l’uomo abbia inventato un codice di comunicazione che può rendere spiegabili e riconoscibili gli infiniti stati d’animo, nessuno sa esattamente quello che un'altra persona provi davvero dentro di sé. Spero che l’ascoltatore vibri in qualche modo insieme all’energia di tutti gli artisti sul palco. Spero che ci si riconosca nei momenti di gioia, di paura, di coraggio. Spero che senta di appartenere alla stessa storia, allo stesso mistero che è la vita. Spero che la musica, lo spettacolo, compiano il loro compito; quello di unire, abbattere i muri e soprattutto mi auguro che tanto gli artisti sul palco quanto gli spettatori escano con un senso di benessere dalla sala. Aggiungo, come abbiamo già scritto nella presentazione dello spettacolo, che l’universo è nero. E che le stelle le accendiamo noi.”


ven. 13 Gennaio 2017, intervista pubblicata via www.JAZZagenda.it





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Ven Gen 20, 2017 16:47    Oggetto: ROMA Sala Sinopoli 21/01/17 LA CORDA con ALESSANDRO PREZIOSI Rispondi citando



ha scritto:




L’EVENTO da non perdere nel WEEKEND _ "LA CORDA"

Incontro insolito tra un attore di talento e il grande jazz

Assoli straordinari e parole coinvolgenti, per emozionare




            PREZIOSI per VOCE e SAX


In Prima Nazionale, il melologo LA CORDA andrà in scena domani con un nutrito cast che, tra gli altri, vanta i musicisti Fabrizio Bosso alla tromba, Rosario Giuliani al sassofono, Paola Crisigiovanni, anche autrice delle musiche al pianoforte e Alessandro Preziosi, voce recitante.

La sua presentazione?
«Immagino lo spettacolo come un caleidoscopio di emozioni, che coinvolge tutti i sensi, una camera buia attraversata da suoni e parole».

Cosa le ha fatto dire sì?
«Il confronto con jazzisti di talento è sempre un richiamo irresistibile, ho ceduto perché sono un pessimo pianista jazz e per l’immenso amore verso il genere. Partecipare è un grande lusso».

L’elemento di maggior impatto?
«La musica, con assoli straordinari. Un fil rouge tra parole e note coinvolgerà il pubblico, che ascolterà emozioni accompagnate da una colonna sonora».

Sul palco, le paure dell’uomo
«Stati d’animo necessari per ritrovare pace e tranquillità, al buio si guarda meglio dentro se stessi».

Le sue?
«L’acqua fredda, resto mezz’ora a guardare il mare, poi però mi tuffo e godo. Le insicurezze sono tante, bisogna capirle e affrontarle con coraggio».

Il cielo dell’universo è nero e le stelle le accendiamo noi, in che modo?
«La luminosità del cielo è data dai buoni pensieri e propositi, quelli che ti fanno vedere le stelle anche di giorno».

Il 16 marzo sarà al cinema con"Classe Z", di Guido Chiesa.
«È un lavoro che prende spunto dalla riforma della scuola, quella che ha diviso gli studenti in universitari di serie A e B. Racconta la storia di cinque ragazzi che, partendo da meno zero, arrivano a sostenere la maturità. Un percorso di consapevolezza e crescita».

A febbraio sarà Mercuzio in ROMEO E GIULIETTA, all’Eliseo. Lei cos’ha capito dell’amore?
«Bisogna essere onesti e farsi trovare pronti. Per dirla con Shakespeare, se Amore è brutale con te, sii brutale con Amore».


di Tiziana Boldrini - © RIPRODUZIONE RISERVATA



LEGGO edizione ROMA – Weekend pagine 20-21 - venerdì 20 gennaio 2017





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Sab Gen 21, 2017 15:48    Oggetto: ROMA 21/01/17 melologo LA CORDA Parco Musica - Sala Sinopoli Rispondi citando



ha scritto:



Parco della Musica – Stasera debuttaLA CORDA, spettacolo onirico accompagnato dall’Orchestra Sinfonica dei Marsi e strumentisti come Bosso e Citarella - Roma, Sala Sinopoli



Prosa, danza e musica con la voce guida di Preziosi



Sarà la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma ad ospitare stasera alle 21 la Prima Nazionale delLA CORDA”, spettacolo tra prosa, danza e musica per solisti e orchestra con musiche di Paola Crisigiovanni su testo di Antonio Santilli. Il ricordo, l’istinto, il terrore, la malinconia e il coraggio, questi i tempi fondamentali dello spettacolo che avrà come protagonisti diversi artisti di fama internazionale: dall’attore Alessandro Preziosi ai musicisti Fabrizio Bosso (tromba), Rosario Giuliani (sax), Paola Crisigiovanni (pianoforte), Alessandro Perpich (violino), Natalia Pavlova (soprano), Nando Citarella (voce e percussioni), Fabio Colella (batteria) e Fabrizio Pierleoni (basso), che si esibiranno insieme all’Orchestra Sinfonica dei Marsi diretta dal Maestro Massimiliano De Foglio.

E’ uno spettacolo che vede il suo protagonista, Preziosi, quasi in bilico in un continuo rimbalzare tra sogni e realtà – ci ha detto l’autore Antonio Santilliin scena i sogni verranno rappresentati attraverso la musica mentre la realtà emergerà grazie alla prosa di Alessandro e alla danza di una ballerina. E’ una nuova formula di spettacolo che stiamo sperimentando e in cui crediamo molto”.
Al centro dello spettacolo – continua Santillic’è la storia di un uomo che si sveglia legato, appeso ad una corda nel buio, e che tra sogno e realtà, tra istinto e ragione, affronterà i temi della speranza, del ricordo di quanto aveva prima, dei tanti rimpianti legati ala sua famiglia. Alla fine si capirà che il tutto è una metafora di un qualcosa che tutti noi sperimentiamo nella vita. Dopo Roma porteremo questo spettacolo in tournée in Italia e probabilmente anche all’estero”.

Considero il mio intervento come un intervallo, un passaggio tra grandi momenti musicali – ci ha detto Alessandro Preziosiil piacere e l’entusiasmo che ho verso questo progetto nasce proprio dalla grande originalità di questo spettacolo. Trovarmi ad essere in qualche modo il portatore di un racconto tra realtà e sogno, accompagnato da una colonna sonora e da musicisti d’eccezione è per me una bella opportunità artistica e professionale. Solitamente cerco quando recito di avere un’impostazione molto musicale e questo spettacolo è il contesto perfetto per provare al meglio queste mie caratteristiche. Trovo che il testo infine, sia di presa immediata, insomma, non vedo l’ora di caderci dentro. E’ uno spettacolo di musica, danza e prosa apprezzabile realmente da tutti”.


di Fabrizio Finamore- © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL TEMPO - Cultura & Spettacoli - Roma, pagina 22; sab. 21 gennaio 2017





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Sab Gen 21, 2017 16:14    Oggetto: LA CORDA, melologo prodotto da Antonio Santilli autore testi Rispondi citando



ha scritto:



Partecipa all’evento l’Orchestra Sinfonica dei Marsi diretta dal maestro De Foglio


      Un racconto in musica con Preziosi e Bosso


Il melologo di Santilli e Crisigiovanni stasera al Parco della Musica di Roma

Prosegue l’iniziativa del Centro in collaborazione con l’Istituto di Avezzano.



ROMA Un melologo – una sorta di racconto in musica – per vivere passato, presente e futuro attraverso i pensieri predominanti della mente. La Prima Nazionale dello spettacolo, basato sul testo di Antonio Santilli e sulla musica della pianista Paola Crisigiovanni, è prevista per questa sera alle 21, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, con la partecipazione di grandi nomi del mondo dello spettacolo: dall’attore Alessandro Preziosi ai musicisti Fabrizio Bosso (tromba), Rosario Giuliani (sax), Alessandro Perpich (violino), Natalia Pavlova (soprano), Nando Citarella (voce e percussioni), Fabio Colella (batteria) e Fabrizio Pierleoni (basso).
Motivo d’orgoglio per il nostro territorio è la partecipazione allo spettacolo dell’Orchestra Sinfonica dei Marsi, che nasce dalla fusione dell’Orchestra di fiati “Leoncini d’Abruzzo” e dalla Sinfonica della Diocesi di Avezzano diretta dal maestro Massimiliano De Foglio. Il testo di due brani è stato realizzato da Giampiero Della Torre, leader dei Toromeccanica. Secondo la Crisigiovanni, come ha riferito a Jazz Agenda, «LA CORDA è una metafora di un uomo schiavo della sua mente, dei suoi ricordi, del proprio passato e delle paure per il futuro. Un uomo che, all’improvviso, si ritrova solo, senza riferimenti spazio-temporali, nell’oscurità, a cercare di capire se sia ancora vivo o già morto, se stia sognando o sia cosciente, se ha in mano la propria vita o se quest’ultima stia finendo. Il protagonista è un uomo che ha come unica percezione sensoriale quella delle proprie mani legate ad una corda». La pianista ha spiegato che «la collaborazione con Antonio Santilli nasce nel 2012, nell’ambito di un altro mio progetto musicale da lui prodotto. Siamo subito diventati amici: lui è anche uno studioso della fisica e dell’astronomia e i suoi scritti hanno ispirato molte mie composizioni e quest’intesa sarà chiara a chiunque dopo aver visto lo spettacolo».
Il testo di Santilli è pieno di emozionanti colpi di scena, che portano lo spettatore a immedesimarsi con il protagonista e la musica creata dalla Crisigiovanni non manca di nulla nell’accompagnare questo viaggio ai limiti del realistico, in cui il suono delle parole si insegue con quello della musica, dai richiami sonori del passato alle sospensioni modali, dai ritmi di matrice popolare alle melodie spiegate del bel canto. Sono, infatti, molti i generi musicali che Crisigiovanni include nella sua composizione: la musica classica viene movimentata dal jazz e il tutto è infine contaminato da quel tanto di musica etnica quanto basta. La pianista afferma che «la musica sarà il sonno ristoratore del protagonista, sarà il ritmo del suo battito cardiaco». E aggiungeremo anche il suo conforto, in ciò che dovrà affrontare: un’avventura sospesa tra oblio e ricordo, in cui spesso terrore e malinconia prenderanno il sopravvento, emozioni davanti alle quali non si può scappare, fino a un finale mozzafiato. «Ciò che spero», precisa la Crisigiovanni, «è che lo spettatore senta di appartenere alla stessa storia, allo stesso mistero, che è la vita. Spero che la musica, lo spettacolo, compiano il loro compito: quello di unire, abbattere i muri e, soprattutto, mi auguro che tanto li artisti sul palco, quanto gli spettatori escano con un senso di benessere dalla sala. Aggiungo, come abbiamo già scritto nella presentazione dello spettacolo, che l’universo è nero. E che le stelle le accendiamo noi».


Giulia Serafini - Americo Tarquini - Loreto Di Renzo - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giornale studenti : Liceo Classico Torlonia

IL CENTRO ed. AQ - Avezzano; Marsica pag. 22 - sab. 21 gennaio 2017





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33390

MessaggioInviato: Sab Gen 21, 2017 17:18    Oggetto: LA CORDA, melologo con PREZIOSI, musiche PAOLA CRISIGIOVANNI Rispondi citando



ha scritto:



Preziosi, Bosso & C. un esperimento tra lacci e libertà


In scena «LA CORDA» di Antonio Santilli musica classica e jazz, recitazione e pittura



Un uomo dai polsi legati vive un alternarsi di ragione e istinto, sogno e realtà. A dare voce a quell’uomo è Alessandro Preziosi, anche se la costrizione fisica è affidata all’interpretazione simbolica di una danzatrice. I suoi movimenti sul palcoscenico raccontano la coercizione dei legacci, lo sforzo per liberarsene, l’anelito di libertà.
«La disperazione e la fuga, la consapevolezza che a volte le decisioni drastiche portano bene, nonostante la fatica che costano» spiega Antonio Santilli, autore de «LA CORDA», stasera alle 21 a Roma, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium.
«Un melologo per solisti e orchestra» recita la presentazione. Un singolare incontro fra la voce dell’attore allo spericolato inseguimento di una trama a tratti onirica, la tromba di Fabrizio Bosso, il sax di Rosario Giuliani, il piano di Paola Crisigiovanni anche compositrice delle musiche originali, Alessandro Perpich violino, Natalia Pavlova soprano, Nando Citarella voce e percussioni, Fabio Colella alla batteria e Fabrizio Pierleoni basso.
Di scena anche l’Orchestra Sinfonica dei Marsi diretta da Massimiliano De Foglio. «Il mio pensiero va al mio Abruzzo — sottolinea Santilli, nativo di Avezzano, cui si è affiancato per due brani Giampiero Della Torre della band Toromeccanica —. A quella terra sofferente dedico il nostro spettacolo».

«Non esiterei a definirlo un esperimento — precisa l’autore —, perché raramente si vedono tante espressioni artistiche riunite nello stesso momento. Non manca la pittura: un’opera del maestro Carmine Di Pietro, anche lui attivo in Abruzzo. La musica classica convive con fusion, jazz e melodie popolari, ad accompagnare soprattutto i momenti sognanti. Quelli durante i quali il protagonista costruisce la sua possibile fuga. Avvolto dal nero della notte, egli alterna il ricordo con il terrore, la malinconia, il coraggio. Trasmette i suoi sentimenti al pubblico che viene coinvolto fino ad un punto finale di non ritorno di cui non voglio anticipare i contenuti».
Prosegue: «Con molti degli artisti avevo già collaborato. Con Alessandro Preziosi è la prima volta ma ho trovato in lui prontezza e disponibilità. Proprio le tante anime dello spettacolo consentono di avvicinare un pubblico vasto, dai cultori della classica, che ritroveranno pagine musicali fra le più note, agli amanti del jazz specialmente d’improvvisazione e del teatro di prosa».

Lo spettacolo è prodotto da Antonio Santilli e organizzato dall’Associazione Culturale «Feel».


Laura Martellini © RIPRODUZIONE RISERVATA

CORRIERE DELLA SERA ed. Roma Spettacoli pag. 13, sab. 21 gennaio 2017





_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati